Home Tags Spezie

Sei nella sezione: Spezie

Le spezie sono prodotti alimentari vegetali essiccati, estratti da parti della pianta come il fiore (chiodo di garofano), le bacche (pepe nero), la corteccia (cannella), i semi (cumino) e la radice (zenzero) che, grazie alla loro azione aromatizzante, rappresentano un ingrediente presente sulle nostre tavole da millenni.

Spesso però ci si dimentica che oltre a fornire gusto alle pietanze, vantano numerose proprietà che le rendono utilizzabili in numerossisime condizioni fisiologiche e/o patologiche, spesso addirittura in sinergia coi farmaci, come l’infiammazione, l’iperglicemia, le difficoltà digestive, il dolore e molto altro.

Dal punto di vista nutrizionale e salutistico è sempre consigliabile l’utilizzo delle spezie in cucina allo scopo di accentuare l’aroma della pietanza, senza dover eccedere con la quantità di sale, grassi, o zucchero riducendo di conseguenza l’aggiunta di elevate quantità di sodio e di calorie extra. Vediamo di seguito una sintesi delle proprietà delle principali spezie utilizzate a tavola:

Spezia: Proprietà:
Anice stellato Antibiotico, antiossidante, antimicotico e antibatterico
Cannella Ipoglicemica, antimicrobica, antiossidante, agisce nel ridurre il colesterolo totale, i trigliceridi e la pressione arteriosa
Cardamomo Antiemetico, digestivo e antinfiammatorio
Chiodi di garofano Antinfiammatori e antidolorifici
Cumino Digestivo, depurativo e disinfettante
Curcuma Antinfiammatoria, disintossicante epatica, antidolorifica e antidegenerativa
Noce moscata Antidolorifica e aumenta la pressione sanguigna
Pepe nero Facilita la digestione, aumenta l’assorbimento della curcumina e antiossidante
Peperoncino Vasodilatatore, analgesico, digestivo, tonificante e favorisce il controllo dell‘appetito: 1 mg di peperoncino abbassa la grelina, l’ormone della fame, aumentando il senso di sazietà
Vaniglia Antisettica, calmante e antiossidante
Zafferano Contiene quercitina (flavonoide) e crocina (carotenoide) che aumentano la fluidità del sangue e abbassano il colesterolo
Zenzero Antinfiammatorio, digestivo, antiemetico, antiossidante e vasodilatante

 
Ecco qualche consiglio per utilizzare le spezie nel quotidiano:

  • Caffè aromatizzato al cardamomo: pestate con un mortaio qualche cucchiaio di buona miscela di caffè insieme a tre semi di cardamomo, fino ad ottenere una polvere sottile e omogenea;
  • Acqua aromatizzata alla zenzero: sbucciate e tagliate a fettine un pezzetto di radice di zenzero e, immerso in acqua, lasciatelo riposare in frigorifero tutta la notte. Potete aggiungere a piacere anche frutta, erbe aromatiche e verdure;
  • Se volete assimilare al meglio le proprietà della curcumina, il principio attivo della curcuma, ricordatevi di abbinarla al pepe nero;
  • Per ridurre l’indice glicemico della vostra macedonia o di un frullato, aggiungete un cucchiaino di cannella in polvere!

Grazie ai principi attivi presenti nelle varie spezie è bene ricordare che è importante farne un uno appropriato perché un abuso può risultare molto pericoloso per la nostra salute. Ne è un esempio la noce moscata, fonte di miristricina ed elemicina che, a dosi eccessive può causare addirittura allucinazioni!

Immagine con chiodi di garofano sopra una ciotola di legno

I chiodi di garofano: le proprietà curative

Il chiodo di garofano è una spezia che gode di tante proprietà benefiche per la salute. Vediamo quali sono e alcuni consigli per utilizzarlo...