Home Tags Legumi

Sei nella sezione: Legumi

I legumi sono un alimento dall’ottimo profilo nutrizione; altamente nutrienti, ricchi di fibre, amido resistente, zinco, ferro e vitamine del gruppo B, rappresentano una delle migliori fonti di proteine vegetali e andrebbero assunti almeno 2-3 volte alla settimana per limitare il consumo della carne. Grazie all’elevato apporto di fibre (sia solubili che insolubili) presentano un’azione protettiva sulla funzionalità intestinale e, rallentando l’assorbimento di zuccheri e grassi, contribuiscono a modulare i livelli di glicemia e di colesterolo.

Le fibre solubili e l’amido resistente presente nei legumi, una volta raggiunto il colon, nutrono la flora batterica che vi risiede agendo così da prebiotici, migliorando la salute intestinale e riducendo il rischio di cancro del colon. Inoltre, la presenza di elevate quantità di fibre e proteine ha il vantaggio di aumentare il senso di sazietà (fattore che può favorire la perdita di peso), ridurre la glicemia e migliorare la sensibilità all’insulina.

Tuttavia, come molti altri alimenti vegetali, contengono anche i cosiddetti anti-nutrienti, sostanze che possono comprometterne il valore nutrizionale, interferendo con la digestione e l’assorbimento dei nutrienti:

  • Acido fitico: riduce l’assorbimento di ferro, zinco e calcio, aumentando nel tempo il rischio di carenze di minerali. Per ridurre il contenuto di acido fitico vi sono diverse strategie tra cui l’ammollo a lungo, la germinazione e la fermentazione;
  • Lectine: si tratta di proteine che resistono al processo di digestione e che sembrerebbe possano causare alla lunga il danneggiamento delle cellule che rivestono il tratto digerente. L’ammollo per una notte e l’ebollizione per almeno 10 minuti, sono i due processi che degradano le lectine;
  • Saponine: gruppo eterogeneo di sostanze nutritive, resistenti alla digestione e che, come le lectine, risultano associate all’aumento della permeabilità intestinale (leaky gut). L’ammollo, la fermentazione e la germinazione sono i meccanismi che riducono il contenuto di saponine nei legumi.

Un “effetto collaterale” che spesso penalizza il consumo dei legumi è la flatulenza, problema causato da alcuni zuccheri fermentescibili, i galattooligosaccaridi, presenti nelle bucce e che non vengono digeriti a livello intestinale. Il problema può tranquillamente essere risolto “passando” i legumi con un passaverdure, separando ed eliminando così le bucce. Altro trucco è scegliere di consumare i legumi decorticati, privati così della buccia!

Secondo i LARN 2014 (Livelli di Assunzione di Riferimento di Nutrienti ed energia per la popolazione italiana) la porzione di legumi freschi è pari a 150 g, 50 g per quelli secchi, sempre 50 g è la porzione delle farine di legumi, mentre 100 g per i prodotti a base di soia (ad es. tofu e tempeh).

Fagioli di soia verde in un recipiente

Edamame, antiossidanti e nutrienti: ecco proprietà, uso e controindicazioni dei fagioli di soia

Gli edamame sono un concentrato di bontà e di salute, principi della tradizione culinaria orientale, non ancora molto conosciuti in quella mediterranea. Vediamone le...
Lupini in una ciotola sopra un tavolo

Lupini e diabete: come agiscono e perché aiutano

Negli ultimi anni i lupini, legumi per lungo tempo dimenticati, sono tornati alla ribalta per la loro capacità di rappresentare un delizioso e saziante...
Tavola piena di ciotole di legumi di vario tipo

Come introdurre i legumi nella dieta: perché portarli a tavola e 10 consigli per...

Ricchi di proprietà nutrizionali, i legumi devono essere introdotti abitualmente nella nostra alimentazione. Vediamo perché sono così importanti per la salute e come mangiarli...
Immagine di arachidi con guscio poste in una ciotola di legno

10 idee per usare le arachidi nelle ricette

Le arachidi possono essere usate come snack o da accompagnamento agli aperitivi e come ingrediente di una ricetta di origine americana: il burro di...
Ceci secchi dentro una ciotola e sfusi sopra un tavolo

10 ricette per usare i ceci in cucina

Alimento completo dal punto di vista nutrizionale, i ceci svolgono un importante azione per la salute del cuore e contro il colesterolo. Scopriamo come...
Immagine di fave fresche sopra una ciotola di coccio

10 ricette per usare le fave in cucina

Un legume primaverile che è possibile trovare tutto l’anno in forma essiccata. Le fave sono molto versatili e salutari per questo vale la pena...
Immagine di germogli di soia sopra un piatto

Germogli di soia: proprietà, calorie, benefici e controindicazioni

I germogli di soia crudi o cotti hanno proprietà benefiche per il nostro organismo. Aiutano ad abbassare il colesterolo, sono utili in menopausa e...
Immagine di lupini posti sopra un piatto

Lupini: antichi legumi dalle eccellenti proprietà

Nutrienti ed energetici, i lupini venivano utilizzati dai nostri antenati nell’alimentazione per l’alto potere saziante e i suoi numerosi benefici. Scopriamo tutte le proprietà...
Immagine di baccelli di pisellini freschi in una cesta di vimini

Piselli, diuretici e molto digeribili: ecco proprietà, benefici e controindicazioni

Ricchi di fibre e poveri di calorie, i piselli sono legumi molto digeribili e utili per stabilizzare la glicemia e i livelli di colesterolo...
Fave fresche in un contenitore colorato di verde

Fave, fresche o secche sono ricche di benefici: ecco proprietà, usi e controindicazioni

Fresche o secche, le fave sono ricche di nutrienti, soprattutto proteine, ferro e fibre. Vediamo quali sono i benefici delle fave e le controindicazioni...