Home Alimentazione Proprietà degli alimenti Piselli, diuretici e molto digeribili: ecco proprietà, benefici e controindicazioni

Piselli, diuretici e molto digeribili: ecco proprietà, benefici e controindicazioni

Ultima modifica:25 Ottobre 2021

0

Ricchi di fibre e poveri di calorie, i piselli sono legumi molto digeribili e utili per stabilizzare la glicemia e i livelli di colesterolo nel sangue. Scopriamo le caratteristiche nutrizionali e tutti i benefici dei piselli.

I piselli sono alimenti appartenenti alla famiglia dei legumi, dal colore verde e la forma tonda, contenuti nei baccelli di una pianta erbacea ed annuale dal nome scientifico Pisum Sativum, che appartiene alla famiglia delle Fabacee.

Immagine di baccelli di pisellini freschi in una cesta di vimini

Esistono diverse varietà di piselli, come i piselli rampicanti, i piselli nani, i piselli mezzarama e la varietà mangiatutto o taccole. Tra le varietà da sgranare, si distinguono piselli a seme liscio e piselli a seme rugoso. I piselli freschi maturano durante la stagione primaverile, e possono essere consumati sia cotti che crudi, quando sono teneri.

Durante le altre stagioni, si possono consumare i piselli surgelati oppure quelli secchi, dopo averli tenuti in ammollo per diverse ore. Esistono anche i piselli in barattoli di latta o di vetro. Il consiglio è quello di preferire sempre prodotti freschi, e possibilmente a km 0 e biologici.

Piselli: calorie e valori nutrizionali

I piselli freschi sono poveri di grassi e apportano poche calorie (circa 80 kcal ogni 100 gr) mentre hanno un buon contenuto di fibre e, come tutti i legumi, contengono un buon quantitativo di proteine vegetali. Inoltre, hanno un alto contenuto di carboidrati, che ne giustifica il sapore dolciastro.

Per quanto riguarda il contenuto in micronutrienti, i piselli sono ricchi di fosforo e potassio tra i minerali, mentre fra le vitamine troviamo acido folico, vitamina C e vitamina K. Vediamo le proprietà di questi nutrienti. Per maggior chiarezza, riportiamo di seguito la tabella con i valori nutrizionali dei piselli.

Valori nutrizionali per 100g di piselli freschi:
Kilocalorie 81
Proteine 5,62 gr
Grassi 0,3 gr
Carboidrati 13,48 gr
Fibre 4,5 gr
Acqua 78 gr
Calcio 25 mg
Ferro 1,16 mg
Magnesio 33 mg
Fosforo 108 mg
Potassio 244 mg
Vitamina C 40 mg
Tiamina o vitamina B1 0,266 mg
Riboflavina o vitamina B2 0,132 mg
Niacina o vitamina B3 2,09 mg
Acido pantotenico o vitamina B5 0,104 mg
Piridossina o vitamina B6 0,169 mg
Folati 65 µg
Vitamina A 38 µg
Vitamina E 0,13 mg
Vitamina K 24,8 µg
Beta-carotene 449 µg
Luteina e zeaxantina 2477 µg
Indice glicemico 35
(fonte USDA)

Piselli: benefici per la salute

Grazie alle loro proprietà, i piselli apporta numerosi benefici alla salute. In particolare, risultano alleati dell’apparato cardiocircolatorio, favoriscono la diuresi, contrastano la stitichezza e aiutano a mantenere bassi i livelli di colesterolo e glicemia, ma non solo. Vediamo tutte le proprietà dei piselli in dettaglio.

✓ Hanno proprietà diuretiche

I piselli, grazie al contenuto di potassio, stimolano un’efficiente diuresi e quindi aiutano a contrastare la ritenzione di liquidi, tipica dell’inestetismo della cellulite. Grazie a questo effetto, essi sono ottimi anche per chi soffre di pressione alta, in quanto il loro consumo contribuisce a diminuirla.

✓ Contrastano la stipsi e disintossicano

I piselli hanno una buona quantità di fibre, che aiuta a stimolare la motilità intestinale e quindi a prevenire la stipsi, ma anche condizioni più importanti come la formazione dei diverticoli. Inoltre, la presenza di fibre, aiuta a smaltire quelle tossine presenti a livello del colon, aiutando la disintossicazione dell’organismo e prevendendo patologie come il tumore al colon-retto.

✓ Abbassano i livelli di colesterolo nel sangue

Il consumo regolare di piselli, sarebbe in grado di abbassare i livelli di colesterolo presenti nel sangue. Alcuni studi condotti su animali da laboratorio hanno dimostrato, infatti, questa proprietà dei piselli. In uno studio pubblicato nel 2004, si è visto che in maiali alimentati con diete ricche di colesterolo, il successivo consumo di piselli crudi era in grado di abbassare il colesterolo LDL. In un altro studio pubblicato nel 2010, la somministrazione delle proteine di pisello nei ratti ha diminuito sia i livelli di colesterolo che di trigliceridi, agendo anche a livello genico.

✓ Sono molto digeribili

I piselli, in particolare quelli freschi e quelli surgelati, sono molto digeribili grazie alla buccia esterna, più morbida rispetto a quella degli altri legumi. Per questo motivo, sono consigliati ai bambini, agli anziani e a coloro che soffrono di difficoltà digestive che, generalmente, faticano a mangiare altri legumi.

✓ Utili nella prevenzione oncologica

In una revisione pubblicata nel 2017, sono stati riportati tutti gli studi che dimostrerebbero l’attività anticancro dei piselli. L’effetto preventivo sarebbe dovuto alla presenza di varie sostanze come le saponine, le lectine, i composti fenolici e gli isoflavoni.

✓ Prevengono il diabete

Il consumo di piselli, come di tutti i legumi, può prevenire l’insorgenza di diabete di tipo 2 grazie al loro basso indice glicemico, determinato dalla presenza sia delle fibre che delle proteine, le quali aiutano a stabilizzare i livelli glicemici. Per prevenire il diabete, è necessario adottare un’alimentazione ricca di verdura, legumi, pesce e carni magre, limitando gli zuccheri e gli alcolici.

✓ Sono utili in gravidanza

La presenza di acido folico nei piselli, aiuta a prevenire malformazioni fetali dovuti alla carenza di acido folico in gravidanza. Un loro consumo regolare prima e durante questo periodo, potenzia l’effetto degli integratori di acido folico, obbligatori in gravidanza.

Infografica: benefici dei piselli

Piselli: quanti mangiarne

Come abbiamo visto, i piselli rientrano nella categoria dei legumi e come tali, una porzione standard equivale a circa 50 grammi se pesati secchi o 150 grammi se freschi. In ogni caso dovranno essere pesati da crudi. Nel contesto di una dieta sana e bilanciata e in assenza di specifiche patologie, è consigliato consumare almeno 3 o 4 porzioni di legumi a settimana, pertanto, è possibile consumare piselli in queste quantità o, se li gradite particolarmente, anche più spesso (fino a 5 o 6 volte a settimana). L’importante, come sempre, è moderarsi nelle quantità. Per variare ulteriormente la dieta, tuttavia, è consigliabile alternare i piselli ad altri legumi, ad esempio lenticchie (che sono tra i legumi più digeribili), fagioli o ceci.

Piselli: alcuni consigli di utilizzo

I piselli si possono acquistare freschi o secchi, ma anche surgelati o in barattolo precotti. Quando si decide di acquistare piselli freschi si deve fare attenzione alla buccia che deve presentarsi brillante e croccante e non ingiallita. Meglio scegliere quelli non troppo grandi per evitare che il frutto in essi contenuto sia duro. Una volta acquistati si possono conservare in frigo qualche giorno e vanno sgusciati solo al momento dell’utilizzo perché la buccia del frutto tende facilmente ad indurire.

I piselli freschi possono essere mangiati anche crudi, come semplice snack, anche se si consiglia di non eccedere. I piselli in barattolo si conservano fino alla data sulla confezione e vanno tenuti in luogo fresco e asciutto.

I piselli secchi invece, come accennato ad inizio articolo, vanno tenuti in ammollo prima di essere consumati. Generalmente si consigliano circa 2/3 ore di ammollo (salvo diversa indicazione riportata sulla confezione) e, successivamente, vanno cotti in acqua per 40/50 minuti.

I piselli sono molto versatili in cucina. Possono essere consumati con la pasta o altri cereali, in modo da completare il quadro proteico. In questo modo, associati anche ad un piatto di verdura, diventano un piatto completo. Oppure possono essere usati per fare delle vellutate, ma anche delle polpette o dei burger vegetali.

I piselli possono essere utilizzati anche per preparare l’hummus, una crema a base di legumi e salsa tahin. Gli ingredienti per questa ricetta sono: 300 g di piselli, scalogno, salvia e rosmarino, tahin, limone e olio extra vergine di oliva.
Il procedimento è molto semplice: fate soffriggere lo scalogno, aggiungete i piselli e cuocete per pochi minuti. Dopo di che aggiungete la tahin e passate tutto al passaverdura. Ottimo antipasto spalmato su fette di pane abbrustolito.

Come si conservano i piselli

Se acquistate piselli freschi, una volta estratti dal proprio baccello possono essere conservati in frigorifero per una settimana circa. In alternativa è possibile congelarli e conservarli per diversi mesi. In questo modo possiamo fare scorta di questi legumi da consumare durante tutto l’arco dell’anno. I piselli surgelati conservano le medesime proprietà di quelli freschi. Come per ogni altro alimento, tuttavia, si consiglia di scongelare solo il quantitativo necessario alla preparazione della ricetta, evitando quindi di scongelare e ricongelare l’alimento.

Per quanto riguarda i piselli secchi, invece, è bene attenersi alle indicazioni riportate sulla confezione (generalmente hanno una lunga durata), mentre per quanto riguarda i piselli in barattolo, una volta aperti si conservano in frigorifero per due o tre giorni al massimo.

Piselli: controindicazioni e potenziali effetti negativi

I piselli contengono purine (nello specifico, sono considerati a medio contenuto di purine), le quali aumentano i livelli di acido urico nel sangue. Per questo motivo, chi soffre di gotta o acido urico alto non dovrebbe consumare piselli perché l’acido urico in eccesso si va a depositare nelle articolazioni, determinando dolore e gonfiore. Inoltre, in caso di diabete conclamato, i piselli possono essere consumati nell’ambito di una dieta varia ed equilibrata, associandoli preferibilmente a dei cereali integrali, le cui fibre aiutano ad abbassare l’indice glicemico.

Curiosità
Il re di Francia Luigi XIV aveva un’insolita passione per questi legumi, che venivano fatti coltivare abbondantemente nell’orto reale e che gli altri nobili acquistavano per somme considerevoli.

A voi piacciono questi legumi? Fateci sapere se conoscevate già tutti questi benefici dei piselli e, se volete, condividete con noi le vostre ricette preferite.

Hai letto: Piselli, diuretici e molto digeribili: ecco proprietà, benefici e controindicazioni

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome