Tisane per aumentare le difese immunitarie: quali piante usare e come farle a casa

Le tisane possono essere un valido alleato per rinforzare il sistema immunitario e alleviare tosse, raffreddore o sintomi influenzali. Vediamo quali piante scegliere e 5 ricette.

Avere un sistema immunitario forte è sempre importante, ma è soprattutto d’inverno, quando le basse temperature favoriscono la proliferazione di virus e batteri, che le difese dell’organismo vengono messe a dura prova. Per questo, oltre ad un corretto stile di vita, può essere utile aggiungere alla propria quotidianità anche l’assunzione di tisane preparate con quelle piante in grado di supportare e rinforzare il sistema immunitario. Di seguito vediamo quali sono le piante più indicate e alcune ricette pratiche di tisane per rinforzare le difese dell’organismo.

5 tisane per rinforzare le difese immunitarie

Perché il sistema immunitario si indebolisce

Tra le cause principali che possono provocare un indebolimento del sistema immunitario troviamo lo stress, l’inquinamento, la cattiva alimentazione, il fumo, la mancanza di sonno, le carenze vitaminiche o l’esposizione prolungata a determinate sostanze chimiche. Inoltre, anche una flora batterica alterata o i cambi di stagione possono provocare un indebolimento delle difese immunitarie.

Quando il sistema immunitario è debole, siamo più suscettibili alle infezioni e le malattie possono essere più gravi e durature. Inoltre, un sistema immunitario debole può provocare sintomi quali stanchezza eccessiva, fragilità dei capelli, pelle eccessivamente secca, herpes frequenti e, nel lungo periodo, anche problemi di natura infiammatoria.

Per ripristinare un corretto equilibrio e rinforzare il sistema immunitario, è importante quindi mantenere un approccio olistico, che includa una dieta sana ed equilibrata, l’esercizio fisico regolare e la riduzione dello stress. Oltre a ciò, possiamo affiancare l’uso regolare di tisane preparate con piante dagli effetti immunostimolanti, antibatterici e antinfiammatori. Questi infusi di erbe e piante possono aiutare a stimolare il sistema immunitario, aumentando la produzione di globuli bianchi e migliorando la capacità del corpo di combattere le infezioni.

Le piante che aiutano le difese immunitarie

Esistono diverse piante con proprietà utili a stimolare le difese immunitarie che possono essere utilizzate anche sotto forma di tisane. Tra le più note troviamo l’echinacea, il ginseng, l’astragalo, la rosa canina, il timo, l’uncaria tomentosa e il sambuco. Ognuna di queste piante è facilmente reperibile in erboristeria e può essere comodamente utilizzata per la preparazione di decotti o infusi per rinforzare le difese immunitarie. Per ulteriori approfondimenti sulle tecniche e i consigli per preparare un’ottima tisana, vi invitiamo a leggere: Come preparare una tisana perfetta: metodi e consigli utili.

Quando assumere tisane per le difese immunitarie

L’uso di tisane per le difese immunitarie è sempre utile, tuttavia l’assunzione può essere particolarmente adatta ai periodi in cui si è più esposti a malattie, come l’inverno o durante i cambi di stagione. Anche nei periodi di particolare stress o stanchezza fisica possono rivelarsi utili per supportare l’organismo e migliorarne la resistenza. Inoltre, possono essere d’aiuto per combattere herpes o altre infezioni virali fastidiose. Affinché i principi attivi contenuti nelle piante possano sortire l’effetto desiderato, è consigliabile bere da 1 a 3 tazze al giorno di tisana per almeno 10-15 giorni consecutivi.

5 tisane dall’effetto immunostimolante

Vediamo ora 5 ricette pratiche e già “pronte all’uso” per preparare buonissime tisane per rinforzare le difese immunitarie. Prima di assumere tisane e altri rimedi naturali, ricordiamo che è consigliabile consultare il medico, soprattutto se si stanno assumendo farmaci o si soffre di patologie specifiche.

1 Echinacea, Timo e Camomilla

L’echinacea è una pianta molto conosciuta per la sua capacità di stimolare il sistema immunitario. Grazie ai suoi composti attivi, l’echinacea aiuta a prevenire e combattere le infezioni virali e batteriche, svolgendo al contempo un buon effetto antinfiammatorio. Allo stesso modo, anche il timo contiene principi attivi in grado di stimolare le difese immunitarie e combattere efficacemente la proliferazione di virus e batteri. La camomilla, infine, è una delle erbe più conosciute al mondo e viene utilizzata per le sue doti calmanti ed antinfiammatorie. Grazie alla sinergia dei suoi componenti, questa tisana supporta le naturali difese dell’organismo e favorisce un buon riposo, pertanto può essere assunta la sera, mezz’ora prima di coricarsi.

Ingredienti (per una tazza di tisana):

  • 2 cucchiaini di echinacea taglio tisana;
  • 1 cucchiaino di timo essiccato;
  • 1 cucchiaino di camomilla.

Procedimento:
Preparare questa tisana è davvero semplice. Una volta reperiti tutti gli ingredienti (potete trovarli in qualsiasi erboristeria), poniamo sul fuoco un pentolino con l’equivalente di una tazza d’acqua (circa 250 ml). Una volta raggiunto il bollore, spegniamo il fuoco e aggiungiamo tutti gli ingredienti previsti in questa ricetta, quindi copriamo il pentolino con un coperchio e lasciamo in infusione per 10-12 minuti. A questo punto si può filtrare e bere l’infuso ancora caldo.

Se volete potenziare l’effetto calmante della tisana, è possibile aggiungere anche un cucchiaino di biancospino o di tiglio. Non è necessario dolcificare l’infuso, tuttavia, se lo gradite, potete aggiungere un cucchiaino di miele a scelta.

2 Astragalo, ginseng e tè verde

Questa tisana è dotata di proprietà toniche, energizzanti e immunostimolanti. L’astragalo è una radice particolarmente utilizzata in medicina cinese per supportare le naturali difese dell’organismo e rientra fra le erbe adattogene tonificanti del “Qi”. Simile all’astragalo ma decisamente più noto, anche il ginseng è una radice utilizzata per le sue proprietà stimolanti e rientra anch’esso fra i rimedi adattogeni utili a supportare l’organismo nei periodi di forte stress o stanchezza. Infine, completa la ricetta un buon tè verde che, grazie alla presenza di polifenoli, svolge una potente azione antiossidante e antinfiammatoria. Grazie alle sue caratteristiche, questa tisana è indicata nei periodi di stress, stanchezza fisica o nei cambi di stagione. Data la presenza di piante stimolanti, se ne consiglia l’uso a colazione o comunque entro la prima parte della giornata.

Ingredienti (per una tazza di tisana):

  • 1 cucchiaino di ginseng rosso o bianco essiccato (o 1 pezzetto di radice);
  • 2 cucchiaini di astragalo taglio tisana;
  • 1 cucchiaino di tè verde a scelta.

Procedimento:
Per fare questa tisana dovremo procedere con una prima parte di decozione e successiva infusione. Come prima cosa mettiamo a bollire un pentolino con 250 ml di acqua (circa una tazza), una volta raggiunto il bollore inseriamo le radici di ginseng e di astragalo, quindi lasciamo bollire per 2 o 3 minuti. Trascorso questo tempo spegniamo il fuoco e lasciamo in infusione per altri 10 minuti. Trascorsi circa 8 dei 10 minuti di infusione aggiungiamo anche il tè verde, che resterà quindi in infusione solo 2 minuti circa (il tempo ottimale di infusione del tè verde è proprio 2 o 3 minuti). A questo punto possiamo filtrare le erbe e bere la nostra bevanda tonificante e rinforzante. La bevanda ha un gusto particolarmente gradevole, pertanto non è necessario dolcificare.

Se non avete particolari preferenze sulla tipologia di tè verde, potete optare per un tradizionale “Gunpowder”, oppure per un classico tè verde giapponese “Sencha”. Esistono poi varietà più pregiate, come il cinese “Lu Shan” o il giapponese “Matcha”. Per approfondire tutti i dettagli sul tè verde e le varietà più diffuse, vi invitiamo a leggere: Le straordinarie proprietà del tè verde, una bevanda ricchissima di antiossidanti.

3 Rosa canina, sambuco e timo

La rosa canina è nota per la sua ricchezza in vitamina C e rientra fra i rimedi che supportano le naturali difese dell’organismo. Come la rosa canina, anche il sambuco è una pianta nota per la sua capacità di sostenere le difese immunitarie del nostro organismo e per questo si utilizza spesso per combattere tosse, raffreddore o infezioni alle prime vie respiratorie ma anche per prevenire la comparsa di questi disturbi. A completare questa ricetta troviamo il timo, una pianta aromatica nota per le sue qualità immunostimolanti e utile a contrastare tosse e raffreddore grazie ai suoi oli essenziali balsamici. Questa tisana può essere bevuta in qualsiasi momento della giornata.

Ingredienti (per una tazza di tisana):

  • 2 cucchiaini di rosa canina;
  • 1 cucchiaino di sambuco taglio tisana;
  • 1 cucchiaino di timo essiccato.

Procedimento:
Questa tisana dal sapore decisamente aromatico e balsamico, si prepara attraverso un breve periodo di decozione e successiva infusione. Come sempre, è necessario portare ad ebollizione un pentolino contenente circa 250 ml di acqua. Una volta raggiunto il bollore si aggiungono tutte le piante nei quantitativi indicati e si lascia bollire per 1 o 2 minuti, quindi si spegne il fuoco, si copre il pentolino con un coperchio e si lascia in infusione altri 8-10 minuti prima di filtrare e bere ancora caldo. Se la tosse vi assilla, potete aumentare il dosaggio del timo aggiungendo un cucchiaino in più e dolcificare con del miele.

4 Uncaria, echinacea e salvia

L’uncaria tomentosa, chiamata anche “unghia di gatto“, è una pianta nota per le sue proprietà immunostimolanti e, analogamente all’echinacea, rientra in numerose preparazioni finalizzate a supportare le naturali difese dell’organismo. Gode, inoltre, di proprietà antivirali e antinfiammatorie, rendendosi utile anche nel contrastare i malesseri tipici dell’inverno come mal di testa, raffreddore o mal di gola. La presenza di echinacea aumenta l’effetto immunostimolante di questa tisane e, a completare il tutto, troviamo anche la salvia, dalle note proprietà antinfiammatorie e antibatteriche.

Ingredienti (per una tazza di tisana):

  • 1 cucchiaino di uncaria;
  • 1 cucchiaino di echinacea;
  • 3 o 4 foglie di salvia fresca o essiccata.

Procedimento:
Come prima cosa poniamo a bollire un pentolino con una tazza di acqua e nel frattempo prepariamo tutti i nostri ingredienti. Una volta raggiunto il bollore, spegniamo il fuoco e aggiungiamo le piante. Se la salvia è fresca, possiamo metterla a bollire un minuto prima di spegnere il fuoco, altrimenti la aggiungiamo insieme agli altri ingredienti appena spenta la fiamma. A questo punto lasciamo macerare le piante in acqua calda per 10-12 minuti, quindi filtriamo l’infuso e beviamo ancora caldo durante la giornata. Anche in questo caso non è necessario dolcificare, tuttavia, se gradito, possiamo aggiungere un cucchiaino di miele a scelta.

5 Eucalipto, salvia, timo ed echinacea

Concludiamo questa serie di 5 tisane utili al sistema immunitario con questa ricetta particolarmente indicata in caso di tosse e raffreddore. La presenza di erbe aromatiche e piante dalle proprietà decongestionanti, antinfiammatorie e balsamiche, infatti, conferisce alla tisana la proprietà di liberare il naso, calmare la tosse e ritrovare un po’ di sollievo dai disturbi tipici dell’inverno. A completare il tutto troviamo, ancora una volta, l’echinacea che contribuirà a rinforzare le difese dell’organismo, aiutando a combattere più efficacemente virus e batteri.

Ingredienti (per una tazza di tisana):

  • 1 mezzo cucchiaino di eucalipto;
  • 1 cucchiaino di timo essiccato;
  • 4 foglie di salvia fresca o secca;
  • 1 cucchiaino di echinacea taglio tisana.

Procedimento:
La preparazione di questa tisana è piuttosto semplice e prevede passaggi già visti sopra. Una volta reperiti tutti gli ingredienti, poniamo a bollire un pentolino di acqua e appena raggiunto il bollore spegniamo il fuoco, quindi inseriamo il mix di piante. Lasciamo a macerare per 12-15 minuti, poi si filtra e si beve ancora caldo. Anche in questo caso non è necessario dolcificare poiché si tratta di un infuso dal sapore già piuttosto aromatico e piacevole, tuttavia, è possibile dolcificare con un miele di eucalipto (o altro miele a piacere).

Altri rimedi per supportare le difese immunitarie

Oltre alle piante elencate sopra, esistono molti altri rimedi che possono aiutare a stimolare efficacemente le difese immunitarie. Tra questi, troviamo la nota vitamina C, la lattoferrina, la schisandra (una pianta utilizzata in medicina cinese), la vitamina D, lo zinco e la curcumina. Tali principi attivi sono generalmente disponibili sotto forma di integratori alimentari reperibili in farmacia, erboristeria o nei reparti dedicati agli integratori presenti nei supermercati o nei negozi di prodotti biologici. In ogni caso, prima di assumerli è sempre consigliabile chiedere il parere del proprio medico. Inoltre, ai fini di mantenere un sistema immunitario forte, è importante seguire una dieta sana e bilanciata. Per ulteriori approfondimenti, vi consigliamo di leggere: Come aumentare le difese immunitarie con la dieta corretta.

Guarda il nostro video:

Viversano.net

VIVERSANO.net è il sito di riferimento per la sana alimentazione, i rimedi naturali per essere sempre in forma e in salute e la cosmesi naturale. Siamo online dal 2012 con la missione di creare una risorsa utile ed affidabile per promuovere uno stile di vita più sano e naturale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio