Home Bellezza Prodotti naturali Olio di ricino, idratante e antinfiammatorio: ecco proprietà, usi e controindicazioni

Olio di ricino, idratante e antinfiammatorio: ecco proprietà, usi e controindicazioni

Ultima modifica:25 Maggio 2020

258213
14

L’olio di ricino si ottiene per spremitura a freddo dei semi della Ricinus communis, una pianta molto comune in India. È noto soprattutto per l’effetto lassativo, ma può avere numerosi altri impieghi, soprattutto per la cura di pelle e capelli, ma non solo. Attenzione alle controindicazioni.

L’olio di ricino ha un colore giallo paglierino e un aspetto molto denso e vischioso; il sapore e l’odore non sono gradevoli. Grazie alla viscosità che lo caratterizza non gela mai, neanche a temperature sotto lo zero.

Semi e olio di ricino sopra un tavolo

Contiene una quantità molto elevata di acido ricinoleico, un acido grasso insaturo che gli conferisce quelle proprietà per cui viene tanto apprezzato nell’industria farmaceutica e in quella chimica. Contiene una sostanza, la ricina, che presenta un’elevata tossicità se inalata, assunta per bocca o iniettata. La ricina non sembra, invece, essere velenosa per contatto.

L’olio di ricino, che si ricava dalla spremitura a freddo dei semi del Ricinus communis, è un rimedio naturale particolarmente efficace come lassativo a patto che sia puro e di buona qualità. Oggi, per trattare il problema della stipsi, si scelgono in realtà nella maggior parte dei casi soluzioni che potremmo definire “più dolci”, quest’olio presenta infatti delle possibili controindicazioni (di cui parliamo più sotto).

L’olio di ricino è, però, principalmente apprezzato e utilizzato come rimedio di bellezza grazie alle tante proprietà che vanta questo prodotto. Scopriamo adesso quali sono i benefici che offre e in quali situazioni può essere un rimedio da sperimentare. In cosmesi viene utilizzato per rinforzare i capelli, le unghie e le ciglia ed è un ottimo rimedio per promuovere la crescita dei capelli, trattare le doppie punte, capelli secchi e fragili.

L’olio di ricino si utilizza inoltre per schiarire le macchie scure della pelle, lenire le irritazioni, ammorbidire la pelle e favorire il processo di cicatrizzazione cutanea.

Olio di ricino: proprietà e benefici

L’olio di ricino ha interessanti proprietà antinfiammatorie, idratanti, antibatteriche, antimicotiche, rinforzanti e lassative. Approfondiamole in dettaglio.

✓ L’olio di ricino come lassativo

Sono note le proprietà lassative dell’olio di ricino. Si tratta di un prodotto dall’azione molto forte che può però portare alla comparsa di diversi effetti collaterali. Per questo va utilizzato solo per periodi di tempo brevi e a dosi molto basse.

✓ L’olio di ricino per la bellezza della pelle

L’olio di ricino viene spesso impiegato per via topica e può essere utile per risolvere diverse problematiche cutanee: dermatiti, acne, prurito e micosi. Ha, infatti, un elevato potere antifungino ed antibatterico che aiuta a risolvere le infezioni della pelle. È dotato inoltre di effetto antinfiammatorio, può aiutare quindi anche quando compaiono irritazioni o arrossamenti.

Ė anche un ottimo idratante; utilizzato sulla pelle secca o screpolata, infatti, crea una sorta di pellicola protettiva che riduce la dispersione dei liquidi. Essendo molto vischioso e denso, può essere mischiato con olio di mandorle dolci, in modo da ottenere un prodotto più facilmente spalmabile. A piacere, si può aggiungere qualche goccia della propria essenza preferita.

✓ L’olio di ricino per la bellezza dei capelli

La stessa azione idratante e antinfiammatoria che si evidenza sulla pelle quest’olio è in grado di espletarla anche su capelli e cuoio capelluto. Se si utilizza olio di ricino con costanza si riesce a rinforzare i capelli, evitando la caduta e trattando le doppie punte. Ottimo anche per riequilibrare il sebo. In particolare, quest’olio è utile per:

  • Ammorbidire i capelli secchi e sfibrati;
  • Previenire la formazione delle doppie punte;
  • Aiutare a riequilibrare la quantità di sebo;
  • Ha proprietà rinforzanti ed è utile anche in caso di caduta dei capelli.

✓ L’olio di ricino contro l’artrite e altri dolori

Dato il potere antinfiammatorio, l’olio di ricino può rivelarsi utile anche per alleviare i fastidi dell’artrite. Bisogna in questo caso applicarlo localmente facendo degli impacchi utilizzando delle pezze calde. Indicato anche per il trattamento di altri dolori, come ad esempio crampi dovuti al ciclo mestruale o problemi muscolari.


Usi dell’olio di ricino

1 Olio di ricino contro la stitichezza

Come abbiamo visto, l’olio di ricino possiede effetti lassativi, che possono aiutare in caso di stitichezza. Non superare mai la dose di 1 cucchiaio di olio di ricino al giorno e chiedere prima il parere del proprio medico per valutare se assumere questo o altri rimedi anti-stipsi dall’azione più delicata.

2 Per rinforzare le unghie

Per rinforzare le unghie e ammorbidire le cuticole mescolate in un piccolo barattolo due cucchiai di olio di oliva, due cucchiaini di olio di ricino e 5 gocce di olio essenziale di limone. Ogni sera prima di andare a dormire, massaggiare le mani e le unghie con questo olio. Se non avete l’olio essenziale, potete usare solo olio di ricino.

3 Contro i dolori

Per alleviare i dolori dell’artrite massaggiate dell’olio di ricino sulla zona interessata e poi applicatevi sopra per un tempo di circa 45 minuti una borsa dell’acqua calda oppure immergete una pezza di lana direttamente nell’olio e posizionatela a mo’ di impacco sulle zone dolenti. È l’azione combinata di olio e calore a creare sollievo dal dolore. Gli stessi impacchi si possono fare in caso di dolori muscolari o crampi e fastidi dovuti al ciclo mestruale.

4 Stimolare la crescita dei capelli

L’olio di ricino è ottimo per stimolare la crescita dei capelli, rinforzarli e renderli più lucidi. Queste proprietà dell’olio di ricino per i capelli sono dovute alla sua ricchezza di acidi grassi omega 6, che apportano nutrimento ai follicoli stimolando la crescita dei capelli. Per migliorare la salute e l’aspetto dei vostri capelli, massaggiate una piccola quantità di olio di ricino sul cuoio capelluto e lasciate in posa per una decina di minuti. Successivamente, lavate molto bene i capelli con lo shampoo, per eliminare tutti i residui di olio. Procedete con questa pratica per una o due volte alla settimana.

5 Contro le doppie punte

Se avete doppie punte e capelli secchi, una o due volte a settimana applicate l’olio di ricino sulle estremità dei capelli e lasciatelo agire per per circa mezz’ora. Procedete con lo shampoo e rimuovete con cura tutti i residui.

6 Per ciglia lunghe e folte

Per avere ciglia più lunghe e folte e sopracciglia definite, applicate su di esse una piccola quantità di olio di ricino tutte le sere prima di andare a dormire. Potete utilizzare un bastoncino cotonato (cotton fioc) oppure un contenitore riciclato di mascara, avendo cura di lavarlo molto bene prima di riempirlo con l’olio di ricino. Al momento dell’applicazione, state attente a non far entrare l’olio negli occhi e, in caso di irritazioni dell’occhio o della palpebra, interrompete subito l’utilizzo.

7 Contro la forfora

In caso di forfora, potete sfruttare l’azione antibatterica e antimicotica dell’olio di ricino. Mescolate un cucchiaino di olio di ricino a due cucchiai di olio di oliva e aggiungete due gocce di olio essenziale di tea tree: utilizzate questo rimedio naturale contro la forfora massaggiando l’olio sul cuoio capelluto. Tenete in posa per 30 minuti, poi lavate molto bene i capelli. Ripetete il trattamento almeno una volta a settimana.

8 Per proteggere le labbra

Per proteggere le labbra dal freddo scaldate a bagnomaria mezzo cucchiaino di olio di ricino e mezzo cucchiaino di burro di karitè. Togliete dal bagnomaria quando il composto apparirà liquido, mescolate bene e trasferitelo in un piccolo contenitore munito di coperchio. Lasciate solidificare il balsamo labbra a temperatura ambiente e utilizzatelo spalmandone una piccola quantità sulle labbra, anche più volte al giorno.

9 Contro cicatrici e smagliature

Per migliorare l’aspetto di cicatrici e smagliature mescolate tra loro in una bottiglia di vetro scuro 40 grammi di olio di oliva e 10 grammi di olio di ricino. Applicate l’olio direttamente sulle cicatrici almeno una volta al giorno. Per prevenire la formazione di smagliature, massaggiate quotidianamente l’olio su tutto il corpo.

10 Idratante per la pelle secca

Se avete la pelle secca, mescolate un cucchiaino di olio di ricino a un cucchiaino di cera di jojoba e due cucchiaini di olio di oliva. Utilizzate questo mix di oli massaggiandone una piccola quantità su viso e corpo per un effetto emolliente utile se si ha la pelle secca e se si vuole prevenire la comparsa di rughe sul viso. Utilizzate l’olio di sera: per il giorno usate una crema idratante oppure il gel di aloe vera. Contribuirà ad alleviare anche la presenza di eventuali macchie scure.

11 Per trattare problemi dermatologici

L’azione antinfiammatoria, lenitiva e idratante di questo olio lo rende un rimedio adatto anche in caso di problemi dermatologici come psoriasi, eczemi, dermatiti, acne, ecc. Anche in questo caso se ne possono applicare poche gocce al bisogno sulle zone infiammate.

12 Per la salute dei piedi

Se avete i talloni secchi e screpolati, ammorbiditeli massaggiandoli con olio di ricino tutte le sere prima di andare a letto. Per un effetto ancora più emolliente, fate un pediluvio prima di applicare l’olio di ricino. Indossate un paio di calze per evitare di macchiare la biancheria.

13 Contro le scottature solari

Contro le scottature solari potete sfruttare le proprietà lenitive dell’olio di ricino. Mescolate un cucchiaino di olio di ricino a un cucchiaio di olio di girasole e aggiungete due gocce di olio essenziale di lavanda: massaggiate delicatamente sulla pelle scottata dal sole, per un sollievo immediato. Per un effetto più rinfrescante, potete unirlo a un po’ di gel di aloe vera precedentemente messo in frigorifero per 10 minuti.

14 Altri usi dell’olio di ricino

L’olio di ricino può essere utilizzato anche per contrastare l’onicomicosi, ovvero infezioni fungine delle unghie, ritenzione idrica associata a dolori articolari, verruche, come contorno occhi, come struccante o come rimedio naturale per ammorbidire i calli.

Come usare l’olio di ricino come lassativo

Se si vuole assumere l’olio di ricino come lassativo è importante attenersi alla dose consigliata e sicura che, secondo le indicazioni dell’Organizzazione mondiale della sanità e della Fao, è di 0,7 mg/chilo che corrisponde ad un cucchiaio di olio al giorno. Parliamo ovviamente degli adulti, questo rimedio è assolutamente sconsigliato per i bambini.

Nella maggior parte dei casi bisogna attendere alcune ore prima di riscontrare l’effetto desiderato (solitamente dalle 4 alle 6 ore), calcolate dunque il momento più adatto all’assunzione di questo rimedio in base alle vostre esigenze organizzative e logistiche.

Tenete presente poi che, come abbiamo anticipato, il sapore dell’olio di ricino è decisamente forte e anche l’odore è parecchio pungente e sgradevole. Ricordatevi che, soprattutto se soffrite di alcune patologie o assumete farmaci, è bene chiedere parere al proprio medico prima di assumere questo o altri rimedi naturali.

Olio di ricino: controindicazioni

L’olio di ricino è un rimedio naturale non esente da controindicazioni, soprattutto se si assume per via interna. L’effetto lassativo di questo olio è molto forte e spesso sconsigliato a chi soffre di patologie come ulcera, sindrome da intestino irritabile, colite, diverticolite, emorroidi, prolasso e altre irritazioni gastriche o intestinali.

In questi casi infatti, l’ipersensibilità della zona associata all’azione di questo olio, potrebbe far comparire effetti collaterali come crampi addominali e diarrea. È per questo che, come dicevamo all’inizio, nella maggior parte dei casi oggi si scelgono rimedi lassativi dall’azione più delicata sulla mucosa intestinale.

Anche facendone un uso esterno possono verificarsi episodi di particolare sensibilità al prodotto che portano alla comparsa di rossori, eritemi, prurito o sfoghi allergici. Se si utilizza per la prima volta è sempre bene spalmare una piccola quantità di olio su un punto di pelle ben delimitato e, solo dopo aver accertato l’assenza di reazioni, procedere con l’applicazione sul resto del corpo o del cuoio capelluto.

Olio di ricino: vendita e prezzo

L’olio di ricino è un prodotto di uso comune che si trova facilmente in qualunque farmacia, erboristeria o nei negozi biologici. In alcuni casi è reperibile anche nei tradizionali supermercati ma devono essere ben forniti e dotati di un reparto dedicato alla parafarmacia o alla salute naturale. Un altro modo pratico e comodo per acquistare olio di ricino è online, dove si trova disponibile di diverse marche, formati e costi.

Il prezzo dell’olio di ricino, a seconda del quantitativo, del marchio che lo commercializza e di altre variabili come ad esempio se si tratta di un prodotto biologico e puro al 100%, va da circa 2 euro a circa 20 euro.

Soprattutto se intendete assumerlo come lassativo, dovete prestare particolare attenzione al fatto che sia di buona qualità e che preveda questo tipo di utilizzo ovvero che sia adatto per uso interno (non tutti lo sono).

Olio di ricino: dove si compra online

Olio di Ricino per Viso e Corpo

L’olio vegetale di Ricino ha proprietà ristrutturanti e nutrienti. Ottimo da usare nella cura dei capelli sfibrati e secchi.

Olio di Ricino – 100ml

L’olio di ricino è usato come ammorbidente, emolliente ed antinfiammatorio, utile in caso di pelle secca, screpolata o fessurata e particolarmente indicato per rinforzare capelli.

Avete mai utilizzato l’olio di ricino? Quali benefici avete riscontrato? Fateci sapere la vostra esperienza nei commenti.

Hai letto: Olio di ricino, idratante e antinfiammatorio: ecco proprietà, usi e controindicazioni

14 COMMENTI

  1. Buongiorno sono Diana. di TORINO. uso oil di ricino da circa tre anni ( SUL CORPO CAPELLI , VISO. E. SPESSO SULLE LABBRA COME GLOSS. DA QUALCHE GIORNO SU TUTTO IL BORDO DELLE LABBRA E APPARSO UNA FORTE ROSSORE SQUAMOSO SECCO . MI SONO SPAVENTATA NON E MAI SUCCESSO. ATTENDO VOSTRO PREZIOSO CONSIGLIO . GRAZIE E CORDIALI SALUTI ALLO STAFF . . Diana

  2. Buonasera, oggi ho acquistato l’olio di ricino afom per uso lassativo, e con mia grande sorpresa ho scoperto che non è per niente amaro!! Anzi non sa di niente. Può essere che il prodotto sia scaduto? Anche se la scadenza riportata è 2022??..non capisco il motivo, ho sempre saputo (pur non avendolo mai assaggiato ) che l’olio di ricino avesse un gusto assai sgradevole. Sarei felice se mi delucidaste in merito, grazie , Carla

  3. È ottimo come prevenzione di eritemi da pannolino. Se il culetto è arrossato basta fare impacchi per un giorno con stoffe e passa tutto

  4. Mia zia, di sessant’anni, l’ha usato con successo per far ricrescere i peli del pube; io l’ho usato sulle sopracciglia e si sono rinfoltite…

  5. io ho usato varie volte l’olio di ricino x uso interno con risultati ottimi a digiuno alla mattinao prima di coricarmi , da un po di doloretti ma sono sopportabili ma ripulisce molto bene dalle scorie e residui intestinali .
    è uno degli oli piu usati nella medicina ayurvedica che si chiama Castor oil in inglese

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome