Home Bellezza Consigli di bellezza Come eliminare la forfora: ecco i rimedi naturali più efficaci in assoluto

Come eliminare la forfora: ecco i rimedi naturali più efficaci in assoluto

Ultima modifica:13 agosto 2019

27435
0

Per prevenire ed eliminare la forfora potrete utilizzare alcuni efficaci rimedi naturali a base di oli essenziali e principi attivi specifici. Scopri tutto sulla forfora e come fare per eliminarla in modo efficace e duraturo.

La forfora è una patologia del cuoio capelluto che si manifesta con una desquamazione della pelle che può diventare un disturbo molto fastidioso e antiestetico. Le cause della forfora sono molte e possono essere riconducibili allo stress, all’alimentazione, all’uso di prodotti per capelli troppo aggressivi ecc.

Donna con forfora sui capelli

Nella maggior parte delle volte la forfora comporta una serie di sintomi come prurito, secchezza, rossore e irritazione, oltre che la classica esfoliazione della pelle. Inoltre, soprattutto nei casi più seri, la forfora è accompagnata dalla presenza di dermatite seborroica, eczemi e psoriasi.

Per comprendere meglio questa problematica, a seconda del tipo di pelle, si può manifestare:
Forfora secca: in questo caso la desquamazione comporta la presenza di residui piccolissimi di pelle che si staccano e si depositano su tutto il cuoio capelluto e anche sulle spalle. La forfora secca appare come una polvere bianca molto antiestetica.
Forfora grassa: caratterizzata da residui di pelle più grandi e oleosi, a causa della maggiore presenza di sebo e grasso sul cuoio capelluto. La forfora grassa è accompagnata da dermatite seborroica, prurito e può comportare anche la perdita dei capelli.

Cause della forfora

Vediamo ora nello specifico quali sono le cause della forfora.

Igiene scarsa e non adeguata
Questa causa dipende di fatto dal notro stile di vita e da come decidiamo di pulire i capelli e la cute. Soprattutto per chi ha un eccesso di sebo sulla cute, è importante detergerla delicatamente e frequentemente per evitare l’accumulo di sebo e di squame che possono poi causare la forfora.

Eccessiva secchezza
È il caso di chi ha la cute molto secca di natura e presenta la forfora nei capelli. Questo fenomeno è più diffuso durante la stagione invernale a causa degli sbalzi termici e dei riscaldamenti che tendono in generale a seccare la pelle, anche del cuoio capelluto.

Dermatiti
Parliamo soprattutto della dermatite seborroica, tipica di chi ha la pelle grassa o mista e che si manifesta con rossore e prurito localizzato. La dermatite seborroica causa la forfora grassa ed è più diffusa durante la stagione invernale dove freddo, umidità e sbalzi termici provocano questo fenomeno.

Allergie
Si verificano se si utilizzano dei prodotti cosmetici o shampoo contenenti sostanze allergizzanti. Dopo un uso ripetuto di questi prodotti si cominceranno ad avvertire prurito alla testa con rossore e il manifestarsi della forfora.

Eczemi e psoriasi
Sono patologie della pelle più complesse che hanno cause specifiche, ma che determinano molto spesso la forfora. In questo caso è bene esaminare le cause di queste patologie per eliminare la forfora.

Malassezia
Si tratta di un lievito noto come Malassezia furfur naturalmente presente sul cuoio capelluto della maggior parte delle persone e che, in caso di proliferazione eccessiva, accelera il ricambio cellulare del cuoio capelluto causando quell’antiestetico “effetto bianco” che rende facilmente visibile la forfora. Questa è una delle principali cause della forfora grassa.

Alimentazione scorretta
Infine ricordiamo che anche i disturbi del fegato e una cattiva alimentazione possono essere causa della forfora.

Sintomi della forfora

Veniamo agli odiati sintomi della forfora che creano molto disagio e fastidio.

  • Prurito: è il primo sintomo della forfora che si manifesta su tutto il cuoio capelluto. Il prurito purtroppo tende ad essere costante durante tutto l’arco della giornata.
  • Desquamazione: è un sintomo molto visibile ed è determinato, nei casi di forfora secca, dalla comparsa di “polvere bianca” molto leggera sul cuoio capelluto, ma che si deposita anche su giacche e vestiti. Nel caso della forfora grassa la desquamazione è più visibile perché le scaglie sono più grandi e appiccicose e compaiono sul cuoio capelluto e in mezzo ai capelli.
  • Rossori localizzati: il rossore è sintomo di infiammazione della pelle ed è del tutto normale nei casi di forfora. Il rossore è anche causato dal grattarsi continuamente o dall’uso di prodotti allergizzanti sulla cute e sui capelli.
  • Piccole croste e brufoli: nei casi di irritazione maggiore possono presentarsi anche brufoli e piccole croste che possono peggiorare di molto la sintomatologia, come per esempio il prurito in testa, causando anche bruciore.

Forfora: i rimedi naturali più efficaci

Per prevenire e curare la forfora sui capelli potete ricorrere a dei rimedi naturali in grado di ridurre il prurito al cuoio capelluto e tutti gli altri sintomi. Col tempo, riuscirete ad eliminare la forfora e migliorare la situazione.

1 Olio essenziale di tea tree

Il tea tree oil è uno dei migliori rimedi naturali contro la forfora. È in assoluto l’essenza che meglio si adatta a questo tipo di patologia grazie alle sue proprietà antibatteriche e antisettiche molto potenti. Infatti, molti prodotti in commercio per capelli sono a base di olio di tea tree che risulterà molto efficace per risolvere questo problema.

Vi consigliamo di prendere un po’ di olio di cocco (10 ml) e addizionarlo di 8 gocce di essenza di tea tree pura e naturale al 100%. Agitate il flacone con il composto e frizionate la cute delicatamente con le dita. Fate un massaggio circolare sulla cute per qualche minuto, così da attivare i principi attivi dell’olio essenziale.

Lasciate poi agire ancora per una decina di minuti e poi procedete al normale lavaggio con un shampoo neutro molto delicato. In alternativa potete frizionare sui capelli l’olio essenziale insieme ad un cucchiaino di aceto di mele prima di ogni lavaggio.

2 Olio essenziale di bergamotto contro la forfora grassa

All’essenza di bergamotto sono riconosciute spiccate proprietà seboregolatrici, per cui risulta particolarmente utile nei casi di forfora grassa ed eccessiva untuosità del cuoio capelluto. Vi basterà aggiungere 15 gocce di essenza nel vostro abituale shampoo, oppure una decina di gocce in un impacco contro la forfora già pronto per beneficiare delle sue eccezionali proprietà e godere del suo piacevole profumo.

3 Utilizzo di prodotti naturali non aggressivi

È una pratica molto semplice che consiste semplicemente nell’utilizzare shampoo, impacchi, balsami e lozioni naturali, non aggressivi e non contenenti sostanze chimiche allergizzanti e irritanti. È molto importante rispettare l’equilibrio idrolipidico della pelle e non cercare di eliminare il sebo, altrimenti si peggiorerà il problema della forfora sui capelli. Vi consigliamo di fare molta attenzione agli ingredienti e fatevi consigliare da un erborista esperto che possa supportarvi nell’acquisto.

4 Impacchi a base di aloe vera per un’azione antinfiammatoria

Il gel di aloe vera è un vero toccasana per la pelle infiammata perché ha un alto potere lenitivo, cicatrizzante e idratante. È un valido rimedio contro la forfora perché riduce l’eccessiva secchezza, idrata in profondità e attenua il prurito in testa.

In una ciotola di vetro mettete del gel di aloe vera e aggiungete anche dell’olio essenziale di lavanda che è un potete antisettico e lenitivo. Mischiate il composto e applicatelo uniformemente sulla cute. Lasciate in posa per 45 minuti e poi procedete con un normale lavaggio.

5 Impacco contro la forfora a base di yogurt

Questa ricetta è molto utile sia nel caso di forfora secca che forfora grassa. Gli ingredienti necessari sono: lo yogurt naturale intero che nutre la cute e rinforza il capello, l’olio essenziale di limone che agisce come sgrassante e disinfettante e l’olio essenziale di tea tree dall’azione antisettica e antibatterica.
Per la preparazione, vi consigliamo di prendere una ciotola di vetro e mettere al suo interno 60 g di yogurt naturale intero. Aggiungete 5 gocce di essenza di limone e 3 gocce di olio di tea tree. Mischiate il tutto e distribuite sulla cute questo impacco contro la forfora. Lasciate in posa per 20 minuti e poi procedete col normale lavaggio. Questo impacco è utile contro la forfora perché agisce ripristinando l’equilibrio idro-lipidico e di conseguenza avrete un beneficio anche sulla forfora. Ripetete questo trattamento una volta alla settimana.

6 Succo di limone per disinfettare la cute

Il succo di limone agisce sulla cute disinfettando in maniera naturale e risulta molto utile in caso di forfora. In particolare, nei casi di forfora secca potete preparare questo semplice impacco: prendete una ciotola di vetro e mettere 25 ml di olio di mandorle dolci e 25 ml di olio di oliva. Questi due oli vegetali vanno a nutrire in profondità la cute attenuando il problema della desquamazione della pelle. Aggiungete il succo di mezzo limone e la vostra ricetta è pronta. Applicate il composto sulla cute e sui capelli e lasciate agire per circa 20 minuti. Risciacquate abbondantemente e procedete con uno shampoo neutro delicato.

7 Rosmarino per regolare l’eccesso di sebo

Il rosmarino è un ottimo rimineralizzante dei capelli, li rinforza e li rende più lucenti. Inoltre, il rosmarino regolarizza l’eccesso di sebo, riequilibrando la cute. Vi basterà frizionare delicatamente la cute con le dita imbevute di olio di lino e essenza di rosmarino. Per 10 ml di olio saranno sufficienti 3 gocce di olio di rosmarino. Massaggiate delicatamente per una decina di minuti con movimenti circolari così da favorire l’assorbimento dell’olio di lino e rosmarino e così da riattivare la circolazione sanguigna. Ripetete questo trattamento una volta alla settimana.

8 Mix di oli essenziali antiforfora

Come abbiamo visto, sono diversi gli oli essenziali utili contro la forfora. Tra i principali ricordiamo: olio essenziale di lavanda, rosmarino, bergamotto, limone, menta, timo, geranio.

Potete fare dei mix diluiti in olio vegetale. Vi consigliamo sempre di inserire il tea tree e poi qualche goccia delle altre essenze. Per esempio, in 50 ml di olio vegetale mettete 7 gocce di tea tree e poi complessivamente altre 13 gocce delle altre essenze (senza andare oltre le 3-4 gocce per essenza).

9 Mix di oli vegetali contro il prurito alla testa

Potete fare degli impacchi a base di oli vegetali lenitivi e antibatterici e lasciarli in posa anche per qualche ora sul capello. Questo trattamento vi aiuterà contro il prurito al cuoio capelluto e gli altri sintomi. Tra i migliori oli antibatterici trovate: l’olio di cocco, di neem, di jojoba, di lino e ricino. Per un trattamento lenitivo vi consigliamo invece: oleolito di lavanda, olio di calendula, olio di ribes nero, olio di nigella. Potete fare un mix di questi oli da frizionare sui capelli e magari aggiungere qualche goccia di essenza di lavanda e tea tree (massimo 10 gocce per 50 ml di olio vegetale).

10 Burro di karité nutriente e lenitivo

Il burro di karité è una sostanza grassa ricca di sostanze nutritive che vi aiuteranno a risolvere il problema della forfora secca, grazie all’azione idratante e lenitiva sul cuoio capelluto. Sciogliete a bagnomaria 10 g di burro di karité, aggiungete poi un cucchiaio di olio di oliva e 5 gocce di essenza di lavanda dall’azione antisettica e lenitiva. Applicate questo composto sulla cute umida così da agevolare l’applicazione e l’assorbimento di tutti gli ingredienti. Dopo pochi trattamenti noterete subito un miglioramento. Vi consigliamo di fare questa maschera anche due volte alla settimana.

11 Argilla contro la forfora grassa

L’argilla verde ventilata è un rimedio contro la forfora grassa molto efficace perché ha un’azione purificante e sgrassante del cuoio capelluto. Per realizzare un impacco prendete una ciotola di vetro e versate due cucchiai di argilla verde ventilata. Aggiungete piano piano una quantità di acqua tiepida sufficiente per ottenere un emulsione cremosa. Infine, vi consigliamo di mettere 3 gocce di essenza di rosmarino e 3 gocce di essenza di lavanda. Usate questo impacco sui capelli asciutti e lasciate agire per mezz’ora. Risciacquate con uno shampoo neutro delicato. Potete ripetere il trattamento due o tre volte al mese.

Alimentazione e integratori utili contro la forfora

Contro la forfora, particolare attenzione deve essere prestata all’alimentazione quotidiana, evitando fritti, piatti eccessivamente conditi e insaccati e prediligendo frutta e verdura fresche.

In caso di eccessiva desquamazione cutanea può essere utile integrare nella dieta la Biotina, chiamata un tempo vitamina H, ma oggi annoverata tra le vitamine del gruppo B e coenzima indispensabile per mantenere la pelle e i capelli sani.
La biotina è facilmente assumibile consumando alimenti di origine vegetale come riso integrale, fiocchi d’avena, noci, mandorle, nocciole e lievito di birra, mentre tra gli alimenti di origine animale la troviamo nel rosso d’uovo, formaggio, manzo, latte, pesce, pollo e fegato, ricordando sempre che la cottura degrada la vitamina.

Anche il Magnesio e lo Zinco possono aiutare a ristabilire l’equilibrio epidermico e rallentare l’eccessivo rinnovamento cellulare tipico della forfora. Per ulteriori informazioni vi consigliamo di leggere il nostro approfondimento sulla dieta corretta per contrastare la forfora.

Routine quotidiana contro la forfora

Abbiamo visto i principali rimedi contro la forfora, ma è molto importante dedicare quotidianamente del tempo alla cura e alla prevenzione di questo fenomeno.

In particolare è bene utilizzare prodotti naturali a partire dallo shampoo che deve detergere delicatamente rispettando il ph della pelle. Lo shampoo non deve seccare il cuoio capelluto e non deve contenere sostanze allergizzanti che possano provocare o peggiorare il problema. Inoltre, a meno che non abbiate un problema di forfora grave, evitate le lozioni antiforfora se non totalmente naturali. Molte di quelle in commercio asciugano troppo la cure, disidratandola. Lavate i capelli ogni due o tre giorni così da evitare l’accumulo di sebo e squame sul cuoio capelluto.

Utilizzate i rimedi naturali appena descritti una o due volte alla settimana: per esempio, frizionate il cuoio capelluto con l’olio di tea tree una volta e fate un impacco di aloe vera la seconda volta. La frequenza dei trattamenti naturali dipende molto dall’intensità della forfora. In generale, soprattutto per i casi di forfora più gravi, vi consigliamo di rivolgervi ad un dermatologo che sappia supportarvi al meglio.

Avete visto che cos’è la forfora e quali sono i rimedi naturali per prevenirla e curarla. E voi avete altri consigli o rimedi della nonna contro la forfora da condividere? Lasciateci un commento e raccontateci la vostra esperienza!

Hai letto: Come eliminare la forfora: ecco i rimedi naturali più efficaci in assoluto
Fiorenza Lepore
Appassionata di aromaterapia e cosmesi naturale e biologica, ha frequentato diversi corsi e lavorato per un'azienda del settore. Da alcuni anni si occupa anche di autoproduzione di profumi e cosmetici naturali.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome