Capelli crespi e sfibrati: come farli tornare a splendere con i rimedi naturali

Contro i capelli crespi e sfibrati la natura ci fornisce rimedi che in modo semplice, veloce e pratico possono trasformarsi in efficaci trattamenti rigeneranti.

Umidità, sole, vento, l’utilizzo di phon e piastra… molteplici sono le cause che possono rendere i capelli secchi, sfibrati e ribelli alla pettinatura peggiorando o rendendo ingestibili i capelli molto ricci. Le cause per cui i capelli possono apparire crespi e aridi, infatti, sono moltissime e possono avere sia una origine congenita sia dipendere da fattori esterni.

Capelli crespi e sfibrati: i rimedi naturali

In molti casi i capelli presentano la struttura del fusto extra riccia e sfibrata per ereditarietà, o ancora la fibra capillare può indebolirsi a causa di diete povere di proteine, vitamine e micro minerali la cui carenza può inibire il fisiologico processo di cheratinizzazione che è alla base della buona salute della chioma. In tal caso il capello può apparire sottile e tendenzialmente secco, con tendenza al crespo.

Altre cause possono invece dipendere da trattamenti “esterni” troppo aggressivi o troppo frequenti quali permanenti, tinture, utilizzo di prodotti aggressivi che possono risultare eccessivamente stressanti per il capello che tende progressivamente a indebolirsi.

Infine anche fattori ambientali come vento, esposizione eccessiva al sole, il cloro presente nell’acqua della piscina, l’inquinamento atmosferico rendono i capelli aridi, crespi e difficili da disciplinare. Spesso tutti i fattori descritti intervengono insieme influendo negativamente sulla salute e la luminosità della fibra capillare e inasprendo le caratteristiche dei capelli ricci. Ma vediamo come la natura ci può aiutare.

Come lavare e asciugare i capelli crespi

Il trattamento dei capelli crespi necessita di alcuni piccoli accorgimenti durante la fase di lavaggio. Per iniziare è importante tenere in considerazione come la temperatura dell’acqua sia alla base della salute e della bellezza dei capelli; in una prima fase è meglio preferire un’acqua caldo-tiepida per permettere alla cuticola dei capelli di aprirsi, permettendo un lavaggio efficace.

Questo è il momento ideale per l’applicazione di un olio di trattamento che facilmente potrà esser assimilato dalla fibra capillare rigenerando e ristrutturando la struttura dei capelli. Prima della fase di risciacquo il nostro suggerimento è di effettuare un delicato massaggio con la punta delle dita per stimolare la microcircolazione del cuoio capelluto migliorando l’apporto di ossigeno e nutrienti.

Nella fase conclusiva della detersione è da preferire acqua tiepido-fredda, essenziale per ricompattare le fibre di cui è composta la cheratina e donare un effetto lucido e disciplinato. L’acqua in eccesso deve essere tamponata con un panno senza strizzare o stressare eccessivamente, mentre nella fase di asciugatura e piega vi suggeriamo di utilizzare il phon a una distanza di circa 15 cm, lontano soprattutto dalle radici per non sovra stressare il processo di rigenerazione del capello.

Infine, il nostro ultimo accorgimento è limitare i lavaggi settimanali allo stretto necessario per non rimuovere la pellicola lipidica che svolge un’azione protettiva ed emolliente nei confronti del capello.

Come nutrire e disciplinare i capelli sfibrati e crespi

Nella cura del capello crespo e sfibrato la composizione del prodotto può davvero fare la differenza. Il nostro consiglio è di preferire prodotti naturali e puri, privi di elementi chimici, derivati petrolchimici e siliconici che permetteranno di idratare e nutrire il capello in profondità in modo fisiologico.

L’olio di Monoi di Tahiti è un alleato indispensabile per migliorare il livello d’idratazione profonda dei capelli. Sono le donne tahitiane a insegnarci il suo perfetto utilizzo fatto di impacchi rigeneranti pre-shampoo e di rifiniture disciplinanti sulle lunghezze. La texture dell’olio di Monoi di Tahiti è unica nel suo genere: secca, poco unta, di velocissima assimilazione e dall’inebriante profumo di Tiarè tipico dei mari del Pacifico; ecco le caratteristiche di un olio che da millenni garantisce una chioma compatta e disciplinata anche in climi tropicali caratterizzati da umidità, salsedine e vento.

Un altro dono della natura è l’olio di argan, l’oro degli altipiani dell’Atlante, utilizzato dalle popolazioni berbere per proteggere i capelli dal vento e dalle elevate temperature del deserto. Poche gocce pettinate sulle lunghezze disciplinano i capelli crespi più ribelli e rappresentano un ottimo alleato per proteggere la fibra capillare dai danni ossidativi generati dall’esposizione solare.
La texture dell’olio di argan è più confortevole e avvolgente e ben si adatta ai capelli più stressati e devitalizzati che necessitano di generosi impacchi riparatori pre-shampoo.

Oltre ai rimedi appena visti, per mantenere la salute dei capelli è sempre utile applicare su di essi una maschera per capelli, una o due volte alla settimana, per avere capelli morbidi, lucidi, forti e dall’aspetto sano; a maggior ragione, se notiamo che i nostri capelli sono secchi, crespi e lanosi, una maschera rivitalizzante potrebbe aiutarli a ritrovare un aspetto sano senza dover ricorrere alle forbici.

L’importanza di applicare una maschera per capelli

Per preservare la salute dei nostri capelli o per ridare loro un aspetto sano, è utile intervenire applicando una maschera che aiuti ad ammorbidire i capelli, nutrirli e restituire loro brillantezza e forza. Con gli ingredienti giusti possiamo anche combattere altre problematiche legate al cuoio capelluto come forfora, capelli grassi o dermatiti che causano prurito della cute.

Se i nostri capelli appaiono secchi e crespi possiamo ad esempio realizzare una maschera idratante a base di gel d’aloe vera: applicare due volte alla settimana sui capelli quattro cucchiai di gel, magari con l’aggiunta di quattro gocce di olio essenziale di rosmarino, basta per ridare idratazione ai capelli secchi. Lo stesso risultato si può ottenere con il gel di semi di lino, ricavato dall’ammollo per una notte di un cucchiaio di semi di lino in un bicchiere d’acqua.

Se invece abbiamo capelli fragili, che si spezzano facilmente e formano doppie punte, possiamo ricorrere a maschere naturali a base di oli e burri vegetali che ammorbidiscono i capelli e ne sostengono la struttura. Vediamo due ricette per realizzare in casa una maschera per capelli ristrutturante dall’effetto anticrespo.

2 maschere per capelli crespi e sfibrati

La maschera per capelli è utile a preservare la bellezza dei nostri capelli o a ristabilire la salute dei capelli secchi, sfibrati e danneggiati. Vediamo 2 ricette per farle a casa con ingredienti semplici e naturali.

1 Maschera per capelli crespi con burro di karitè e olio di cocco

Questa ricetta prevede l’uso di prodotti idratanti e ristrutturanti quali il burro di karitè e gli oli vegetali di cocco, di ricino e di oliva. Alla ricetta andranno poi aggiunti alcuni oli essenziali scelti in base alle proprie esigenze personali. Vediamo di seguito come procedere e quali oli essenziali scegliere.

INGREDIENTI
PROCEDIMENTO
  • Lavorate a mano con una spatola il burro di karité e l’olio di cocco per ammorbidirli;
  • Aggiungete l’olio di ricino e l’olio di oliva e amalgamate bene tutti gli ingredienti;
  • Unite l’olio essenziale scelto e mescolate;
  • Applicate sui capelli asciutti o bagnati insistendo sulle lunghezze e distribuendo bene il prodotto; lasciate in posa per almeno 30 minuti poi lavate molto bene i capelli con il vostro shampoo abituale (potrebbe essere necessario più di uno shampoo per eliminare tutti i residui).

Perché questi ingredienti e quali oli essenziali scegliere?

Il burro di karité e l’olio di oliva sono utili nel trattamento dei capelli spenti e opachi perché li rinforzano, ne proteggono il colore e li rendono lucidi e brillanti.

L’olio di cocco, principale alleato per la bellezza dei capelli, nutre e ripara la fibra dei capelli rendendoli più lucidi, morbidi e forti, prevenendo le doppie punte e disidratazione.

L’olio di ricino aiuta a far ritrovare forza ai capelli danneggiati da trattamenti aggressivi come la permanente e la decolorazione; inoltre previene la formazione di doppie punte e promuove la crescita di capelli.

Scegliete l’olio essenziale in base alle vostre esigenze: se volete solo rinforzare i capelli optate per l’olio essenziale di rosmarino; se soffrite di prurito del cuoio capelluto o avete i capelli grassi scegliete invece l’olio essenziale di lavanda; in caso di forfora o dermatite seborroica preferite invece il tea tree oil (olio essenziale di tea tree).

2 Impacco per capelli crespi allo yogurt e miele

Quando i capelli crespi si presentano molto secchi è importante effettuare una volta alla settimana un impacco idratante. In questo caso abbiamo creato un trattamento di rigenerazione profonda a base di miele, olio di oliva e yogurt, da abbinare alle proprietà aromaterapiche stimolanti dell’olio essenziale di cannella.

La ricetta al miele pare risalga agli inizi del settecento e per molti anni fu a esclusivo utilizzo della regina Anna di Inghilterra che ne fece precisa richiesta allo speziale di corte per rendere setosi i suoi regali capelli.

Preparare la maschera di bellezza è molto semplice

  • Mescolare in una ciotola 2 cucchiai di olio di oliva e 10 gocce di o. e. di cannella;
  • A parte miscelare un vasetto di yogurt naturale con 2 cucchiai di miele;
  • Unire tutti gli ingredienti utilizzando una frusta da cucina per velocizzare la miscelazione;
  • Infine procedere con un generoso impacco sui capelli umidi partendo dalle radici fino alle punte da risciacquare dopo circa 20 di minuti di posa.

Come integrare l’alimentazione

La salute e la bellezza dei capelli partono dalla tavola. Un’alimentazione equilibrata e ricca di vitamine e micro minerali assicureranno un aspetto sano e una chioma voluminosa. Ad esempio lo zinco e gli alimenti ricchi di zinco come pesce e cereali integrali non dovrebbero mai mancare nella nostra dieta come anche gli alimenti ricchi in vitamina B6.

Quando l’alimentazione non è sufficiente e i capelli risentono di periodi particolarmente faticosi e stressanti possiamo ricorrere ad integratori capaci di fornire alla chioma tutti quei nutrienti di cui necessita. In questo caso la natura sarà sempre una buona alleata e il nostro consiglio è scegliere integratori ricchi in complessi vitaminici del gruppo B e micro minerali dove non devono mancare zinco, selenio e rame considerati i più utili a rafforzare la struttura cheratinica dei capelli.

Dove trovare prodotti e rimedi per capelli crespi e sfibrati

Abbiamo selezionato personalmente alcuni prodotti che rispecchiano alti standard di qualità, per aiutarvi nella scelta e nell’acquisto di alcuni degli ingredienti per la ricetta che siano efficaci e sani.

Olio di Cocco vergine

Olio di cocco vergine biologico – viene spremuta delicatamente la polpa di cocco puro, bianco freddo. Non c’è raffinazione, cioè, nessun imbianchimento o deodorazione.

Burro di Karitè Biologico

Protegge, lenisce e rigenera pelle e capelli. Dall’odore neutro e colore bianco, il burro è ottenuto da agricoltura biologica senza l’utilizzo di solventi o antiossidanti.

Olio di Ricino – 100ml

L’olio di ricino è usato come ammorbidente, emolliente ed antinfiammatorio, utile in caso di pelle secca, screpolata o fessurata e particolarmente indicato per rinforzare capelli.

Alcuni articoli sono affiliati (ovvero se acquisti tramite il nostro link, noi riceviamo una piccola commissione).

Dott.ssa Barbara Bertoli

Laureata in Farmacia presso l'università di Torino e specializzata in chimica e scienza dei prodotti cosmetici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio