Home Alimentazione Proprietà degli alimenti Zenzero: gli utilizzi e le sue rinomate proprietà

Zenzero: gli utilizzi e le sue rinomate proprietà

Ultima modifica: 29 gennaio 2019

1231394
195
Tonico, stimolante, digestivo, antinfiammatorio e tanto altro.. questo è lo zenzero. Una spezia dalle grandissime proprietà curative.

Ricco di proprietà, lo Zenzero (Zingiber officinale Roscoe), conosciuto anche con il nome inglese Ginger, è una pianta erbacea perenne, alta circa 90cm e appartenente alla famiglia delle Zingiberacee.

Zenzero in polvere dentro una ciotola e radice fresca sullo sfondo

La pianta del Ginger presenta un fusto sotterraneo, formato da un rizoma ramificato da cui nascono i fusti vegetativi. La parte medicinale dello zenzero è proprio il rizoma (che la maggior parte delle persone lo chiama erroneamente radice), ricco di olio essenziale, gingerina, zingerone, resine e mucillagini.

Originario dell’India e della Malesia, lo zenzero si sviluppa meglio in posti tropicali (con alte temperature e umidità elevata) ma coltivare lo zenzero non è così difficile anche da noi, sia in terra piena che in vaso (ma deve’essere largo perchè la pianta si sviluppa in larghezza). Per coltivare lo zenzero in casa è possibile prendere il rizoma e piantarlo sotto la terra a pochi centimetri. Innaffiare spesso ma con poca acqua (va bene anche nebulizzarlo con acqua per ricreare l’umidità tipica di paesi di origine). In inverno bisogna stare attenti alle basse temperature che possono danneggiare la pianta.

Il rizoma di zenzero è ricco di oli essenziali e di gingerolo, shogaolo e paradolo, e per le sue benefiche proprietà viene utilizzato da moltissimi anni nella medicina orientale. Anche la medicina europea ha da sempre riconosciuto le proprietà curative di questa pianta, che viene elencata tra quelle utilizzate e studiate da Galeno e in seguito anche dai Romani, come dimostrano gli scritti di Plinio il vecchio.

Successivamente i benefici apportati dal consumo di zenzero hanno continuato ad affascinare e negli ultimi anni sono numerosissimi gli studi condotti per evidenziare in maniera più specifica tutte le sue capacità.

Lo zenzero viene sempre più spesso consumato anche nelle cucine occidentali e lo troviamo con facilità in tutti i nostri supermercati. Può essere acquistato fresco oppure grattugiato ed essiccato, sotto forma di polvere. Nel primo caso vengono maggiormente mantenute le proprietà benefiche della pianta; nel secondo caso si ha il vantaggio di poter conservare il prodotto per un tempo più lungo.

Le proprietà dello Zenzero

Lo zenzero è ricco di diversi minerali benefici come magnesio, ferro, zinco e di alcune vitamine del gruppo B e di vitamina E. Oltre a questi fondamentali nutrienti è ricco di alcuni polifenoli essenziali, che garantiscono alla spezia le tantissime proprietà curative di cui gode. Vediamo ora in dettaglio le sue caratteristiche nutrizionali.

Valori nutrizionali per 100g di zenzero fresco:
Acqua 78,89 g
kcal 80
Proteine 1,82 g
Carboidrati 17,77 g
Fibre 2,0 g
Grassi 0,75 g
Sodio 13 mg
Potassio 415 mg
Fosforo 34 mg
Calcio 16 mg
Magnesio 43 mg
Ferro 0,6 mg
Zinco 0,34 mg
Vitamina C 5 mg
Vitamina B2 0,034 mg
Vitamina B3 0,75 mg
Vitamina B6 0,16 mg
Folati 11 µg
Vitamina E 0,26 mg
Indice glicemico 15
Colesterolo 0 g
(fonte USDA)

✓ Effetto antitumorale

Lo zenzero, e in particolare i gingeroli e gli shogaoli in esso contenuti hanno dimostrato di avere un effetto anti-proliferativo su diverse linee tumorali. L’effetto in particolare è stato visto in caso di cancro prostatico, gastrintestinale, pancreatico ed epatico. Le ricerche hanno anche dimostrato come gli shogaoli siano in grado di inibire la crescita cellulare e al tempo stesso di simolare l’apopotosi, ovvero la morte cellulare programmata. Sembrerebbe inoltre che l’effetto tossico non venga esercitato nei confronti delle cellule sane.

Inoltre, di recente un gruppo di ricercatori del Hormel Institute (Università del Minnesota) ha messo in evidenza proprietà antitumorali di questa spezia nei casi di carcinomi del colon-retto: assumere zenzero ogni giorno infatti, avrebbe una funzione protettiva contro i tumori del colon retto. Ann Bode, il ricercatore a capo dello studio, ha dichiarato: “alle piante della famiglia dello zenzero sono attribuiti poteri preventivi e terapeutici, oltre a un’attività anti-cancro“.

✓ Zenzero contro la nausea

Grazie alle sue proprietà, lo zenzero è usato tradizionalmente come digestivo e amaro-tonico. Diversi sono gli studi che hanno dimostrato una reale efficacia dello zenzero contro la nausea, in particolare è molto apprezzato in caso di nausea da gravidanza (dove il consumo di zenzero ha statisticamente diminuito la sensazione di vomito), mal d’auto e mal di mare. A tale scopo, un infuso prearato con 5 grammi di radice di zenzero in 1/2 litro d’acqua o la radice da masticare risulta assai efficace contro la nausea.

✓ Zenzero per il benessere dello stomaco

Lo zenzero fa bene a tutto l’apparato digerente grazie alle sue proprietà gastroprotettive ed è molto utile (se utilizzato a basse dosi) anche contro la gastrite e ulcere intestinali. I principi attivi dello zenzero infatti sono molto efficaci contro l’Helicobacter pylori, il batterio responsabile proprio delle ulcere allo stomaco. Inoltre lo zenzero stimola la digestione, combatte la diarrea e aiuta l’eliminazione dei gas intestinali.

✓ In caso di stati influenzali

Stimolante del sistema immunitario lo zenzero è da millenni utilizzato dalle popolazioni asiatiche per combattere raffreddore e febbre. È anche un valido aiuto contro tosse e catarro. Grazie alle sue proprietà antisettiche e antinfiammatorie inoltre, lo zenzero è di grande aiuto anche in caso di infammazioni alla gola (faringite, laringite, ecc..).

✓ Proprietà antivirale e antimicrobica dello zenzero

Lo zenzero possiede anche un effetto antivirale e antimicrobico ben documentato. Il suo consumo può pertanto aiutare in caso di infezioni di vario genere. Per esempio è stato dimostrato nel 2013 l’effetto dello zenzero in caso di infezione da virus respiratorio sinciziale umano: lo zenzero fresco (e non disidratato) è in grado di inibire l’adesione del virus alle cellule umane.

✓ Antinfiammatorio e analgesico

Recenti studi hanno dimostrato che lo zenzero, grazie alle sue spiccate proprietà antinfiammatorie, allevia il mal di testa, riduce efficacemente i dolori articolari e muscolari e allevia le infiammazioni di stomaco ed esofago.

✓ Zenzero: alleato del cuore

Il rizoma di zenzero è un buon anticoagulante e come tale contribuisce a rendere più fluido il sangue e ridurre il rischio di formazione di coauguli. Inoltre, lo zenzero è alleato del cuore poiché abbassa i livelli di colesterolo. In particolare, il consumo di zenzero ha evidenziato un miglioramento nei livelli ematici di colesterolo totale e colesterolo-LDL. Conseguentemente, grazie anche all’effetto anti-infiammatorio, il consumo di zenzero è in grado di prevenire la formazione di placche aterosclerotihe e successive patologie cardiovascolari.

Infine, secondo alcuni studi scientifici, lo zenzero diminuisce la pressione sanguigna in quanto agisce da vasodilatatore e, come abbiamo appena visto, riduce la coagulazione sanguigna. Per maggiori informazioni a riguardo vi invitiamo a leggere il nostro approfondimento dedicato agli effetti dello zenzero sulla pressione.

✓ Zenzero e diabete di tipo 2

Diverse evidenze sottolineano l’effetto del consumo di zenzero sulla glicemia e la resistenza insulinica. In particolare in uno studio condotto su 88 partecipanti il consumo di 3 gr di zenzero al giorno per 8 settimane ha determinato una riduzione della glicemia del 10%.

✓ Utile contro i dolori mestruali

L’utilizzo dello zenzero durante i primi giorni del ciclo mestruale può contribuire ad alleviare i dolori connessi al ciclo stesso. Anche in questo caso lo zenzero ha effetto anti-infiammatorio e secondo gli studi i benefici apportati da questa pianta sono paragonabili a quelli apportati dai comuni farmaci in uso, che tuttavia possiedono maggiori effetti collaterali.

Infografica sui benefici dello zenzero

Qualche consiglio su come utilizzare lo zenzero

✓ Utilizzare lo Zenzero in cucina

Di questa pianta si utilizza in cucina il rizoma (chiamato anche radice), spesso grattugiato o ridotto in polvere.
Questa spezia dal sapore delizioso e leggermente piccante, si utilizza nei piatti a base di carne, pesce e verdure. Inoltre è molto utilizzato per preparare torte e biscotti (specie quelli natalizi). Con lo zenzero (fresco o secco) si può preparare un ottimo decotto dalle proprietà digestive. Talvolta vengono usati anche i germogli, le foglie e le infiorescenze che si possono consumare crudi o cotti. Il Ginger si usa fresco o essiccato, sia a pezzi che ridotto in polvere da usare su numerose preparazioni culinarie.

Per saperne di più sugli usi di questa spezia in cucina vi invitiamo a leggere la nostra guida completa: Come utilizzare lo zenzero in cucina.

✓ Utilizzare lo zenzero a scopo terapeutico: quanto usarne?

Per beneficiare delle proprietà dello zenzero si può utilizzare una tisana, oppure può essere utilizzato sottoforma di polvere (1 gr circa) da mescolare con un bicchiere di acqua calda, o ancora sotto forma di capsule, estratto liquido o secco da assumere secondo le modalità riportate sulla confezione.

Come fare la tisana allo zenzero
Per fare la tisana allo zenzero si procede così: tagliate a fette sottili (o piccoli cubetti) circa 10 gr di radice fresca privata della pellicina esterna, lasciatela bollire in acqua per 7/8 minuti, spegnete il fuoco e filtrate. In alternativa potete preparare una tisana con zenzero secco, il procedimento è il medesimo però utilizzatene circa 1 grammo. Una volta preparata la vostra tisana allo zenzero potete gustarla così com’è o aggiungere a piacere miele e/o succo di limone.

Un pezzetto di radice fresca o secca si può masticare all’occorrenza in caso di dolori intestinali, nausea o crampi allo stomaco. Generalmente si consiglia di non assumere più di 15/20 grammi di rizoma fresco o 3/4 gr di radice secca o polvere per evitare l’insorgere di fastidiosi disturbi intestinali.

Infine in commercio vi è anche l’olio essenziale di zenzero, da diffondere nell’aria o da utilizzare per via cutanea.

scarica la scheda sullo zenzero

Zenzero: scarica il mini-ebook

Scopri tutto sullo zenzero: le proprietà benefiche, gli utilizzi in cucina, gli usi cosmetici e altre curiosità.

Scarica il pdf sullo Zenzero ↓

Zenzero: controindicazioni, effetti collaterali e interazioni

Vediamo ora le controindicazioni dello zenzero e quando è meglio non assumerlo. Sebbene sia utile in caso di nausee, consultare il medico prima di utilizzare lo zenzero in gravidanza.

Evitare l’assunzione in caso di allergia a uno o più componenti presenti. L’allergia allo zenzero si nota con la comparsa di rossori sulla pelle ed eruzioni cutanee.

Inoltre è bene non abusare di zenzero: l’uso massiccio di zenzero infatti può provocare gastrite, ulcere e gonfiori intestinali invece che curarli. Nel caso si soffra di questi disturbi gastrointestinali è bene consultare il medico prima di assumere questa spezia, che valuterà la possibilità o meno di assumerla (iniziando comunque con piccole dosi).

Evitare l’uso dello zenzero in contemporanea a farmaci antinfiammatori e ipotensivi. Dato il suo effetto fluidificante del sangue, si consiglia sempre di consultare il medico prima di fare uso di zenzero nel caso in cui si assumono farmaci antiaggreganti e anticoagulanti (Coumadin, Cardioaspirina, ecc…).

Curiosità
Nell’antichità gli indiani usavano masticare zenzero quale purificatore dell’alito prima delle cerimonie religiose: con la bocca purificata infatti potevano cantare e parlare agli dei.

Scarica: 10 benefici dello zenzero scientificamente provati

Approfondimenti sulle proprietà dello zenzero e dove acquistare lo zenzero in polvere o in tisana

Zenzero in polvere

Zenzero in Polvere

Zenzero in polvere, indicato per frutta cotta, piatti in agrodolce, tisane oppure da bere in acqua calda contro la nausea e disturbi intestinali.

Tisana allo zenzero

Tisana allo zenzero

20 bustine di zenzero per preparare una tisana dal sentore speziato e aromatico.

Libro zenzero

Zenzero: La spezia che rivitalizza e ringiovanisce

Libro – Zenzero: La spezia che rivitalizza e ringiovanisce. Storia, proprietà, usi e ricette con lo zenzero.

Leggi altre RICETTE CON LO ZENZERO »
Bibliografia

  • Ensiyeh Jenabi. “The effect of ginger for relieving of primary dysmenorrhoea”. Department of Midwifery, Toyserkan Branch, Islamic Azad University, Toyserkan, Iran
  • Jung San Chang, Kuo Chih Wang, Chia Feng Yeh, Den En Shieh, Lien Chai Chiang. “Fresh ginger (Zingiber officinale) has anti-viral activity against human respiratory syncytial virus in human respiratory tract cell lines”. Journal of Ethnopharmacology, Volume 145, Issue 1, 2013.
  • M. Khosravani, M.A. Azarbayjani, M. Abolmaesoomi, A. Yusof, N. Zainal Abidin, E. Rahimi, F. Feizolahi, M. Akbari, S. Seyedjalali, F. Dehghan
    “Ginger extract and aerobic training reduces lipid profile in high-fat fed diet rats”.
  • Ghayur, Gilani. “Ginger lowers blood pressure through blockade of voltage-dependent calcium channels”. Department of Biological and Biomedical Sciences, The Aga Khan University Medical College, Karachi, Pakistan.
  • Mozaffari-Khosravi, Talaei, Jalali, Najarzadeh, Mozayan. “The effect of ginger powder supplementation on insulin resistance and glycemic indices in patients with type 2 diabetes: a randomized, double-blind, placebo-controlled trial”. Department of Nutrition, Faculty of Health, Yazd Diabetes Research Center, Shahid Sadoughi University of Medical Sciences, Yazd, Iran.
  • Zhu, Yingdong et al. “Metabolites of ginger component [6]-shogaol remain bioactive in cancer cells and have low toxicity in normal cells: chemical synthesis and biological evaluation”. PloS one vol. 8,1 (2013): e54677.
  • Viljoen, Estelle et al. “A systematic review and meta-analysis of the effect and safety of ginger in the treatment of pregnancy-associated nausea and vomiting”. Nutrition journal vol. 13 20. 19 Mar. 2014, doi:10.1186/1475-2891-13-20
  • Haniadka, Saldanha, Sunita, Palatty, Fayad, Baliga. “A review of the gastroprotective effects of ginger (Zingiber officinale Roscoe)”. Department of Research, Research and Development, Father Muller Medical College, Kankanady, Mangalore, Karnataka, India.
Hai letto: Zenzero: gli utilizzi e le sue rinomate proprietà
© Copyright Viversano.net, tutti i diritti sono riservati. In nessun caso è consentita la riproduzione dei contenuti qui pubblicati. Per maggiori informazioni consultare la pagina Avvertenze e condizioni.

195
Lascia un commento con una domanda o la tua opinione!

avatar
Barbara
Barbara

Soffro di orticaria spontanea. Lo zenzero è un antistaminico naturale?

Dott.ssa Barbara Ziparo

Cara Barbara, alcuni studi hanno dimostrato un’azione antistaminica dello zenzero. In particolare, in uno pubblicato nel 2008, è stato visto come lo zenzero sia in grado di sopprimere la risposta immunitaria, e quindi potrebbe essere usato nel trattamento dell’asma allergica. In un secondo studio, pubblicato nel 2009, è stato dimostrato che i rizomi di zenzero contengono potenti composti in grado di inibire le reazioni allergiche e potrebbero essere utili sia per prevenire che per trattare le malattie allergiche. Relativamente al suo problema, il consiglio è quello di consultare un nutrizionista per seguire una dieta a basso contenuto di istamina e, magari, assumere alcuni antistaminici naturali.
Dott.ssa Barbara Ziparo

Antonio M.
Antonio M.

Buonasera. Vorrei sapere, per favore, se una bottiglia da 2 litri di tisana di zenzero sorseggiata per tutta la giornata può far male e in ogni caso se esiste un limite sulla quantità giornaliera che può essere assunta di una tisana allo zenzero. Grazie.

Dott.ssa Barbara Ziparo

Gentile Antonio, la quantità giornaliera massima di zenzero da utilizzare è di 20 grammi di radice fresca al giorno e di 4 grammi per lo zenzero secco. In presenza di patologie, è sempre consigliato chiedere il parere del medico di fiducia.
Dott.ssa Barbara Ziparo

Angela A.
Angela A.

Mi piace molto il pompelmo e credo nei suoi effetti positivi sulla salute. Tuttavia sono costretta a prendere le statine perchè sono una “produttrice” di colesterolo. E’ vero che il succo di tale frutto può ridurre l’assorbimento del farmaco? Con quale altro succo potrei sostituirlo?

Viversano.net

Buongiorno Angela,
la ringraziamo per la sua interessante domanda. Tuttavia, per ricevere una risposta dai nostri professionisti, la invitiamo a riportarla nell’apposito articolo dedicato al pompelmo: https://www.viversano.net/alimentazione/mangiare-sano/pompelmo-rosa-proprieta-controindicazioni/.
Grazie e a presto!

Lorenzo
Lorenzo

Buon giorno,
ho avuto nel 2011 la fibrillazone atriale che è stata regolarizzata con Cordarone ma mi hanno prescritto il Coumadin sin quando, per una caduta banalissima sugli sci, ho avuto una emorragia con trasfusione di sangue. Dopo 11 giorni di degenza ho chiesto al Primario di prescrivermi altro farmaco. È dal 2013 che assumo una pastglia di Cadioaspirina, Cordarone, Torvast.. Attualmente ho problemi di digestione e remescolio intestinale. Ho provato lo zenzero per due giorni e devo constatare di aver trovato miglioramento. Chiedo con questa mia se posso sostituire giornalmente solo la Cardioaspirina e, se non possibile, assumere entrambi e in quali dosi. Ringrazio

Dott.ssa Barbara Ziparo

Gentile Lorenzo, lo zenzero non può assolutamente sostituire la cardioaspirina. Lo zenzero ha un’azione fluidificante sul sangue, quindi è consigliato chiedere al medico che la segue se può consumare lo zenzero, in base alla sua storia clinica e ai farmaci che assume.
Dott.ssa Barbara Ziparo

Antonio Imparato
Antonio Imparato

Salve, è vero che lo zenzero, ginger è ottimo anche per l’equilibrio? Sono diversi anni che ne soffro, ho fatto di tutto, tanti test in ospedale consigliato dallo specialista, lavaggi alle orecchie, movimenti rapidi alla testa da una infermiera qualificata, credevo che la volesse staccarmela, dopo tutti questi test non si e venuto ha nessun risultato. Il problema persiste, la mia camminata non e diritta, la medicina non mi aiuta. Parlando con un amico mi ha suggerito il ginger, vorrei sapere se lo zenzero mi può aiutare.
Grazie.

Dott.ssa Azzurra De Luca

Caro Antonio, non sono a conoscenza di effetti dello zenzero sull’equilibrio. Mi dispiace che non sia riuscito a risolvere i suoi problemi di salute, le auguro di farlo al più presto. Un saluto.
Dott.ssa Azzurra De Luca

gaia rossi
gaia rossi

ANTONIO SECONDO ME L’INFERMIERA TI HA SOLO FATTO MALE I TUOI DISTURBI LI HO AVUTI ANCHE IO E DIPENDONO DAI LABIRINTI IO HO RISOLTO CON DELLE FLEBO PER 10 GG DI GLICEROLO 100% MA E’ COMUNQUE UNA COSA CHE SPETTA AL MEDICO DIAGNOSTICARE ,ALTRA CAUSA PUO’ ESSERE IL DIABATE SE SOFFRI DI DIABETE CAMMINI DI QUA E DI LA’ COME FOSSI UBRIACO .FATTI FARE DEI CONTROLLI DAL TUO MEDICO DI BASE E SPERO CHE TU POSSA ARRIVARE A UNA DIAGNOSI ESATTA CON RELATIVA CURA

Gio
Gio

Salve! a quanto corrispondono 15-20 gr di rizoma fresco? Un cucchiaino da caffè?
Grazie

Dott.ssa Stefania Cocolo

Gentile Gio,
è difficile valutare il quantitativo preciso di zenzero in polvere che si è in grado di ottenere da 15 o 20 gr di radice fresca poiché dipende dal metodo di lavorazione e dal grado di freschezza della radice. Ad ogni modo, se si utilizza lo zenzero in polvere, il consiglio è quello di non utilizzarne più di 1 cucchiaino da caffè!
Dott.ssa Stefania Cocolo

monica mariano
monica mariano

Salve dottoressa, ho problemi di reflusso gastroesofageo, da quando ho scoperto lo zenzero mi piace preparare il decotto poi messo in frigorifero e berlo fresco d’estate oppure in tisana calda di inverno, mi hanno sconsigliato molti cibi (purtroppo) posso continuare ad assumerlo in questo modo oppure è controindicato per chi soffre di reflusso??? Grazie infinite

Dott.ssa Caterina Perfetto

Gentile Monica, lo zenzero è un buon coadiuvante in caso di reflusso gastroesofageo, poiché contiene diverse sostanze naturali che favoriscono la motilità delle vie digerenti alte. Continui pure ad assumerlo come più le piace.
Dott.ssa Caterina Perfetto

Filippo Zarbaglia
Filippo Zarbaglia

Può essere utile contro la caduta dei capelli?

Dott.ssa Caterina Perfetto

Caro Filippo, lo zenzero aiuta sicuramente a migliorare il microcircolo sanguigno, anche a livello del cuoio capelluto. In questo modo, sono stimolate l’ossigenazione e l’attività dei bulbi piliferi. Esistono diversi impacchi e maschere a base di zenzero che possono essere applicati direttamente sui capelli. Si ricordi, in ogni caso, che la caduta dei capelli non prescinde da un fattore fondamentale: l’ereditarietà genetica.
Dott.ssa Caterina Perfetto

Cristina
Cristina

Salve, sono una ragazza di 30 anni. Soffro di problemi di stomaco come gonfiore, dolore e continue eruttazioni e di colon irritabile. Ho assunto per anni il Levopraid che mi faceva stare meglio ma mi ha fatto aumentare molto la prolattina e mi ha bloccato il ciclo. Sto cercando di smettere di assumerlo e il mio medico mi ha detto di prendere un integratore di zenzero chiamato Perido forte natural. Volevo chiedere se lo zenzero può aiutare per i miei problemi o è controproducente, perchè ho letto che può causare gonfiore addominale e che non è consigliato per la gastrite e il colon irritabile. Grazie, cordiali saluti

Dott.ssa Stefania Cocolo

Cara Cristina, come avrai visto riportato nell’articolo lo zenzero in quantità limitate può essere utile in caso di gastrite. Un suo eccesso, al contrario, può aumentare i sintomi spiacevoli di bruciore.
Per quanto riguarda il colon irritabile le proprietà antinfiammatorie dello zenzero sono sicuramente da considerarsi un aiuto.
In entrambi i casi mi permetto di consigliarle, qualora non lo avesse già fatto, di contattare uno specialista (dietologo, biologo nutrizionista o dietista) per avere anche alcuni consigli nutrizionali per migliorare la sua condizione.
Dott.ssa Stefania Cocolo

Bongiorni. Stefano
Bongiorni. Stefano

Questa cosa mi è successa in prima persona. Avevo mal di denti da sbattere la testa contro il muro. Mi sono masticato un pezzetto di zenzero proprio vicino al dente in questione. Come per miracolo è svanito il dolore in 2 minuti. Provare per credere

Katia
Katia

Vorrei sapere se lo zenzero disidratato ha gli stessi benefici di quello fresco e fino a che quantità di può mangiare al giorno
Grazie

Dott.ssa Barbara Ziparo

Gentile Katia, lo zenzero disidratato conserva solo in parte le proprietà dello zenzero fresco a causa del processo di disidratazione, specie se avviene ad alte temperature. È consigliabile assumerlo nella versione senza zuccheri e conservanti aggiunti e non superare i 3 gr giornalieri. Dott.ssa Barbara Ziparo

Sophia
Sophia

Salve avrei bisogno di un consiglio…ho 48 anni e da quasi 20 soffro di gastrite cronica e Helicobacter Pylori,ho anche la psoriasi e artropatia psoriasica. Ho già provato anni fa a eradicare l’Helicobacter con una cura antibiotica con scarsissimi risultati (tenendo conto che non posso assumere antibiotici perchè mi scatenano la psoriasi,non l’ho più rifatta). Dopo i pasti ho molto spesso gonfiore addominale e crampi all’altezza dell’ombelico. Vorrei sapere se assumendo Zenzero-limone e miele potrei alleviare i sintomi della gastrite e Helicobacter (o se peggiorano) e migliorare i dolori articolari provocati dall’artropatia. Potreste indicarmi se nel mio caso sarebbe meglio il decotto,la tisana o l’infuso e quando è più corretto assumerlo,se durante il giorno,alla sera dopo cena o di mattina a digiuno? Potreste anche darmi una ricetta corretta per queste problematiche? Grazie! Cordiali saluti

Milva
Milva

Ciao, ho letto il tuo messaggio e mi sono rivista molto nella tua situazione. Lo zenzero è sicuramente una spezia eccezionale sotto tutti i punti di vista, non so però se può aiutarti contro L’Helicobacter Pylori. Io e mio marito fino all’anno scorso abbiamo abbiamo avuto questo batterio e come hai detto anche tu spesso le cure antibiotiche non danno i risultati sperati. Alle fine il nostro medico ci ha consigliato di prendere la Mastice di Chios, un integratore alimentare in gocce. Costa di più di un medicinale ma nel mio caso e nel caso di mio marito ne è valsa la pena, dopo due mesi abbiamo fatto la visita e non avevamo più l’Helicobacter. E’ stato un vero sollievo. Prova ad informarti dal tuo medico e vedi cosa ne pensa.
Spero tu possa guarire presto, cordiali saluti.
Milva.

valentino
valentino

ciao ho letto che sei guarita te e tuo marito con Mastice di Chios.
ma il medico che te lo ha consigliato e un gastroenterologo

desiree
desiree

ciao ho 38 anni e fibromialgia artrosica vorrei sapere le tisane di zenzero mi possono aiutare grazie saluti

Dott.ssa Stefania Cocolo

Buongiorno Desiree
come ha potuto leggere nell’articolo lo zenzero possiede delle attività antiinfiammatorie che possono essere utili ad alleviare il suo dolore perché limitano l’infiammazione. In alcuni studi clinici a gruppi di pazienti con osteoartrite, per esempio, sono stati somministrati circa 500 mg di zenzero per tre mesi, ottenendo dei risultati incoraggianti. Il mio consiglio è quello di aggiungerlo alla sua alimentazione, ma non solo sotto forma di tisana.
Dott.ssa Stefania Cocolo

Massimo
Massimo

Ciao sono Massimo

io e mia moglie abbiamo usato la tisana per un periodo di zenzero ma ad entrambi ci viene il mal di testa che per caso ci passa prendendo un caffe

ora dopo qualche mese ho ricominciato, e subito dopo una tazza di tisana nel giro di qualche minuto ricompare il mal di testa.

Stefano
Stefano

Salve
Ho acquistato delle tavolette da 1000 mg di zenzero per la mia lenta digestione (mattone sullo stomaco dopo mangiato)
Quante tavolette devo prendere e soprattutto è meglio prenderle prima o dopo mangiato?
Grazie

Viversano.net

Buongiorno Stefano,
per queste informazioni le consigliamo di attenersi a quanto scritto sulla confezione del prodotto che ha acquistato.
Un caro saluto 🙂

Anna Rita
Anna Rita

Buona sera in questi giorni sto bevendo un litro d acqua con limone e zenzero .fatto bollire lo zenzero .quando raffredda .ci metto il limone . Però ho notato che ho irritazione anale .come mai? Grazie

Filippo Zarbaglia
Filippo Zarbaglia

Quello non è lo zenzero

Francesco
Francesco

Salve volevo sapere se lo zenzero in pezzetti tipo caramellato ha le stesse proprietà o difetti in confronto a quello fresco. Ho trovato al supermercato confezioni in pezzetti tipo caramelle per intenderci ..quanto ne posso assumere?
Grazie

Dott.ssa Caterina Perfetto

Gentile Francesco, lo zenzero caramellato conserva solo alcune proprietà benefiche rispetto a quello fresco, in particolare risulta molto pratico per rinfrescare l’alito, come calmante per la tosse, come dolcificante di una tisana. Ma è anche molto calorico: 100 g di prodotto, infatti, apportano circa 300 kcal. Meglio non abusarne.
Dott.ssa Caterina Perfetto

Dott.ssa Alessandra Esposito

Buongiorno Francesco, lo zenzero candito mantiene parte delle proprietà, infatti le proprietà antinfiammatorie vengono notevolmente ridotte in presenza di zucchero (caramellizzazione).
Dott.ssa Alessandra Esposito

Carlino Secondo
Carlino Secondo

Buonasera ho l’abitudine di prendere ogni sera zenzero, curcuma, cannella e limone così miscelati: un succo e mezzo di limone con 20 gr di zenzero grattugiato, mezzo cucchiaino da caffè di curcuma, una spolverata di cannella e mezzo cucchiaino di miele, a volte alterno la cannella con il peperoncino il tutto riscaldato nel microonde per un minuto quindi tiepido. Però mi chiedo: è giusto prenderlo ogni sera, o è preferibile alternare gli ingredienti tra la mattina e la sera? È poi, sempre oppure è preferibile sospendere per qualche periodo? Consideri pure che nei cibi dove si richiede uso tanto aceto di mele bio. Grazie per la risposta

Dott.ssa Caterina Perfetto

Gentile Carlino, le suggerisco di assumere la mattina questa super tisana antinfiammatoria, specialmente in inverno per la presenza di ingredienti “riscaldanti”. Non ecceda con la quantità di zenzero giornaliera (15g di radice fresca sono sufficienti), e tenga presente che la curcuma viene assorbita meglio se veicolata da una sostanza grassa come olio o latte, oppure aggiungendo un pizzico di pepe nero. Se non ha problemi intestinali (come ulcere, gastriti), epatici (ad esempio calcoli biliari o epatiti) e se non prende farmaci specifici (antinfiammatori, antiaggreganti, ipotensivi, ipoglicemizzanti), può assumere questa bevanda una volta al giorno anche per tempi prolungati.
Dott.ssa Caterina Perfetto

Gerarda
Gerarda

Salve. …..ho letto che lo zenzero preso in quantità eccessive può provocare il contrario dei benefici descritti…….vorrei chiederle ….per evitare ciò che dose giornaliera può essere assunta normalmente???? Può essere assunto con tranquillità se si è celiaco ???

Massimiliano
Massimiliano

Buonasera, soffro di aritmia ventricolare..ho letto che, lo zenzero, non va assunto in caso di aritmie cardiache…è vero? oppure ne posso consumare in piccole quantità comunque?
grazie

Dott.ssa Alessandra Esposito

Buongiorno Massimiliano, è sempre bene consultare il proprio medico curante prima di consumare con regolarità un alimento ad azione fluidificante sul sangue come lo zenzero.
Dott.ssa Alessandra Esposito

Teresa
Teresa

Salve dottoressa si può assumere li zenzero se si è affetti da piastrinopenia sotto 80 mila con cirrosi epatica?

Dott.ssa Alessandra Esposito

Buongiorno Teresa, il consumo di zenzero in caso di piastrinopenia e cirrosi epatica non sembra correlato al peggioramento del quadro patologico ma la invito comunque a consultare il suo medico curante che conosce la sua anamnesi e saprà come consigliarla al meglio.
Dott.ssa Alessandra Esposito

Emiliano
Emiliano

Salve, io assumo tutti i giorni il pantoprazolo o simili, causa sindrome di barrett. Volevo sapere se in questi casi ci sono delle controindicazioni con lo zenzero
Grazie

Dott.ssa Caterina Perfetto

Salve Emiliano, non ci sono controindicazioni particolari con l’uso del pantoprazolo, ma data la sua diagnosi le consiglio di chiedere un parere specifico al suo gastroenterologo di fiducia.
Dott.ssa Caterina Perfetto

Francesco Mrt
Francesco Mrt

Salve,

Scusi ma da quali popolazioni viene utilizzato da millenni?
Colgo l’occasione per augurarle buona domenica e buone feste.

Cordialmente,
Francesco Mrt

desiree
desiree

Salve assumo pillola azalia contenente solo progestinico desogestrel e vorrei iniziare ad assumere la tisana di zenzero puro. Interferisce con la pillola? Grazie saluti

Dott.ssa Alessandra Esposito

Buongiorno Desiree, gli studi non sembrerebbero dimostrare l’interferenza dello zenzero in terapia con progestinici, ma è comunque consigliabile consultare il proprio medico curante o ginecologa che conosce la sua anamnesi e saprà consigliarle al meglio.
Dott.ssa Alessandra Esposito

beatrice barbitta
beatrice barbitta

Io adoro lo zenzero spesso mi faccio una tisana con limone, miele, anche sono operata di tirectomia mi sento meglio, solo accuso un piccolo dolore al fianco destro. Perchè?

Renzo
Renzo

Ho un solo rene che funziona, con cisti polare superiore,l’altro è lì ma non funziona per (idrdnefrosi4grado).Posso utilizzare lo zenzero?. Grazie

mauro
mauro

buonasera io assumo da anni antidepressivi laroxil ed en chiedevo se lo zenzero puo’ interagire con i farmaci grazie

Anna Maria Simonetti
Anna Maria Simonetti

Anche io assumo Laroxil a causa di una forte depressione, curata ma che non mi ha lasciata del tutto. Ho cominciato a prendere tisane allo zenzero (gratto circa un cucchiaio di zenzero, lo faccio bollire per 10 minuti, poi lo verso in tazza dove ho messo 3 cucchiaini di zucchero e una bustina ai frutti di bosco, lascio freddare qualche minuto e se troppo calda aggiungo un po’ d’acqua fredda) e il risultato che ne ottengo è straordinario: non solo sono DIMINUITI i dolori da artrosi (ho 74 anni) ma quello che ritengo strabiliante è che non sono più depressa!!! HO CHIAMATO IL MIO MEDICO CURANTE (NEUROLOGO E PSICHIATRA) FISSANDO UN APPUNTAMENTO PER METTERLO AL CORRENTE DEL MIO STATO DIREI OTTIMALE. SONO CURIOSA DI SAPERE SE CI SONO STUDI IN CORSO SULLA INFLUENZA CHE LO ZENZERO PUO’ AVERE SUI NEUROTRASMETTITORI. Se vorrà saperne di più può contattarmi.

Rita
Rita

Vorrei sapere se posso usare lo zenzero visto che ho spesso problemi emorroidali

Dott.ssa Stefania Cocolo

Buongiorno Rita. La sua domanda permette di sottolineare l’utilità dello zenzero anche in caso di emorroidi, che può quindi a pieno titolo essere aggiunto nella sua alimentazione. Ovviamene, tenuto conto del suo problema, ci tengo a sottolineare l’importanza di una corretta alimentazione e del giusto apporto di fibre, che gioca un ruolo fondamentale e, qualora non l’avesse mai fatto, le consiglio di consultare un nutrizionista per avere un’idea generale di come organizzare la sua alimentazione quotidiana!
Dott.ssa Stefania Cocolo

Floriana Romboli
Floriana Romboli

Ciao mi chiamo Flory abito a Bondeno di FERRARA,ho 84 anni e sofro di cistite,inoltre assumo mezza pastiglia di MICARDIS 80 mg +TICLOPIDINA EG posso assumere la tisana con zenzero? in che quantità?
Aspettando risposta saluto anticipatamente GRAZIE

Dott.ssa Alessandra Esposito

Buongiorno Sig.ra Flory, in caso di trattamento farmacologico dell’ipertensione (MICARDIS) il consumo di zenzero andrebbe evitato o comunque limitato in accordo con il parere del suo medico curante in quanto questa radice ha un potente effetto ipotensivo che potrebbe facilmente ridurle troppo la pressione sanguigna.
Dott.ssa Alessandra Esposito

Teo
Teo

Salve è vero che lo zenzero è afrodisiaco? grazie…

Dott.ssa Alessandra Esposito

Buongiorno Teo, come tutti gli alimenti ad azione termogenica (riscaldante) lo zenzero ha proprietà afrodisiache ed è stato utilizzato per secoli nella medicina alternativa per migliorare la libido. Le virtù afrodisiache attribuibili allo zenzero riguardano soprattutto la sua capacità di stimolare la circolazione e di garantire un maggior afflusso di sangue verso gli organi sessuali.
Dott.ssa Alessandra Esposito

Antonella
Antonella

Buongiorno, mi chiamo Antonella ho 56 e sono in menopausa forzata da l’ età di 35, anni e alla sera mi sento gonfia anche se faccio solo un pasto al giorno e stitichezza da Maggio ho notato che perdo anche i capelli, gentilmente se ci sono di tisane o quant’altro. La ringrazio ho messo la mia imail se gentilmente mi può aiutare. Grazie buona Domenica

Dott.ssa Alessandra Esposito

Buongiorno Antonella, sicuramente i problemi che manifesta sono riconducibili a un’errata distribuzione delle calorie nell’arco della giornata (effettuare un solo pasto al giorno è molto scorretto e dannoso e affatica lo stomaco in quell’unico pasto che effettua) e probabilmente a un apporto calorico troppo ridotto che sta causandole un rallentamento del metabolismo e una carenza nutrizionale. Una tisana molto utile in caso di costipazione è quella alla menta ma le consiglierei di rivolgersi a un professionista della nutrizione (Biologo Nutrizionista, Dietista o Dietologo) per valutare insieme quale migliore strategia alimentare intraprendere.
Dott.ssa Alessandra Esposito

Corina Dorina Ferestean
Corina Dorina Ferestean

Ciao volevo sapere se in caso di una vescica neurologica lo zenzero può aiutare in caso di si, come utilizzarlo GRAZIE MILLE

desiree
desiree

salve ho 37 anni ho fenomeno di raynaud quindi sempre freddo pure d estete vorrei sapere se prendo tisane di zenzero con limone mi può aiutare a star meglio grazie

Dott.ssa Alessandra Esposito

Buongiorno Desiree, avendo lo zenzero anche la proprietà di essere un potente vasodilatatore potrebbe sicuramente migliorare la sua condizione. Le consiglio comunque di valutare il tutto insieme al suo medico curante in quanto in presenza di altri sintomi (ad esempio basso peso corporeo) potrebbe non essere una buona idea.
Dott.ssa Alessandra Esposito

erminia lavezzoli
erminia lavezzoli

buonasera mio marito assume farmaci per la BPCO più cardirene e la pastiglia per l’ipertensione,io volevo provare a fare una ricetta che ho letto su facebook con limone zenzero e miele la quale poi dovrebbe diventare tipo sciroppo da prendere a cucchiaio oppure fare una tisana, vorrei usarla per lenire la tosse secca che lo tormenta da circa un mese. Se questo sciroppo lo prende un cucchiaio alla sera prima di andare a letto può avere controindicazioni con i farmaci che assume?
Grazie per una sua risposta.

Swasye
Swasye

X la tosse secca far sciogliere in bocca un po di liquirizia amara purissima.

Dott.ssa Alessandra Esposito

Buongiorno Erminia, in caso di trattamento farmacologico dell’ipertensione il consumo di zenzero andrebbe evitato o comunque limitato in accordo con il parere del suo medico curante in quanto questa radice ha un potente effetto ipotensivo che potrebbe facilmente ridurle troppo la pressione sanguigna.
Dott.ssa Alessandra Esposito

Willy G. Colombini
Willy G. Colombini

Ho un meningioma che mi ha tolto l’equilibrio e l’udito all’orecchio destro, cosa posso fare per riacquistare l’equilibrio e l’udito

Filippo Zarbaglia
Filippo Zarbaglia

Un impianto bionico e tisana allo zenzero

Teresa
Teresa

io prendo lo zenzero 1 o2 fettine al mattino con acqua tiepida limone e miele e durante il giorno 1 fettina nelle pietanze,l,anno scorso sono stata operata di calcoli biliari e da vari anni prendo il cardioaspirin, da 100mg e torvast da dieci devo chiedere al mio medico? grazie Teresa da milano.

Rita Bruno
Rita Bruno

Mia madre avendo subito un intervento di baypass al cuore prende blopresid 32/25 per la pressione, dilatrend da 25, lasix, norvasc, ticlopidina da 200, crestor 10 per colesterolo, ziloric da 300 per uricemia, actonel da 35. Potrebbe essere indicato assumere zenzero per i suoi dolori articolori articolari e reumatoidi? Grazie, rita

Giovanbattista
Giovanbattista

Sia lo zenzero (magari decotto) che la curcuma in polvere aggiunta a brodini o sughi sono degli ottimi antidolorifici naturali. Non so però perché la signora prende actonel ma se il motivo è una disfunzione renale è meglio limitare molto (solo una puntina o un decotto leggero) perché cibi o bevande molto ricchi di queste due spezie potrebbero avere ripercussioni negative sui suoi reni.

albano
albano

È possibile usare insieme zenzero e curcuma? Grazie.

Dott.ssa Caterina Perfetto

Gentile Albano, zenzero e curcuma possono essere usati insieme, per un’azione sinergica delle loro proprietà benefiche. Tenga sempre conto, ovviamente, delle loro singole controindicazioni.
Dott.ssa Caterina Perfetto

Viversano.net

Ciao Albano,
se vuoi qualche idea per usare insieme queste 2 magnifiche spezie, puoi leggere il nostro articolo: Come usare insieme curcuma e zenzero!
Un caro saluto 🙂

Erminia
Erminia

Volevo sapere se lo zenzero fa sgonfiare la pancia

Dott.ssa Caterina Perfetto

Gentile Erminia, grazie alla sua capacità di ridurre i gas intestinali posso confermarle che l’uso regolare e controllato dello zenzero rappresenti un valido aiuto per sgonfiare la pancia.
Dott.ssa Caterina Perfetto

Barbara
Barbara

Buongorno sono Barbara..io uso da anni lo Zoloft (antidepressivo) e 5/6gocce al bisogno di Prazene…ogni tanto dopo i pasti principali mangio 2-3pezzetti di zenzero essicato…la mia domanda e’ questa….Fa male o posso continuare dal momento ke mi fa bene x lo stomaco e so ke abbassa il colesterolo (io prendo Totalip da 30mg) Grazie infinite

Dott.ssa Caterina Perfetto

Gentile Barbara, non sono indicate controindicazioni circa l’uso di antidepressivi e zenzero; al contrario, ne esistono in caso di uso di farmaci antinfiammatori e anticoagulanti.
Dott.ssa Caterina Perfetto

Dott.ssa Alessandra Esposito

Buongiorno Barbara, il consumo di zenzero in presenza di terapia antidepressiva non presenta effetti collaterali ma le consiglio comunque di rivolgersi al suo medico curante per valutare il suo parere.
Dott.ssa Alessandra Esposito

Anonymous
Anonymous

Io ho acquistato lo zenzero in polvere biologico. Quanto ne devo assumere al giorno e come?

Viversano.net

Ciao,
puoi utilizzare lo zenzero per insaporire pietanze e preparare infusi, in quest’ultimo caso anche con l’aggiunta di altri ingredienti come ad esempio anice stellato o cannella. Generalmente si consiglia di non superare i 2 o 3 grammi al giorno di zenzero secco.
Per approfondire sugli utilizzi in cucina ti rimandiamo alla lettura di 2 nostri articoli:
20 idee per usare zenzero ogni giorno e Come usare lo zenzero in cucina.
Un caro saluto e a presto 🙂

Max
Max

Salve vorrei sapere se in caso di epilessia post traumatica e farmaco resistente è controindicato lo zenzero

Zaz
Zaz

Per questo potresti provare Serplus complex. È un integratore che pare abbia effetto sul numero delle crisi di epilessia.

Dott.ssa Caterina Perfetto

Gentile Max, ritengo che nel suo caso specifico sia opportuno fare riferimento al suo medico di fiducia.

Dott.ssa Alessandra Esposito

Buongiorno Max, l’assunzione di zenzero in una situazione così delicata andrebbe attentamente valutata con il suo medico curante anche in funzione dei farmaci che magari sta assumendo.
Dott.ssa Alessandra Esposito

Anna
Anna

Dopo i pasti fa lo stesso effetto x perdere peso? Come devo cuocere x prenderlo? Grazie.

Dott.ssa Caterina Perfetto

Gentile Anna, lo zenzero ha buone proprietà dimagranti poiché, tra le altre, stimola il metabolismo e aiuta a sciogliere il grasso addominale; ciò non prescinde comunque da un’alimentazione equilibrata e da una regolare attività fisica. Può assumerlo sottoforma di infuso, aggiungendone un paio di fettine sottili in una tazza d’acqua già portata ad ebollizione, da lasciare in infusione qualche minuto previa filtrazione, o come decotto, aggiungendolo all’acqua fredda e portando tutto ad ebollizione. Può consumarlo anche dopo i pasti, sebbene il decotto sia preferibile assumerlo al mattino, a digiuno.
Dott.ssa Caterina Perfetto

Viversano.net

Ciao Anna,
per approfondire su come usare lo zenzero per dimagrire, puoi leggere l’articolo: come usare lo zenzero per dimagrire!
Un caro saluto 🙂

Carlo
Carlo

Ciao cara, sono cardiopatico e assumo cardioaspirina e pasticca per la pressione. Ho assunto lo zenzero sotto forma di tisana o grattugiato nell’insalata.
Da quando ne faccio uso ho notato che sono più teso e la sera, faccio molta fatica ad addormentarmi e quando finalmente mi addormento ho un sonno leggerissimo . Dipende da mr. zenzero?

Dott.ssa Caterina Perfetto

Caro Carlo, l’assunzione di mr. zenzero è sconsigliata nei soggetti che facciano uso di farmaci antiaggreganti e ipotensivi, così come riportato nell’articolo. Un saluto.
Dott.ssa Caterina Perfetto

Luca
Luca

Ma se lo zenzero lo taglio a pezzetti piccoli tipo 1 f e lo metto nell insalata può andare bene?

giusi
giusi

MI CHIAMO GIUSI E SONO ALL’OTTAVO MESE DI GRAVIDANZA PURTROPPO HO D CIRCA 1 MESE E MEZZO DEI DOLORI TENDINEI E GONFIORI ALLE MANI CON ANNESSI DOLORI ARTICOLARI, VALORI QUALI VES E PCR ALTERATI .MI POTETE CONSIGLIARE UNA TISANA PER ALLEVIARE LA SINTOMATOLOGIA VISTO CHE NON POSSO ASSUMERE ANTINFIAMMATORI?
grazie!

francesco
francesco

MA È VERO CHE FA BENE CONTRO L’IMPOTENZA

Adriano STOPPA
Adriano STOPPA

provi

Paolo
Paolo

Salve, ho preparato circa 500 g. Di zenzero con 2 limoni fatti bollire circa un’ora (lo zenzero lo sbucciato con il pela patate) volevo sapere se la preparazione e giusta e se mia moglie che soffre di tiroide può berla e in che dosi. Grazie.

Lorena pacchioni
Lorena pacchioni

Salve.. è un mese ,che uso l’infuso…di zenzero, limone e miele, ma non sono dimagrita..anzi sono gonfiata..mangio poco, e mi domando…ha proprietà cortisoniche??????

VITTORIO
VITTORIO

Mia moglie soffre di cervicale vorrei sapere se lo zenzero ha la proprietà di curare questo problema ,se è si in che dose lo deve prendere. Vi saluto cordialmente in attesa di una vostra risposta. Grazie

Dott.ssa Caterina Perfetto

Gentile Vittorio, può dire a sua moglie di utilizzare l’olio essenziale di zenzero come rimedio efficace per alleviare i disturbi legati alla cervicale, grazie alle sue proprietà antinfiammatorie. Ne faccia aggiungere un paio di gocce in un cucchiaio di olio di mandorle dolci, per un massaggio rilassante sulla zona interessata.

Giusy
Giusy

Scusate io per adesso ho il colon irritato e l’unico disturbo e la diarrea volevo sapere se nel mio caso va bene lo zenzero? E avento lo zenzero fresco a casa come lo posso utilizzare per fare le tisane?

Dott.ssa Caterina Perfetto

Gentile Giusy, puoi fare uso dello zenzero nelle tue tisane come rimedio naturale giornaliero. Ti basterà aggiungerne 2-3 fettine in 200 mL d’acqua fredda da portare ad ebollizione e da lasciar bollire un paio di minuti. Poi, corpi e lascia in infusione una decina di minuti prima di consumarla, una volta al giorno.

Gina
Gina

Lo zenzero fa male perche’ fa venire aritmia e tachicardia .

Dott.ssa Caterina Perfetto

Cara Gina, lo zenzero agisce anche sul sistema circolatorio, per questo è opportuno non esagerare nelle dosi per evitare di avere problemi o effetti collaterali.

enza
enza

salve, puo’ condizionare in modo negativo assumere dello zenzero sulla secchezza oculare? grazi mille..

Dott.ssa Caterina Perfetto

Gentile Enza, non mi risulta che lo zenzero possa avere conseguenze negative sulla secchezza oculare.

enrica
enrica

Ciao ho problemi di calcoli al rene va bene la tisana di zenzero? Se si come posso prepararla? Grazie mille enrica

Dott.ssa Caterina Perfetto

Cara Enrica, la tisana allo zenzero è vantaggiosa per prevenire e curare i calcoli renali. Tagli a pezzetti 3-4 cm di radice fresca di zenzero e li aggiunga a mezzo litro di acqua, portandola a ebollizione. Lasci bollire un paio di minuti, poi spenga il fuoco, copra e lasci in infusione 7-10 minuti prima di filtrare e consumarne più tazze al giorno.

vincenzo
vincenzo

Ho comprato 250 gr di zenzero fresco in radice, come devo lavarla? Devo masticarne 10 grammi al giorno perché mi faccia bene? Vincenzo

Dott.ssa Caterina Perfetto

E’ sufficiente lavare la radice sotto acqua corrente per eliminare eventuali residui di terra presenti sulla buccia. Per ottenerne tutti i benefici, occorrerebbe consumare dai 10 ai 25 g di zenzero al giorno, sottoforma di tisane, oppure masticandone un pezzettino un paio di volte al giorno.

Maricela
Maricela

Salve dottoressa lo zenzero andrebbe bene per la candida?

Dott.ssa Caterina Perfetto

Gentile Maricela, lo zenzero può esserle d’aiuto per debellare la candida, grazie alla sua discreta azione fungicida e alla capacità di migliorare la digestione (assicurare una buona funzionalità intestinale, infatti, è un passo importante per velocizzare il processo di guarigione). Lo aggiunga alla sua alimentazione.
Dott.ssa Caterina Perfetto

Marg
Marg

Avendo subito una tiroidectomia, prendo 75 mg di Eutirox al giorno.
Inoltre, ho il colesterolo alto e prendo 10 mg di Provisacor ogni sera.
Da circa 2 mesi, prendo una tisana di zenzero ogni sera, senza, devo dire, particolari benefici. Anzi, molto spesso, ho bruciore di stomaco.
Forse, non va bene con i farmaci che assumo?

Dott.ssa Caterina Perfetto

Non mi risulta che vi siano interazioni tra lo zenzero ed i farmaci da lei assunti. Soffre per caso di ulcere, gastriti o calcoli biliari? In tal caso, alti dosaggi di zenzero sono controindicati e da qui potrebbero spiegarsi i suoi bruciori di stomaco.

Giordana angioni
Giordana angioni

Ma fa male o bene a chi soffre di gastrite e reflusso? Non si capisce. ..da per tutto scrivono di si…e poi ora leggo di no….è digestivo ma fa male…cura la gastrite…ora non più. Non ci si capisce nulla….

Viversano.net

Ciao Giordana, se assunto a basse dosi, lo zenzero può essere benefico per alcuni tipi di gastrite e ulcere, per via delle sue doti antinfiammatorie. Tuttavia, in alcuni casi, è meglio eliminare questa spezia. In generale è sempre consigliabile rivolgersi ad un professionista della salute (medico, nutrizionista, ecc…) che dopo una visita accurata potrà valutare la possibilità o meno di assumere lo zenzero.

Giovanna
Giovanna

Buonasera vorrei sapere se lo zenzero si può assumere anche se si soffre di ipoglicemia. Grazie

Dott.ssa Caterina Perfetto

Gentile Giovanna, tra le varie, lo zenzero possiede anche attività ipoglicemizzante; il mio consiglio, quindi, è quello di utilizzarlo saltuariamente.

Maria Cristina
Maria Cristina

La ricetta x fare una buona tisana allo zenzero che abbia anche proprietà dimagranti oltre al resto dei benefici esiste? Vorrei capire le dosi grazie. Cristina

Dott.ssa Caterina Perfetto

Certo, Cristina! Grazie alle sue qualità termogeniche, infatti, lo zenzero contribuisce a bruciare i grassi e ad attivare il metabolismo, nell’ambito di un regime alimentare equilibrato e di attività fisica. In 300 mL di acqua già portata ad ebollizione, aggiunga 3-4 fettine di zenzero oppure un cucchiaio di radice grattugiata, più il succo di un limone. Copra e lasci in infusione una decina di minuti, poi filtri il tutto e beva.

Anonymous
Anonymous

Ho molta tosse con catarro come la dose

Franco
Franco

Salve mia moglie soffre di alitosi e dolori di stomaco con coliche. È accertata l’intolleranza al lattosio da lei gestita, le ho consigliato lo zenzero fresco da masticare ma vorrei sapere quanto se ne può mangiare?

Dott.ssa Caterina Perfetto

Gentile Franco, consiglio a sua moglie di masticare un paio di pezzetti di zenzero durante la giornata, oppure di preparare un infuso utilizzando mezzo litro d’acqua bollente in cui si siano messe in infusione 5-6 fettine del tubero, da consumare poi nell’arco della giornata, previa filtrazione.

Graziella
Graziella

Ho preso una tisana fatta bollendo per dieci minuti 2 cm di zenzero fresco, che ho preso per una fastidiosa tosse che mi dura oramai da vari mesi. Mi sono sentita meglio, ma mi è uscito un foruncolo rosso vicino al naso. Devo smettere o posso continuare?

Alex72
Alex72

Non credo che sia a causa dello zenzero, io al tuo posto continuerei, di certo non mi fermerei per un brufolo, se fosse una reazione allergica si manifesterebbe in modo più estesa. Ripeto questa è una mia misera opinione, poi decidi tu, se continuare con i benefici, o fermarti per un brufolo

MARIA DECARO
MARIA DECARO

Soffro di Parkinson e assumo la Levodopa. Posso utilizzare lo zenzero? Mi farebbe piacere ricevere una vostra risposta. Ringrazio anticipatamente. Maria

Dott.ssa Caterina Perfetto

Sicuramente si. Lo zenzero, infatti, aiuta a combattere lo stress ossidativo cerebrale e migliora le capacità cognitive.

Tommaso
Tommaso

Ciao dott.ssa scusami mi chiamo Tommaso. Ho mia madre con malattia tumorale e assume dei farmaci. Volevo sapere se assume zenzero e miele può a vere effetti collaterali.

Dott.ssa Caterina Perfetto

Ciao Tommaso, lo zenzero andrebbe evitato in concomitanza con alcuni farmaci, quali antinfiammatori, ipotensivi, anticoagulanti, antiaggreganti. Occorre quindi capire quali tipi di farmaci usa la tua mamma e, in questo caso specifico, chiedere un parere all’oncologo che la tiene in cura.

Alex72
Alex72

Voglio lasciare una mia testimonianza riguardo allo zenzero. Prima di utilizzare la tisana di zenzero e limone, soffrivo molto dei reflussi di acidità, mal digestione, dolore alle caviglie durante le ore notturne, ora piu nulla, mi capita spesso per motivi di lavoro cenare molto tardi, be sembra come se non lo avessi fatto, vado a riposare senza nessun disturbo gastrointestinali. Non so voi, ma io non lo lascio piu 🙂 . La tisana fatta da me è così : prendo 2 litri di acqua, una radice intera di zenzero, la sbuccio, e la taglio in piu parti, poi prendo un limone senza sbucciarlo, lo taglio in 4 parti, io aggiungo anche del buon peperoncino 1 o 2 spicchi. Fatto ciò, lascio bollire per 1 ora, poi lascio che si raffredda, a questo punto la filtro con un passino, prendo 2 bottiglie di vetro e gli verso il preparato dentro, lo conservo in un luogo a temperatura ambiente, preferibilmente al buoi, fatto ciò, il mio dosaggio e di una tazza di caffè al mattino , pranzo prima di mangiare, e sera, il gusto non certo gradevole,infatti io faccio un solo sorso, dopo prendo un cucchiaino di miele per addolcire la bocca. Non so se vi sara utile, e se avrete i miei benefici, spero di cuore di si. Uno affettuoso saluto a tutti

Viversano.net

Ciao Alex,
grazie di cuore per aver condiviso con noi la tua personale esperienza, ci ha fatto davvero molto piacere 🙂
Un affettuoso saluto a te e a presto!

fabio
fabio

Ciao vorrei sapere se lo zenzero di origine tailandese è buono o è sconsigliato come quello cinese

Dott.ssa Caterina Perfetto

Caro Fabio, propongo un’ulteriore opzione: perché non acquistarlo BIO, di qualità sicuramente superiore, e piantarlo poi in casa propria? ☺

gabriele
gabriele

Lo zenzero ottimo nell’infiammazioni muscolari e tendinee…pre-diabete e impotenza…VALIDISSIMO!!!!!!

giuseppe
giuseppe

io sono allergico alle graminacee vorrei sapere lo zenzero in polvere preso come bevanda rinfrescante può portare allergia?fa parte delle graminacee? grazie

Dott.ssa Caterina Perfetto

Gentile Giuseppe, lo zenzero non fa parte della famiglia delle Graminacee per cui non dovrebbe portarle allergia, a meno che lei non sia strettamente allergico a tale radice.

Luca m
Luca m

Salute io prendo una compressa di bisoprololo 1,25 alla sera lo zenzero può dare problemi? ?? Grazie

Dott.ssa Caterina Perfetto

Gentile Luca, poiché alcuni principi attivi dello zenzero possono influenzare il cuore, la pressione arteriosa e la circolazione sanguigna, sarebbe opportuno consultare il suo medico di fiducia prima di farne uso.

Annamaria
Annamaria

Ciao mi chiamo Anna Maria ,ho un’infiammazione al colon , assumo come farmaco mesalazina. Posso fare uso di zenzero?

Dott.ssa Caterina Perfetto

Cara Anna Maria, l’uso dello zenzero in concomitanza con l’assunzione di farmaci antinfiammatori è solitamente sconsigliata.

elena
elena

Ciao sono elena assumo un atistamico la sera x allergia volevo sapere se qst potesse avere effetti indesiderati con l assunzione di tisane allo zenzero. Grazie

Dott.ssa Caterina Perfetto

Salve Elena, lo zenzero possiede anche buone qualità antistaminiche del tutto naturali, grazie alla sua capacità di rilasciare istamina anche in certe quantità. In caso di assunzione di un farmaco antistaminico, però, la riporto a consultare il suo medico di fiducia per avere indicazioni specifiche.

cinzia
cinzia

Io mastico e mangio zenzero fresco a pezzi praticamente tutti i giorni da un anno….nn ho piu’ reflusso…e non ho avuto influenza e mal di gola…. Ne mal di testa …..Ottimo aggiunto a quasi tutte le pietanze…. Cari saluti a tutti

rita
rita

ciao ho provato la tisana ottima ma c’è un problema ,mi porta stitichezza,cosa devo fare?

Dott.ssa Caterina Perfetto

Cara Rita, probabilmente ha utilizzato lo zenzero a dosi troppo elevate che hanno sortito effetti contrari a quelli desiderati. Provi a ridurne le quantità e verifichi.

Lorenzo
Lorenzo

Salve io vorrei iniziare ad assumere lo zenzero, volevo chiedere se oltre a tutti i benefici letti, se aiuta a perdere peso? Se si, dopo circa quanto tempo si vede i benefici? sempre riguardante il peso, ps: ho ripreso con l’attività sportiva e volevo accelerare un po il metabolismo o almeno che mi aiuti

Viversano.net

Ciao Lorenzo, lo zenzero vanta proprietà termogeniche (va a stimolare il metabolismo) quindi se si segue un regime alimentare controllato unito ad una costante attività fisica, lo zenzero può aiutare nella perdita di peso.

roberto zanichelli
roberto zanichelli

ciao vorrei sapere se lo zenzero è indicato anche per delle persone come me che prende medicine per il cuore come plavix cardioaspirina torvast

Viversano.net

Ciao Roberto, se si assumono farmaci per l’apparato cardiocircolatorio è bene assumere zenzero con cautela richiedendo il parere al proprio medico curante (perchè lo zenzero può provocare interazioni con i farmaci assunti).

Filippo
Filippo

Salve vorrei sapere se ci sono controindicazioni nel somministrare tisane a base di camomilla e zenzero grattugiato fresco nell’acqua bollente, a un bimbo di 24 mesi, premesso che gli piace da impazzire e non ho riscontrato fin’ora nessun sintomo anomalo. Grazie!

Viversano.net

Ciao Filippo, in linea teorica non ci dovrebbero essere controindicazioni, tuttavia è consigliabile rivolgersi al consiglio del pediatra.

valeria
valeria

Salve,
viste le molteplici proprietà , ieri sera per la prima volta io e il mio compagno abbiamo provato la tisana allo zenzero dopo cena, ho fatto bollire in un pentolino con circa 500ml di acqua e qualche pezzetto di zenzero acquistato fresco, abbiamo poi bevuto l infuso con della camomilla setacciata, ci siamo messi a letto e io dopo più di un ‘ ora circa ho iniziato ad avere forti crampi addominali, stamattina sia io che il mio compagno abbiamo forti mal di testa e la sensazione di avere la gola asciutta, premetto che non assumiamo farmaci. Potrebbe essere un problema legato all’assunzione di zenzero?devo preoccuparmi?
GRAZIE

Viversano.net

Ciao Valeria, i principi attivi contenuti nello zenzero sono utili proporio a sconfiggere i sintimi da te indicati, a meno che non sia stato utilizzato un quantittivo troppo elevato di zenzero. Detto ciò, visti i sintomi sembrerebbe più un’intossicazione alimentare legata a qualcosa che avete mangiato durante la giornata. È comunque consigliabile interrompere l’uso dello zenzero e consultare il medico.

chiara
chiara

Salve sono chiara da Torino. Da anni ormai prendo il pantprazolo per l’ernia iatale, rigurgito e molta acidità e bruciore alla lingua. Cosa mi cosiglia i farmaci non mi fanno molto ormai, ma se non li prendo sto peggio. Grazie Chiara

Viversano.net

Ciao Chiara, relativamente al tuo problema di reflusso, ti suggeriamo di leggere questo articolo della nutrizionista Dott.ssa Alessandra Esposito, nel quale puoi trovare molte informazioni utili sull’alimentazione da seguire e gli integratori naturali contro il reflusso gastroesofageo (l’alimentazione corretta è infatti un aspetto fondamentale): https://www.viversano.net/alimentazione/dieta-e-salute/reflusso-gastroesofageo-dieta-sintomi/
Inoltre ti invitiamo a rivolgerti ad un naturopata per intraprendere un percorso guidato e personalizzato verso la risoluzione del problema.
Un caro saluto 🙂

blendi ura
blendi ura

Salve.
Volevo sapere se viene consigliato l’uso di zenzero fresco di origine thailandese non biologico. Io lo compro alla despar a trieste.

Dott.ssa Stefania Cocolo

Salve Blendi,
il prodotto a cui si riferisce credo possa essere un buon prodotto. Lo zenzero è tipico delle zone dell’asia meridionale e la cucina thailandese utilizza grandemente questa radice. Pertanto la provenienza è consona, tuttavia lo zenzero viene coltivato anche in Italia, è quindi consigliabile l’acquisto di prodotti nazionali, possibilmente a km0.
Da considerare è inoltre la mancanza del marchio BIO poiché tale marchio ci permette di avere maggiori certezze in merito alla coltivazione dei prodotti che decidiamo di assumere. Un prodotto BIO è un prodotto per la cui coltivazione è stata utilizzata una quantità minore di prodotti fitosanitari e che ha considerato una maggior salvaguardia dell’ambiente e della biodiversità. Qualità senz’altro da premiare, soprattutto quando non conosciamo direttamente il produttore e le sue tecniche di lavorazione: in questi casi il marchio BIO ci assicura un’accettabile qualità del prodotto finale.
Spero di aver colto il significato della sua domanda. Qualora invece si riferisse alla radice tipicamente chiamata “zenzero thailandese” confermo anche in questo caso l’utilità di questa radice che ha caratteristiche simili allo zenzero per quanto riguarda le proprietà antinfiammatorie, analgesiche e digestive.
Dott.ssa Stefania Cocolo

Veronica
Veronica

Ciao sono Veronica,sono tre giorni che di sera dopo la cena mi preparo la tisana di zenzero e limone e non credo di avere fastidi l’unica cosa che per adesso ho notato e che il secondo giorno mi sono usciti due foruncoli grandi sulla fronte può essere un fastidio provocato dallo zenzero ? “Premetto ke soffro di ipotiroidismo e prendo la pillola anticoncezionale ed ho un diverticolo all’infestino “

Viversano.net

Ciao Veronica,
uno degli effetti causati dall’allergia allo zenzero è la comparsa di macchie rosse con prurito. Tuttavia nel tuo caso specifico, soprattutto se stai assumendo farmaci, ti consigliamo un consulto medico per accertare la compatibilità in concomitanza con i farmaci assunti.

Ciao e a presto 🙂

Claudia
Claudia

Vorrei sapere se assumendo zenzero po
Alzare la pressione

Viversano.net

Ciao Claudia,
come scritto all’interno dell’articolo, diversi studi scientifici hanno dimostrato che lo zenzero abbassa la pressione. Tuttavia consigliamo sempre di consultare il medico nel caso in cui si stiano assumendo farmaci o se si avesse un qualsiasi dubbio.
Saluti 🙂

Delia
Delia

Ciao è’ un paio di giorni che prendiamo un composto di zenzero limone canella miele prima dei pasti…
E possibile che faccia passare il sonno?
Grazie

alessia
alessia

Anche io volevo fare la stessa domanda…. Io soffro di insonnia cronica ma da qualche giorno assumo la tisana allo zenzero, volevo sapere anche io se fa passare il sonno.
Per favore posso avere una risposta? Grazie!!

Dott.ssa Caterina Perfetto

Ciao Delia e ciao Alessia, onestamente non credo ci sia una correlazione tra la tisana assunta e l’insonnia.

Carla

Salve . Io vorrei sapere se si puo assumere lo zenzero anche se una persona a epatite b e la gastrite? ???? Grazie. Salve.

Dott.ssa Caterina Perfetto

Salve a lei Carla, certo che può assumerlo. Non ecceda, però, con le dosi o potrebbe esasperare la sintomatologia gastrica, anziché lenirla.

Giacomo
Giacomo

Ciao, mia moglie assume da diversi anni farmaci antidepressivi.. in questi casi è consigliabile l’utilizzo dello zenzero?
grazie

Dott.ssa Caterina Perfetto

Salve Giacomo, lo zenzero ha di per sé una certa azione antidepressiva e tonica, per cui consiglio di consultare il medico di fiducia di sua moglie per indicazioni precise.

Giorgia
Giorgia

È da un paio di giorni che bevo la tisana allo zenzero e limone, ma ho notato che dopo un’oretta circa dall’assunzione della bevanda, fra le altre cose è deluziosa,, mi prendono fuoco le guance e si sviluppa un rossore violaceo, potrebbe essere un’intolleranza/allergia?

Viversano.net

Ciao Giorgia,
l’allergia allo zenzero si può manifestare con rossori e prurito. Pertanto sarebbe opportuno procedere con una verifica clinica per scongiurare un’eventuale allergia prima di proseguire con l’assunzione di questa spezia.
Un caro saluto 🙂

Anonymous
Anonymous

vorrei sapere se ci sono controindicazioni nell’utilizzo dello zensro in concomitanza con il tarassaco. grazie

Viversano.net

Ciao,
in uno stato di salute ottimale e non esagerando con le dosi, una tisana in cui sono presenti zenzero e tarassaco non ha particolari effetti collaterali (a meno che non vi sia un’allergia a uno dei componenti).
Nel caso in cui stai assumento farmaci o hai particolari disturbi è opportuno consulare il medico prima di assumere composti fitoterapici che, anche se naturali, non sono sempre privi di controindicazioni!
Saluti 🙂

Bruno Zorzi
Bruno Zorzi

Da circa una settimana, dopo aver letto le proprieta’ dello zenzero, io e mia moglie prendiamo una tazza di infuso fatto con un litro d’acqua e una radice di zenzero di circa 5 cm. fatta bollire per circa un’ora a fuoco lento. ci aiuta a digerire meglio e ti da un certo benessere, naturalmente preso alla sera prima di coricarsi. Bruno con Irma Zorzi.

Viversano.net

Ciao Bruno,
grazie per aver condiviso con noi la tua nuova abitudine quotidiana, lo zenzero fa davvero bene alla nostra salute!
Un caro saluto 🙂

enrica
enrica

la tisana di zenzero con un poco di cannella può provocare la cistite grazie

Dott.ssa Caterina Perfetto

Cara Enrica, il composto zenzero e cannella ha una buona attività drenante, antinfiammatoria e antibatterica, per cui contribuisce a riportare uno stato di benessere e non, al contrario, a provocare la cistite.

Stefano
Stefano

Se prendo la pastiglia per la pressione alta… posso bere tisane di zenzero?

Viversano.net

Ciao Stefano,
dosi molto basse di zenzero posto in una tisana o per insaporire una pietanza è da considerarsi quasi completamente privo di controindicazioni.
Tuttavia, comè noto, lo zenzero ha già di per se un effetto ipotensivo, pertanto se stai assumento un farmaco ti consigliamo di consultare il medico per evitare interazioni tra farmaco e spezia.
Un caro saluto 🙂

carmela
carmela

Vorrei sapere Se bevo la tisana allo zenzero se ha la stessa efficacia di quello in polvere?

Viversano.net

Ciao Carmela,
una tisana preparata con zenzero fresco è ottima per beneficiare di tutte le proprietà della spezia! In polvere è altrettanto efficace ma se possibile è sempre meglio preferire la forma fresca
Ciao e a presto! 🙂

Mario Cornacchione
Mario Cornacchione

Buon-giorno, mi chiamo Mario,

sono un cardiopatico, rivascolarizzato con 5 by-pas.
attualmente non ho alcun problema ho ripreso le attività più o meno normale compatibilmente anche alla mia età (anni 66).
Oltre alla terapia normale che sto assumendo: – cardioaspirin mg. 100; torvast mg. 20; zopranol mg.30; lansox mg. 30; e congescor mg. 1.25.
Chiedo: posso fare uso anche dello zenzero? è in che percentuale? e modalità d’uso.
In attesa di una Vostro autorevole risposta, porgo cordiali saluti. Mario

Viversano.net

Buongiorno Mario,
assumere zenzero in piccole dosi, ad esempio per insaporire una tisana o una piccola spolverata di zenzero sopra una pietanza, è da considerarsi quasi del tutto privo di controindicazioni (ad eccezione di eventuali allergie accertate).
Tuttavia, si tende a sconsigliare l’assunzione di zenzero in concomitanza con farmaci anticoagulanti.
Nel suo caso specifico quindi, il consiglio è quello di chiedere il parere del suo medico curante.
Un caro saluto 🙂

Debora
Debora

Salve vorrei sapere se posso assumere lo zenzero poiché soffro di ansia che mi blocca subito lo stomaco con nausea e gonfiore. .grazie

Viversano.net

Ciao Debora,
l’uso dello zenzero è ideale per superare nausea e gonfiori. Se non hai particolari disturbi e non assumi farmaci lo zenzero può aiutarti. Il consiglio è quello di cominciare con piccole dosi, per valutare la risposta dell’organismo. Ti consigliamo comunque di rivolgerti al medico nel caso avessi un qualsiasi dubbio.
Cari saluti 🙂

Pasquale
Pasquale

Salve vorrei sapere se lo zenzero e la cucurma e nocivo per chi ha problemi di calcoli renali e biliari grazie

Dott.ssa Caterina Perfetto

Salve Pasquale, in presenza di calcoli biliari è preferibile evitare l’uso tanto dello zenzero quanto della curcuma poiché entrambi stimolano la contrazione della cistifellea e, dunque, la produzione della bile. In caso di calcoli renali, invece, il loro uso è consigliato per la capacità che posseggono di “pulire” i reni.

Marco
Marco

Ma cosa si intende per “uso massiccio”? quanto bisogna usarne?

Viversano.net

Ciao Marco,
per ottenere buoni risultati si consiglia mediamente di non superare i 2 gr di zenzero secco o 7/10 gr di quello fresco al giorno.
Saluti!

Susana
Susana

Salve se prendo Zenzero dentro un te depurativo va bene? E io lo prendo de sera…perche ho problemi gastrointestinali e cosi nella mattina no dovrei esssere apesantita.

Viversano.net

Ciao Susana,
in generale lo zenzero fa benissimo a tutto l’apparato gastrointestinale (purchè non se ne faccia un uso massiccio, altrimenti può favorire ulcere, gastriti, gonfiore, ecc), nello specifico quali problemi gastrici hai?
Inoltre, potresti scrivere quali sono gli ingredienti della tisana depurativa che assumi? Così da evitare associazioni non ottimali.

roberto
roberto

salve
vorrei sapere se è indicato avendo ulcera duodenale, gonfiore e spesso diarrea grazie

Viversano.net

Ciao Roberto,
per questi casi specifici noi consigliamo sempre di rivolgersi ad uno specialista perchè non sarebbe opportuno fornire indicazioni senza avere un quadro completo della persona.
In linea generale comunque possiamo dirti che lo zenzero è indicato contro il gonfiore e la diarrea e può essere d’aiuto anche in caso di ulcera.
Saluti!

Rosa caiafa
Rosa caiafa

Assumendo cardioaspirina ci sono controindicazioni alle tisane di zenzero e cannella?

Viversano.net

Ciao Rosa,
lo zenzero ha un effetto fluidificante del sangue, quindi dovresti prestare attenzione se lo assumi in concomitanza con cardioaspirina (soprattutto se l’uso è prolungato). La cannella, ha anch’essa un blando effetto fluidificante. Un uso sporadico di cannella non provoca interazioni. In ogni caso ti consigliamo di informare il tuo medico, che potrà consigliarti sicuramente la scelta opportuna.
Saluti!

lory
lory

La mattina gratuggiato in un bel bicchiere di succo di pompelmo o arancia, regola il transito intestinale..ottimo in menopausa o se si assume ferro che di solito da stitichezza. Inoltre ho notato un miglioramento generale. Mi sento meno gonfia e da sollievo alla calura di questa estate torrida dissetando col suo retrogusto amarognolo.
Ciao a tutti

Bezy
Bezy

io mi porto sempre dietro qualche pezzo di zenzero secco. è validissimo contro il mal d’auto e il mal di pancia!!
Consigliatissimo in questi casi

salvo
salvo

io adoro lo zenzero… con quel piccante! lo metto in tutti i piatti!

francesco
francesco

anche nei legumi