Home Benessere Prodotti erboristici Tisana allo zenzero: tutti i benefici e 5 ricette speciali

Tisana allo zenzero: tutti i benefici e 5 ricette speciali

Ultima modifica:12 Ottobre 2021

1
Lo zenzero è una spezia che dovremmo tenere sempre in casa in modo da poterla utilizzare non solo per aromatizzare le nostre pietanze preferite ma anche per realizzare infusi e bevande. Ecco tutti i benefici e come preparare una tisana allo zenzero in diverse varianti.

Lo zenzero non fa parte della nostra tradizione culinaria ma lo stiamo sempre più riscoprendo e imparando ad utilizzare per via delle sue straordinarie proprietà. Negli ultimi anni, visto il successo di questa spezia, anche nel nostro paese è diventato decisamente più facile reperirla sia nei tradizionali supermercati che nei mercati, nei negozi orientali o biologici.

Tisana allo zenzero: benefici e 5 ricette

Numerose ricerche scientifiche hanno confermato le potenzialità dello zenzero che vanta potere antinfiammatorio, antidolorifico, antispasmodico ed è utile in tante situazioni: problemi digestivi o di nausea, dolori, infiammazioni, irritazioni alle vie respiratorie, ecc.

Lo zenzero ha poi potere riscaldante e per questo è particolarmente piacevole sorseggiarlo sotto forma di infuso soprattutto in inverno, anche se ovviamente la tisana con zenzero si può gustare anche fredda o a temperatura ambiente in estate.

La radice di zenzero, oltre che nelle tisane, può essere usata in numerosi altri modi in cucina. Per approfondire gli altri utilizzi di questa spezia, vi invitiamo a leggere i nostri consigli su come usare lo zenzero in cucina.

I benefici della tisana allo zenzero e quando assumerla

Scopriamo ora i benefici che offre questa bevanda, legati ovviamente all’utilizzo di una spezia tanto ricca di potenzialità come appunto lo zenzero.

✓ Digestiva

La tisana allo zenzero risulta essere particolarmente benefica dato che agisce su più fronti nel nostro organismo. Innanzitutto favorisce la digestione, si può dunque assumere anche a fine pasto, soprattutto se abbiamo mangiato troppo o ci sentiamo appesantiti.

✓ Contro la pancia gonfia

Aiuta poi a sgonfiare la pancia in caso si soffra di meteorismo e può tornare utile contro la nausea (anche in gravidanza), ma in quest’ultimo caso potrebbe essere più risolutivo masticare un piccolo pezzetto di radice di zenzero o dello zenzero candito.

✓ Contro i malanni di stagione

Assumere tisana di zenzero al bisogno può aiutare a fronteggiare meglio malanni stagionali come mal di gola, tosse, raffreddore e in generale l’influenza visto il potere antinfiammatorio di questa spezia.

✓ Depurativa

Come la maggior parte delle tisane, anche quella di zenzero aiuta la depurazione dell’organismo e favorisce la diuresi. In questo caso si consiglia di berla durante la giornata anche 2 volte al giorno.

✓ Stimola il metabolismo

Questa spezia ha poi il potere di stimolare il metabolismo: potrebbe essere utile quindi bere una o due tazze al giorno di questa tisana quando si sta seguendo un’alimentazione controllata finalizzata alla perdita di peso.

✓ Calma i dolori

Lo zenzero sotto forma di tisana può infine aiutare a calmare i crampi dovuti al ciclo mestruale o altri dolori (questa spezia ha infatti effetto analgesico) e più in generale a rafforzare il sistema immunitario.

Infografica: Benefici della tisana allo zenzero

Quante volte al giorno si può bere la tisana allo zenzero?

Come per tutti gli alimenti, anche per la tisana allo zenzero vale sempre la regola del buon senso. Indicativamente, è possibile bere fino a 2 volte al giorno la tisana, anche la sera, sia con solo zenzero sia con l’aggiunta di altri ingredienti. Questo quantitativo, infatti, è sufficiente nella maggior parte dei casi ad ottenere gli effetti positivi della bevanda.

In merito a quando bere l’infuso, non vi sono particolari attenzioni. Se assunta dopo un pasto aiuta a digerire meglio, se assunta a stomaco vuoto al mattino aiuterà la depurazione del corpo, in caso di nausea potrà essere consumata all’occorrenza mentre se bevuta durante la giornata potrà comunque offrire tutti i suoi potenziali benefici, inclusi quelli utili a stimolare il metabolismo.

Come si prepara la bevanda

La tisana allo zenzero può essere preparata utilizzando solo la radice fresca o utilizzando la polvere. Vediamo come procedere:

  • Tisana con zenzero fresco: in questo caso basta far bollire per circa 10 minuti qualche fettina di zenzero fresco senza buccia, filtrare e bere;
  • Tisana con zenzero in polvere: se vogliamo preparare la tisana con lo zenzero in polvere, è sufficiente scioglierne un cucchiaino (circa 1-2 grammi) in un pentolino di acqua, fare bollire per 10 minuti e filtrare con un colino a maglie strette.

È anche possibile preparare una bevanda a base di zenzero da consumare nel corso della giornata. In questo caso il quantitativo di acqua consigliato è di circa 1 litro, pertanto è opportuno triplicare i quantiativi e procedere nelle stesse modalità. Una volta preparata, è possibile conservare la tisana per un massimo di 24 ore, anche se è preferibile consumarla nell’arco della giornata.

Se vogliamo sperimentare altri sapori e accostamenti, invece, possiamo preparare tisane unendo anche altri ingredienti e ottenere così effetti sinergici, utili in diverse circostanze. Vediamo di seguito 5 ricette originali per preparare la tisana allo zenzero.

Tisana allo zenzero: 5 ricette fai da te

1 Tisana di zenzero e limone

La tisana allo zenzero e limone prevede l’utilizzo di 3 semplici ingredienti. Vediamo come procedere.

INGREDIENTI per 1 tazza di tisana
  • Zenzero fresco › 2 o 3 fettine
  • Acqua › 1 tazza
  • Succo di limone › 1 spicchio
  • Dolcificante a piacere
PROCEDIMENTO
  • Portate ad ebollizione 300 ml di acqua;
  • Sbucciare e lavare per bene lo zenzero, qundi tagliarne qualche fettina e metterle in un pentolino di acqua bollente;
  • Far bollire il tutto a fuoco lento per 10 minuti, quindi lasciare un po’ raffreddare e aggiungere il limone;
  • Si può dolcificare con del miele ma è piacevole anche sorseggiarla così com’è senza alcuna aggiunta.

2 Tisana allo zenzero e curcuma

Una variante della classica tisana allo zenzero è quella che prevede l’aggiunta di un’altra spezia ricca di proprietà: la curcuma. La presenza di questa spezia potenzia l’effetto antinfiammatorio della bevanda. Si prepara in maniera molto semplice come la precedente, vediamo come.

INGREDIENTI per 1 tazza di tisana
  • Zenzero fresco › 1 fettina
  • Acqua › 1 tazza
  • Curcuma fresca › 1 pezzetto
  • Dolcificante e succo di limone (facoltativo)
PROCEDIMENTO
  • In un pentolino portate ad ebollizione 300 ml di acqua;
  • Una volta raggiunto il bollore aggiungere un pezzetto di zenzero fresco e di curcuma fresca (o un cucchiaino in polvere se non la avete disponibile);
  • Si mantiene sul fuoco per circa 10-15 minuti prima di spegnere e filtrare;
  • Lasciare raffreddare e bere aggiungendo, se gradito, un po’ di succo di limone e miele.

3 Tisana con zenzero e camomilla

Se quello che si cerca è un effetto depurativo ma anche rilassante si può preparare una tisana con zenzero e camomilla. In questo caso potrebbe essere utile bere l’infuso alla sera.

INGREDIENTI per 1 tazza di tisana
  • Zenzero fresco › 1 o 2 fettine
  • Acqua › 1 tazza
  • Fiori di camomilla › 5 gr
PROCEDIMENTO
  • In un pentolino portate ad ebollizione 300 ml di acqua;
  • Una volta raggiunto il bollore aggiungere le fettine di zenzero e lasciare sobbollire per 5 minuti;
  • Spegnere il fuoco e aggiungere i fiori di camomilla, quindi lasciare a riposo per altri 10 minuti;
  • Passati i 10 minuti, filtrare e bere.

4 Tisana allo zenzero con tè verde

Anche il the verde si sposa bene con lo zenzero e si può preparare una tisana con questi due ingredienti per avere un effetto energizzante, antiossidante e diuretico. L’accoppiata zenzero e the verde, poi, è efficace per stimolare il metabolismo poiché anche il tè verde stimola il metabolismo.

INGREDIENTI per 1 tazza di tisana
  • Zenzero fresco › 1 pezzetto
  • Acqua › 1 tazza
  • Tè verde in foglie › 1 cucchiaino
  • Dolcificante a piacere (facoltativo)
PROCEDIMENTO
  • In un pentolino portate ad ebollizione 300 ml di acqua con 1 pezzetto di zenzero;
  • Lascia bollire a fuoco lento per circa 5 minuti;
  • Spegnere il fuoco e aggiungere il cucchiaino di tè verde, quindi lasciare in infusione per altri 5 minuti;
  • Infine filtrare e bere se necessario dolcificando con un cucchiaino di miele.

5 Tisana di zenzero, cannella e chiodi di garofano

Chi ama i sapori molto speziati può provare la tisana con zenzero, cannella e chiodi di garofano ottima anche contro il mal di gola. La presenza di cannella, poi, si rivela utile anche nel controllo della glicemia.

INGREDIENTI per 1 tazza di tisana
  • Zenzero fresco › 1 pezzetto
  • Acqua › 1 tazza
  • Cannella in stecche › 1 pezzetto
  • Chiodi di garofano › 1 o 2
  • Dolcificante a piacere (facoltativo)
PROCEDIMENTO
  • In un pentolino portate ad ebollizione 300 ml;
  • Una volta raggiunto il bollore aggiungere lo zenzero, la cannella e i chiodi di garofano e continuare a bollire a fuoco basso per 5 minuti;
  • Lasciare riposare un po’, poi filtrare e gustare dolcificando a piacere con del miele se lo desiderate.

Se lo desiderate, potete sostituire i chiodi di garofano con un cucchiaino di lavanda, per donare proprietà rilassanti e lenitive alla bevanda. In questo caso il procedimento resta il medesimo scritto sopra.

Una variante estiva: acqua aromatizzata allo zenzero
Non è una vera e propria tisana ma piuttosto un’acqua aromatizzata perfetta per integrare un po’ di liquidi nella stagione calda associando i benefici dell’acqua a quelli dello zenzero. Si prepara aggiungendo ad un litro d’acqua 4 fettine di limone non trattato e 2/3 fettine di zenzero grattugiate. Il tutto va messo in frigorifero per qualche ora prima di bere.

Controindicazioni della tisana allo zenzero

La tisana di zenzero non ha particolari controindicazioni, se non quelle associate ad una eventuale allergia alla radice. Se assunta in dosaggi eccessivi potrebbe causare bruciore allo stomaco, mal di pancia o altri sintomi gastrointestinali. Devono prestare attenzione coloro che assumono farmaci, specialmente anticoagulanti. In questi casi è opportuno chiedere il parere del medico prima di consumare lo zenzero, anche sottoforma di tisana. Non vi sono particolari indicazioni, invece, per coloro che soffrono di glicemia alta o diabete, salvo nel caso di assunzione di farmaci. Infine, precauzione anche in gravidanza o allattamento.

scarica la scheda sullo zenzero

Zenzero: scarica il mini-ebook

Scopri tutto sullo zenzero: le proprietà benefiche, gli utilizzi in cucina, gli usi cosmetici e altre curiosità.

Scarica il pdf sullo Zenzero ↓

Dove acquistare la tisana allo zenzero

Tisana allo zenzero

Tisana allo zenzero

20 bustine di zenzero per preparare una tisana dal sentore speziato e aromatico.

Tisana allo zenzero curcuma e cardamomo

Tisana Curcuma, Zenzero e Cardamomo

Questa tisana con curcuma, zenzero, cardamomo e altre spezie è un vero sostegno per il sistema immunitario, regalandoti energia e vitalità.

Tisana zenzero e limone

Infuso di Zenzero e Limone

Questa tisana unisce zenzero, limone e spezie tradizionali in un’esperienza che coinvolge i sensi e dona ispirazione. Un’ottima bevanda da bere in qualunque momento della giornata.

Hai letto: Tisana allo zenzero: tutti i benefici e 5 ricette speciali

1 COMMENTO

  1. Ho sessantacinque anni in buona salute e da due ho preso l’abitudine la mattina a stomaco vuoto di bere una tazzona di: acqua bollita poi metto un cucchiaino di tè verde, filtro il tutto dopo due minuti e subito aggiungo due cucchiaini di miele, un cucchiaino di zenzero in polvere. Aggiungo poco ghiaccio per intiepidirlo e perciò mantenere le virtù di mezzo limone (quello in bottiglia sennò i limoni anche in frigo dovrei cambiarli più spesso della frequenza con cui vado a fare la spesa) che aggiungo alla fine. Capita spesso che nei pasti seguenti aggiunga un cucchiaino di curcuma in polvere specie col pollo oppure del curry inglese. Le domande sono: 1 – ci sono motivi di salute perché il té verde non è menzionato? 2 – Il mio consumo mattutino andrebbe spostato tre ore prima di andare a dormire (senza tè) per esaltare le virtù afrodisiache a me gradite a quell’ora oppure è l’uso costante nei giorni a favorire l’effetto afrodisiaco (vasodilatatore ed esaltante metabolico) ? Grazie per la risposta che, appena iscritto alla news letter, non so se riceverò by email o in che modo?

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome