Come congelare correttamente i peperoni crudi o cotti: procedimento e consigli

Congelare i peperoni è un ottimo modo per conservarli e utilizzarli in qualsiasi momento dell’anno. Scegliere i peperoni giusti e congelarli in modo adeguato sono le chiavi per ottenere un risultato perfetto.

Il peperone è un ortaggio appartenente alla famiglia delle solanacee molto diffuso e apprezzato nella nostra cucina. Si tratta di un alimento ricco di vitamine A e C, potassio, ferro, magnesio e calcio. Tra tutte le vitamine, la vitamina C è quella più rappresentata e forse non tutti sanno che il peperone è uno degli ortaggi che ne contiene di più, insieme ai cavoli: la percentuale è ben tre volte superiore a quella contenuta nelle arance. I peperoni, dunque, sono una buona arma per favorire l’assorbimento del ferro, conferire al corpo potenti antiossidanti e supportare la salute del sistema immunitario.

Peperoni rossi e verdi da congelare

I peperoni si trovano di stagione nel periodo estivo, indicativamente da giugno a settembre inoltrato e, in questo periodo, possiamo trovarli freschi nei mercati contadini o da piccoli rivenditori locali. Durante la loro stagione, quindi, possiamo farne scorta e mangiare anche una porzione al giorno, equivalente a 200 grammi o un peperone intero.

Se vogliamo però conservarli anche nei mesi successivi e approfittare del loro inconfondibile sapore e della ricchezza in nutrienti, possiamo congelarli e conservarli in freezer per alcuni mesi. Vediamo, quindi, come scegliere i peperoni da congelare, come congelarli crudi o cotti, come scongelarli e utilizzarli al meglio.

Come scegliere e preparare i peperoni da congelare

Per congelare correttamente i peperoni è importante partire bene dal principio, scegliendo quelli giusti. Innanzitutto, i peperoni devono essere quanto più freschi possibile, così da mantenere inalterate le proprietà nutritive una volta che verranno scongelati. Quindi scegliete ortaggi con una bella buccia soda, brillante e priva di ammaccature o parti nere, evitando invece quelli che sembrano più vecchi e ammolliti. Se si sceglie un peperone troppo maturo, infatti, potrebbe essere troppo morbido e non adatto alla conservazione in freezer.

Se si vuole congelare peperoni crudi, è meglio scegliere quelli dal sapore più dolce, come i peperoni gialli o rossi. Se si vogliono congelare i peperoni cotti, invece, si possono utilizzare tutti i tipi di peperoni. In ogni caso è sempre buona norma rimuovere le parti centrali e i semi, così da ottenere un risultato migliore.

Come congelare i peperoni crudi

Per congelare i peperoni crudi, il primo passo è lavarli accuratamente sotto acqua corrente e tagliarli a cubetti o strisce, a seconda dell’uso che se ne vuole fare una volta scongelati. Successivamente, poi, è bene eliminare i semi e le parti interne bianche, che potrebbero alterare il sapore e la consistenza del peperone durante la conservazione in congelatore. Quindi, una volta tagliati, i peperoni crudi vanno adagiati sopra un vassoio in modo che siano distanziati fra loro e non siano sovrapposti, quindi si mettono in freezer per alcune ore, così da farli congelare e indurire senza che si attacchino tra loro (in ogni caso, si staccheranno molto facilmente). Una volta trascorso questo tempo, si possono trasferire in un apposito sacchetto per alimenti, avendo cura di segnare la data di congelamento.

In alternativa è possibile anche congelare i peperoni crudi interi: in questo caso potete tagliare la calotta superiore e svuotarli dei semi interni, quindi potete disporli singolarmente in sacchetti per alimenti e riporli direttamente in freezer.

Un altro modo per congelare i peperoni crudi consiste nello sbollentarli leggermente prima del congelamento. Sebbene non sia un passaggio necessario, questo procedimento conferirebbe maggior croccantezza e sapore al peperone una volta scongelato. Se volete utilizzare questo procedimento, una volta lavati e tagliati, i peperoni vanno messi in acqua bollente per 1 o 2 minuti, dopodiché si mettono subito sotto l’acqua fredda così da bloccare la cottura. Successivamente, una volta raffreddati e asciutti, si dispongono sopra un vassoio e si procede come detto sopra.

Come congelare i peperoni cotti

I peperoni possono essere congelati anche da cotti e, in tal caso, il primo passo è quello di lavarli, togliere le parti interne e poi tagliarli nel modo preferito. A questo punto è possibile cuocerli utilizzando il metodo preferito, come ad esempio in padella, al forno, al vapore o grigliati. Una volta cotti, si devono far raffreddare completamente, quindi si possono disporre sopra un vassoio e riporli in freezer per alcune ore, dopodiché si possono trasferire in appositi sacchetti o contenitori e rimessi in congelatore.

Allo stesso modo è possibile congelare i peperoni ripieni: in questo caso, una volta cotti e raffreddati si possono mettere direttamente in un apposito contenitore e riposti in freezer.

È consigliabile, invece, non congelare peperoni già cotti e conditi (ad esempio con olio e aceto o una peperonata) perché perderebbero la loro consistenza. In questi casi è preferibile conservare le preparazioni in frigo e consumarle entro un paio di giorni. È bene evitare poi di ricongelare i peperoni già cotti e scongelati.

Quanto tempo si mangentono i peperoni in freezer

I peperoni congelati, sia da crudi che da cotti, si conservano in freezer per 5 o 6 mesi circa. Per conservarli al meglio, può essere utile riporli nel fondo del freezer, così da ridurre al minimo gli sbalzi termici dovuti all’apertura e alla chiusura dello sportello del freezer. Inoltre, è importante utilizzare sacchetti per alimenti di alta qualità e cercare di rimuovere l’aria in eccesso prima di congelarli, così da ridurre la formazione di brina e il conseguente deterioramento del peperone. Infine, è utile annotare la data di congelamento sui sacchetti, così da sapere esattamente da quanto tempo sono stati congelati.

Come scongelare e usare i peperoni congelati

Per scongelare i peperoni congelati è possibile ricorrere principalmente a due metodi: il primo è quello di metterli in frigorifero per qualche ora o qualche minuto in forno, fintanto che non si saranno scongelati. Questo metodo è particolarmente indicato se vogliamo scongelare peperoni già cotti in precedenza o per i peperoni ripieni.

Il secondo metodo, utile soprattutto per i peperoni congelati crudi, è quello di trasferirli dal freezer direttamente in cottura (al forno, a vapore, in padella o alla griglia) e cuocerli allo stesso modo dell’ortaggio fresco, quindi per il tempo necessario al tipo di cottura. In questo modo i peperoni scongelati manterranno le loro caratteristiche e la loro consistenza originale.

Una volta scongelati e cotti, i peperoni possono essere utilizzati per preparare una grande varietà di piatti, come salse, minestre, risotti, insalate di riso, contorni e primi piatti di pasta. Inoltre, sono perfetti per la preparazione di pizze e torte salate. Per trovare tanti spunti su come utilizzare i peperoni in cucina vi consigliamo di provare le nostre sfiziose ricette sane:

I peperoni congelati perdono proprietà?

I peperoni congelati correttamente e scelti freschi non hanno particolari perdite di proprietà nutrizionali, anche se potrebbero subire un leggero cambiamento di consistenza e la perdita di alcune vitamine e minerali che andranno via con l’acqua di scongelamento. Per non alterare eccessivamente le qualità organolettiche è comunque importante non esagerare con i tempi di conservazione, perché i peperoni congelati troppo a lungo potrebbero subire alterazioni di sapore e consistenza. In generale, come abbiamo detto sopra, i peperoni congelati vanno utilizzati entro 6 mesi dalla congelazione per mantenere intatte le loro qualità. Infine, ricordiamo di non ricongelare un alimento già precedentemente scongelato.

Viversano.net

VIVERSANO.net è il sito di riferimento per la sana alimentazione, i rimedi naturali per essere sempre in forma e in salute e la cosmesi naturale. Siamo online dal 2012 con la missione di creare una risorsa utile ed affidabile per promuovere uno stile di vita più sano e naturale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio