Home Alimentazione Proprietà degli alimenti Tapioca, energetica e molto digeribile: ecco proprietà, uso e controindicazioni

Tapioca, energetica e molto digeribile: ecco proprietà, uso e controindicazioni

Ultima modifica:11 Giugno 2020

1353
0

La tapioca è un alimento di origine tropicale che ormai ha un’ampia diffusione in tutto il mondo grazie alle sue proprietà nutrizionali e alla sua versatilità. Vediamo di cosa si tratta, quali sono le proprietà della tapioca e come utilizzarla al meglio.

La tapioca è un alimento amidaceo che si ricava dai tuberi della manioca amara, una pianta tropicale. Si tratta infatti di un alimento che fa parte integrante della dieta delle popolazioni africane e sudamericane.

Tapioca e farina di tapioca

Il procedimento attraverso cui si ottiene la tapioca a partire dalla manioca è molto complesso e richiede tempo, poiché si tratta di separare l’amido dal resto della pianta, che contiene anche sostanze velenose.

I tuberi legnosi vengono grattugiati in modo da eliminare un liquido lattiginoso che contiene sostanze tossiche, vengono poi lavati, essiccati e ridotti in polvere, che viene ulteriormente processata. Se ne ottiene una farina con un alto potere calorico e nutriente che è costituita prevalentemente da amido.

Essendo un alimento privo di glutine, la farina di tapioca è spesso utilizzata nell’alimentazione dei bambini in fase di svezzamento, quando si propongono alimenti amidacei più facilmente digeribili. Essendo infatti di facile digestione, la tapioca è ottima per l’intestino ancora in fase di maturazione dei neonati. Per questo stesso motivo è spesso utilizzata nelle diete di coloro che soffrono di coliti e patologie infiammatorie intestinali.

Tapioca: calorie e proprietà nutrizionali

La tapioca è un alimento abbastanza calorico, fornisce infatti circa 360 calorie per 100 g, quasi del tutto sotto forma di carboidrati, la quota proteica e lipidica è infatti piuttosto scarsa. Contiene vitamine, soprattutto B2 ed anche sali minerali, fra cui calcio, ferro, zinco, potassio, fosforo.

Valori nutrizionali per 100g di tapioca:
Kcal 363
Carboidrati 95,8 g
Grassi 0,2 g
Proteine 0,6 g
Fibre 0,4 g
Acqua 12,6 g
Ferro 1 mg
Calcio 12 mg
Sodio 4 mg
Potassio 20 mg
Fosforo 12 mg
Zinco 0,12 mg
Vitamina B2 0,1 mg
(fonte Bda-Ieo)

Tapioca: benefici per la salute

La tapioca è un alimento ricco di carboidrati, sali minerali e vitamine e soprattutto è facilmente digeribile e naturalmente privo di glutine. Da queste caratteristiche scaturiscono benefici importanti che questo alimento può apportare alla nostra salute. Vediamo di seguito le proprietà della tapioca.

✓ Proprietà antinfiammatorie per il sistema digerente

Per la sua estrema digeribilità la tapioca si presta ad essere consumata da chi abbia problemi gastro-intestinali dovuti a patologie croniche ed anche dai bambini in fase di svezzamento. Contiene inoltre saponine, dei composti che contribuiscono a lenire le infiammazioni e facilitare l’eliminazione degli acidi urici.

✓ Rafforza le difese immunitarie

Il ferro, lo zinco e le vitamine del gruppo B presenti nella tapioca conferiscono a questo alimento la capacità di rinforzare il sistema immunitario per le loro proprietà antiossidanti. Inoltre, la tapioca ha un effetto prebiotico per la flora batterica intestinale, importante costituente del nostro sistema immunitario.

✓ Elevato potere energetico

Data la cospicua presenza di carboidrati, la tapioca costituisce un alimento d’eccellenza per rifornire il nostro corpo di energia evitando di fare il pieno anche di grassi. È particolarmente indicato anche per chi fa sport, associato ad alimenti proteici, in modo da avere energia disponibile ma senza essere appesantiti.

✓ Aiuta il sistema cardiovascolare

La tapioca è in grado di regolare la pressione sanguigna grazie al suo contenuto in potassio, un sale minerale importante che lavora in sinergia con il sodio ed ha effetti vasodilatatori. Inoltre grazie al ferro che contiene, sostiene il funzionamento dei globuli rossi del sangue favorendo una buona circolazione.

✓ Adatta per i celiaci

Essendo naturalmente priva di glutine, la tapioca può essere liberamente consumata da chi è affetto da celiachia.

✓ Benefica per il sistema osseo

La tapioca protegge le nostre ossa e le articolazioni in virtù del suo contenuto in calcio e fosforo, due minerali alla base della composizione del tessuto osseo. Il fosforo insieme al calcio, favorisce il processo di remineralizzazione ossea, fondamentale sia durante l’accrescimento che durante l’età senile per contrastare l’osteoporosi.

Come usare la tapioca in cucina

La tapioca si può utilizzare in cucina in diversi modi. Solitamente viene venduta come farina per preparare le prime pappe dei bambini, spesso abbinata con la farina di mais, che può essere semplicemente sciolta in acqua calda per ricavare un alimento semiliquido che ben si presta ad essere somministrato sia ai bambini in fase di svezzamento, sia agli anziani che hanno problemi nella masticazione o nella deglutizione.

La tapioca può infatti presentarsi sotto forma di granuli o perle o sotto forma di farina, che, se idratata, acquista una consistenza gelatinosa ed un sapore piuttosto neutro, tanto da poter essere sciolta anche nel latte preservandone il gusto.

In cucina può essere quindi utilizzata come addensante per zuppe o salse (spesso si parla infatti di amido di tapioca) oppure come farina per la preparazione di dolci o prodotti da forno salati come pane e focacce.

Si può inoltre utilizzare per preparare dei budini o come sostituto dell’uovo quando questo non si voglia o possa usare in quanto, grazie alla sua consistenza gelatinosa, ha un effetto legante.

La farina o le perle di tapioca si prestano quindi sia per la realizzazione di pietanze dolci che salate. In un pasto a base di tapioca non dovrebbe però mancare un accompagnamento proteico, che possa completarne l’apporto nutrizionale, dal momento che, come abbiamo visto, la tapioca contiene quasi esclusivamente carboidrati. Potremmo quindi utilizzarla per preparare delle zuppe di legumi, oppure delle polpette di carne o di pesce, delle focacce ripiene.

Il tubero, cioè la manioca, viene invece di solito preparato bollito, cotto al forno oppure fritto, ma non può essere consumato crudo.

Manioca e Tapioca: differenze nutrizionali

È semplice confondere la tapioca con la manioca. La manioca (chiamata anche cassava o yuca) è il tubero da cui si ricava la tapioca. Essendo quindi alimenti diversi, esse hanno anche proprietà nutrizionali differenti.

La manioca ha la forma e la consistenza di un tubero, per cui ha una corteccia che racchiude una polpa e che, dopo aver subito vari trattamenti, dà origine alla farina di tapioca. Il tubero è ricco di carboidrati, sali minerali e vitamine e alcune varietà contengono anche sostanze tossiche che durante il processo di lavorazione per ottenere la tapioca, vengono allontanate.

La manioca quindi ha una componente fibrosa più consistente rispetto alla farina che se ne ricava ed anche un contenuto in acqua superiore, dal momento che per poter essere trasformata in farina subisce anche un processo di disidratazione.


Controindicazioni della tapioca

Le controindicazioni della tapioca sono legate al fatto che, contenendo molti carboidrati sotto forma di amidi, ha un indice glicemico piuttosto elevato (al contrario della manioca che invece, non essendo stata raffinata, ha un indice glicemico più basso), pertanto dovrebbe essere consumata con molta cautela da persone diabetiche o che hanno problemi nella gestione del glucosio.

Inoltre, dato l’elevato contenuto calorico, non è consigliabile per chi desideri perdere peso, se non in piccole quantità ed affiancata ad alimenti proteici.

Inoltre, nel caso in cui si voglia consumare il tubero intero, cioè la manioca, bisogna accertarsi che non si tratti della varietà “amara”, che contiene sostanze tossiche.


Tapioca: prezzi e acquisto

È possibile comprare la tapioca nei negozi di alimenti etnici ma anche nei negozi specializzati in alimenti biologici e nei reparti “bio” dei supermercati. Sotto forma di farina la si trova di solito fra gli alimenti destinati ai bambini durante lo svezzamento. Si trova anche online. La farina o le perle di tapioca vengono vendute ad un costo che va da 1 euro a 6 euro circa all’etto a seconda della provenienza e della tipologia.

Hai letto: Tapioca, energetica e molto digeribile: ecco proprietà, uso e controindicazioni

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome