Home Alimentazione Proprietà degli alimenti Il Maqui: la nuova scoperta sudamericana

Il Maqui: la nuova scoperta sudamericana

Ultima modifica:9 marzo 2019

23147
11

Un vero e proprio concentrato di antiossidanti, un’altro superfrutto del Sudamerica fa la sua comparsa sul mercato: il Maqui. Quali sono le sue proprietà?

Dopo il Goji Berry e l’Acai Berry ora è il turno del Maqui, un’altra bacca che pare avere caratteristiche simili alle ormai famose sorelle Goji e Acai.

Bacche di maqui proprieta e controindicazioni

Il maqui cresce spontaneo nell’ America del sud, in particolare in Cile e in Patagonia ed è una pianta conosciuta già da secoli dalle popolazione locali. Il maqui è una pianta sempreverde della famiglia delle Elaeocarpaceae che si presenta come un grosso arbusto dal fusto sottile ed elastico che può raggiungere i 5 metri di altezza. Le foglie sono ellittiche ed è caratterizzata da fiori bianchi e succose bacche di colore blu scuro, grandi quanto un’oliva.

Il caratteristico colore blu è dovuto alle antocianine (un gruppo di polifenoli) contenute nel frutto. Della pianta si utilizzano principalmente le bacche, talvolta anche le foglie. La raccolta dei frutti viene fatta a mano tra dicembre e marzo.

Vuoi conoscere altri superfrutti? Leggi: Mangostano: le proprietà di un super-frutto tropicale

Le proprietà e i benefici del Maqui

Valori nutrizionali per 100g di bacche di maqui:
kcal 50
Proteine
Grassi
Carboidrati 10,7 g
di cui zuccheri 3,5 g
Fibre 2,5 g

Maqui antiossidante

Il Maqui è venuto alla luce come una fonte ricchissima di antiossidanti. Questa è la principale azione del maqui. La ricchezza di queste sostanze dona alla bacca la capacità di neutralizzare i radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento precoce del nostro organismo e dell’insorgere di malattie tumorali o degenerative.

Grazie all’alta concentrazione di antiossidanti inoltre, il Maqui è molto apprezzato dagli sportivi, che lo considerano un valido aiuto per combattere l’ossidazione da attività fisica.

Maqui astringente

Il succo dei frutti di Maqui possiede un leggero potere astringente, utile nei casi di dissenteria.

Maqui antinfiammatorio

Un’altra utile e interessante proprietà, attribuita alle foglie di Maqui, è quella antinfiammatoria. Sebbene non sia potente come alcune piante nostrane, come ad esempio il Salice, il Maqui risulta particolarmente indicato per lenire le irritazioni della mucosa orale, bocca e gola.

Maqui per bruciare i grassi

Alcune società affermano che le bacche di maqui siano capaci di accelerare il metabolismo del nostro organismo, facendo bruciare più velocemente i grassi. E viene indicata nelle diete per perdere peso.
Non essendoci studi scientifici a proposito non si può dire se sia solo una trovata pubblicitaria o ci sia un fondo di verità.

Controindicazioni ed effetti collaterali del maqui

Non sono ancora conosciute controindicazioni. Per questo motivo sarebbe bene sospendere l’assunzione di maqui quando si assumono farmaci.

Dove trovare il succo di maqui

Succo di Maqui – Puro al 100%

L’antiossidante naturale per eccellenza: ricchissimo in polifenoli, contrasta l’invecchiamento cellulare.

Hai letto: Il Maqui: la nuova scoperta sudamericana

11 COMMENTI

  1. La frutta e la verdura, anche se concentrati, sono CIBO. Il cibo si MANGIA e non si assume. Il cibo non ha controindicazioni! Qualsiasi integratore estratto di frutta e verdura interferisce con i medicinali esattamente tanto quanto il cibo… smettete di trattare il cibo come i medicinali.. di questi potete fare senza!

    • Gentile Francesca, il cibo e soprattutto integratori da esso derivanti possono avere delle proprietà specifiche e non possono essere considerati privi di controindicazioni. Alcuni alimenti possono essere consumati anche per le loro specifiche proprietà ed essere di aiuto a chi ha problematiche; viceversa sappiamo bene che in alcuni casi (es. terapie farmacologiche) verrà consigliato di limitare l’assunzione di alcuni alimenti.
      Dott.ssa Stefania Cocolo

    • Ciao Bruna, si possono assumere 20/30g al giorno di bacche essiccate (che corrispondono circa a 70/100 bacche). Puoi aggiungerle alle tue preparazioni come fai con le bacche di goji, per esempio sono molto buone nei cereali della prima colazione oppure come ingrediente aggiuntivo nella preparazione di barrette alla frutta secca.

  2. Il Maqui e i suoi estratti sono potentissimi antiossidanti perchè contengono le Antocianine dette delfinidine, e ne contengono in una percentuale quasi doppia delle bacche di Goji. Per quanto se ne sa attualmente non esistono controindicazioni: soprattutto per gli sportivi il maqui potrebbe essere la soluzione per tanti problemi legati ai processi di ossidazione che rilasciano tantissimi radicali liberi. radicali liberi che i polifenoli combattono. in più al maqui sono riconosciute proprietà neuroriparatorie e di regolazione della glicemia. Esistono vari estratti liofilizzati, bevande al maqui, anche energy drink. Il maqui è una sorta di elisir di giovinezza.

  3. Il Maqui è il frutto più ricco di antiossidanti al mondo!! supera Aronia, Goji, Mangostano etc, è meraviglioso ed il succo è dolcissimo! Frutto numero 1 nella medica anti-age!

  4. In realtà, l’alto potere antiossidante delle bacche di maqui è dato dalla presenza di delfinidine.

    Si tratta del più potente antiossidante presente in natura 🙂

  5. non si può prendere nessun tipo di medicinale se si prende maqui berry, è una bacca che può migliorare malatie neurologiche è vero grazie rispondetemi

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome