Home Alimentazione Dimagrire Saltare i pasti fa dimagrire o ingrassare?

Saltare i pasti fa dimagrire o ingrassare?

Ultima modifica:14 Settembre 2021

0

Siamo veramente convinti che saltare i pasti possa aiutarci a dimagrire? Vediamo perché nella maggior parte dei casi non è così.

Diciamo la verità, se ci rendiamo conto di aver messo su qualche chilo di troppo e vogliamo cercare di perderlo, la prima idea che ci viene in mente è quella di saltare qualche pasto durante la giornata, convinti che sia il modo migliore di dimagrire ed anche in tempi brevi.

Saltare i pasti fa dimagrire o ingrassare

Non si può infatti dire che rinunciare a mangiare non faciliti la perdita di peso, quest’idea non è del tutto priva di senso. Vediamo, però, perché in realtà saltare i pasti non ci aiuterà effettivamente a perdere peso, e anzi, potrebbe farci ottenere l’effetto opposto, cioè quello di ingrassare.

Saltare i pasti fa dimagrire o ingrassare?

Quante volte, accorgendoci di qualche gonfiore fuori posto, abbiamo deciso di saltare il pranzo, approfittando magari del fatto di dover rimanere in ufficio oppure di essere impegnati nelle faccende domestiche? Se ci riflettiamo, però, nel pomeriggio abbiamo iniziato a sentire un po’ di fame, e ignorando questa sensazione, siamo arrivati a cena mangiando tutto ciò che abbiamo potuto portare in tavola. Spesso infatti, “saltare” un pasto, si traduce nello “spostare” al pasto successivo ciò che abbiamo evitato precedentemente, vanificando il sacrificio fatto.

Anche quando questo non succede, cioè quando siamo stati in grado di non recuperare ciò che avevamo saltato, il nostro organismo ne risente, poiché si adatta risparmiando energie, evitando cioè di bruciare ed utilizzare le riserve acquisite.

Inoltre non è detto che il corpo riesca sempre ed efficientemente a mantenere l’equilibrio glucidico, che è fondamentale innanzitutto per il cervello e poi anche per i muscoli. Il calo del livello di zuccheri che si verificherà a seguito del digiuno, determinerà il bisogno di ripristinarli al più presto, con una maggior probabilità di abbuffate successive.

La conseguenza del digiuno sarà che nelle ore successive saremo stanchi, probabilmente avremo difficoltà a concentrarci, e se avremo saltato la cena avremo difficoltà ad addormentarci. Il digiuno induce inoltre un risparmio energetico che nel tempo farà diminuire la massa magra ed aumentare la massa grassa con un conseguente rallentamento del metabolismo.

Un importante pericolo che si corre saltando un pasto, inoltre, è la disidratazione, perché non solo quando mangiamo accompagnamo il pasto con l’acqua, ma gli stessi alimenti sono fonti di liquidi, fondamentali per il buon funzionamento del nostro organismo.

Un altro fattore da considerare è il messaggio sbagliato che arriva al nostro corpo, per il quale la regolarità è fondamentale, e sicuramente, saltando i pasti qua e là, si sconvolge un equilibrio e si manda il nostro corpo in confusione, per cui i segnali dell’appetito e della sazietà ne risentiranno.

Inoltre, saltare i pasti nel tentativo di perdere peso è altamente diseducativo, perché non si perde peso non mangiando, ma mangiando bene e con consapevolezza, anche perché spesso saltare un pasto, induce automaticamente a mangiare a dismisura al pasto successivo, per una sorta di compensazione, anche psicologica.

Un’eccezione è data dalla cosiddetta dieta del digiuno intermittente, un tipo di dieta che consiste nel saltare alcuni pasti seguendo uno schema ben preciso e che, se svolta sotto la supervisione di uno specialista, può apportare alcuni benefici. Se volete approfondire l’argomento vi invitiamo a leggere il nostro articolo: Dieta del digiuno intermittente: cos’è, come funziona e quali sono gli effetti.

Conclusioni

Saltare i pasti, dunque, non è mai una buona idea, e se lo si fa per dimagrire, ci sono delle alternative che invece funzionano e ci garantiscono una perdita di peso duratura. Anziché saltare i pasti, infatti, bisognerebbe semplicemente mangiare meno e soprattutto mangiare alimenti che colmino il senso di fame fornendo nutrienti appropriati, che possano darci energia in modo salutare.

Possiamo infatti sostituire un pasto fatto da più portate con un pasto leggero, povero come quantità, ma ricco di verdure, che con le fibre colmeranno il senso di fame e ci aiuteranno a metabolizzare gli altri nutrienti e con i minerali e i composti antiossidanti contribuiranno al nostro benessere. Come sempre, non facciamo mai mancare nelle nostre giornate, un po’ di attività fisica. Si tratta di piccoli suggerimenti, semplici da mettere in pratica, che daranno un risultato sicuro!

Vi è mai successo di saltare i pasti per provare a perdere peso? Avete ottenuto il vostro obiettivo? Se sì, il dimagrimento è stato duraturo?

Hai letto: Saltare i pasti fa dimagrire o ingrassare?

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome