Home Benessere Prodotti erboristici Achillea millefoglie: proprietà, benefici, utilizzi in erboristeria e controindicazioni

Achillea millefoglie: proprietà, benefici, utilizzi in erboristeria e controindicazioni

Ultima modifica:15 Ottobre 2021

1

L’achillea millefoglie è una pianta conosciuta sin dall’antichità per le numerose qualità benefiche. Come si usa? Quali sono i vantaggi? Presenta controindicazioni? Scopriamolo insieme.

Secondo la leggenda, Achille la usò durante la guerra di Troia per curare le ferite dei suoi soldati, da qui la denominazione di Achillea. I nomi con cui è conosciuta, però, sono diversi: erba del soldato, erba dei tagli, sanguinella e altri ancora. Quasi tutti richiamano le qualità cicatrizzanti, ma di proprietà l’achillea ne ha davvero tante.

Pianta di achillea con fiori bianchi

Questa pianta fa per te se:

  • Cerchi una pianta dal potere cicatrizzante
  • Vuoi fare tisane utili contro le emorroidi
  • Sei in cerca di rimedi per i crampi addominali
  • Vuoi preparare una tisana contro i dolori mestruali
  • Hai problemi di irregolarità del ciclo
  • Vuoi liberarti da prurito e infiammazione alla pelle
  • Non assumi farmaci anticoagulanti o ipotensivi

Achillea millefoglie: proprietà e benefici

I fiori e le foglie di achillea contengono oli essenziali, tannini, flavonoidi, acidi organici, cumarine e altre sostanze che svolgono un’azione benefica sull’organismo. A seconda dell’effetto che si vuole ottenere, si può scegliere l’uso interno o esterno e una diversa formulazione. Vediamo di seguito le proprietà dell’achillea.

✓ Cura le ferite e riduce il sanguinamento

L’achillea millefoglie è nota principalmente per le qualità cicatrizzanti. Ancora oggi è molto usata per trattare lesioni cutanee, ferite e piaghe. Aiuta a cicatrizzare i tessuti, a lenire l’infiammazione e a prevenire la formazione di cheloidi. Ha, inoltre, qualità emostatiche; è un rimedio molto utilizzato in caso di emorroidi, mestruazioni molto abbondanti e sanguinamento da ferite.

✓ Libera dai crampi addominali

La pianta è molto nota anche per le qualità antispastiche. L’achillea millefoglie, infatti, rilassa la muscolatura liscia ed è un valido rimedio in caso di spasmi intestinali, causati da colite e colon irritabile, e in presenza di dolori mestruali. Stimola la secrezione gastrica e biliare e favorisce la digestione.

✓ Un aiuto a 360 gradi per il ciclo mestruale

Oltre a fornire supporto in caso di flusso particolarmente abbondante e contro gli spasmi uterini caratteristici del periodo mestruale, l’achillea millefoglie favorisce la regolarità del ciclo, grazie soprattutto alla sua azione riequilibrante del sistema ormonale; è, infatti, un valido rimedio naturale contro amenorrea e dismenorrea. La sua azione, inoltre, aiuta a combattere i disturbi tipici della sindrome premestruale e della menopausa quali, ad esempio, sbalzi di umore, stanchezza e irritabilità. Altri rimedi utili al ciclo mestruale sono il gemmoderivato di lampone e l’angelica.

✓ È nemica dello stress

L’achillea millefoglie aiuta ad affrontare molti dei disturbi generalmente correlati allo stress: ansia, irritabilità e insonnia, ma anche affaticamento fisico e mentale.

✓ È un valido aiuto contro l’ipertensione

L’achilleina, un alcaloide presente nell’achillea millefoglie, aiuta a prevenire gli sbalzi di pressione e a preservare la normale circolazione sanguigna. Rappresenta dunque un utile rimedio naturale contro l’ipertensione arteriosa.

✓ Altre proprietà dell’achillea millefoglie

Vediamo ora una sintesti delle altre proprietà dell’achillea millefoglie che vale la pena conoscere.

  • Grazie alle qualità cicatrizzanti, aiuta a migliorare l’aspetto delle smagliature;
  • È in generale un ottimo alleato della pelle, anche in caso di eczemi, psoriasi, couperose, acne, ulcere e irritazioni di varia natura;
  • È un buon rimedio naturale contro le ragadi;
  • Ha qualità antiparassitarie, antibatteriche e insetticide;
  • Aggiunta alla crema o all’olio per le mani aiuta a lenire le screpolature e prevenirne la comparsa;
  • Schiarisce le macchie brune che compaiono sulla pelle;
  • È utile in caso di gengiviti;
  • Lenisce i bruciori di stomaco;
  • Libera da prurito e l’infiammazione in caso di punture d’insetto;
  • Stimola l’appetito.

Achillea millefoglie: come si usa

L’achillea millefoglie si trova in commercio in varie formulazioni, ognuna delle quali ha naturalmente utilizzi diversi. L’olio essenziale di achillea si può diluire in olio vegetale, ad esempio olio di mandorle dolci, per poter poi massaggiare le aree da trattare; in genere si fa una diluizione al 20%. Oppure si può aggiungere qualche goccio di olio essenziale di achillea alla propria crema per il corpo o per il viso, per donarle o aumentarne l’effetto lenitivo, elasticizzate e riequilibrante. L’olio essenziale deve essere sempre diluito prima di applicarlo sulla pelle per evitare spiacevoli effetti collaterali.

L’infuso di achillea è indicato sia per uso interno, sia per uso esterno. Si prepara aggiungendo un cucchiaio di fiori di achillea taglio tisana in una tazza d’acqua bollente; spegnere il fuoco, lasciare in infusione per una decina di minuti e poi filtrare. L’infuso assunto come tisana è utile contro ragadi, emorroidi, disturbi intestinali e dolori mestruali. Lo stesso preparato si può utilizzare per fare impacchi sulla pelle: bagnare un batuffolo di cotone e usarlo per tamponare il viso; aiuta a combattere acne e punti neri e ad assorbire l’eccesso di sebo.

La tintura madre di achillea trova impiego sia per uso esterno sia per uso interno, a seconda del disturbo che si vuole trattare. Prima di essere assunta, va diluita in acqua. La posologia dipende da numerosi fattori, è pertanto opportuno chiedere il consiglio del proprio medico.

In commercio sono inoltre disponibili pomate, creme, unguenti e gel a base di achillea millefoglie, utili soprattutto contro le screpolature della pelle, anche di gomiti e talloni, dove tende a seccarsi di più, oppure contro le piccole irritazioni ed escoriazioni della pelle o per trattare le macchie cutanee. Esistono inoltre unguenti e pomate contenenti achillea millefoglie, specificamente formulati per il trattamento delle emorroidi.

Informazioni botaniche

Il suo nome botanico è Achillea millefolium ed è una pianta erbacea perenne, alta mediamente 50-60 cm, ma che può raggiungere fino a 80-100 cm di altezza. Cresce spontaneamente nei pascoli fino a 2500 metri di altezza. Ha piccoli fiori di colore bianco o rosa e numerose foglie frastagliate, da cui l’appellativo millefolium. È molto comune in Italia.

Controindicazioni ed effetti collaterali dell’achillea millefoglie

L’achillea millefoglie non è indicata nelle persone che assumono farmaci anticoagulanti in quanto potrebbe influenzarne l’efficacia. Attenzione anche se si assumono medicinali per il controllo dell’ipertensione arteriosa. Non utilizzare in gravidanza e durante l’allattamento. Non somministrare ai bambini, specie sotto i 6 anni d’età. L’assunzione non è indicata nelle persone che soffrono di epilessia.

Queste comunque sono solo indicazioni di massima, in quanto le controindicazioni specifiche dipendono molto dal tipo di prodotto a base di achillea che si vuole utilizzare e dal tipo impiego (uso esterno o interno). Leggere sempre con molta attenzione il foglietto illustrativo e informare sempre il medico prima di assumere qualsiasi integratore.

Achillea millefoglie: prezzo e dove si compra

I prezzi di integratori, oli essenziali e preparati per tisane variano in base a numerosi fattori, quindi non è semplice fornire indicazioni precise. In media, comunque, per una confezione da 50 ml di tintura madre di achillea si spendono circa 10-15 euro. Una confezione da 5 ml di olio essenziale puro di tintura madre di achillea costa invece tra i 30 e i 40 euro. Per 100 grammi di prodotto taglio tisana si può partire dai 4/5 euro, per arrivare al doppio, in caso di coltivazione biologica.

Creme, pomate, unguenti hanno prezzi davvero molto diversificati per poter fornire un’indicazione, si parte da prodotti con prezzo inferiore a 10 €, fino a preparati molto costosi; al di là del prezzo, il consiglio è sempre quello di leggere l’INCI, ossia l’elenco degli ingredienti, per avere la certezza di acquistare un prodotto di qualità.

I prodotti a base di achillea millefoglie si trovano in farmacia, parafarmacia, erboristeria e sui siti web specializzati nella vendita di prodotti naturali.

Hai letto: Achillea millefoglie: proprietà, benefici, utilizzi in erboristeria e controindicazioni

1 COMMENTO

  1. Davvero utilissimo questo sito, ho trovato un sacco di cose interessanti, e per l’achillea le ricette, adifferenza di molti altri siti, sono bien spiegate, davvero eccezionale 🙂

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome