Home Alimentazione Proprietà degli alimenti Litchi, idratante e antiossidante: ecco proprietà benefiche, uso e controindicazioni

Litchi, idratante e antiossidante: ecco proprietà benefiche, uso e controindicazioni

Ultima modifica:29 Maggio 2020

1451
0

Il litchi è un frutto tropicale che probabilmente non tutti conoscono, ma vanta innumerevoli proprietà benefiche per la nostra salute, soprattutto in virtù degli agenti antiossidanti che contiene.

Il litchi è il frutto della pianta Litchi chinensis o Ciliegia della Cina, anche nota come Uva del deserto, appartenente alla famiglia Sapindaceae, cui appartengono anche l’acero e l’ippocastano.

Litchi frutti sfusi e aperti sopra un tavolo

Si tratta di un albero sempreverde che produce frutti rossi dalla polpa bianca. Oltre che dalla Cina, questo frutto tropicale proviene anche dall’India e dal Sudafrica e attualmente la pianta del litchi è coltivata anche nel Sud Italia, laddove ci sono condizioni climatiche favorevoli.

Il frutto è tondeggiante, del diametro di pochi centimetri, dalla buccia rosata di consistenza rugosa, che racchiude una polpa bianca dal sapore dolce.

Litchi: calorie e proprietà nutrizionali

Paragonato ad altri frutti, il litchi ha un contenuto calorico medio-alto, intorno alle 70 calorie per 100 g, ma gran parte del frutto è in realtà costituito da acqua e la componente proteica e lipidica è scarsa, per cui i macronutrienti maggiormente presenti sono i carboidrati, rappresentati in parte da fibre.

Si tratta di frutti ricchi di composti antiossidanti fra cui le antocianine e di vitamine, in particolare vitamine idrosolubili, del gruppo B e C. Il contenuto in vitamina C è piuttosto elevato. Vediamo di seguito la tabella con i valori nutrizionali del litchi.

Valori nutrizionali per 100g di litchi:
Kcal 70
Carboidrati 17,2 g
Grassi 0,1 g
Proteine 1,1 g
Fibre 1,3 g
Acqua 80,6 g
Ferro 0,5 mg
Calcio 2 mg
Sodio 1 mg
Potassio 150 mg
Fosforo 12 mg
Zinco 0,2 mg
Magnesio 6 mg
Rame 0,11 mg
Zolfo 19 mg
Vitamina B1 0,05 mg
Vitamina B2 0,07 mg
Vitamina C 49 mg
(fonte Bda-ieo)

Litchi: i benefici per la salute

I litchi hanno molte proprietà benefiche per la nostra salute in virtù del loro contenuto in vitamina C e altri composti antiossidanti. Questi frutti, infatti, contengono antiossidanti anche in misura maggiore rispetto all’uva. 100 g di litchi apportano circa il 65% del fabbisogno giornaliero di vitamina C. Vediamo ora in dettaglio quali sono i benefici dei litchi.

✓ Proteggono il cuore

Il potassio e il magnesio contenuti nei litchi sono sali minerali che rivestono un ruolo fondamentale per il nostro sistema cardiocircolatorio. Il potassio in particolare modula la pressione sanguigna prevenendo l’ipertensione.

✓ Proteggono i vasi sanguigni

Oltre che favorire le funzioni cardiocircolatorie, i litchi hanno proprietà protettive dei vasi sanguigni grazie all’azione degli agenti antiossidanti, molecole che hanno un ruolo importante nella riparazione delle pareti dei vasi stessi.

✓ Aiutano le funzioni intestinali

Le fibre presenti in questi frutti agevolano il transito intestinale e stimolano la secrezione dei succhi gastrici, per cui favoriscono il processo digestivo con effetti positivi per tutto l’apparato gastrointestinale.

✓ Sostengono il sistema immunitario

La straordinaria quantità di vitamina C contenuta nei litchi li rende ottimi alleati del nostro sistema immunitario. Oltre che proteggere con la sua attività antiossidante ed antinfiammatoria tutte le cellule dell’organismo dai danni dei radicali liberi, la vitamina C favorisce i meccanismi di difesa che il nostro organismo mette in atto attraverso le cellule del sistema immunitario.

✓ Hanno proprietà antinfiammatorie

I litchi contribuiscono a contrastare i processi infiammatori alla base di molte patologie. I processi infiammatori possono infatti essere acuti, cioè temporanei, oppure cronici, cioè perdurare nel tempo, e questi ultimi sono connessi con patologie di vario tipo, che vanno dall’artrite, al diabete, alle malattie cardiovascolari, alle malattie autoimmuni. Questi frutti esplicano la loro attività antinfiammatoria attraverso gli antiossidanti e le vitamine che contengono.

✓ Contrastano l’invecchiamento

Ancora una volta, sono gli agenti antiossidanti (flavonoidi, antocianine, vitamina C) che conferiscono importanti proprietà a questi frutti. Tali molecole infatti, contrastano l’invecchiamento cellulare che è il maggior responsabile di molte malattie infiammatorie e degenerative.

✓ Contribuiscono a mantenere idratato il nostro corpo

Come abbiamo visto, circa l’80% del contenuto di questo frutto è rappresentato da acqua, per cui è un alimento altamente idratante, ci aiuta così a mantenere l’equilibrio idro-salino del nostro corpo.

Litchi: come si mangia e come usarlo

Vediamo ora come mangiare il frutto del litchi e qualche consiglio per inserirlo nella nostra alimentazione quotidiana e poter ususfruire dei molteplici benefici di questi frutti esotici.

Innazitutto, per mangiare i litchi è necessario privarli della buccia coriacea che avvolge la bianca polpa interna dal sapore dolce. A questo punto possiamo consumarli al naturale, prestando attenzione al nocciolo interno, oppure privarli del nocciolo e utilizzare la polpa per preparare ricette o buonissimi estratti dal sapore tropicale (potreste, ad esempio, sperimentarli insieme ad altri frutti esotici come ananas o mango).

Come già detto, possiamo gustare questo frutto fresco e al naturale, così come mangeremmo qualsiasi altro frutto, ad esempio a colazione, oppure negli spuntini di metà mattina e pomeriggio, magari accompagnati da uno yogurt o da un formaggio fresco. In alternativa, potete utilizzare questo frutto tropicale come ingrediente per macedonie, confetture o sorbetti.

I litchi possono anche diventare anche degli sfiziosi ingredienti per la realizzazione di secondi piatti a base di pesce, donando a tali pietanze un tocco di freschezza. Si può inoltre andare sul classico, utilizzandoli per la preparazione di dolci dessert, come sorbetti, budini, cheesecake, crostate di frutta fresca. Insomma, sarà la nostra fantasia a guidarci!

Controindicazioni dei litchi

A causa dell’elevato contenuto di zuccheri, il litchi è sconsigliato a chi soffre di diabete e a chi assume regolarmente farmaci antinfiammatori o immunomodulatori poiché potrebbe interferire con il loro metabolismo. Talvolta, e in determinati soggetti, potrebbe causare reazioni allergiche.

Come per tutti gli alimenti, comunque, se mangiato nelle adeguate quantità, senza esagerare, non può che donarci tutte le sue qualità nutrizionali. È infatti particolarmente indicato per gli sportivi a causa del suo potere idratante e dei sali minerali e degli zuccheri che contiene.

Litchi: dove trovarli

Di solito i litchi vengono venduti freschi ed è possibile trovarli nei negozi asiatici, ma da qualche tempo, ormai, anche nella media e grande distribuzione. A volte li si trova anche nei mercatini rionali delle nostre città. È possibile inoltre acquistarli online. Se non li acquista troppo maturi è possibile conservarli a temperatura ambiente oppure in frigorifero per una o due settimane circa.

Hai letto: Litchi, idratante e antiossidante: ecco proprietà benefiche, uso e controindicazioni

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome