Home Alimentazione Mangiare sano Farro: antico cereale ricco di proprietà

Farro: antico cereale ricco di proprietà

Ultima modifica: 7 ottobre 2016

2421
0
CONDIVIDI
Farro: proprietà benefici e controindicazioni

Scopriamo i numerosi benefici del farro, un cereale molto antico e soprattutto molto salutare.

Il farro (Triticum dicoccum) è un cereale ricco di proprietà che apporta numerosi benefici alla salute. Si tratta di una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Graminacee la cui coltivazione, si pensa, sia molto antica e risalga a circa 8000 anni fa. Con lo sviluppo delle moderne tecniche di coltura il suo uso è stato soppiantato dal grano tenero e dal grano duro ma recentemente questo cereale si è nuovamente diffuso grazie anche alle sue eccezionali proprietà nutrizionali.

In Italia è coltivato principalmente tra l’Emilia e la Liguria (in Garfagnana), Toscana, Umbria e Lazio. È una pianta che si adatta anche ai terreni poveri ed è in grado di resistere alle basse temperature. Il farro della Garfagnana ha ricevuto la certificazione IGP.

Può essere consumato in chicchi o sotto forma di farina nella preparazione di vari tipi di prodotti da forno, molto appetitosi grazie al sapore particolarmente gradevole di questo cereale. Si trova in commercio sia come farro decorticato che come farro perlato: il primo presenta la cuticola esterna, detta glumetta, il secondo ne è privo e richiede pertanto tempi di cottura più brevi. Vediamo ora in dettaglio le proprietà del farro e i suoi valori nutrizionali.

Valori nutrizionali per 100g di farro:
Acqua11 g
kcal336
Proteine14,6 g
Grassi2,42 g
di cui saturi0,4 g
Carboidrati70,2 g
di cui zuccheri6,80 g
Fibre11 g
Fosforo400 mg
Indice glicemico40
Colesterolo0 g

Farro: proprietà e benefici

Il farro ha un elevato contenuto proteico. Alcune di queste proteine hanno un alto valore biologico, cioè sono costituite da tutti gli aminoacidi essenziali.

Il farro è, inoltre, povero di grassi e molto ricco di fibre, di vitamine e sali minerali. L’unione di tutte queste sue caratteristiche, conferiscono al farro proprietà utili per il benessere. Vediamo di seguito quali sono in particolare i benefici che il farro apporta alla nostra salute.

Il farro contro il diabete

Il farro aiuta a tenere sotto controllo la glicemia ed è pertanto particolarmente indicato per chi soffre di diabete e insulino-resistenza. Grazie alla presenza delle fibre, infatti, evita il verificarsi di picchi glicemici.

Benefico per l’apparato cardiovascolare

Il farro contribuisce al benessere del sistema cardiovascolare proteggendo i globuli rossi del sangue, grazie alla sua ricchezza in minerali come ferro e fosforo. È quindi consigliato per chi ha problemi di anemia legati a carenze di ferro.

Aiuta inoltre ad abbassare i livelli di colesterolo LDL, detto anche colesterolo cattivo, per il suo contenuto di niacina, conosciuta come vitamina PP, che contribuisce anche a ridurre i fenomeni di aggregazione piastrinica.

Il farro apporta sodio e potassio, minerali importanti per la regolazione dell’equilibrio elettrolitico delle cellule e quindi alleato come regolatore della pressione sanguigna.

Il farro alleato delle ossa

Questo cereale contiene molti minerali importanti, quali: magnesio, rame, fosforo, zinco, selenio. Di conseguenza, mangiare questo cereale aiuta a prevenire patologie come l’osteoporosi, che molto frequentemente colpisce le donne in menopausa.

Farro: alleato del sistema nervoso e muscolare

Aiuta a mantenere in salute i nostri muscoli ed il sistema nervoso per la sua ricchezza in magnesio, minerale chiave in molte reazioni enzimatiche che avvengono nel nostro organismo.

Previene la formazione dei calcoli biliari

Il farro contiene molte fibre insolubili che sono in grado di abbassare la secrezione di acidi biliari, i principali responsabili della formazione dei calcoli.

Il farro contro il cancro

Protegge dall’insorgenza del cancro al seno e alla prostata grazie al suo contenuto in lignani, fitonutrienti dalle note proprietà antitumorali.

Farro: proprietà benefiche per l’intestino

Con il suo straordinario contenuto di fibre solubili e insolubili il farro regola il transito intestinale e combatte la stipsi.

Il farro per mantenerci in forma

Aiuta a mantenerci in forma grazie all’alto contenuto in fibre, proteine ed acqua e allo scarso contenuto di grassi, quindi è indicato anche per chi segue un regime alimentare ipocalorico.

Consigli per la preparazione

Dal momento che l’unico vero vantaggio del farro perlato rispetto a quello decorticato è l’accorciamento dei tempi di preparazione, un buon consiglio è sicuramente quello di consumare il farro decorticato che mantiene tutti i benefici offerti dall’alto contenuto di fibre e sali minerali. In questo caso è necessario tenere in ammollo i semi per circa otto ore prima di procedere alla cottura. È poi possibile preparare gustose zuppe o ricche insalate. Per approfondire sugli usi in cucina potete leggere le nostre 10 ricette con il farro.

Controindicazioni

Non esistono controindicazioni all’assunzione di farro a meno che non si soffra di celiachia, cioè di intolleranza al glutine, di cui questo cereale è ricco.

Dove acquistare il farro decorticato

Farro Decorticato

Farro decorticato prodotto in Italia. Può essere cucinato in minestra od asciutto in chicchi condito come il riso. Si abbina bene a tutte le verdure di cui esalta il sapore.

Linguine di Farro integrale

Queste linguine al farro integrale sono gustose e perfette per tutti i primi piatti. Si possono abbinare con successo a sughi e pesti, oppure usarle per particolari sformati.

Hai letto: Farro: antico cereale ricco di proprietà
Azzurra De Luca
Biologa nutrizionista con un dottorato di ricerca in Scienze Morfologiche Molecolari. Negli ultimi anni ha lavorato negli Stati Uniti presso la Stanford University nel campo della biochimica e della biologia molecolare. Oggi esercita a Bracciano e Roma ed esegue analisi dello stato nutrizionale, valutazione della composizione corporea ed elaborazione di piani nutrizionali per singoli o comunità di individui in stati fisiologici e patologici. Per consulenze contattare: 339 2746320 - www.adlbio.it

LASCIA UN COMMENTO