Home Alimentazione Mangiare sano Amaranto: proprietà, benefici e controindicazioni

Amaranto: proprietà, benefici e controindicazioni

Ultima modifica: 27 gennaio 2017

30032
0
CONDIVIDI
Amaranto proprietà e controindicazioni

L’amaranto, pur non essendo un cereale, ha molte delle proprietà benefiche di questa categoria di alimenti; anzi, quanto a contenuto proteico, supera di gran lunga i cereali. Completamente privo di glutine, è adatto anche a chi soffre di celiachia.

L’amaranto appartiene alla famiglia delle Amarantacee ed è un cibo noto sin da tempi antichissimi. Studi sulle antiche popolazioni incas e azteche hanno evidenziato come l’amaranto fosse, insieme a quinoa e mais, la base alimentare delle antiche popolazioni dell’America centrale.

Per anni, però, in realtà, l’amaranto è stato dimenticato e tutt’oggi non è un ingrediente molto usato nella nostra cucina, nonostante sia ampiamente coltivato in tutto il mondo.

In Italia viene utilizzato per lo più a scopo ornamentale, ignorandone, spesso, le preziosissime proprietà.

Valori nutrizionali per 100g di amaranto:
Acqua14 g
kcal371
Proteine13,6 g
Grassi6,5 g
di cui saturi1,3 g
Carboidrati65,2 g
di cui zuccheri1,7 g
Fibre6,7 g
Ferro7,6 mg
Indice glicemico35
Colesterolo0 g

Le proprietà dell’amaranto

Come la quinoa, anche l’amaranto ha proprietà che lo rendono assimilabile a un cereale, ma di fatto non lo è, pertanto non contiene glutine e può essere inserito nella dieta di chi soffre di celiachia.

Può vantare un ottimo contenuto di proteine ad alta qualità, caratteristica che lo rende un ottimo sostituto delle proteine di origine animale, per chi voglia seguire una dieta vegetariana. È ricchissimo di fibre alimentari e di calcio; contiene, inoltre, una buona quota di fosforo, ferro, magnesio, vitamine del complesso B e vitamina C.

Le foglie della pianta di amaranto sono più ricche di ferro rispetto ai semi e possono essere cucinate in maniera simile agli spinaci.

L’amaranto per la salute dell’apparato gastrointestinale

Grazie all’assenza di glutine e all’elevato contenuto di fibre, l’amaranto è particolarmente digeribile ed è consigliabile anche per le persone con disturbi a livello gastrointestinale. Per lo stesso motivo, è un alimento adatto anche alla dieta degli anziani; può, inoltre, essere inserito nell’alimentazione del bambino sin dalle prime fasi dello svezzamento.

L’amaranto per la salute dell’apparato cardiovascolare

L’amaranto contiene fitosteroli in elevate quantità e, dunque, può essere utile per mantenere il colesterolo nella norma e per aiutare a ridurlo, quando è troppo elevato. In uno studio condotto in Russia nel 2007, pazienti con malattie coronariche e ipertensione, nella cui dieta era stato introdotto l’amaranto, hanno ottenuto benefici sui valori di pressione arteriosa, colesterolo totale, colesterolo LDL (quello cattivo) e trigliceridi.

Controindicazioni dell’amaranto

L’amaranto contiene una quantità non trascurabile di acido ossalico, pertanto potrebbe inibire l’assorbimento di calcio e zinco; non è quindi consigliabile in chi soffre di patologie a livello renale, gotta o artrite reumatoide.

Per l’elevato contenuto di proteine, non è consigliabile associarlo ad altri alimenti altamente proteici; non andrebbe quindi mangiato insieme a carne, latte e derivati, uova.

Curiosità
Sapete che si possono fare popcorn di amaranto? I semi di amaranto, infatti, quando vengono riscaldati scoppiano, proprio come il mais. Il procedimento per fare popcorn di amaranto, è simile a quello che si usa per il mais.

Dove trovare l’amaranto

Amaranto bio

Amaranto da agricoltura biologica

L’amaranto è molto versatile e può essere utilizzato per zuppe, crocchette, sformati dolci o salati, barrette energetiche, soffiato, etc..

Amaranto flakes

Amaranto Flakes

La linea Altri Cereali offre prodotti senza glutine a base di piante erbacee, in alternativa a mais e riso

Hai letto: Amaranto: proprietà, benefici e controindicazioni
Margherita Russo
Traduttrice, redattrice e blogger specializzata in contenuti per la medicina. Ha un blog, Apprendista mamma, in cui tratta vari temi legati alla maternità, con particolare attenzione a benessere di mamma e bambino. Scrive per portali e blog che si occupano di salute naturale e stile di vita sano.www.testimedici.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here