Home Alimentazione Mangiare sano Lupini: antichi legumi dalle eccellenti proprietà

Lupini: antichi legumi dalle eccellenti proprietà

Ultima modifica: 28 novembre 2016

57230
4
CONDIVIDI
Lupini proprieta e controindicazioni

Nutrienti ed energetici, i lupini venivano utilizzati dai nostri antenati nell’alimentazione per l’alto potere saziante e i suoi numerosi benefici. Le proprietà dei lupini però erano conosciute anche nel campo dell’agricoltura. I contadini si resero ben presto conto che la pianta di questo legume migliorava la fertilità della terra.

La coltivazione e la raccolta dei lupini è costellata di alti e bassi. Una produzione copiosa e il basso prezzo di mercato avevano reso questo legume altamente richiesto tra le popolazioni più disagiate del passato.

Dopo un momento di stasi, dove il lupino veniva servito sulle tavole con cadenze sempre meno ravvicinate, ecco che è tornato alla ribalta imponendosi nuovamente come legume necessario all’interno di un’alimentazione sana e equilibrata.

Valori nutrizionali per 100g di lupini:
Acqua10,44 g
kcal371
Proteine36,71 g
Grassi9,74 g
di cui saturi1,156 g
Carboidrati40,38 g
di cui zuccheri– g
Calcio176 mg
Indice glicemico15
Colesterolo0 g

Lupini: proprietà e sostanze nutritive

I lupini sono ricchi di vitamina A, B e C, Omega 3 e Omega 6, ma anche di moltissimi minerali come lo zinco, il ferro, il calcio, il potassio e il manganese.

Le proprietà dei lupini in campo alimentare sono sempre più note, soprattutto per la sua capacità di regolarizzare la digestione e l’assimilazione dei nutrienti. È un sostituto eccellente per chi ha deciso di seguire una dieta vegana o vegetariana, perché offre quelle proteine indispensabili per il buon funzionamento del corpo e altre sostanze indispensabili tra le quali ricordiamo:

  • Tiamina o vitamina B1: importantissima per le funzioni metaboliche che riguardano grassi e carboidrati;
  • Acido folico o vitamina B9: migliora le funzioni metaboliche delle cellule nei confronti delle proteine;
  • Proteine: per ogni 100 grammi di prodotto se ne contano circa 36. Si conferma lo studio che, i lupini, contengono una quantità di proteine simile a quella della carne.

Lupini: benefici per l’organismo

I lupini sono un legume facile da digerire. Aiutano a metabolizzare i grassi, i carboidrati e le proteine. Una riserva inesauribile di energia, capace di saziare e di affrontare con più serenità i problemi quotidiani.

Alcuni studi hanno confermato che, grazie all’omega 3, aiutano a prevenire i radicali liberi e l’invecchiamento cellulare. Riducono inoltre il colesterolo cattivo nel sangue e prevengono l’ipertensione. Dopo un attento esame, i risultati hanno dimostrato come i lupini riescono a offrire numerosi benefici anche al cuore.


Come tutti i legumi, i lupini dimostrano di avere diversi benefici nei confronti dell’organismo anche grazie all’elevata presenza di fibre. Riescono infatti a prevenire il problema della stipsi, accelerando anche il transito intestinale. Inoltre, il trocoferolo in essi contenuto sembra prevenga anche il tumore al colon e il diabete di tipo 2.

Lupini: controindicazioni

I benefici dei lupini potrebbero venir meno, eccedendo nel loro consumo. Allergie personali a parte, che potrebbero interessare coloro che già sono allergici a fagioli, arachidi…, i lupini presentano altre controindicazioni da non sottovalutare.

Nel caso delle allergie potrebbero manifestarsi sintomi quali: sfoghi cutanei, forti dolori addominali, difficoltà a respirare e, nei casi più gravi, shock anafilattici. Qualora invece vi fosse un consumo eccessivo di questo alimento o una lavorazione sbagliata alle spalle, ecco che potrebbero sorgere altri tipi di complicazioni.

Quando il lupino secco non viene trattato nella giusta maniera, porterà nel corpo diverse sostanze tossiche che, accumulandosi, possono diventare molto pericolose. Tuttavia una lavorazione incompleta si riconosce subito a causa del sapore molto amaro del legume.

I sintomi da “indigestione” sono ad esempio diarrea e dolori addominali. Se i disturbi persistono a lungo, è bene chiamare il medico anche per constatare se non vi sia il rischio di una reazione allergica agli albori. Infine, ricordiamo che in caso di ipertensione è bene limitare il consumo di lupini in salamoia.

Curiosità sui lupini: come si preparano?

Se avete deciso di acquistare lupini secchi, dovete seguire una preparazione particolare prima di poterli consumare. E’ necessario tenerli in ammollo per 3 o 4 giorni, cambiando l’acqua ogni 12 ore. Dovranno poi essere bolliti in acqua per circa 20 minuti, così da eliminare quelle sostanze tossiche e molto amare contenute al loro interno.

Se invece volete riprodurre in casa i lupini che vendono imbustati o sfusi nelle fiere di paese, una volta terminato il processo di preparazione dovete aggiungere ai lupini una quantità di sale pari a un decimo del peso totale del prodotto. Queste quantità elevate di sale rendono la ricetta poco indicata ad un uso periodico e soprattutto, sconsigliata a chi soffre ad esempio di ipertensione e problemi cardiaci in generale.

Dove trovare i lupini

Semi di Lupino Dolce Bio

Questi lupini sono ideali per la macinatura, per preparazioni da forno, come snack o per la pratica del sovescio. I lupini dolci non contengono amido o lattosio, e sono privi di purine.

Hai letto: Lupini: antichi legumi dalle eccellenti proprietà
Claudia Lemmi
Web Writer, si occupa di creare testi per siti e blog, con una predisposizione verso ciò che riguarda il benessere. Alle spalle ha studi nel mondo dell'arte e dell'estetica. Negli anni si è poi specializzata nelle terapie reiki e di cristalloterapia, mantenendo sempre una viva curiosità verso le medicine alternative e quelle Tradizionali Cinesi. www.pennacreativa.it

4 COMMENTI

  1. Si può eliminare il sale della salamoia dai lupini? Ad esempio buttando via la salamoia e lavando i lupini con diversi cambi d’acqua?
    Grazie.

    • io lo faccio, ovvero una volta comprati i lupini in salamoia cambio l’acqua e non aggiungo sale, ogni 12,20 ore cambio l’acqua finchè non finiscono.

  2. Salve potreste chiarirmi se i lupini venduti in busta in salamoia sono cotti e non hanno bisogno di ulteriori cotture? Grazie

    • Ciao Marianna,
      i lupini in salamoia venduti nelle buste sono già pronti da mangiare e quindi non necessitano di ulteriore cottura, anche se questa non è la soluzione più sana per via del sale contenuto.
      Un caro saluto 🙂

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here