Home Alimentazione Mangiare sano Le proprietà della rucola: un’erba ricca di benefici

Le proprietà della rucola: un’erba ricca di benefici

Ultima modifica: 27 settembre 2016

19449
1
CONDIVIDI
rucola benefici e controindicazioni

Aromatica e pungente, la rucola ha un gusto decisamente inequivocabile. Buona sia cruda che cotta è alla base di molte tisane. La rucola ha proprietà benefiche per il nostro organismo che forse non conoscete. Scopriamole insieme.

La rucola fa parte della famiglia delle Crucifere e il suo nome scientifico è Eruca Sativa Mill. Viene chiamata anche rughetta e può nascere spontaneamente oppure essere coltivata.

La rucola spontanea ha un sapore più deciso rispetto a quella coltivata e la foglia più dura e scura. 
La coltivazione della rucola è molto rapida: in soli 40 giorni è possibile cogliere le foglie per preparare gustose insalate.

Nota fin dai tempi antichi, la rucola veniva usata anche come afrodisiaco e assunta sotto forma di decotto per combattere l’impotenza.

Valori nutrizionali per 100g di rucola:
Acqua91,71 g
kcal25
Proteine2,58 g
Grassi0,66 g
di cui saturi0,086 g
Carboidrati3,65 g
di cui zuccheri2,05 g
Fibre1,6 g
Calcio160 mg
Vitamina K108,6 µg
Indice glicemico15
Colesterolo0 g

Rucola: proprietà benefiche

La rucola è ricca di vitamine, minerali e molta, ma molta acqua. Pensate che è composta per ben il 91% da acqua. Povera di calorie, solo 25 ogni 100 grammi, la rucola è fonte di vitamina C da non sottovalutare. È ricca anche di acido folico e quindi indicata per le donne in gravidanza. Ma osserviamo da vicino le proprietà della rucola:

  • Stimola l’appetito: la rucola è indicata per chi soffre di inappetenza perché contiene sostanze capaci di stimolare l’appetito.
  • Ricostituente: la rucola offre aiuto a chi è influenzato grazie al suo apporto di minerali e vitamina C.
  • Purificante: la rucola è diuretica e ideale per disintossicare il fegato.
  • Amica delle ossa: contiene anche vitamina K, A, vitamine del gruppo B, che insieme al calcio e al magnesio aiutano la salute delle ossa.
  • Digestiva: grazie ai suoi componenti la rucola ha proprietà capaci di stimolare la produzione di succhi gastrici.
  • Rilassante: assunta come infuso la rucola ha proprietà rilassanti ed è consigliata per favorire il buon sonno. Fa parte infatti di alcune “tisane della sera”.
  • Aiuta il sistema immunitario: grazie ai minerali che contiene, la rucola aiuta il sistema immunitario rafforzandolo.
  • Protettiva: grazie alle alti dosi di vitamina A la rucola è protettiva per la pelle e per lo stomaco. Studi dimostrano che favorisce la guarigione dell’ulcera.

Rucola: usi e consumi

Si consiglia di acquistare rucola con foglie dal colore vivo e con bordi ben definiti. Evitate la rucola ingiallita che risulta troppo dura e perde alcune delle sue caratteristiche benefiche. Attenzione alla rucola selvatica: coglietela solo la se conoscete bene, perché rischiereste di assumere chissà quale verdura.

In generale va consumata fresca e dopo averla bene lavata perché sta a contatto diretto con il terreno. Per mantenerla in frigo è necessario lavarla e tenerla in un sacchetto di carta dopo averla ben asciugata. Può essere usata come insalata, o come ingrediente per pesto e sughi, ma anche come tisana. L’infuso di rucola è utile per guarire da raucedine e laringite, ma si consiglia di mescolare rucola a melissa o menta per rendere il gusto un po’ più piacevole.

Una ricetta per un primo sfizioso a base di rucola: tritare le mortaio mandorle, noci e pinoli, aggiungere aglio e rucola ben lavata. Pestare fino a che non si raggiunge una crema, aggiungendo olio extra vergine di oliva. A questo punto basta lessare gli spaghetti e condirli con questo originale pesto alla rucola.

Un’altra ricetta molto gustosa da provare con la rucola è: Rucolino: pasta al pesto di rucola e semi di lino

Rucola: controindicazioni

Come tutti gli elementi naturali, anche la rucola non ha importanti controindicazioni, se non nei soggetti allergici. L’unico accorgimento da prendere è di non consumarne troppa: a dosi elevate infatti la rucola produce un metabolita che può avere effetti irritanti sull’organismo. Si consiglia quindi di assumere al massimo 2 pugni di rucola cruda al giorno. Per il suo contenuto di vitamina K, se si assumono farmaci anticoagulanti (es: Coumadin®) consultare il medico prima di consumare rucola.

L’occorrente per coltivare la rucola

Germogli di rucola

Germogli di Rucola

I semi germogliano naturalmente quando si trovano in un ambiente umido o a contatto con l’acqua. Ogni seme contiene al suo interno le sostanze nutritive necessarie per generare i germogli prima e la pianta matura poi.

Semi di rucola selvatica

Semi di Rucola Selvatica

Pianta perenne, si distingue dalla varietà coltivata per le foglie più strette e frastagliate disposte a rosetta e dal sapore piccante. Il continuo ricaccio di foglioline consente una raccolta scalare.

Hai letto: Le proprietà della rucola: un’erba ricca di benefici
Francesca Oliva
Mamma ed esperta di comunicazione online, si occupa di content marketing per diversi blog e siti e di social media marketing. Appassionata di salute e benessere per Viversano.net è redattrice. www.francescaoliva.it

1 COMMENTO

  1. Buon giorno all’ortomercato trovo la rucola in contenitori da 300 500 800 g costo 2 3 5 € , ne mangio in media 100/140 g al giorno risultato non assumo piu pastiglie per la pressione , sarà vero che spendo di piu , è anche meglio risolvere i problemi in modo naturale , se si conoscono le erbe , la rucola io la ritengo un’erba miracolosa , non avendo tante controindicazioni , sarà dura all’inizio iniziate con qualche ciuffo al giorno dopo viene spontaneo Gianni Brescia

LASCIA UN COMMENTO