Home Alimentazione Mangiare sano Aglio: proprietà e controindicazioni di questo bulbo benefico

Aglio: proprietà e controindicazioni di questo bulbo benefico

Ultima modifica: 8 novembre 2016

8108
0
CONDIVIDI
aglio proprieta e controindicazioni

L’aglio è un ingrediente fondamentale di tante ricette della cucina italiana. Antibatterico, antiparassitario, antitumorale sono solo alcune delle proprietà dell’aglio che ha però anche qualche piccola controindicazione. Scopriamo di più su sua maestà l’aglio.

Allium sativum è il nome scientifico dell’aglio, bulbo ingrediente principe della cucina mediterranea. L’aglio è ricco di sapore, può essere gustato crudo o cotto e insaporisce qualsiasi piatto con cui viene a contatto. Ricco di vitamine è anche un antibatterico naturale. Pensate che in tempi antichi si suggeriva di mangiare un capo d’aglio al giorno masticandolo per scongiurare malattie virali.

Esistono diversi tipi di aglio: bianco, rosso e rosa sono quelli diffusi nella nostra penisola. Esiste anche un tipo di aglio selvatico che però è differente alla vista rispetto a quello tradizionale, più allungato e dal sapore simile a quello del porro. In commercio possiamo trovare l’aglio anche in compresse, gocce o tintura madre.

Negli ultimi tempi si sta diffondendo anche un particolare tipo di aglio nero, proveniente dall’oriente, le cui caratteristiche nutrizionali differiscono dal normale aglio a cui siamo abituati.

Valori nutrizionali per 100g di aglio:
Acqua58,58 g
kcal149
Proteine6,36 g
Grassi0,5 g
di cui saturi0,089 g
Carboidrati33,06 g
di cui zuccheri1 g
Fibre2,1 g
Potassio401 mg
Indice glicemico30
Colesterolo0 g

Aglio: proprietà nutrizionali e benefici per la salute

L’aglio è ricco di vitamine del gruppo B, acido folico, vitamina C, potassio e altri minerali come ferro, calcio e zolfo. Si tratta di un alimento indicato nelle diete ipocaloriche perché ha la capacità di sciogliere le cellule adipose ed accelerare il metabolismo. 
Tra le principali proprietà dell’aglio evidenziamo:

Antibatterico

Ricco di vitamina C e zolfo, l’aglio ha proprietà antibatteriche grazie proprio alle alti percentuali di questi componenti. Viene considerato infatti, come abbiamo già sottolineato, una antibiotico naturale.

Antiossidante

L’aglio contiene solfuri e selenio che sono in grado di combattere i radicali liberi.

Antiparassitario

L’aglio combatte i parassiti più comuni, specificatamente i vermi che colpiscono l’intestino dei più piccoli.

Amico del fegato

L’aglio ha un’azione purificante ed è quindi perfetto sia per disintossicare il fegato che per prevenire malattie epatiche.

Ipotensivo

L’aglio è ipotensivo cioè aiuta ad abbassare la pressione arteriosa. Inoltre ha un effetto vasodilatatore quindi allontana la probabilità che si formino trombi.

Contro il mal di denti

L’aglio contiene allicina il principio attivo che lo rende perfetto per combattere mal di denti e infiammazione gengivale.

Inoltre l’aglio è un ottimo ingrediente anche in cosmesi: aiuta a purificare la pelle eliminando brufoli e punti neri e allontana la forfora rendendo benefici anche ai capelli.

Aglio: usi e consigli

Come abbiamo già sottolineato, l’aglio si può gustare crudo o cotto, marinato, a pezzi o intero. Insomma sono decine le ricette che prevedono l’aglio come ingrediente principe. Come non ricordare la famosissima pasta aglio, olio e peperoncino? Ma l’aglio può avere anche altri usi: mescolando aglio schiacciato con olio extra vergine di oliva è possibile creare una pomata da passare su calli e duroni per ammorbidirli e farli lentamente regredire.

Mescolato invece all’aceto, l’aglio tritato è perfetto per curare ferite ed escoriazioni. L’aglio è anche un ottimo repellente per le zanzare perché “maschera l’odore emesso dall’organismo”. Inoltre è anche buon ingrediente per tisane medicamentose. Per ottenere un infuso antibiotico capace di guarire il mal di gola si può usare l’aglio in tintura madre.

Aglio: controindicazioni

Inutile dire che una delle principali controindicazioni dell’aglio è quella dell’alitosi. L’aglio è ricco di zolfo il quale una volta entrato nel processo digestivo, scatena un odore decisamente pungente che il nostro organismo emana sia attraverso l’alito che, se assunto in massicce quantità, attraverso il sudore. Per contrastare il problema dell’alito cattivo, è utile assumere aglio con un po’ di prezzemolo fresco.

Se assunto in dosi massicce può provocare anche vomito e diarrea e può essere fonte di irritazione cutanea per i soggetti allergici. 
Insomma, bene non superare le dosi consigliate che si aggirano intorno ai 4 grammi al giorno.

Aglio: consigli per acquisti e lettura

Aglio a Fette Essiccato al Sole

Un aglio già tagliato, essiccato al sole e buono come quello fresco! L’aglio può essere definito una delle meraviglie della natura.

I benefici dell’Aglio: libro

Proprietà medicinali e poteri di guarigione di un alimento eccezionale.

Hai letto: Aglio: proprietà e controindicazioni di questo bulbo benefico

LASCIA UN COMMENTO