Home Benessere Prodotti erboristici Neem in erboristeria: tutti gli utilizzi e controindicazioni

Neem in erboristeria: tutti gli utilizzi e controindicazioni

Ultima modifica:10 Ottobre 2021

0

Scopri tutte le proprietà e benefici della pianta del Neem

Il neem (Azadirachta indica) è una pianta originaria dell’india e largamente utilizzata nella medicina ayurvedica per via delle sue proprietà antinfiammatorie e antiparassitarie. Del neem si possono usare tutte le sue parti, incluse le foglie, i fiori, i semi, i frutti, le radici e la corteccia.

Pianta con foglie e frutti del neem

Il neem, da cui deriva il più noto olio di neem trova il suo principale utilizzo per la cura della pelle, ma è anche un ottimo antiparassitario e cura le infiammazioni di vario genere.

Nel neem sono stati indentificati più di 140 composti attivi e gode di numerose proprietà tra le quali: antinfiammatorie, antipiretiche (allevia gli stati febbrili), antiparassitario (utile contro i parassiti della pelle e dei capelli), antivirali, antiseborroiche, insetticida (molto usato nelle coltivazioni contro parassiti delle piante), epatoprotettrici, contraccettivo (recentemente si stà scoprendo la funzione contraccettiva di questa pianta se assunta tramite infuso, rendendo più difficile il concepimento). [1]

Oltre a queste proprietà, l’olio di Neem svolge una azione idratante, rigenerante e ristrutturante dei tessuti, rendendolo utile per combattere problemi cutanei.

Neem: un valido insetticida naturale

Il neem, o più precisamente l’olio di neem è anche un ottimo insetticida naturale. La soluzione insetticida è preparata mescolando l’olio con acqua. Questi insetticidi possono essere usati per combattere gli afidi, i vermi e gli insetti parassiti che si cibano delle piante. Lo spray può essere usato sulle colture dell’orto e sui frutteti.

È stato dimostrato non essere tossico per i mammiferi, gli uccelli e altre specie animali. Lo spray al Neem può essere utilizzato anche in casa, sul divano o sul letto per combattere gli acari. A tale scopo, ricordiamo che in commercio esistono numerosi prodotti a base di neem utilizzati per contrastare acari, afidi o pidocchi.

Proprietà e uso del neem

Le foglie di neem possono essere utilizzate per preparare un infuso da bere e si possono trovare nei negozi specializzati, anche online, mentre gli estratti della pianta di neem si trovano principalmente sottoforma di integratori. L’olio di neem, invece, viene utilizzato per via esterna e può essere indicato sia per piccole problematiche della pelle, sia per contrastare insetti e parassiti. Vediamo ora come utilizzare questa pianta.

✓ Neem per la cura della pelle

Il neem ed il suo olio svolgono una potente azione antinfiammatoria e antiossidante e risulta pertanto utile in caso di Acne, psoriasi, scottature e ferite [2]. In caso di ferite, una volta interrotta la fuoruscita di sangue, è utile spalmare alcune gocce di olio che svolgeranno un effetto antinfiammatorio e disinfettante. Per alleviale le scottature solari, invece, è possibile cospargere la zona interessata con alcune gocce di olio, eventualmente unite ad una noce di gel di aloe vera, e massaggiare.

✓ Olio di neem per le gengiviti e l’igiene orale

Il neem ha mostrato di avere effetti utili a ridurre la placca e le gengiviti. Pertanto, fare risciacqui con acqua e alcune gocce di olio o estratto di neem favorirà l’igiene e la disinfezione orale, svolgendo un po’ la funzionalità che ha un normale collutorio. [3]

✓ Neem contro forfora e pidocchi

Gli estratti del neem hanno mostrato efficacia nel contrastare la forfora. A tale scopo, entrano in gioco le sue proprietà antimicotiche e antinfiammatorie naturali, che possono aiutare a trattare la causa alla base della desquamazione del cuoio capelluto e alleviarne così i sintomi.

Allo stesso modo, il neem è utile come rimedio naturale contro i pidocchi poiché il suo principio attivo, l’azadiractina è in grado di interrompere la crescita e la riproduzione dei parassiti. A tale scopo cospargere i capelli di olio di neem, massaggiare per qualche minuto e risciacquare. [4]

✓ Utile contro l’ulcera

Gli estratti di neem assunti per via interna sembrano avere promettenti effetti contrastanti l’ulcera gastrica. Nello specifico, analizzando i risultati di studi preliminari, gli studiosi hanno visto che gli integratori a base di estratto di corteccia di neem possono aiutare ad alleviare i sintomi dell’ulcera, probabilmente per via della capacità di inibire la secrezione degli acidi gastrici. [5]

✓ Il neem per le punture di insetto

Il neem ed il suo olio sono particolarmente indicati come repellenti per insetti. Spesso lo si trova proprio nei repellenti naturali associato al tea tree oil, altro ottimo anti-insetto naturale. A scopo repellente, si possono mettere alcune gocce di olio di neem, unite a 3 o 4 di tea tree oil, nella parte interessata e massaggiare delicatamente per un paio di minuti.

✓ Olio di neem contro le verruche

Gli estratti del neem sono utili anche per combattere le verruche in modo naturale. A tal scopo è sufficiente fare un impacco con alcune gocce di neem applicate direttamente sulla verruca, coprire con un foglio di pellicola per alimenti e lasciare in posa per almeno 30 minuti. La verruca verrà ammorbidita e ridotta pian piano.

✓ Olio di neem contro le emorroidi

Per via delle sue qualità antinfiammatorie, il neem può essere usato anche in caso di emorroidi. In particolare, contro le emorroidi è utile spalmare sulla parte dolorante alcune gocce di olio (se non cè fuoruscita di sangue) per alcuni giorni.

Informazioni botaniche

Il Neem, da cui deriva il suo olio dalle numerose proprietà terapeutiche, è un albero della famiglia delle Meliaceae, nativo dell’India e del Myanmar (Birmania).

Per secoli gli indiani sono ricorsi a questa pianta per curare varie malattie, dolore e febbre. Con i suoi rami più piccoli, inoltre, molte popolazioni asiatiche si puliscono i denti per via delle proprietà antibatteriche e antivirali. L’olio di Neem è estratto dalle noci dell’albero.

Controindicazioni del neem

Sconsigliato l’uso del neem in caso di ipersensibilità a uno o più componenti. In gravidanza è in studio la possibilità di aborto in caso di uso prolungato di neem per via interna, pertanto se ne sconsigliamo l’uso. Le foglie per fare il tè al neem non devono essere utilizzate da donne incinte o che cercano di concepire. Nei bambini sono possibili danni al fegato in caso di massiccio uso di questa sostanza.

Hai letto: Neem in erboristeria: tutti gli utilizzi e controindicazioni

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome