Home Salute Cure naturali Uva ursina: rimedio naturale contro la cistite

Uva ursina: rimedio naturale contro la cistite

Ultima modifica: 9 luglio 2016

19704
1
CONDIVIDI
uva ursina benefici

Le proprietà dell’Uva ursina

Le proprietà terapeutiche dell’uva ursina sono racchiuse nelle foglie, la parte utilizzata in fitoterapia. Esse contengono numerosi princpi attivi tra cui arbutina, acido gallico, tannini, iridoidi, flavonoidi, acido ursolico e uvaolo.

  • Benefici per l’apparato urinario
  • Diuretico
  • Anfinfiammatorio
  • Cura la cistite
  • Benefici per la pelle

L’uva ursina per curare la cistite

L’uva ursina è utilizzata principalmente per curare la cistite, nelle sue forme recidive, quindi è particolarmente indicata per le persone che sono facilmente soggette a questo disturbo. L’azione dell’uva ursina è data dalla sinergia di alcuni elementi. Il principale è l’arbutina, che ne conferisce la proprietà antibatterica: prima di raggiungere le vie urinarie questa sostanza subisce nell’intestino una trasformazione, quindi passa attraverso il fegato e infine arriva nell’apparato urinario, dove, liberando una particolare sostanza (idrochinone) svolge la sua azione antibatterica.

Questo processo è favorito dall’ambiente basico, per cui, quando si assume uva ursina, si consiglia di aumentare il consumo di frutta e verdura (soprattutto a foglia larga) o assumere piccole quantità di bicarbonato di sodio per alcalinizzare le urine. Per lo stesso motivo l’uva ursina risulta particolarmente efficace per combattere quei batteri che prediligono un ambiente basico.

I tannini presenti nell’uva ursina svolgono un’azione astringente, utile nei casi di diarrea associata alla cistite. Infine gli iridoidi svolgono un’importante azione antinfiammatoria, utile nelle infezioni di questo tipo accompagnate da forte bruciore.

Quando si assume uva ursina si noterà che l’urina si colora di verde scuro, segno che stà svolgendo correttamente la sua funzione antibatterica.

Uva ursina: i benefici per la pelle

L’uva ursina viene usata anche in cosmesi per sbiancare la pelle segnata dalle macchie scure che compaiono a seguito dell’esposizione solare. Secondo alcuni studi scientifici questa proprietà è data dalla capacità dell’uva ursina di inibire un enzima che converte la tiroxina in melanina.

Come si usa l’uva ursina

L’uva ursina è venduta nelle erboristerie e in farmacia e può essere assunta come infuso preparato ponendo un cucchiaio di foglie secche in una tazza di acqua bollente per 10 minuti. Bere almeno 3 tazze al giorno.
In alternativa assumere 50 gocce di tintura madre 3 volte al giornoin poca acqua da assumere lontano dai pasti.
Infine vi sono in commercio estratti secchi di arbutina da assumere nella dose di 3 o 4 grammi al giorno.

Informazioni Botaniche

L’uva ursina, chiamata anche uva dell’orso è un piccolo arbusto tappezzante della stessa famiglia del Mirtillo (Ericacee), che popola le regioni artiche e montuose dell’emisfero settentrionale. In Italia la troviamo solo nelle regioni alpine e più raramente sugli appennini.
Si presenta con foglie tondo-ovali e porta dei gruppi di fiori con petali verdastri o rosati. I frutti (bacche), commestibili, sono tondi, piccoli e di colore rosso lucente.

Controindicazioni ed effetti collaterali dell’uva ursina

L’utilizzo di uva ursina non dovrebbe superare i 10/12 giorni consecutivi, tempo più che sufficiente per capire se questo è il rimedio più adatto o meno, ed evitare la stitichezza causata da un uso prolungato. Durante l’assunzione di uva ursina è bene aumentare il consumo di acqua giornaliero ad almeno 2 litri. Evitare l’uso in gravidanza o allattamento e la somministrazione in età pediatrica.

L’uva ursina è controindicata anche in caso di insufficienza epatica o renale ed andrebbe evitata l’associazione di uva ursina con alimenti o farmaci acidificanti, che ne ridurrebbero l’effetto disinfettante. Si segnala inoltre una sensibile riduzione dell’attività disinfettante dell’uva ursina se abbinata ad alimenti o piante ricchi di vitamina C (ad esempio rosa canina, agrumi, acerola, ecc..).
I trattamenti con uva ursina non vanno ripetuti più di 5 volte l’anno.

Dove trovare prodotti con Uva ursina

Crema all'uva ursina

Crema Schiarente all’Uva Ursina

Crema schiarente a base di Uva ursina e Rosa di macchia indicata per contrastare e prevenire l’insorgenza di macchie cutanee dovute a vari fattori come l’eccessiva esposizione al sole, l’età, la gravidanza, l’acne.

Sanuril

Sanuril 100% Naturale

Grazie alla sua attenta formulazione a base di Cranberry, Uva Ursina, Timo e D-Mannosio, svolge un’efficace azione diuretica e disintossicante, favorisce il drenaggio dei liquidi corporei e depura l’organismo.

Hai letto: Uva ursina: rimedio naturale contro la cistite

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO