Home Alimentazione Mangiare sano Il mirtillo e le sue incredibili proprietà

Il mirtillo e le sue incredibili proprietà

Ultima modifica: 28 febbraio 2017

52347
8
CONDIVIDI
Mirtillo: proprieta e controindicazioni

Il mirtillo offre grandi benefici per la salute degli occhi e contro l’invecchiamento cellulare. Scopri tutte le proprietà dei mirtilli.

Il mirtillo è un arbusto molto comune nei boschi e lungo i sentieri nelle zone montane dell’Italia. Se ne contano vaire specie ma quella più ricca di proprietà è la Vaccinium Myrtillus. Il mirtillo presenta un fusto alto e ramoso, radice serpeggiante e foglie ovali caduche di colore verde pallido e finemente nervate.

I fiori sono bianchi o leggermente rosati e le bacche di color rosso o violaceo. A scopo terapeutico se ne utilizzano le bacche e le foglie essiccate. Le bacche si raccolgono a piena maturazione e se ne preparano marmellate, succhi o consumate fresche.

Le proprietà dei Mirtilli

Il mirtillo nero contiene diversi elementi come tannini, zuccheri, sali minerali, flavonoidi, vitamine A, C e gruppo B e Mirtillina, la quale, oltre a donare il caratteristico colore scuro, riduce la permeabilità dei capillari, rafforzando i vasi sanguigni, migliorandone l’elasticità e rendendo quindi il mirtillo un ottimo alleato per il trattamento dei disturbi circolatori e contro la fragilità capillare.

Grazie alla presenta di vitamina A, C, B (in particolare B1, B2 e B3) e sali minerali (calcio, fosforo, ferro, sodio e potassio) al mirtillo sono riconosciute ottime proprietà antiossidanti in grado di inibire la formazione di radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento cellulare. Le antocianine contenute nel frutto sono in grado di migliorare la vista, soprattutto in condizioni di scarsa luminosità.

Sempre queste sostanze conferiscono al frutto di bosco un effetto antisettico, utile nel trattamento di diarrea e cistite.

Le foglie di mirtillo inoltre, sono un ottimo ipoglicemizzante e proteggono dai danni del diabete, del fumo e dell’ipertensione e godono di proprietà diuretiche e disinfettanti dell’apparato urinario.

L’uso popolare riconosce la marmellata di mirtilli quale regolatrice delle funzioni intestinali

Utilizzi del Mirtillo

Decotto

Il decotto di mirtillo si prepara con 70 grammi di bacche fatte bollire per 5 minuti in 1 litro di acqua e bevuto durante l’arco della giornata.

Tintura madre

La tintura madre di mirtillo di prepara con 100 grammi di bacche poste a macero in 700 grammi di alcool a 60° per 10-15 giorni, meglio se in un recipiente esposto al sole. Infine si filtra e si consuma per vari usi quali stimolante delle funzioni gastriche, antisettico, ipoglicemizzante o antidiarroico.

Bevanda ipoglicemizzante al mirtillo

Una bevanda dal forte potere ipoglicemizzante si può preparare con 25 grammi di foglie di mirtillo, 25 gr di bucce di fagiolo, 20 gr di Potentilla, 10 gr di Galega mescolate insieme in 2 litri di acqua e fatti bollire per 5 minuti. Bere a bicchierini prima dei pasti.

Succo di mirtillo

Per problemi alla circolazione assumere un cucchiaio di succo di mirtillo al mattino, a stomaco vuoto. Se si preferisce diluirlio in poca acqua.
Il mirtillo può anche essere consumato fresco, mangiando le bacche oppure in buonissime marmellate o succhi.

Come coltivare Mirtilli

La specie che più si presta alla coltivazione è il Mirtillo Americano.
Il Mirtillo è una pianta che resiste bene al freddo invernale anche se le gelate possono rovinare i fiori e le bacche. E’ consigliabile quindi coltivarlo in un luogo riparato dagli agenti atmosferici, mentre in estate è bene evitare l’esposizione al sole diretto siccome le radici del mirtillo sono molto sensibili alla siccità.

Il terreno deve essere ben drenato per evitare ristagni d’acqua, privo di piante infestanti e avere un pH acido (circa 5). Siccome è difficile coltivare il mirtillo partendo dai semi è consigliato prendere le piantine in un vivaio e poi trapiantarle in un vaso più grande o in giardino. Il periodo migliore per comprare le piantine è verso fine autunno, per poi essere trapiantate a inizio primavera.

Durante la fruttificazione, che va da marzo a ottobre, il mirtillo ha bisogno di regolari annaffiature, facendo attenzione che il terreno sia asciutto tra una irrigazione e l’altra. Le bacche si raccolgono durante la stagione estiva quando diventano di colore viola/rosso scuro.

Controindicazioni del Mirtillo

A dosi moderate il mirtillo non presenta particolari controindicazioni ed effetti collaterali, ma un consumo eccessivo può provocare diarrea. La dose consigliata per beneficiare di tutte le virtù del mirtillo, va dai 60 ai 90gr al giorno. Gli estratti di mirtillo possono interferire con farmaci anticoagulanti, antiaggreganti e antidiabetici. Un uso prolungato delle foglie invece, può ridurre l’assorbimento del ferro.

Dove trovare il mirtillo

Succo di Mirtillo Bio

Un delizioso succo prodotto in Italia con frutta pressata meccanicamente, filtrato e confezionato in vetro per apprezzarne al massimo il gusto e il colore.

Bacche di Cranberry

L’alta percentuale di antiossidanti del cranberry rallentano i processi di invecchiamento, mantengono sane le arterie e il cuore.

Mirtilli neri secchi bio

Questi mirtilli biologici essiccati sono raccolti da regioni selvagge d’Europa. Il suo intenso sapore giustificherà le sue piccole dimensioni.

Hai letto: Il mirtillo e le sue incredibili proprietà

8 COMMENTI

  1. attenzione agli effetti collaterali del mirtillo rosso (anche se qui si parla del mirtillo nero). Il mirtillo rosso è molto potente per le vie urinarie ma anche altrettanto potente nel fluidificare il sangue all’eccesso, fino ad impedire la coagulazione se usato appunto in eccesso!!

  2. Io vado matto per i mirtilli disidratati! Sevi interessa un buon rivenditore di frutta essiccata vi consiglio Youcrea Life!

  3. articolo molto interessante! Io sono appassionato di mirtilli e ho cominciato una piccola coltivazione, ho fatto anche un sito su questo piccolo frutto. 🙂

LASCIA UN COMMENTO

*