Home Ricette Dolci Pudding ai semi di chia, lamponi e cocco

Pudding ai semi di chia, lamponi e cocco

Ultima modifica: 4 settembre 2016

975
0
CONDIVIDI
Pudding ai lamponi, semi di chia e cocco: ricetta vegan

Una golosa ricetta a base di semi di chia e lamponi. È pronta in pochi minuti ed è così versatile da poter costituire un dessert, una merenda o una ghiotta colazione.

 

    Ingredienti
    PER 4 PERSONE

  • 400 ml di latte di cocco
  • 5 cucchiai di semi di chia
  • 2 cucchiai di sciroppo d’agave
  • 125 gr di lamponi freschi + alcuni per decorare
  • 2 cucchiai di cocco rapé disidratato (facoltativo)
  • 2 cucchiai di mix di frutta secca e disidratata (nocciole, banane, cocco)

  • Preparazione: 15 minuti + il riposo
    Difficoltà: Facile

Questa ricetta con i semi di chia è così rapida da realizzare che i pudding possono essere preparati la sera precedente e fatti riposare in frigo. La mattina successiva la vostra colazione sarà già pronta! Non dovrete far altro che estrarla dal frigorifero e gustarla.

Procedimento:

  • Versate il latte di cocco nel bicchiere del frullatore, unite il lamponi (tenendone da parte alcuni per il topping), lo sciroppo d’agave e il cocco rapè;
  • Azionate il frullatore e amalgamate tutti gli ingredienti per ottenere un frullato;
  • Versate il frullato di lamponi in una capiente tazza e aggiungete i semi di chia, mescolate accuratamente per distribuire i semi in maniera uniforme;
  • Trasferite il composto in coppette monoporzione;
  • Ponete i pudding in frigorifero a riposare per alcune ore, finché non si saranno solidificati. L’ideale è attendere un’intera notte;
  • Prima di gustare i pudding ai semi di chia, decorateli con i restanti lamponi e con il mix di frutta disidratata e semi oleosi a piacere.
Il consiglio:
Mangiate il pudding a colazione, grazie alle proprietà sazianti dei semi di chia e del latte di cocco potrete tenere sotto controllo l’appetito.

I benefici degli ingredienti

I semi di chia

Moltissime sono le proprietà benefiche dei piccolissimi semi di chia: grazie al loro altissimo contenuto di fibre forniscono un immediato senso di sazietà, a contatto con i liquidi formano delle mucillagini che hanno un effetto emolliente e regolarizzante sull’intestino; sono inoltre una fonte vegetale di Omega3, gli acidi grassi che fluidificano il sangue ed evitano l’accumulo di grassi dannosi. I semi di chia sono inoltre utilissimi per prevenire il diabete in quanto sono in grado di svolgere un’azione di controllo del livello di zuccheri.

I lamponi

Questa piccola bacca dal colore vermiglio è una miniera di vitamina C e di flavonoidi che rendono il goloso frutto un potentissimo antiossidante. Alcuni studi hanno dimostrato che consumato abitualmente il lampone può prevenire lo sviluppo di cellule cancerose. Gli estratti di lampone sono anche utilizzati in fitoterapia come rimedio ai disturbi legati al ciclo. Per saperne di più leggi: Lampone in erboristeria, gli usi e i benefici.

Il latte di cocco

Particolarmente nutriente, il latte di cocco è privo di lattosio e glutine ed è pertanto indicato per coloro i quali soffrono di intolleranze, ma anche per chi segue una dieta vegana. È ricco di sali minerali, in particolare selenio e magnesio e di vitamina C ed E con effetto antiossidante. Nonostante la sua origine vegetale, questo latte ha un alto contenuto di grassi, una buona parte dei quali sono saturi, tuttavia i grassi del latte di cocco, nella fattispecie l’acido laurico, sono in grado di innalzare i livelli di colesterolo HDL (colesterolo buono) proteggendo il cuore.

Il consiglio in più:
A piacere potete sostituire il latte di cocco con altri latti vegetali quali, riso, soia, mandorle, avena in base ai gusti o alle esigenze nutrizionali.

Dove trovare gli ingredienti per la ricetta

Prodotti scelti e testati per voi:
Hai letto: Pudding ai semi di chia, lamponi e cocco
Silvia Andreotti
Di formazione universitaria, Silvia Andreotti è Naturopata ad indirizzo psicosomatico. Si è perfezionata in Erboristeria, Aromaterapia, Oligoterapia, Alimentazione ed Integrazione Vitaminica Naturale e Floriterapia. Oltre al noto repertorio dei Fiori di Bach utilizza con successo e soddisfazione la floriterapia australiana, californiania ed himalayana. Ha arricchito la formazione con studi sull'Ayurveda, la medicina tradizionale indiana, svolti direttamente presso un importante centro clinico indiano. E' specializzata in problematiche femminili e disequillibri legati alle diverse fasi della vita della donna. Collabora con psicologi e psicoterapeuti in particolare per quel che concerne l'applicazione della floriterapia nell'infanzia e nell'età evolutiva. Appassionata di cucina naturale e alternativa, nel 2012 ha ideato il blog Sano con Gusto. E' operativa nelle provincia di Monza e della Brianza e di Como.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here