Home Stile di vita Casa Come eliminare le mosche da casa e non farle tornare: trucchi e...

Come eliminare le mosche da casa e non farle tornare: trucchi e rimedi naturali

Ultima modifica:24 Agosto 2020

258
0

Le mosche sono tra gli insetti infestanti più fastidiosi. Entrano in contatto con il nostro cibo e possono così trasmetterci diverse malattie. Esistono però alcuni trucchi e rimedi naturali per eliminarle.

Avere una o due mosche in casa non è un problema, a patto di saperle scacciare ed evitare che depongano le uova. Il luogo ideale è offerto dal materiale in decomposizione. Basta lasciare degli avanzi di cibo per qualche giorno all’aria per aiutarle a proliferare. Sono insetti che impiegano molto tempo per passare dallo stato larvale all’individuo adulto che si riproduce e depone altre uova.

Mosca appoggiata sopra una foglia

In condizioni proficue, vive come adulto circa 15/20 giorni e in questo periodo può deporre fino a 1000 uova. Solitamente lo fa nella casa dove è nata e, trattandosi di una mosca domestica, tende a non uscire mai. Il giorno vola per casa in cerca di cibo e la sera riposa sulle pareti. Si tratta di insetti piuttosto fastidiosi che non vorremmo fossero in casa, anche per una questione igienica. Ma come fare per eliminarle? Vediamo di seguito alcuni metodi per eliminare le mosche da casa e non farle tornare.

9 rimedi e consigli per eliminare le mosche

Durante l’estate mosche e moscerini invadono le nostre case attratti dai cibi, le bevande in fermentazione e quelle dolci. La riproduzione avviene invece negli sgorghi, nell’immondizia o anche nelle bottiglie vuote. Le mosche però sopravvivono anche d’inverno se restano nelle case ed è proprio in questo periodo che cacciarle risulta più difficile.

È molto importante però allontanare o eliminare le mosche da casa perché possono trasportare molti agenti patogeni, sia esternamente (per azione meccanica dovuta al contatto con materiale infetto), sia attraverso le feci da loro prodotte. Tra gli agenti patogeni potenzialmente trasmissibili dalle mosche troviamo quelli responsabili di salmonellosi, tifo, colera e vermi intestinali. Dobbiamo perciò adottare dei trucchi per non farle entrare o scacciarle, quando già presenti.

1 Installare delle zanzariere

L’installazione delle zanzariere ci protegge dall’infestazione di mosche, zanzare, cimici e tanti altri insetti decisamente fastidiosi. Un piccolo investimento che si rivela però decisivo in questa lotta, specialmente se abitiamo nelle zone di campagna. Ripariamole se sono rotte. Bastano davvero pochi centimetri di zanzariera strappata per consentire alle mosche di entrare in casa e iniziare a depositare le proprie uova. Ricordiamo che la zanzariera è il metodo più efficace in assoluto per tenere lontano gli insetti volanti, tra cui le mosche.

2 Mai lasciare il cibo per casa

Le mosche sono attratte dal caldo delle nostre case, ma anche dal cibo. Teniamo perciò frutta e verdura in frigorifero, mentre per le patate ad esempio, copriamole bene. È assolutamente vietato lasciare gli scarti per casa perché attirano le mosche velocemente. Dobbiamo riporre gli avanzi di cibo negli appositi contenitori ben sigillati. Tutto questo si traduce anche nello smaltire in fretta la spazzatura e lasciarla in casa il meno possibile. Il contenitore dell’immondizia deve possedere il coperchio e dobbiamo lavarlo frequentemente.

3 Massima pulizia

Si, le mosche sono attratte da cibo e caldo ma, una casa pulita di certo ci aiuta ad eliminare il problema. Puliamo perciò i piani della cucina, i pavimenti e le credenze ogni giorno. Così facendo eliminiamo il residui di cibo e gli odori che rendono l’ambiente ospitale per la mosca. Non lasciamo depositi di acqua stagnante o bottiglie dell’acqua vuote in casa, luoghi ideali per deporre le uova. Ecco perché è importante buttare subito la spazzatura. Le mosche depongono le uova nei posti in cui le larve possono subito iniziare a nutrirsi.

4 Repellente naturale contro le mosche

Per una migliore pulizia dei ripiani della cucina, realizziamo un repellente naturale in grado di scacciare le mosche. In un barattolo di aceto mettiamo a macerare alcune foglie di menta per una settimana. Successivamente togliamo le foglie, diluiamo il tutto con un po’ di acqua e spostiamo il liquido in uno spruzzino. Le mosche odiano l’odore di menta ma anche altri odori, come quello della citronella, del basilico, della lavanda e del pepe nero. Quest’ultima spezia possiamo posizionarla strategicamente sui davanzali delle finestre all’interno delle ciotoline, possibilmente tritate grossolanamente per far sprigionare maggiormente l’aroma.

5 Carta moschicida

Eliminare le mosche da casa non è facile ed alcune volte per scacciarle è necessario prima catturarle. Una carta moschicida completamente naturale e semplice da realizzare richiede una striscia di carta e sopra una spennellata di acqua, aceto di mele, pepe nero macinato e zucchero. Se preferite, in alternativa, potete acquistare una carta moschicida pronta all’uso da applicare sulle superfici più esposte alla presenza di mosche.

6 Trappola del barattolo

Un altro modo per catturare le mosche è quella di usare una trappola. Possiamo realizzarne uno in casa procedendo in questo modo: prendiamo un barattolo di vetro e riempiamolo per metà di aceto di mele, aggiungiamo un po’ di sapone liquido e il resto di acqua. Questa miscela, grazie alla presenza di aceto di mele, ha un odore capace di attirare le mosche che, quando ne entrano in contatto, restano intrappolate. Controllate di frequente la trappola ed eventualmente rimuovete le mosche catturate.

7 Acqua e sapone contro le mosche

Un insetticida naturale che permette di eliminare le mosche da casa senza dover usare gli insetticidi chimici. Dobbiamo mettere in un contenitore spray una soluzione di sapone per i piatti e acqua. Misceliamo bene e spruzziamolo sulla mosca quando serve. È una soluzione un po’ drastica ma pare funzionare.

8 Essenza di basilico e piante aromatiche

Le mosche proprio non sopportano l’odore dell’olio essenziale di basilico. Possiamo usarlo grazie ai normali diffusori per essenze, oppure utilizzarlo per profumare fiori secchi di lavanda e granelli di pepe nero allo scopo di allontanare le mosche da casa. Queste ciotole dobbiamo metterle ai lati delle finestre per tentare di non farle entrare. In alternativa, sembrano funzionare abbastanza bene anche le piante di basilico fresco. Possiamo metterne alcune sui davanzali per tentare di non fare entrare mosche in casa. Altre piante aromatiche o spezie sgradite sono i chiodi di garofano, la verbena odorosa, la lavanda, la ruta e la citronella.

9 Paletta acchiappamosche

Un metodo efficace quasi quanto la zanzariera è utilizzare una paletta acchiappamosche. Se a mano è generalmente molto difficile prendere una mosca, con un’apposita paletta diventa molto più semplice e potrete catturare la mosca in breve tempo. Al giorno d’oggi, oltre alle classiche palette, esistono anche le versioni elettriche dalla forma simile ad una racchetta da tennis, usate sia per le mosche sia per le zanzare.

Se tutti questi rimedi non funzionano e le mosche continuano a tornare in casa, è probabile che vi sia un’infestazione abbastanza importante. In questo caso è necessario contattare una ditta di specialisti che ci aiuti a scacciare definitivamente le mosche. Purtroppo può capitare che, se il problema viene trascurato, il numero di mosche e larve diventa così elevato da non poter cacciarle da soli.

Fateci sapere nei commenti quali rimedi naturali avete utilizzato per eliminare le mosche da casa e se hanno funzionato bene.

Hai letto: Come eliminare le mosche da casa e non farle tornare: trucchi e rimedi naturali

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome