Home Benessere Prodotti erboristici Centella asiatica: le proprietà e le controindicazioni

Centella asiatica: le proprietà e le controindicazioni

Ultima modifica:8 Agosto 2021

0

La centella asiatica è un efficace rimedio antiage, dona sollievo alle gambe pesanti, favorisce la circolazione e aiuta contro le smagliature. Ecco tutti i benefici della centella asiatica.

La Centella Asiatica, nota anche come Gotu Kola, è una pianta officinale usata contro la cellulite e per i benefici che apporta alla circolazione sanguigna, ma ha molte altre proprietà benefiche.

centella asiatica

Le proprietà della centella asiatica sono racchiuse nelle parti aeree, ricche di saponine triterpeniche (asiaticoside e madecassicoside), olio essenziale e diversi polifenoli con proprietà antiossidanti.

Le proprietà curative della Centella asiatica

Grazie alle sue proprietà cicatrizzanti, toniche e antiage, la centella asiatica viene usata principalmente per contrastare le rughe, i segni dell’età e per la protezione di vene e capillari [1]. Vediamo ora nello specifico a cosa serve la centella asiatica e quali sono le sue proprietà principali.

✓ Centella asiatica per la protezione delle vene

Tradizionalmente la centella asiatica viene utilizzata nel trattamento dei sintomi associati alla fragilità capillare e per combattere i sintomi da insufficienza venosa quali gambe pesanti o dolori alle caviglie. Studi clinici hanno dimostrato che un estratto di centella asiatica permette di migliorare l’elasticità delle vene. [2]

✓ Centella asiatica come cicatrizzante

È stata inoltre dimostrata l’efficacia cicatrizzante e antinfiammatoria della centella sulla cura di dermatiti. Inoltre questa pianta è tradizionalmente indicata, ad uso esterno, per lenire e cicatrizzare le affezioni cutanee come eczemi e psoriasi o per alleviare scottature, screpolature o punture d’insetto.

✓ I benefici sulla pelle della Centella Asiatica

Oggi, tuttavia, l’applicazione principale della centella è quella di ristabilire la funzionalità del tessuto connettivo. Uno studio condotto sugli uomini conferma questo effetto rigenerante sulla pelle: in particolare due componenti della pianta (asiaticoside e madecassicoside) stimolano la sintesi di collagene (cellule connettive del derma) nella pelle umana, e uno dei principali segni dell’invecchiamento cutaneo è proprio il rallentamento della produzione di collagene. Inoltre la centella contrasta la perdità di elasticità della pelle, il che ne fa un buon aiuto contro le smagliature.

✓ La centella come buon tonico cerebrale

La medicina ayurvedica fa della centella asiatica un importante rimedio per migliorare la concentrazione e la salute cerebrale. Utilizzare questa pianta avrebbe l’effetto di migliorare la concentrazione, la memoria e di prevenire malattie neurodegenerative. Di recente anche studi scientifici ne stanno dimostrando con successo la veridicità.

✓ Aiuta a ridurre lo stress e l’ansia

In studi clinici effettuati su modelli animali si è visto come l’integrazione di centella asiatica abbia ridotto significativamente i sintomi dell’ansia e dello stess. Nello specifico, il trattamento con centella asiatica per 8 giorni ha migliorato significativamente l’attività locomotoria, l’effetto anti-ansia e attenuato il danno ossidativo e il livello di marker infiammatori. Sebbene promettente in tal senso, sono necessari ulteriori studi a dimostrazione di questa proprietà della centella. [3]

✓ Utile contro i dolori dell’artirite

La centella asiatica svolge una buona azione antiossidante e antinfiammatoria, specialmente a carico delle articolazioni. Questo la rende un buon alleato nel combattere i dolori articolari causati da artrite. Nello specifico, pare che la somministrazione orale di centella aiuti a ridurre l’infiammazione articolare e l’espressione di citochine infiammatorie, contribuendo così a un miglioramento della gravità dell’artrite. [4]

Come si usa la centella

In erboristeria o nei negozi di prodotti naturali è facile reperire parti di pianta, estratti o integratori a base di centella asiatica. L’infuso si prepara ponendo un cucchiaino da caffè di centella in un bicchiere di acqua bollente, lasciato riposare per 10 minuti e quindi filtrato. Bere 2 o 3 bicchieri al giorno.

Per quanto riguarda gli estratti secchi, per ottenere benefici gli studi suggeriscono dosi che variano da 250 a 700 mg al giorno oppure 30-60 gocce di estratto liquido per 2 o 3 volte al giorno. In ogni caso, vi consigliamo di seguire le indicazioni riportate sulla confezione e chiedere comunque consiglio al medico prima di usare integratori di ogni tipo. Infine, ricordiamo che esistono anche creme a base di centella per uso esterno, indicate principalmente per contrastare affezioni cutanee, cellulite o smagliature.

Informazioni Botaniche

La centella asiatica è una pianta rampicante perenne appartenente alla famiglia delle ombrellifere, che popola le zone calde e umide del nostro pianeta. La troviamo in Asia, Africa, Madagascar, Australia e Sud America. Si presenta con fusti sottili e foglie verdi, semplici e arrotondate. Solitamente non supera i 50 cm di lunghezza.

Controindicazioni ed effetti collaterali della Centella asiatica

La centella non presenta particolari controindicazioni, se non si eccedono le dosi consigliate. È bene tuttavia non farne uso in gravidanza o allattamento e, se si segue una cura farmacologica consultare il proprio medico prima dell’utilizzo. A dosi elevate la centella può provocare mal di testa. Infine è bene evitare l’uso di estratti di centella qualora si faccia uso di antidepressivi.

Hai letto: Centella asiatica: le proprietà e le controindicazioni

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome