Home Eco-consigli Casa 10 consigli per rimediare alle piccole bruciature domestiche

10 consigli per rimediare alle piccole bruciature domestiche

Ultima modifica: 5 aprile 2018

282
0
CONDIVIDI
Piccole ustioni domestiche 10 rimedi faidate naturali

In casa possono capitare diversi incidenti domestici più o meno gravi tra cui trovarsi alle prese con piccole ustioni. Ecco come trattarle con rimedi naturali in modo da far rimarginare in fretta la pelle e non avvertire bruciore.

Vi è mai capitato di procurarvi inavvertitamente una piccola ustione domestica? Sono tante le situazioni che in casa ci espongono al rischio scottature, in particolare la cottura degli alimenti sul gas, l’uso del forno e del ferro da stiro.

Il più delle volte si tratta di piccoli incidenti che hanno come conseguenza solo la comparsa di una lieve ustione che in pochi giorni, soprattutto se ben trattata, tende a sparire.

Naturalmente dobbiamo accertarci che si tratti proprio di una piccola scottatura facilmente gestibile a casa senza ricorrere a cure mediche. Ecco allora come riconoscere le diverse tipologie di ustioni:

  • Ustione di 1° grado: è limitata allo strato più superficiale della pelle che diventa arrossata e brucia ma passa in breve tempo senza lasciare traccia;
  • Ustione di 2° grado: in questo caso la lesione della pelle è un po’ più profonda e oltre a rossore e bruciore compaiono delle vesciche ripiene di liquido. La guarigione è più lenta ed è importante non scoppiare le bolle pensando di velocizzarla, così facendo infatti ci si espone al rischio infezioni;
  • Ustione di 3° grado: si tratta di ustioni molto gravi che richiedono l’intervento medico in quanto i tessuti sono stati lacerati in profondità. La pelle diventa secca e dura, sono coinvolte anche le terminazioni nervose e quindi si potrebbe paradossalmente non provare dolore;

  • Ustione di 4° grado: sono ustioni molto invasive che hanno intaccato muscoli e ossa. Si tratta ovviamente delle lesioni più pericolose che se hanno colpito grandi zone del corpo mettono a rischio la vita della persona.

Fortunatamente, nella maggior parte dei casi, le ustioni domestiche sono di 1° massimo 2° grado ma nel caso si verificasse un’ustione di 3° e 4° grado, facilmente riconoscibili, è chiaro che bisogna subito rivolgersi ad un pronto soccorso evitando qualsiasi tipo di rimedio casalingo.

10 rimedi contro le piccole ustioni domestiche

Vediamo adesso come trattare le piccole ustioni domestiche con ingredienti che abbiamo comunemente in casa oppure con rimedi che dovremmo tenere sempre nel nostro kit di pronto soccorso naturale.

1 Aloe vera

L’aloe vera è il rimedio numero uno contro piccole ustioni e scottature di vario genere. Se si ha la pianta fresca in casa, si può semplicemente staccare una foglia, aprirla in due, estrarre il gel oppure applicarla direttamente sulla zona di pelle infiammata. L’alternativa è servirsi di una piccola porzione di gel all’aloe vera confezionato (importante però che sia puro e di buona qualità).

2 Patata

Un rimedio della nonna per trattare le ustioni domestiche è la patata che è davvero difficile non avere disponibile in casa. Si può applicare direttamente una fettina appena tagliata sulla zona dolente e arrossata tenendola in posa per alcuni minuti. Questa agisce in quanto contiene solanina che calma il bruciore e favorisce la guarigione della ferita.  

3 Buccia di banana

Anche un pezzetto di buccia di banana può contribuire ad alleviare i fastidi di una piccola ustione e dare sollievo. Basta applicarla sulla pelle arrossata dalla parte interna aspettando che si annerisca un po’ prima di rimuoverla.

4 Albume d’uovo

In caso di scottature lievi si può sperimentare anche l’efficacia dell’albume d’uovo sbattuto con cui cospargere la pelle da trattare lasciandolo in posa per alcuni minuti.

5 Calendula

La calendula è una pianta dalle doti antinfiammatorie, lenitive e cicatrizzanti. Si può usare anche sulle piccole ustioni sia sotto forma di pomata, da applicare più volte, che in tintura madre da diluire prima in acqua e poi spargere sulla zona della pelle ustionata.

6 Aceto

Un altro possibile rimedio che abbiamo quasi sicuramente in casa è l’aceto, dalle doti disinfettanti e astringenti. Diluitelo prima un po’ in acqua tiepida e poi utilizzatelo sulla pelle bruciata. Potete anche applicare sopra un pezzettino di garza per lasciarlo agire più tempo. Prima di usarlo, accertatevi che non vi siano escoriazioni o ferite sulla pelle.

7 Tè nero

Anche una bustina di tè nero può trattare una piccola ustione domestica. Grazie ai tannini dal potere antiossidante, questo rimedio è in grado di aiutare la pelle a guarire. Mettete la bustina in acqua fredda e dopo alcuni minuti strizzatela e utilizzatela direttamente sulla pelle.

8 Cipolla

Si può provare ad applicare un pezzo di cipolla cruda sulla scottatura. Grazie alla ricchezza in quercetina, molto utile per la rigenerazione della pelle, questo tubero aiuta a lenire bruciori e fastidi contemporaneamente evitando che si formi la vescichetta.

9 Olio di oliva

Anche vitamine e acidi grassi presenti nel comune olio di oliva possono aiutare in caso di piccole bruciature domestiche a togliere il fastidio e favorire la guarigione. Si può poi potenziare il suo effetto aggiungendo una goccia di olio essenziale di lavanda.

10 Miele

Altro rimedio della nonna è il miele dal potere idratante, lenitivo, antibatterico e cicatrizzante che si mostra utile anche in caso di scottature. Si può usare in piccola quantità sulla zona della pelle da trattare coprendola poi con un pezzetto di garza.

Come prevenire le bruciature in casa

Naturalmente sarebbe bene cercare di prevenire le bruciature prestando maggiore attenzione alle attività che si compiono in casa. Quando si usano forno e fornelli, non bisogna distrarsi ma stare concentrati su quello che si sta facendo e servirsi sempre delle apposite presine o guanti per evitare di scottarsi toccando inavvertitamente pentole, padelle o peggio ancora l’interno del forno.

Classica anche la bruciatura dovuta all’utilizzo di olio bollente che tende a schizzare via quando raggiunge le alte temperature. Esistono a questo scopo dei coperchi anti-schizzo da poter utilizzare su pentole e padelle in modo da evitare il fastidioso inconveniente.

Anche l’uso del ferro da stiro richiede attenzione, evitate ad esempio di distrarvi guardando la tv mentre stirate, questo può farvi inavvertitamente toccare la punta o altre zone calde del ferro con la mano.

Voi come siete soliti trattare le piccole bruciature domestiche? Quale rimedio naturale vi sembra più efficace? Fateci sapere lasciando un commento all’articolo.

Hai letto: 10 consigli per rimediare alle piccole bruciature domestiche
© Copyright Viversano.net, tutti i diritti sono riservati. In nessun caso è consentita la riproduzione dei contenuti qui pubblicati. Per maggiori informazioni consultare la pagina Avvertenze e condizioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here