Home Salute Cure naturali Calcio: fisiologia, funzioni organiche e alimentazione

Calcio: fisiologia, funzioni organiche e alimentazione

Ultima modifica: 31 maggio 2017

2469
0
CONDIVIDI
calcio minerale funzioni

Il calcio è un minerale essenziale per l’organismo. Noto soprattutto per la sua funzione a livello di ossa e denti, ha effetti su altri processi importanti per il nostro benessere.

Funzioni organiche del calcio

Il calcio è il minerale più abbondante nell’organismo ed ha effetti su numerosi processi intracellulari ed extracellulari tra cui contrazione e rilassamento muscolare, rilascio e azione degli ormoni, conduzione nervosa, coagulazione del sangue. Il calcio, inoltre, è il principale componente di ossa e denti ed è necessario per la mineralizzazione delle ossa appena formate.

Il calcio si deposita nelle ossa, che ne contengono circa il 99% di quello presente nell’organismo. Il restante 1% si trova, invece, prevalentemente a livello sierico.

I livelli normali di calcio nel sangue vanno da 8,8 a 10 mg/dl. L’assunzione consigliata è pari a 0,5-1 grammo di calcio al giorno. Il mantenimento della calcemia dipende dall’assunzione del calcio attraverso l’alimentazione, dal suo assorbimento gastrointestinale e dall’escrezione attraverso i reni. È dunque tutta una questione di equilibrio tra il calcio che assumiamo, quello che effettivamente assorbiamo e quello che perdiamo.

Calcio sierico

Il calcio è presente nel siero sotto forma di sali, legato a proteine o in forma libera ionizzata; quest’ultima è l’unica biologicamente attiva.
La concentrazione di calcio nel siero è influenzata da diversi fattori ed è regolata dall’equilibrio di alcune sostanze organiche che svolgono azioni opposte:

  • paratormone e vitamina D stimolano l’aumento delle concentrazioni di calcio;
  • tireocalcitonina induce la riduzione della concentrazione di calcio.

Alcune condizioni determinano la presenza di calcio in eccesso (ipercalcemia) o in difetto (ipocalcemia).
Il calcio sierico aumentato si riscontra in diverse patologie tra cui iperparatiroidismo (le ghiandole paratiroidi funzionano in maniera eccessiva); forme tumorali in cui si sia verificata formazione di metastasi ossee; intossicazione da vitamina D.

La concentrazione di calcio sierico risulta, invece, inferiore alla norma nell’ipoparatiroidismo, nella cirrosi epatica, nella pancreatite acute, nell’insufficienza renale cronica e in altre patologie a carico dei reni. I livelli di calcio nel siero sono sotto i limiti della norma anche in caso di insufficienza di vitamina D. Infine, può esistere una carenza di calcio anche a causa di scarso assorbimento alimentare.

Assorbimento del calcio alimentare

Possiamo assumere calcio attraverso la dieta consumando alimenti vegetali che ne contengono, oppure latte e derivati del latte di animali che hanno consumato vegetali ricchi di calcio. I neonati assumono il minerale attraverso il latte materno, che contiene calcio derivante dai cibi che la mamma ha, a sua volta, assunto con l’alimentazione.

L’assorbimento del calcio che assumiamo con la dieta avviene prevalentemente nel tratto superiore dell’intestino tenue ed è influenzato da diversi fattori. Innanzitutto, esiste una grande adattabilità dell’organismo: più abbiamo bisogno di calcio, più ne assorbiamo.

Per esempio, in fase di crescita si assorbe circa il 60% del calcio alimentare, circa il doppio di quello assorbito dagli adulti e quasi il triplo di quello assorbito dagli anziani. Ci sono poi alcune abitudini alimentari e non alimentari, che possono influenzare l’assorbimento intestinale di calcio. Questo, infatti, viene favorito dalla vitamina D e dai sali biliari, mentre è ostacolato da acido fitico (cereali integrali, crusca…), acido ossalico (spinaci, cacao, barbabietole…) e da un consumo eccessivo di sodio.

È, inoltre, importante l’equilibrio tra calcio e fosforo; questi due minerali, infatti, vengono utilizzati insieme per dare resistenza alle ossa. Se si assumono quantità eccessive di uno dei due, il minerale in eccesso non viene usato in maniera efficace dall’organismo.

Dove trovare prodotti con Calcio

Bevanda di Soia con Calcio

Bevanda di Soia prodotta utilizzando solo fagioli di soia italiani controllati, selezionati e non geneticamente modificati, arricchita con calcio vegetale.

Altri approfondimenti sul calcio:
Hai letto: Calcio: fisiologia, funzioni organiche e alimentazione
© Copyright Viversano.net, tutti i diritti sono riservati. In nessun caso è consentita la riproduzione dei contenuti qui pubblicati. Per maggiori informazioni consultare la pagina Avvertenze e condizioni.
Margherita Russo
Traduttrice, redattrice e blogger specializzata in contenuti per la medicina. Ha un blog, Apprendista mamma, in cui tratta vari temi legati alla maternità, con particolare attenzione a benessere di mamma e bambino. Scrive per portali e blog che si occupano di salute naturale e stile di vita sano. www.testimedici.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here