Home Salute Cure naturali Sindrome premestruale: ridurla con i fitocomposti

Sindrome premestruale: ridurla con i fitocomposti

Ultima modifica: 6 agosto 2018

1497
0

Quali sono i rimedi naturali per alleviare i sintomi premestruali?

SINDROME PREMESTRUALE E DISMENORREA

Scegliere un rimedio che attenui i sintomi del ciclo mensile, non è un’impresa semplice. L’intensità e la tipologia di disturbi che si possono manifestare, cambiano a seconda del soggetto e non è possibile individuare una terapia comune. Questo accade perché gli ormoni, per loro natura, sono rilasciati in circolo agendo su tutto l’organismo con effetti che variano da donna a donna.

Generalmente il dolore premestruale si manifesta con sintomi come: dolori addominali o all’altezza dei reni, mal di testa, sensazione di affaticamento, tensione al seno, ipersensibilità. Ci sono anche donne fortunate che avvertono solamente leggeri fastidi addominali, altre per cui il ciclo mensile corrisponde a un aumento della resa psico-fisica, sia in ambito sportivo sia in ambito lavorativo o creativo, e altre ancora che invece non riescono a svolgere alcuna attività per tutto il periodo, siccome si manifesta la maggiore intensità dei sintomi come nei casi di dismenorrea, cioè di dolori mestruali particolarmente forti e ricorrenti. In periodo di forte stress inoltre, non bisogna trascurare l’aggravamento dei sintomi che si può verificare.

I farmaci più utilizzati per alleviare il dolore sono gli antidolorifici, ma spesso la sensazione dolorosa è da attribuirsi a uno spasmo muscolare, a livello dell’utero e della muscolatura liscia addominale, quindi si può trovare sollievo più che da un FANS, da un miorilassante. In alternativa però si può trovare sollievo grazie ad un’azione preventiva, utilizzando rimedi naturali o endogeni.

DOLORI PREMESTRUALI E DISMENORREA

Sia prima sia durante il ciclo mestruale, si possono manifestare forti stati dolorosi come mal di testa o dolori addominali, a volte anche molto forti e ricorrenti. Da una ricerca effettuata dal dipartimento di neurologia del Centro Ospedaliero Universitario di Clermont-Ferrand, in Francia, si è giunti alla conclusione che una terapia a lungo termine (2 assunzioni giornaliere per tre mesi) con un’associazione di salice e partenio diminuisce nettamente la sintomatologia dolorosa, senza comportare effetti collaterali.

Le terapie a base di estratti vegetali, anziché di sostanze chimiche pure, sono più efficaci perché assumendo la pianta con il relativo fitocomplesso, si ha un apporto di quegli elementi, non strettamente terapeutici, che però proteggono l’organismo dagli effetti collaterali del puro principio attivo.

TENSIONE NERVOSA E SBALZI DI UMORE

Durante il ciclo mestruale, si può essere soggetti a sintomi di tipi psicologici o emotivi, come ipersensibilità, irritabilità e nervosismo, oltre che a tensioni di tipo muscolare e nervoso. In questi casi può essere di aiuto l’assunzione di estratti vegetali di artemisia, melissa, luppolo e calendula, sostanze che vantano proprietà antispasmodiche e miorilassanti, con un’azione rilassante, antinfiammatoria ed emmenagoga, ovvero in grado di regolare il ciclo mestruale e i suoi caratteristici sbalzi di umore.

In periodi di stress psico-fisico, che rischiano di aggravare la sindrome premestruale, è molto utile anche un’integrazione di magnesio. Questo partecipa a diverse reazioni del nostro organismo, in particolar modo a livello celebrale e muscolare, e una sua carenza comporta uno stato di ipereccitabilità cellulare con risposte abnormi agli stimoli. Gli effetti positivi si manifestano con rilassamento sia muscolare, sia psicologico, sia a livello vascolare. Prima di assumere qualsiasi integratore, tuttavia, è importante chiedere il parere del proprio medico curante.

Hai letto: Sindrome premestruale: ridurla con i fitocomposti
© Copyright Viversano.net, tutti i diritti sono riservati. In nessun caso è consentita la riproduzione dei contenuti qui pubblicati. Per maggiori informazioni consultare la pagina Avvertenze e condizioni.
Dott. Silvano Riba
Dott. Silvano Riba, specializzato in farmacia ospedaliera per quasi 20 anni ha lavorato presso l'Ospedale S. Croce e Carle di Cuneo nel laboratorio di Biologia molecolare ed Oncologia sperimentale. Dal 2002 figura come direttore tecnico dell'industria dietetica, cosmetica e responsabile di farmacovigilanza. Dott. Silvano Riba - Tel: 017182275

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here