Home Salute Rimedi naturali Consigli e rimedi naturali per i più comuni malanni invernali

Consigli e rimedi naturali per i più comuni malanni invernali

Ultima modifica: 20 novembre 2018

2229
0
Mal di gola, tosse, raffreddore ma anche mal di testa e dolori reumatici possono essere fronteggiati con l’aiuto di rimedi naturali. Scopriamo allora quali sono i più efficaci contro i malanni stagionali.

Nella stagione fredda è più facile ammalarsi e incorrere in fastidiosi problemi come tosse, raffreddore, mal di gola. Tendono poi anche a riacutizzarsi mal di testa e dolori reumatici rendendo più difficile la vita di tutti giorni e magari rovinando i piani delle nostre festività. Spesso è possibile aiutarsi con alcuni rimedi naturali evitando i farmaci.

Consigli e rimedi naturali per i più comuni malanni invernali

Rimedi naturali per la tosse

Suffumigi

In caso di tosse secca uno dei rimedi naturali più efficaci è fare, un paio di volte al giorno, dei suffumigi utilizzando una pentola larga riempita con acqua bollente in cui sciogliere un cucchiaino di bicarbonato e una bustina di camomilla o in alternativa utilizzare bicarbonato e un paio di gocce di oli essenziali di tea tree, eucalipto o timo.

Bevande calde al miele

Il miele è un ottimo rimedio naturale contro la tosse, utile anche a fluidificare il catarro, il più indicato a questo scopo è quello di eucalipto. Si può sciogliere uno o due cucchiaini in una bevanda calda (ma non bollente) ad esempio in una tisana di erisimo (non a caso conosciuta come l’erba dei cantanti) o di malva, pianta dal potere lenitivo sulla tosse. È meglio invece evitare il classico latte e miele in presenza di catarro, dato che il latte vaccino aumenta il muco.

Liquirizia per calmare la tosse

La liquirizia calma la tosse e favorisce la fluidificazione e di conseguenza l’espulsione del catarro. Si può prendere sotto diverse forme: esistono delle caramelle per la tosse a base di liquirizia, i tronchetti di liquirizia purissima (particolarmente consigliati), la tintura madre, gli estratti secchi o infine la tisana che aiuta anche la depurazione dell’organismo. Chi soffre di pressione alta è meglio che consumi liquirizia con molta moderazione.

Rimedi naturali per il mal di gola

Propoli

La propoli è una sostanza che le api producono per disinfettare e proteggere l’alveare e che ha grandi doti antibiotiche e antivirali. Per il mal di gola la tintura madre di propoli andrebbe, più che presa con acqua, versata in un cucchiaio di miele (una ventina di gocce) e sciolta lentamente in bocca o meglio ancora acquistata in versione spray da poter spruzzare direttamente nella zona del cavo orale infiammata.

Gargarismi contro il mal di gola

Quando si ha mal di gola è buona cosa agire in loco per lenire l’infiammazione. Se non volete utilizzare uno dei comuni spray in commercio potete optare per dei semplici gargarismi a base di piante come Echinacea e Salvia dal potere decongestionante e antibatterico. Fatevi preparare una tisana con entrambe le erbe e utilizzatene un cucchiaino per preparare un infuso, una volta fatto raffreddare procedete con i gargarismi. In alternativa si può utilizzare la tintura madre di Echinacea ( 10 gocce in un bicchiere d’acqua).

Malva: un aiuto per le vie respiratorie

La malva è una pianta molto utile per tutte le problematiche delle vie respiratorie. Due o tre tisane al giorno aiutano a far passare più velocemente mal di gola e tosse. Preparare questa bevanda è molto semplice, basta lasciare in infusione per circa 10-15 minuti 1 cucchiaino di fiori e foglie di malva per ogni tazza d’acqua bollente utilizzata.

Rimedi naturali per il raffreddore

Vitamina C

Una buona dose di vitamina C può aiutare a superare più velocemente il raffreddore, dato il potere di questa sostanza di stimolare il sistema immunitario. Si può scegliere di aumentare il consumo di alimenti che ne contengono in buona quantità: uva, peperoni, rucola, kiwi, agrumi, ecc. oppure servirsi di un integratore. In quest’ultimo caso il quantitativo di questa vitamina è decisamente più alto e la sua assunzione può aiutare davvero molto, soprattutto se preso ai primi sintomi di raffreddore.

Zenzero e raffreddore

La radice di zenzero può essere utilizzata per preparare un decotto molto efficace contro raffreddore e influenza. Per preparare la tisana utilizzate un paio di centimetri di radice tagliata sottile e fatela bollire in 250 ml d’acqua per 10/15 minuti, una volta raffreddata filtrate e bevete. Per rendere ancora più efficace questo rimedio naturale aggiungete anche qualche goccia di limone e del miele.

Oli essenziali contro il raffreddore

I più indicati in caso di raffreddore sono tea tree oil, eucalipto, timo e ravensara, dal potere balsamico ma allo stesso in grado di svolgere un’azione antibatterica e antivirale. Si possono diffondere nell’ambiente dove soggiornate (1 goccia per metro quadro) oppure massaggiare 2/3 gocce diluite il olio vegetale o burro di karité sul torace o ancora inalati grazie all’aiuto di un fazzoletto o attraverso dei suffumigi con acqua bollente.

Rimedi naturali per i dolori articolari

Sale caldo

Procuratevi del sale marino integrale grosso e scaldatene da 1 a 4 pugni in una padella finché non inizia a scoppiettare, poi avvolgetelo in un pezzo di stoffa e chiudetelo bene per evitare fuoriuscite. Posizionate infine sulla zona dolente (facendo attenzione a non scottarvi) fino a che non si esaurisce il calore. Ripetete al bisogno. Lo stesso sale si può riutilizzare per un massimo di 3-4 volte.

Impacchi di zenzero

Utilizzate un cucchiaio di zenzero fresco grattugiato chiuso in una garza o in un tessuto leggero, scaldate un litro d’acqua ma spegnetela poco prima che arrivi ad ebollizione, lasciate il sacchetto in immersione per 5 minuti poi strizzatelo bene. A questo punto prendete un asciugamano, immergetelo completamente, strizzatelo e applicatelo caldo (ma non eccessivamente) sulla zona dolente ripetendo l’operazione per almeno 20 minuti e più volte al giorno.

Curcuma

Serve un buon quantitativo di questa pianta per ottenere buoni risultati e inoltre deve essere associata a del pepe nero o a una sostanza grassa (tipo olio) affinché sia maggiormente biodisponibile per il nostro organismo. Un blando consumo alimentare spesso non è sufficiente e bisogna ricorrere ad un integratore che concentri maggiormente i preziosi principi attivi della curcuma. Le indicazioni su dosi e utilizzi si trovano sulle confezioni.

Rimedi naturali per il mal di testa

Olio essenziale di menta

Due gocce di olio essenziale di menta massaggiate sulle tempie (meglio se diluite in mezzo cucchiaino di olio di mandorle dolci) sono il più delle volte un rimedio molto veloce per far passare il mal di testa. Naturalmente sarebbe meglio capire la causa e agire su di essa. Se ad esempio il mal di testa è dovuto a sinusite per risolvere il problema è necessario sciogliere il muco, a questo scopo potete utilizzare gli impacchi di sale caldo o allo zenzero.

Tisane per il mal di testa

Spesso il mal di testa è dovuto a stress e tensioni, ecco allora che può essere d’aiuto ad alleviare o far scomparire il fastidio assumere delle tisane calmanti e distensive. Piante particolarmente indicate a questo scopo sono melissa, passiflora e tiglio. Si trovano facilmente in tutte le erboristerie.

Bagno caldo o massaggio

Sempre per distendere e rilassare corpo e spirito, e quindi contribuire ad alleggerire le tensioni che possono portare il mal di testa, ci si può concedere un bel bagno caldo (va bene anche la doccia avendo cura di spruzzare molta acqua su collo e schiena per sciogliere i muscoli) o un massaggio con oli essenziali distensivi come lavanda e camomilla servendosi sempre di un olio vettore vegetale in cui diluirli.

Rimedi naturali contro i sintomi dell’influenza

Origano

L’origano può essere utilizzato sotto forma di infuso contro tosse, catarro e mal di gola o usato per realizzare suffumigi per liberare le vie respiratorie. Per preparare la tisana, lasciate in infusione per cinque minuti un cucchiaino di origano essiccato in una tazza di acqua bollente; filtrate e bevetene tre o quattro tazze al giorno. I suffumigi si preparano lasciando in infusione 50 grammi di origano essiccato in due litri di acqua bollente, dopodiché si respirano i vapori dell’acqua sistemando un asciugamano sulla testa. Ripetete due volte al giorno per avere maggiori benefici.

Menta

Per rinfrescare la pelle in caso di febbre alta e contemporaneamente liberare le vie respiratorie, aggiungete tre o quattro gocce di olio essenziale di menta a un cucchiaio di gel di Aloe vera. Utilizzate il gel massaggiandolo sul corpo, insistendo su piedi e caviglie, mani e polsi e petto.

Basilico

Per favorire la sudorazione notturna e quindi abbassare la febbre, bevete una tazza di tisana al basilico la sera prima di addormentarvi. Preparate la tisana facendo bollire 250 millilitri d’acqua in cui lascerete poi in infusione per cinque minuti un cucchiaino di basilico essiccato. Filtrate e bevete l’infuso ancora caldo.

Rosmarino

Per calmare i dolori articolari e muscolari dovuti dall’influenza, preparate un decotto con quattro rametti di rosmarino fresco o un cucchiaio di rosmarino essiccato in un litro d’acqua. Dopo aver portato a bollore l’acqua, lasciate in infusione per dieci minuti e aggiungete il decotto nell’acqua calda della vasca.
In alternativa, potete aggiungere dalle 30 alle 50 gocce di olio essenziale di rosmarino a 50 millilitri di olio di mandorle dolci e utilizzare l’olio da massaggiare sul corpo per alleviare i dolori.

Timo

Il timo può essere utilizzato sotto forma di erba essiccata per suffumigi o decotti da bere per liberare le vie respiratorie o da aggiungere all’acqua della vasca per calmare i dolori a muscoli e articolazioni. Anche l’olio essenziale di timo è utile in caso di influenza, diffuso nell’ambiente o versato su un fazzoletto per liberare le vie respiratorie. L’infuso si prepara con un cucchiaino di timo essiccato ogni 200 millilitri di acqua; per i suffumigi utilizzate 50 grammi di timo in due litri di acqua.

Potete inoltre preparare un unguento che calmerà i dolori e vi aiuterà a respirare meglio: sciogliete a bagnomaria due cucchiai di burro di karitè, antinfiammatorio, e una volta sciolto togliete dal fuoco. Versate in un barattolo pulito e, mescolando, aggiungete 7 gocce di olio essenziale di timo, 5 gocce di olio essenziale di rosmarino e 3 gocce di olio essenziale di eucalipto. Utilizzate l’unguento da spalmare sul corpo per alleviare dolori muscolari e articolari causati dall’influenza e, contemporaneamente, liberare le vie respiratorie grazie all’effetto balsamico degli oli essenziali.

Zenzero radice

Per alzare le difese immunitarie e prevenire l’influenza, ma anche per calmare i sintomi influenzali, potete bere fino a tre tazze al giorno di decotto di zenzero. Portate a bollore 250 millilitri di acqua con due cucchiaini di radice in polvere di zenzero, lasciate in infusione cinque minuti, poi filtrate e bevete il decotto ancora caldo. In alternativa, potete aggiungere un cucchiaino di radice in polvere di zenzero agli infusi già visti a base di timo o origano, per potenziarne l’effetto.

Hai letto: Consigli e rimedi naturali per i più comuni malanni invernali
© Copyright Viversano.net, tutti i diritti sono riservati. In nessun caso è consentita la riproduzione dei contenuti qui pubblicati. Per maggiori informazioni consultare la pagina Avvertenze e condizioni.
Francesca Biagioli
Laureata in lettere moderne con il massimo dei voti all’Università Roma 3. Redattrice web, blogger e studentessa di naturopatia da sempre appassionata di benessere naturale, salute alternativa, vivere green, sana alimentazione e yoga. Dal 2012 cura il blog NaturoMania sul quotidiano online GreenMe.it.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here