Home Salute Rimedi naturali Pilosella, drenante e disintossicante: ecco proprietà, usi e controindicazioni

Pilosella, drenante e disintossicante: ecco proprietà, usi e controindicazioni

Ultima modifica:16 maggio 2019

337
0

La Pilosella è una pianta ricca di proprietà che si usa soprattutto per stimolare il drenaggio del nostro organismo. Scopriamo meglio le caratteristiche di questo rimedio naturale, come si usa e le possibili controindicazioni da non sottovalutare.

La pilosella (Hieracium pilosella) è una pianta nota fin dal XII secolo quando Santa Hildegarda di Bingen la nomina nei suoi manoscritti suggerendo di utilizzarla come rimedio diuretico e tonico del cuore.

Pianta e fiori di pilosella

La moderna fitoterapia ha confermato alcune delle proprietà della pilosella conosciute fin dalle epoche antiche, soprattutto il suo potere antibiotico, la sua azione disintossicante nei confronti del fegato e le sue doti di drenante naturale.

Anticamente si pensava anche che quest’erba amara dai fiori gialli fosse in grado di migliorare la vista, da qui il nome latino hieracium da hierax, sparviero. Questo rapace, secondo la tradizione popolare, si ciberebbe proprio di tale pianta per migliorare le sue capacità visive. Ma al di là delle credenze, quali sono le proprietà della pilosella confermate dalla scienza?

Pilosella: proprietà e benefici

I principi attivi di cui è ricca la pilosella le conferiscono diverse proprietà e la rendono un rimedio adatto a fronteggiare vari problemi di salute, ovviamente sempre sotto stretto consiglio medico. Ma più nello specifico, a cosa serve la pilosella? Vediamo di seguito tutti i benefici che offre questa pianta.

✓ Antiobiotica

Grazie alla presenza di umbelliferone, questa erba amara ha potere antibatterico, utile soprattutto per la salute delle vie urinarie. Non a caso è spesso utilizzata nel trattamento della cistite o di altre infezioni del tratto urogenitale.

✓ Diuretica

La pilosella stimola il lavoro dei reni e di conseguenza la diuresi. È in grado dunque di favorire l’eliminazione dei liquidi in eccesso, contemporaneamente favorendo lo smaltimento di scorie e tossine che si accumulano all’interno dell’organismo. In questo senso è tra i migliori drenanti naturali, utile per prevenire i calcoli renali ma consigliata anche in caso di ritenzione idrica, cellulite o per migliorare situazioni di gonfiore e edemi degli arti inferiori.

✓ Ripara e protegge i tessuti

Grazie ai flavonoidi che contiene, la pilosella può aiutare anche a proteggere o contribuire a rimarginare i tessuti del nostro corpo, in particolare quelli delle vie urinarie e la muscosa vescicale.

✓ Detossificante

La pilosella è un’erba amara dotata di potere coleretico e colagogo. Con queste due parole tecniche si indica la capacità del rimedio di stimolare la secrezione e il corretto deflusso della bile. Ciò, concretamente, significa che può essere usato per favorire la detossificazione del fegato.

✓ Antipertensiva

Vista la sua spiccata azione drenante che aiuta ad eliminare la tossine dal corpo, tra gli effetti della pilosella vi sono anche le proprietà antipertensive, ossia è in grado di abbassare la pressione sanguigna nel caso i valori siano troppo alti.

La pilosella favorisce la diuresi, la depurazione del fegato e abbassa la pressione. Si usa principalmente in tisana o estratti per contrastare cistite, pressione alta, ritenzione idrica e cellulite.

Pilosella: come si usa

La pilosella si può assumere sotto diverse forme: tintura madre, estratti liquidi e secchi, capsule o compresse. Generalmente di tintura madre di pilosella si consigliano dalle 30 alle 50 gocce da assumere 2 o 3 volte al giorno lontano dai pasti mentre per quanto riguarda le compresse, il dosaggio varia da 1 a 3 al giorno, sempre lontano dai pasti.

Il dosaggio della pilosella in gocce, così come degli altri rimedi a base di questa pianta, può cambiare a seconda del trattamento che si deve seguire e della problematica che si sta cercando di risolvere. Fate sempre riferimento alle indicazioni riportate sulle confezioni o, meglio ancora, alle indicazioni dell’esperto che vi ha consigliato questo rimedio.

Si può scegliere anche di sfruttare i benefici della pilosella gustando una tisana che si realizza utilizzando la pianta intera fiorita precedentemente essiccata. Prepararla è semplice: basta un cucchiaio di erba ogni tazza d’acqua bollente da lasciare in infusione a fuoco spento e coperta per 10 minuti circa. Naturalmente prima di bere bisogna filtrare. Si consiglia una o due tazze di tisana di pilosella ogni giorno, utile soprattutto contro ritenzione idrica e detox.

La pilosella è una pianta che spesso si utilizza insieme ad altre, questa sinergia con rimedi diversi è utile ad aumentare il suo potere benefico e ad arricchirla di ulteriori proprietà. A seconda del risultato che si vuole ottenere e del trattamento che serve si può abbinare a:

  • Betulla: per aumentare l’effetto drenante ed eliminare l’acido urico;
  • Carciofo e tarassaco: per disintossicare il fegato;
  • Gambo d’ananas: per stimolare il metabolismo e migliorare la depurazione;
  • Centella asiatica: per trattare la cellulite e migliorare la circolazione degli arti inferiori.

Infografica sui benefici della pilosella

Informazioni botaniche

La pilosella (Hieracium pilosella) è una pianta perenne della famiglia delle Asteraceae o Compositae che si caratterizza per avere foglie ricoperte di peli che si trovano sulla base della pianta e si riuniscono a rosa. Per la caratteristica forma delle sue foglie è conosciuta anche come “lingua di gatto” o “orecchio di topo”. I fiori, invece, sono di un colore giallo chiaro e ricordano un po’ le margherite. Si tratta di una pianta che predilige climi aridi e montuosi, è originaria dell’Africa del Nord e dell’Asia ma ormai cresce spontaneamente anche in Europa.

Controindicazioni ed effetti collaterali della pilosella

Le controindicazioni della pilosella non sono molte. L’unica situazione in cui questo rimedio può essere pericoloso è in caso di allergia ad altre piante della famiglia delle Compositae o Asteracee (quindi attenzione ad esempio se si è ipersensibili alla calendula). Si possono però verificare interazioni pericolose con alcuni farmaci, in particolare i diuretici di cui la pilosella potrebbe aumentare troppo l’effetto.

Da evitare poi se si ha la pressione bassa perché, come abbiamo detto, questa pianta è antipertensiva quindi rischia di far scendere troppo i livelli pressori. Controindicata anche in gravidanza o allattamento dato che non vi sono sufficienti studi per confermarne la sicurezza.

Pilosella: prezzo e dove si compra

I rimedi a base di pilosella sono disponibili in tutte le farmacie, parafarmacie, erboristerie e negozi di alimentazione e salute naturale. L’alternativa è acquistare negli shop online.

I prezzi variano a seconda del prodotto, del quantitativo contenuto nella confezione e del marchio. Indicativamente la tintura madre di pilosella ha un prezzo medio di circa 10 euro per 50 ml mentre un integratore di pilosella in capsule costa dai 6 ai 18 euro circa.

Dove acquistare la pilosella

Pilosella – Tintura madre analcolica

Tintura madre realizzata mediante un metodo di estrazione innovativo ed esclusivo a base di estratto purissimo e concentrato pilosella (1:10), naturale al 100%. Prodotto 100% analcolico e naturale, senza zuccheri aggiunti. Prodotto e confezionato in Italia.

Pilosella – Capsule

Integratore alimentare che favorisce il drenaggio dei liquidi corporei. La confezione contiene 45 compresse prodotte mediante criofrantumazione, processo che mantiene inalterate tutte le proprietà della pianta.

Hai letto: Pilosella, drenante e disintossicante: ecco proprietà, usi e controindicazioni
Francesca Biagioli
Laureata in lettere moderne con il massimo dei voti all’Università Roma 3. Redattrice web, blogger e studentessa di naturopatia da sempre appassionata di benessere naturale, salute alternativa, vivere green, sana alimentazione e yoga.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome