Home Salute Corpo umano Come abbassare il colesterolo: integratori e rimedi naturali efficaci

Come abbassare il colesterolo: integratori e rimedi naturali efficaci

Ultima modifica: 8 gennaio 2019

89786
0
Dieta scorretta e sedentarietà hanno portato ad un aumento molto diffuso di colesterolo dannoso. In questo articolo scopriremo quali sono i rimedi naturali più efficaci per abbassare il colesterolo.

Il colesterolo viene prodotto internamente dal fegato per compiere alcune naturali funzioni dell’organismo. Dall’esterno invece viene introdotto con l’alimentazione. Gli alimenti che contengono colesterolo sono in particolare i grassi di origine animale.

Come abbassare il colesterolo alto

Il colesterolo è una molecola di origine lipidica. La membrana cellulare è costituita da un doppio strato lipidico, per questo il colesterolo è necessario al benessere di tutte le cellule e a molte altre funzioni.

Quando nelle pareti delle arterie si stratificano numerosi depositi lipidici, si parla di aterosclerosi. L’aterosclerosi porta a patologie come infarto o ictus, perché negli organi corrispondenti viene a mancare il giusto apporto di sangue, a causa del restringimento delle arterie.

Per ulteriori approfondimenti sulle caratteristiche e i valori ottimali di colesterolo, vi invitiamo a leggere il nostro articolo: Colesterolo alto: cause, sintomi e valori di riferimento. Vediamo ora, invece, quali sono i rimedi naturali per il colesterolo alto.

Colesterolo alto: i rimedi naturali

In caso di colesterolo troppo alto è sempre necessario impostare un’alimentazione corretta e associare un livello adeguato di esercizio fisico. A volte la terapia farmacologica è perentoria, ma, se i valori sono alterati solo in modo molto modesto, un’attenzione allo “stile di vita” può essere sufficiente a far rientrare i valori nella normalità.

Le abitudini corrette andranno comunque mantenute nel tempo e non solo per periodi limitati, anche nel caso in cui si associ una terapia continuativa. Oltre a ciò, esistono rimedi naturali per abbassare il colesterolo che aiutano a controllarne i valori nel sangue. Vediamo quali sono.

1 Curcuma per abbassare il colesterolo

Spezia che contiene curcumina, sostanza antiossidante in grado di favorire l’escrezione del colesterolo LDL e di aumentare la produzione di bile stimolando il fegato. La curcuma quindi, se inserita in un contesto di sana ed equilibrata alimentazione, potrebbe aiutare ad abbassare i livelli di colesterolo “cattivo” nel sangue. Per beneficiare delle proprietà di questa spezia, è possibile assumerne un cucchiaino al giorno (3-5 grammi).

In alternativa, esistono in commercio integratori alimentari molto efficaci a base di curcumina, da assumere dopo aver consultato il proprio medico per valutare eventuali interazioni con farmaci assunti. La curcumina è scarsamente biodisponibile e per aumentare il suo utilizzo è consigliabile associarla a piperina (contenuta nel pepe nero) e/o ad oli vegetali.

2 Beta glucani e fibre solubili

Le fibre solubili sono sostanze costituite da residui di cellule vegetali, non digeribili dal nostro sistema digerente e utili per aiutare ad abbassare il colesterolo LDL in quanto ne riducono l’assorbimento.

Le fibre solubili sono presenti soprattutto in frutta, verdura e alghe. La razione giornaliera di fibre solubili generalmente raccomandata è di circa 5-10 grammi al giorno (20-30 grammi di fibre totali). Tra le fibre solubili ricordiamo i beta-glucani, polisaccaridi non amidacei ricavati dalla crusca di alcuni cereali (come ad esempio l’avena) e in grado di ridurre assorbimento e sintesi di colesterolo. Anche per quanto riguarda le fibre sono disponibili in commercio integratori specifici, da assumere il mattino.

3 Frutta secca a guscio

Noci, nocciole, mandorle e pistacchi, consumati al naturale e non tostati né salati, possono contribuire nel regolare i livelli di colesterolo nel sangue. La frutta secca a guscio infatti, contiene antiossidanti, vitamine, minerali, fibre, proteine vegetali, grassi insaturi e fitosteroli.

Secondo uno studio, andrebbe consumata in una quantità pari a circa 60 grammi al giorno: sebbene questa cifra sia particolarmente elevata e non utilizzabile da tutti, questi alimenti dovrebbero essere presenti comunque nella nostra alimentazione ogni giorno. Ricordiamo che la frutta secca a guscio contiene una quota elevata di calorie e quindi va bilanciata correttamente con il resto dei nutrienti nella dieta.

4 Lecitina di soia

La lecitina di soia è valido rimedio contro l’ipercolesterolemia. Questa sostanza fa parte di una famiglia di fosfolipidi (le lecitine, appunto) che riducono l’assorbimento del colesterolo, poiché in grado di legare i grassi (e quindi il colesterolo) e di trasportarli agli organi addetti allo smaltimento. Negli alimenti troviamo la lecitina di soia, contenuta proprio nella soia e altre lecitine, presenti nei legumi, nel tuorlo d’uovo e in frutta e vegetali.

5 Olio di pesce, pesce azzurro e alghe

Il pesce azzurro, così come l’olio di pesce, è un alimento ricco in acidi grassi essenziali, EPA e DHA. L’EPA (acido eicosapentaenoico) è un acido grasso omega-3, avente ruolo antinfiammatorio in quanto diminuisce la produzione di acido arachidonico e quindi gli effetti della sua cascata pro-infiammatoria.

Anche il DHA (acido docosaesaenoico) è un acido grasso omega-3, con proprietà antiossidanti ed ipocolesterolemizzanti. Possono essere entrambi prodotti da determinate alghe, di cui i pesci si nutrono. Per chi non segue una dieta vegana, è consigliabile assumere pesce azzurro due o tre volte la settimana, per aiutare a tenere sotto controllo i livelli di colesterolo nel sangue. I vegani possono sostituire il pesce con le alghe, in particolare spirulina e alga klamath.

6 Ribes nero e altri antiossidanti

Il ribes nigrum è una pianta, che costituisce un complemento utile per sostenere la riduzione del colesterolo grazie la presenza di polifenoli ed alla sua azione antiossidante.

Varie fonti suggeriscono come l’introduzione di antiossidanti, con la dieta o con integratori specifici per periodi ciclici, possa inibire l’ossidazione delle LDL e di conseguenza la formazione della placca ateroscleritica nelle arterie. Altri ossidanti naturali sono la vitamina C e il melograno, oltre a tutta la frutta e i vegetali, che non devono mai mancare sulla nostra tavola.

7 Integratore al riso rosso fermentato

Tra gli integratori più utilizzati per abbassare il colesterolo c’è il riso rosso fermentato. Questo prodotto nasce dalla fermentazione del riso rosso col lievito M.Purpureus; in questo processo si producono monacoline (in particolare, la monacolina K), sostanze ad azione ipocolesterolemizzante. Non è del tutto chiarito il meccanismo d’azione per cui il riso rosso fermentato possa contribuire a ridurre i livelli di colesterolo nel sangue.

È noto però, come la monacolina K possegga una struttura molto simile a quella della lovastatina, che è uno dei farmaci per il trattamento del colesterolo, anche se le due molecole non sono equivalenti. Per queste sostanze esistono integratori specifici, ma non tutti sono uguali né posseggono la stessa quota di monacolina k. Inoltre, va prestata molta attenzione alla loro associazione con terapie farmacologiche e per questo motivo è bene chiedere consiglio al medico prima di iniziare ad assumere riso rosso.

8 Integratori al chitosano

Alcuni integratori utilizzati per ridurre i livelli di colesterolo cattivo sono quelli a base di fibre, proprio perché le fibre, come abbiamo visto, riducono l’assorbimento intestinale del colesterolo. Il chitosano, una molecola derivata dalla chitina e presente nel guscio di crostacei, è un polisaccaride che si comporta come una fibra assorbendo i grassi e sequestrandoli, permettendone poi l’eliminazione attraverso le feci.

9 Semi oleosi e oli vegetali

I semi oleosi sono un alleato importante per la salute cardiovascolare, in quanto svolgono un’azione ipocolesterolemizzante grazie alla presenza di omega 3, fibre, fitosteroli e vitamina E. Tra i semi oleosi più utili per abbassare il colesterolo alto ricordiamo quelli di canapa, chia, girasole, lino e zucca. Per ottenere benefici, si consiglia di assumerne fino a due cucchiai al giorno. Ricordiamo che va considerato il loro impatto calorico. Vanno consumati possibilmente crudi, spolverizzati su insalate o altri piatti, in quanto la tostatura ne altera alcune caratteristiche.

Anche gli oli vegetali (ad esempio di colza, canapa, lino, noce) aiutano a regolare il metabolismo dei grassi perché sono ricchi in acido alfa linolenico (omega 3). Essi dovrebbero essere presenti quotidianamente nella nostra alimentazione, integrali e spremuti a freddo, consumati a crudo e possibilmente mescolandone differenti varietà, in una quota di almeno 2-3 cucchiaino al giorno.

10 Tarassaco per ridurre i livelli di colesterolo

Fra i rimedi naturali e fitoterapici per il colesterolo alto troviamo il tarassaco, una pianta efficace per ridurre i livelli di colesterolo. È anche un ottimo diuretico e digestivo. Il tarassaco favorisce l’eliminazione biliare del colesterolo in eccesso e ne riduce l’assorbimento grazie al suo contenuto di fitosteroli e fibre solubili.

11 Carciofo, alleato del fegato

Il carciofo stimola la secrezione gastrica, intestinale ed epatica. La funzionalità epatica e pancreatica è favorita dai flovonoidi e dall’acido chinico. Il carciofo interviene sull’assimilazione e sulla metabolizzazione delle sostanze lipidiche e ha un’azione ipocolesterolemizzante (abbassare il colesterolo) pari a quella del tarassaco. Lo si può consumare regolarmente sotto forma di tisana, come integratore (lo troviamo spesso associato al tarassaco) o, se è la giusta stagiona, come verdura ad accompagnare i pasti.

12 Vitamine e minerali utili

Vitamine come vitamina B3 (niacina), B6 (piridossina) e B9 (acido folico) sono contenute in farine integrali, semi, vegetali e frutta. Esse aiutano ad abbassare i livelli di colesterolo LDL e ad aumentare la classe HDL. Anche i minerali sono da tenere in considerazione come alleati della salute: il cromo ad esempio è in grado di aumentare la quota di colesterolo HDL e diminuire la parte LDL.

In generale, vitamine e minerali possono influire sul metabolismo dei grassi, oltre che contribuire alla regolazione di varie altre reazioni metaboliche. Devono essere sempre presenti nella nostra alimentazione, e in caso di aumentato fabbisogno o introduzione inadeguata è possibile ricorrere ad integratori specifici, possibilmente non sintetici, su consiglio del proprio medico.

13 L’infuso di rosmarino per abbassare il colesterolo

Anche il rosmarino è un ottimo rimedio per abbassare il colesterolo in modo efficace. Questa pianta infatti, ha la capacità di riattivare la funzionalità epatica e aumentare la produzione di bile. È attraverso la bile che il nostro organismo elimina il colesterolo in eccesso. Inoltre il rosmarino aiuta ad abbassare i trigliceridi nel sangue. Può essere consumato in infuso, lasciando le foglioline in ammollo in acqua bollente per circa 10 minuti. Questa tisana, consumata due volte al giorno, è un valido rimedio contro colesterolo e trigliceridi. Inoltre ha proprietà digestive.

14 Le mele: efficaci frutti antiossidanti

Fra i frutti che vi consigliamo di consumare regolarmente per riequilibrare i livelli di colesterolo c’è la mela. La mela contiene pectina, una fibra solubile in grado di tenere bassi i livelli di colesterolo e in grado di contrastare l’ossidazione del colesterolo LDL. La mela contiene anche quercetina, un flavonoide che mantiene in salute il cuore e ha effetti antiossidanti. Inoltre ha proprietà antinfiammatorie importanti.

15 Altri rimedi naturali contro il colesterolo alto

Esistono anche altre sostanze, meno conosciute, con un possibile ruolo nell’aiutare a regolare i livelli di colesterolo. Ricordiamo ad esempio i seguenti: Banaba, che contiene acido corosolico, in grado di ridurre la sintesi di colesterolo; Berberis aristata (Berberis indiana o crespino), arbusto contenente berberina, alcaloide capace di inibire l’assorbimento del colesterolo; Guggul, resina estratta dall’albero della mirra, a cui si attribuisce la capacità di abbassare il colesterolo LDL e aumentare la quota HDL.

È da sottolineare come nessun integratore possa sostituirsi ad un’alimentazione corretta e variata e ad uno stile di vita sano. Un’attenzione particolare nell’utilizzo delle sostanze sopra elencate va prestata in caso di altre terapie concomitanti, in particolare in caso di utilizzo di farmaci anticoagulanti. Inoltre alcune sostanze, come ad esempio le fibre solubili, possono limitare l’assorbimento di altri farmaci. Prima di impostare un’integrazione di questo tipo, quindi, è preferibile chiedere il parere del proprio medico.

Quali alimenti scegliere per abbassare il colesterolo

In caso di eccesso di colesterolo è necessario ridurre il consumo di cereali e zuccheri raffinati, alimenti di origine animale (soprattutto carne rossa, latte e latticini, burro, strutto), acidi grassi trans-saturi come la margarina. L’alimentazione naturale e biologica è molto d’aiuto per riequilibrare i livelli di colesterolo alto.

La dieta per abbassare il colesterolo prevede il consumo regolare di acidi grassi Omega 3 che si trovano nel pesce azzurro, nel salmone, nelle noci, nei semi di lino, nell’olio di semi di lino e nei cereali integrali, che aiutano a prevenire ipercolesterolemia, ipertensione e cardiopatie. Inoltre è necessario aumentare il consumo di fibre e cereali integrali, frutta, verdura e legumi, specialmente soia e lupini.

Per ulteriori approfondimenti sulla dieta in caso di colesterolo alto vi invitiamo a leggere la nostra guida completa: Alimentazione e colesterolo alto: cosa mangiare e cosa evitare.

Dove trovare alcuni integratori per il colesterolo alto

Kogi Plus – Integratore al riso rosso

Integratore a base di riso rosso. La monacolina K del riso rosso fermentato contribuisce al mantenimento di normali livelli di colesterolo nel sangue.

Integratore Alimentare per il Colesterolo

Integratore alimentare a base di Riso rosso fermentato, carciofo e flavonoidi. Contribuisce al mantenimento dei normali valori di colesterolo nel sangue.

Succo di tarassaco

Succo di Tarassaco

Integratore alimentare con 100% succo di pianta fresca per la naturale funzione di stomaco e fegato. Non contiene fonti di glutine e non contiene alcol.

Hai letto: Come abbassare il colesterolo: integratori e rimedi naturali efficaci
© Copyright Viversano.net, tutti i diritti sono riservati. In nessun caso è consentita la riproduzione dei contenuti qui pubblicati. Per maggiori informazioni consultare la pagina Avvertenze e condizioni.
Dott.ssa Beatrice Andreoli
Beatrice Andreoli è medico chirurgo, laureata presso l’università di Verona. Ha conseguito il Master internazionale in Nutrizione e dietetica applicata presso l’università politecnica delle Marche (sede di Ancona), il diploma triennale in Agopuntura energetica e tradizionale presso l'Associazione Italiana Agopuntura di Roma e il diploma triennale in Omeopatia presso la scuola di omeopatia di Verona. È iscritta alle liste complementari per la disciplina Omeopatia presso l’ordine dei medici di Verona. Lavora in libera professione come nutrizionista e come omeopata a Verona e provincia. www.beatriceandreoli.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here