Home Salute Benessere psicofisico Come aumentare l’autostima e la sicurezza in se stessi: 10 consigli pratici

Come aumentare l’autostima e la sicurezza in se stessi: 10 consigli pratici

Ultima modifica: 19 febbraio 2018

1015
0
Immagine di donna felice seduta alla scrivania

Acquisire una buon autostima vi aiuterà a sviluppare al meglio le potenzialità per raggiungere obiettivi importanti: ecco allora i nostri suggerimenti pratici per aumentare l’autostima.

L’autostima può essere definita come l’immagine interiore che ciascuno costruisce della propria persona. Si tratta però di una valutazione che risente fortemente di tutte le influenze esterne.

Quando provate a pensare a voi stessi, non fate altro che richiamare alla memoria tutte le frasi e gli aggettivi che vi sono stati affibbiati nel corso della vita, in particolar modo durante l’infanzia. Quante volte la voce giudicante di un vostro genitore risuonava dentro di voi, impedendovi di esprimere a pieno le vostre risorse, partendo già con un vissuto di fallimento e inferiorità?

In altre situazioni invece le persone hanno sviluppato una bassa autostima a causa di eventi particolarmente spiacevoli, che hanno deteriorato l’immagine della propria persona. Ne sono un esempio coloro che hanno vissuto episodi di bullismo a scuola, le donne vittime di uomini manipolatori e violenti, chi convive con gravi malattie fisiche.

Tutti questi rimandi che arrivano dall’esterno contribuiscono a determinare la propria autostima, sia in senso positivo che negativo. Non è detto difatti che i feedback debbano essere necessariamente svalutanti. A volte arrivano anche apprezzamenti che aiutano la persona a costruire una buona immagine di sè. Avere un’autostima alta significa partire con una marcia in più: ci si sente pronti e sicuri, si sviluppa una buona fiducia nelle proprie possibilità, ci si propone al mondo esterno con una fermezza che traspare in ogni gesto e atteggiamento.

Tuttavia l’autostima non deve essere considerata come qualcosa di definito una volta per tutte. Questo costrutto può essere modificato nel corso della propria vita, ma è necessario lavorarci su. Chiunque può migliorare l’immagine che ha di sè, ma deve essere disposto a smontare le sue credenze e convinzioni, per lasciar emergere la propria parte migliore.

Come riconoscere una bassa autostima

Le persone con una bassa autostima cadono in un circolo vizioso dove l’idea fragile di sè finisce per trovare continue conferme fuori. Più ci si mette in disparte, timidi e spaventati, più si accumulano insuccessi e frustrazioni che vanno quindi a confermare il pensiero di valere davvero poco. La bassa autostima si manifesta con atteggiamenti e comportamenti tipici quali:

  • Tendenza a svalutarsi sempre;
  • Incapacità di prendere posizione e decidere in autonomia;
  • Auto-colpevolizzazione;
  • Poca fiducia nelle proprie risorse;
  • Disprezzo per la propria persona e per il proprio corpo;
  • Assenza di amore per se stessi.

10 consigli per aumentare l’autostima

In che modo si può aumentare l’autostima, portando una ventata di benessere alla propria quotidianità? Ecco i nostri 10 consigli pratici che vi aiuteranno a modificare la vostra rotta.

1 Riconoscetevi padroni della vostra esistenza

Il primo passo per acquisire sicurezza e migliorare l’autostima è quello di rendersi consapevoli del proprio potere personale. Ciascuno di noi ha le carte in regola per muoversi liberamente nel mondo e costruire un proprio percorso. Se date sempre agli altri il potere di decidere per voi, resterete sempre impantanati e non potrete vivere la vita che avete sempre desiderato.

2 Basta con il vittimismo

Nella vita capitano eventi negativi e dolorosi che lasciano ferite profonde. Questo però non deve trasformarsi in un alibi per giustificare la propria immobilità. Troppo spesso difatti ci si crogiola nell’idea che la vita sia stata cattiva e che quindi sia normale non riuscire ad andare avanti. Si tratta di un pensiero pericoloso che rischia di far morire dentro di voi la speranza di meritare qualcosa di bello.

3 Mettete a tacere i vostri giudici interiori

Una madre rigida e colpevolizzante, un professore troppo severo, il capo crudo e diretto. Queste persone con le loro frasi ricorrenti rischiano di diventare delle voci interne che ogni tanto fanno capolino nella vostra quotidianità. Sganciatevi da loro e iniziate a pensare di essere anche altro, ma dovete essere voi i primi a volerlo.

4 Scoprite la vostra essenza più intima

Cosa vi piace? Avete un sogno nel cassetto? Volete cimentarvi con qualcosa di nuovo? Buttatevi senza ragionarci troppo su. Imparate ad osare nella vita, spingetevi oltre la vostra zona di comfort. Solo così potrete scoprire parti della vostra personalità a voi ignote.

5 Mettete a fuoco i vostri pregi

Un altro modo per aumentare l’autostima è quello di focalizzarsi sui pregi. Anziché enumerare sempre le vostre mancanze e i difetti, provate a mettere per iscritto tutto quello che di bello vi appartiene. Fate un elenco di qualità e di situazioni di vita in cui avete potuto dimostrare di essere vincenti. Vi costerà un po’ di tempo, perché sarete abituati a sfoderare solo il peggio di voi, ma questo esercizio aiuterà a fare un po’ di sana introspezione.

6 Non affidatevi al giudizio degli altri

Se dovete prendere una decisione importante, non correte subito a chiedere il parere di qualcuno come avete sempre fatto. Se avete il desiderio di cambiare lavoro, fatelo. Se volete tagliare quella folta chioma che vi ha accompagnato per decenni, prenotate dal parrucchiere. Solo voi potete decidere il meglio per voi stessi perchè conoscete le vostre emozioni e sensazioni.

7 Prendetevi cura del vostro corpo

Il corpo è una sorta di bigliettino da visita con cui ci presentiamo ogni giorno all’altro. Una persona serena e che sappia apprezzarsi nella sua naturalezza, apparirà curata nell’aspetto e disinvolta. Una persona insicura tenderà a nascondersi dietro maglioni larghi, i capelli arruffati e il volto spento. Dedicate del tempo anche alla vostra immagine. Imparate a tirar fuori i punti di forza del vostro corpo per sentirvi meglio e in forma.

8 Imparate a sorridere degli errori

Se ogni fallimento diventa l’ennesimo tentativo di crocifiggere la vostra condotta, non riuscirete mai a compiere nulla di buono. I fallimenti capitano a tutti, anche a quelli che ammirate di nascosto. Rivalutateli come un modo per bilanciare le vostre competenze e capire come modificare il tiro la prossima volta.

9 Circondatevi di chi sa apprezzarvi

Per aumentare l’autostima è utile circondarsi di persone che sanno apprezzarvi e forse, è il caso di rivalutare bene le vostre amicizie e le persone che vi circondano. Se notate di essere sempre punzecchiati sui vostri punti deboli, se ogni vostro slancio creativo viene puntualmente spento sul nascere da un cattivo apprezzamento, chiedetevi se la persona che avete a fianco vi stimi davvero per quello che siete.

10 Pensate positivo

Infine imparate a vedere il rovescio della medaglia. Non tutto è negativo, non tutto è destinato miserabilmente al fallimento. Se pensate in maniera positiva e se imparate a credere davvero in quello che siete e che fate, le ricompense non tarderanno ad arrivare. Ricordate sempre che la negatività attira solo altra negatività.

Questi sono i nostri consigli per tentare di acquisire una maggiore padronanza e sicurezza in se stessi. Voi cosa fate per migliorare la vostra vita ogni giorno? Condividete le vostre riflessioni con noi.

Hai letto: Come aumentare l’autostima e la sicurezza in se stessi: 10 consigli pratici
© Copyright Viversano.net, tutti i diritti sono riservati. In nessun caso è consentita la riproduzione dei contenuti qui pubblicati. Per maggiori informazioni consultare la pagina Avvertenze e condizioni.
Alessia Fistola
La dott.ssa Alessia Fistola è Psicologa e Psicoterapeuta Familiare. Si laurea a Roma presso l’Università degli Studi La Sapienza e consegue un Master in Psicologia dell’Emergenza e Psicotraumatologia. Riceve come libero professionista a Chieti e Popoli (PE), lavorando con adulti, coppie, bambini ed adolescenti. Presso lo studio esegue anche le tecniche di rilassamento. Svolge progetti con scuole, associazioni ed enti pubblici. Cura un blog personale di divulgazione psicologica rivolto a tutte le mamme - www.labottegadellopsicologo.it.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here