Home Salute Benessere psicofisico 10 consigli e rimedi contro l’holiday blues, la depressione da festività

10 consigli e rimedi contro l’holiday blues, la depressione da festività

Ultima modifica: 25 marzo 2018

211
0
Donna triste a causa del cosiddetto Holiday blues

Sapete che esiste una forma di depressione natalizia? Si chiama Holiday Blues e può procurare malessere e tristezza per tutto il periodo delle festività. Ecco i nostri consigli per contrastarla.

Quando si avvicina il Natale, alcune persone sperimentano una condizione di disagio temporanea, chiamata Holiday Blues, depressione da festività. L’avvicinarsi delle feste, l’atmosfera di allegria e la corsa ai regali, possono procurare reazioni di tristezza e solitudine in chi sta vivendo un periodo di difficoltà.

Osservare le manifestazioni di gioia degli altri e sentirsi circondati da persone che vivono con entusiasmo questo periodo, innesca paradossalmente una lieve condizione depressiva. È come se di colpo si prendesse realmente coscienza della propria solitudine e delle proprie mancanze.

Ma come è possibile che le feste possano scatenare così tanta tristezza? Nella maggioranza dei casi ad essere colpite sono le persone che vivono già una condizione di stress e infelicità. Questa può essere causata da varie condizioni: problemi familiari, crisi di coppia, perdite importanti quali lutti, fine di una relazione, ma anche la stessa perdita del lavoro; e ancora la lontananza da casa, un insieme di eventi negativi e traumatici, come una malattia propria o di un familiare.

Questi sentimenti di tristezza, vuoto e malinconia riaffiorano quindi in un periodo in cui notoriamente viene richiesto a tutti di essere felici, spensierati ed allegri. È proprio questo bisogno di doversi conformare e adeguare all’atmosfera generale di festa che acutizza per opposizione il malessere interiore. La depressione in vacanza si manifesta, oltre che con umore triste e basso, anche con una condizione di abulia (perdita di volontà), apatia, desiderio di stare rannicchiati sotto le coperte, stanchezza, difficoltà di concentrazione.

L’Holiday Blues è comunque una forma transitoria e molto leggera di depressione, legata quindi al periodo delle festività e da non confondere con la depressione vera e propria. Si tratta di una condizione di umore basso che nella maggioranza dei casi si risolve in maniera autonoma non appena torna la routine di sempre. Il rientro a lavoro, la riapertura delle scuole per i bambini e tutto quello che la normalità comporta, sortiscono per queste persone una sorta di effetto terapeutico.

Tuttavia, è sempre bene fare qualcosa di piacevole per se stessi per evitare di trascorrere le vacanze chiusi in casa e da soli. Nel caso in cui questi sintomi dovessero persistere anche dopo le festività, prolungandosi per mesi e impedendo di riprendere in mano i propri impegni lavorativi e familiari, non si parla più di Holiday Blues. Quando ciò accade, è fondamentale allertare il proprio medico di famiglia per valutare l’invio ad uno psicologo. La persona potrebbe avere bisogno di aiuto per capire cosa sta succedendo e riuscire a tornare alla propria serenità.

10 consigli contro depressione e tristezza durante le festività

Vediamo ora i rimedi utili per contrastare questo sentimento intenso di tristezza e depressione durante le festività. Nello specifico, abbiamo raccolto alcuni suggerimenti da mettere in pratica, di modo da evitare che le festività si trasformino in un vero e proprio incubo.

1 Stabilite quello di cui vi avete realmente bisogno

Avere le idee chiare è il primo passo per prendere in mano la propria vita. Fate una lista di comportamenti e atteggiamenti che non vi piacciono e ponetevi degli obiettivi ben definiti da raggiungere. Ogni giorno dovreste impegnarvi per avvicinarvi alla meta e fare pulizia di lamentele e pensieri inutili, che finiscono solo con il rallentarvi.

2 Circondatevi di persone care

Se il vostro problema è quello di sentirsi soli per le feste, piuttosto che stare rintanati in casa al buio, correte a trovare amici e familiari. Le festività sono un’occasione buona per rinsaldare vecchie amicizie, sanare contrasti, contattare qualcuno che non si vede da troppo tempo. La solitudine va combattuta in prima linea e in maniera attiva.

3 Contrastate la pigrizia

Fare un po’ di sano sport, ma anche una passeggiata, aiuta a distendere la mente. I cattivi pensieri e la malinconia possono essere combattuti con il movimento. Scegliete un posto immerso nel verde, farete il pieno di energia positiva e anche il vostro organismo vi ringrazierà.

4 Attenzione alle abbuffate

Spesso la tristezza porta ad abbuffarsi in maniera incontrollata di cibi salati e dolci. Soprattutto quando si è sul divano, davanti alla tv. Anche se alcuni cibi, come la cioccolata, offrono una gratificazione immediata, alla lunga finirete solo con l’accumulare chili di troppo. Di riflesso, vi sentirete in colpa e alimenterete un circolo vizioso di bassa autostima.

5 Esercitatevi a imporre le vostre idee

Tante volte vi abbiamo suggerito di imparare a dire di no, per evitare di trascorrere l’esistenza ad accontentare i bisogni degli altri. In questo momento di solitudine e tristezza, riuscire a dire apertamente quello che si vuole potrebbe davvero aiutarvi.

6 Attenzione al finto buonismo

Anche se è Natale, non è detto che si debba essere necessariamente più buoni e accondiscendenti. Ci sono situazioni delicate che meritano di essere elaborate e vissute con coscienza. Il perdono non scatta automaticamente quando si accendono le lucine dell’albero, è un processo lungo e dispendioso. Fingere bontà non ha mai prodotto nulla di buono.

7 Siate realistici

Partire con l’idea che tutto debba essere grandioso e perfetto o che si debba essere felici e allegri, è un pensiero pericoloso. Il rischio che poi le feste si rivelino un flop perché hanno disilluso le vostre aspettative è molto alto. Cercate di vivere tutto con maggiore tranquillità.

8 Fatevi un regalo

Se c’è qualcosa che avete atteso da tempo o se semplicemente avete voglia di coccolarvi, questo è il momento giusto per farlo. Entrate in un negozio e godetevi la scelta del vostro regalo. Fatevelo confezionare come se fosse un dono per qualcun altro e poi lasciatelo sotto l’albero. Tutto il rituale diventerà un atto di gratificazione per voi stessi e vi strapperà un piccolo sorriso.

9 Diminuite lo stress

Pensare di condurre una vita senza stress sembra essere diventato un’utopia. Tuttavia con qualche accorgimento si può ridurre il senso di vivere perennemente con l’acqua alla gola. Tutto sta nel concedersi dei piccoli momenti nel corso della giornata, delle boccate d’aria per chiudere in un cassetto pensieri e preoccupazioni. Può bastare un bagno caldo con gli oli essenziali, una tisana da sorseggiare sul divano, magari davanti ad un bel film o leggendo un libro. Se si ha più tempo, sperimentate con un corso di yoga o con una seduta di rilassamento e meditazione. Ne uscirete alleggeriti e carichi di energia.

10 Programmate qualcosa di piacevole

Quando si avvicina il Natale ci si proietta già al nuovo anno. Questo è il momento ideale per immaginare di dare una svolta alla propria vita. La tristezza e la solitudine si combattono con i buoni propositi: iniziate a pensare quali obiettivi darvi per il prossimo anno. Scegliete attività, hobby, viaggi ed esperienze che possano rendervi la quotidianità più interessante. L’atto stesso di annotare qualcosa di piacevole risulterà appagante.

Anche a voi capita di sentirvi tristi e soli durante le festività? Come combattete questi sentimenti? Raccontateci la vostra esperienza nei commenti.

Hai letto: 10 consigli e rimedi contro l’holiday blues, la depressione da festività
© Copyright Viversano.net, tutti i diritti sono riservati. In nessun caso è consentita la riproduzione dei contenuti qui pubblicati. Per maggiori informazioni consultare la pagina Avvertenze e condizioni.
Alessia Fistola
La dott.ssa Alessia Fistola è Psicologa e Psicoterapeuta Familiare. Si laurea a Roma presso l’Università degli Studi La Sapienza e consegue un Master in Psicologia dell’Emergenza e Psicotraumatologia. Riceve come libero professionista a Chieti e Popoli (PE), lavorando con adulti, coppie, bambini ed adolescenti. Presso lo studio esegue anche le tecniche di rilassamento. Svolge progetti con scuole, associazioni ed enti pubblici. Cura un blog personale di divulgazione psicologica rivolto a tutte le mamme - www.labottegadellopsicologo.it.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here