Home Rimedi Naturali Prodotti erboristici Tisana contro le emorroidi con ippocastano e amamelide

Tisana contro le emorroidi con ippocastano e amamelide

Ultima modifica:19 ottobre 2019

4296
0

Lenitiva e antinfiammatoria, la tisana contro le emorroidi migliora anche la circolazione venosa grazie alla presenza dell’ippocastano. Abbinata all’applicazione di creme specifiche, è utile per combattere le emorroidi nelle prime fasi. Vediamo il procedimento e alcuni consigli per l’uso.

La tisana contro le emorroidi con ippocastano e amamelide è una tisana utile per ridurre il gonfiore e il prurito causato dalle emorroidi. Può essere preparata in qualsiasi periodo dell’anno in quanto sono necessari semi, foglie e fiori secchi che si trovano facilmente online o nei negozi specializzati.

Immagine di una tazza piena e castagne disposte sopra un tavolo

La tisana è consigliata in caso di emorroidi grazie alle sue proprietà antinfiammatorie e lenitive. L’ippocastano ha azione vasocostrittrice e antiemorragica, migliora la resistenza dei capillari e il microcircolo.

L’amamelide è vasoprotettrice e antinfiammatoria, utilizzata molto anche per uso esterno. L’achillea millefoglie ha proprietà emostatiche e lenitive. Questa tisana può essere assunta da celiaci, vegani, vegetariani e intolleranti al lattosio.

Ricetta: Tisana contro le emorroidi con ippocastano e amamelide


La tisana contro le emorroidi con ippocastano e amamelide può essere preparata in qualsiasi stagione, quando si ha necessità di un trattamento lenitivo nei confronti delle fastidiose emorroidi. È indicata per contrastare il prurito e il gonfiore, tipici delle fasi iniziali delle emorroidi.

Preparazione: 20 min Metodo: Decotto + Infuso

Ingredienti
Dosi per preparare 1 tazza di tisana

  • Ippocastano (semi) › 1 cucchiaino
  • Amamelide (foglie) › 1 cucchiaino
  • Achillea millefoglie (sommità fiorite) › 1 cucchiaino

Attrezzi e utensili da cucina

  • Un pentolino
  • Un filtro per tisane

Difficoltà
Facilissima › 1 su 5

A cosa serve: i benefici

  • Questa tisana, se bevuta con una certa costanza, aiuta a lenire i fastidi causati dalle emorroidi.
Procedimento per 1 tazza

1 Fate bollire per 10 minuti 200 ml di acqua in un pentolino dove avrete messo un cucchiaino di semi di ippocastano;

2 Spegnete il fuoco e aggiungete un cucchiaino di foglie di amamelide e un cucchiaino di sommità fiorite di achillea;

3 Lasciate riposare 10 minuti, coprendo con un coperchio, e poi filtrate e bevete.

Dove acquistare gli ingredienti

È possibile reperire gli ingredienti della tisana in erboristeria o nei negozi online, acquistando gli ingredienti sfusi. Quando si vuole preparare la tisana, sarà sufficiente dosare i singoli ingredienti e comporre la tisana al momento. Anche i negozi specializzati in alimenti biologici e integratori alimentari, dovrebbero essere provvisti di erbe secche sfuse. Gli ingredienti vanno conservati al riparo dall’umidità, possibilmente in un contenitore di vetro

Indicazioni d’uso: quando bere la tisana

È possibile bere 2 tazze di tisana al giorno, una al mattino e una nel pomeriggio. Si può anche preparare la tisana, farla raffreddare e berla durante la giornata, magari a lavoro. Questa bevanda ha effetto principalmente nelle prime fasi e sarebbe meglio abbinarla a creme specifiche.

Precauzioni e possibili controindicazioni
La tisana non deve essere assunta da coloro che sono allergici ad uno o più ingredienti, ed è sconsigliata durante la gravidanza e l’allattamento. Se ne sconsiglia l’assunzione anche nel caso in cui si stiano assumendo farmaci che agiscono sulla coagulazione del sangue.

I benefici degli ingredienti principali

Ippocastano

I semi di ippocastano hanno proprietà benefiche per la microcircolazione. Questo è possibile grazie alla presenza di escina, una sostanza che migliora la permeabilità e la resistenza dei vasi. Essa, infatti, ostacola l’attività di due enzimi che indeboliscono la struttura dei vasi. L’escina, quindi, conferisce all’ippocastano proprietà vasocostrittici e antiedemigene. Gli estratti di ippocastano vengono utilizzati anche per uso topico, per ridurre il gonfiore e rinforzare i vasi. Inoltre, l’ippocastano stimola il drenaggio linfatico quindi risulta utile in caso di ritenzione idrica e in presenza dell’inestetismo cutaneo della cellulite.

Amamelide

L’amamelide è dotata di proprietà importanti per la salute dei vasi. Infatti essa migliora la microcircolazione sanguigna, esercita un’azione emostatica e ha proprietà antinfiammatorie. Le sue proprietà antiemorragiche e astringenti sono dovute alla presenza di tannini. Per uso esterno viene utilizzata in pomate per disinfiammare le emorroidi e come idrolato per pelli sensibili per la sua azione astringente, utile per pelli miste e grasse, e protettiva nei confronti dei capillari.

Achillea millefoglie

L’achillea è una pianta dalle proprietà cicatrizzanti, utile per rimarginare piccole ferite, e svolge anche un’azione emostatica, per cui è consigliata in caso di emorroidi. Inoltre essa è ricca di mucillagini, sostanze emollienti e lenitive. Ha proprietà antispasmodiche, infatti viene utilizzata per i dolori mestruali.

Se soffrite di emorroidi, provate la nostra tisana e fateci sapere se avete notato un miglioramento dei sintomi.

Hai letto: Tisana contro le emorroidi con ippocastano e amamelide

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome