Home Rimedi Naturali Prodotti erboristici Jiaogulan: proprietà e utilizzi del gynostemma pentaphyllum

Jiaogulan: proprietà e utilizzi del gynostemma pentaphyllum

Ultima modifica:27 Novembre 2020

18746
1

Scopri tutte le proprietà curative e gli utilizzi del Gynostemma Pentaphillum, pianta ricca di benefici per la salute.

Il Gynostemma Pentaphillum (chiamato anche Jiaogulan o Jiao Gu Lang) è una pianta rampicante appartenente alla famiglia botanica delle Cucurbitacee, la stessa di zucche, cocomeri e zucchina, ancora poco conosciuta in Occidente, ma nota e utilizzata da tempo in Cina e, soprattutto, nel Sud Est Asiatico.

Gynostemma in foglie dentro la teiera

Il principio attivo del Gynostemma (chiamato Gypenoside) ha una struttura chimica simile a quello del Ginseng, ma si ritiene che le proprietà mediche del Gynostemma sono superiori a quelle del Ginseng. Di seguito approfondiamo le proprietà dello jiaogulan, i modi per usarlo e le possibili controindicazioni.

Jiaogulan: le proprietà benefiche

Il Gynostemma, che visivamente appare molto simile al più conosciuto Tè verde, gode di importanti proprietà antiossidanti, dovute alla sua capacità di incrementare l’espressione di antiossidanti endogeni (in particolare la superossido-dismutasi) e rinforzare il sistema immunitario, favorendo così l’eliminazione dei radicali liberi in eccesso.

Lo Jiaogulan possiede anche proprietà ipoglicemizzanti, che lo rendono un valido alleato in caso di diabete di tipo 2. A tal proposito, alcuni studi hanno dimostrato che persone diabetiche che hanno assunto il the di gynostemma per 12 settimane, hanno avuto un notevole abbassamento della glicemia.

Un’altro beneficio del Gynostemma Pentaphillum sarebbe quello adattogeno, in grado cioè di aiutare l’organismo ad adattarsi a situazioni di stress e affrontare meglio i periodi più impegnativi causati, ad esempio, da lavoro o studio intensi.

Lo Jiaogulan inoltre, aiuta il sistema cardiovascolare in quanto favorisce l’abbassamento della pressione nei soggetti ipertesi (senza però abbassarla nei soggetti normotesi), favorisce l’aumento del colesterolo buono e riduce quello cattivo. Usare il gynostemma aiuterebbe anche il fegato nel lavoro di depurazione dell’organismo, svolgendo quindi una buona azione “detox” ed epatoprotettrice.

Il Gynostemma Pentaphillum potrebbe anche avere proprietà anti-obesità. È quanto emerso da uno studio del 2013 nel quale i ricercatori hanno notato una diminuzione significativa di peso, grasso addominale, massa grassa e indice di massa corporea nei soggetti che hanno assunto 450mg di estratto di jaogulan per 12 settimane.

Inoltre, è stato studiato l’uso di una combinazione di erbe cinesi jiaogulan, coptis e salvia rossa nel trattamento della sindrome metabolica, una condizione legata all’insulino-resistenza e all’obesità. I ricercatori hanno scoperto che le erbe lavoravano in sinergia per fornire diversi vantaggi terapeutici significativi, tra cui perdita di grasso, livelli di colesterolo e trigliceridi più bassi e una migliore tolleranza al glucosio.

Sono da attribuirsi, infine, a questa pianta benevoli effetti sulla psiche. Aiuterebbe, infatti, a migliorare l’umore, eliminando lo stess accumulato.

Ricapitolando, quindi, lo Jiaogulan è un utile alleato per:

  • Contrastare i radicali liberi
  • Migliorare l’attenzione e ridurre la fatica
  • Eliminare lo stress
  • Rafforza il sistema immunitario
  • Abbassare il colesterolo
  • Abbassare la glicemia

Utilizzo del Gynostemma Pentaphillum

Il Gynostemma viene venduto in capsule di estratto secco, compresse o tè in foglie. Nel caso delle capsule e delle compresse generalmente viene consigliata l’assunzione di circa 250 mg di principio attivo per due volte al giorno, tuttavia si consiglia di attenersi alla dosa indicata sulla confezione o ai consigli del medico o farmacista.

Qualora vogliate berlo come infuso invece, si prepara come un classico tè verde, lasciando un cucchiaino di foglie in infusione per 2 o 3 minuti in acqua calda. S ne possono assumere fino a 2 o 3 tazze al giorno. Visto il potere diuretico si sconsiglia di berlo la sera tardi.

Informazioni botaniche

Il Gynostemma Pentaphillum, o Jiaogulan, è una pianta rampicante ancora poco conosciuta in Italia, benché in gran parte del Sud Est Asiatico sia largamente utilizzata per le sue numerosi doti benefiche che ne hanno procurato il nome di “Erba dell’immortalità“.

Come abbiamo accennato, il Gynostemma appartiene alla famiglia delle cucurbitacee e si presenta come una pianta simile al tè, con foglie a 5 steli (da cui il nome completo Gynostemma pentaphillum). Cresce spontanea nei climi caldi dell’asia sud orientale e in alcune zone della Cina.

In Cina si ritiene che le persone che hanno bevuto questo tè regolarmente hanno vissuto più di 100 anni.

Controindicazioni del Gynostemma Pentaphillum

Lo jiaogulan non presenta particolari controindicazioni, specialmente se assunto sotto forma di tisane e in quantità non eccessive. Evitare l’uso di gynostemma in caso di ipersensibilità verso uno o più componenti presenti. Se ne sconsiglia l’uso anche in gravidanza e in concomitanza con l’uso di farmaci anticoagulanti. Se si utilizzano estratti è bene seguire le modalità d’assunzione riportare sulla confezione.

Dove trovare lo Jiaogulan

Polvere di Gynostemma

Modalità d’uso: 2 grammi (1/2 cucchiaino) due volte al giorno. Meglio consumare al mattino o durante la giornata. Mescolare nel vostro frullato, bevanda proteica o tè preferito.

Jiaogulan in foglie

Jiaogulan di qualità superiore analizzato in Germania per garantire l’assenza di agenti contaminanti e tossine. Proveniente da raccolte selvatiche in regioni quasi totalmente incontaminate. Quasi totale assenza di stelo

Hai letto: Jiaogulan: proprietà e utilizzi del gynostemma pentaphyllum

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome