Home Rimedi Naturali Prodotti erboristici Bacche di Acai: il superfrutto dell’Amazzonia

Bacche di Acai: il superfrutto dell’Amazzonia

Ultima modifica:24 Marzo 2020

146699
38

Le bacche di Acai sono considerate un frutto molto nutriente proveniente dall’Amazzonia. Scopri i benefici e come si utilizza.

Le bacche di Acai (si pronuncia “Asai”) sono il frutto di una palma che vive nell’Amazzonia, in particolare nelle foreste settentrionali del Brasile. Il nome scientifico della pianta è Euterpe oleracea, della famiglia delle Arecaceae. La pianta può raggiungere anche i 20/30 metri di altezza e presenta foglie pinnate lunghe fino a 2 metri.

Bacche di acai sfuse sopra un tavolo

La Bacca di Acai è stata una “scoperta” recente in quanto, solo da poco, la ricerca etnobotanica è arrivata a classificarli come uno dei frutti più nutrienti della foresta Amazzonica.

Questa bacca risulta essere ricchissima di antocianine (antiossidanti presenti nella frutta viola, rosso scuro), proteine, acidi grassi, fibre, vitamine e minerali.

Valori nutrizionali per 100g di bacche di acai:
Acqua 88,40 g
kcal 45
Proteine
Grassi
di cui saturi
Carboidrati 10,98 g
di cui zuccheri 10,57 g
Fibre 2 g
Vitamina C 40,70 mg
Potassio 98 mg
Indice glicemico 12
Colesterolo 0 g

Le proprietà delle bacche di Acai

✓ Antiossidante

Grazie all’alta presenza di antociani, queste bacche sono in grado di contrastare i radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento precoce. Gli antociani sono gli stessi antiossidanti che troviamo nei frutti di colore viola/rosso scuro o nel vino rosso, ma nelle bacche di Acai sono presenti in quantità superiori. Il potere antiossidante dell’Acai supera anche quello dei mirtilli neri. Grazie agli effetti antiossidanti, l’acai è in gado di prevenire la formazione di radicali liberi.

✓ Antinfiammatorio

Grazie agli antiossidanti e gli steroli presenti in grandi quantità, queste bacche svolgono un’importante azione antinfiammatoria. In particolare, le bacche di acai hanno dimostrato (in vitro) la capacità di inibire l’espressione dei alcune prostaglandine alla base dei processi infiammatori.

✓ Riducono il colesterolo

L’alta presenza di acidi grassi come omega-3, omega-6 e omega-9, favorisce l’abbassamento del colesterolo e la protezione dei vasi sanguigni, con un effetto protettivo sul sistema circolatorio e conseguente prevenzione di malattie cardiovascolari. Inoltre, il potere antiossidante delle bacche, previene l’ossidazione del colesterolo ldl, fenomeno alla base della formazione delle placche aterosclerotiche.

✓ Abbassano lo stress

Grazie all’apporto energetico fornito, le bacche di acai assunte al mattino possono essere d’aiuto per affrontare la giornata con più energia, allontananto lo stress.

✓ Migliorano il sistema intestinale

Le bacche di Acai contengono grandi quantità di fibre che, come sappiamo, aiutano a ritrovare la regolarità intestinale e a migliorare la funzionalità dell’apparato digestivo.

L’Acai come dimagrante

Molto spesso si sente l’Acai pubblicizzato come la bacca miracolosa che fa dimagrire. In realtà, non esiste nessun prodotto miracoloso che possa far dimagrire senza troppo impegno e senza una costante attività fisica.

Tuttavia, queste bacche possono dare una mano nella dieta in quanto aiutano a ridurre la sensazione di fame e, come abbiamo visto, aiutano la naturale regolarità intestinale, favorendo anche l’eliminazione di liquidi e quindi il drenaggio, con un favorevole smaltimento delle tossine. Inoltre, le bacche godono di un bassissimo indice glicemico e sono accessibili anche ai diabetici.

Come si consuma l’acai

Le bacche di acai si trovano in commercio principalmente sottoforma di succo, da bere puro o diluito in acqua. Esistono anche le bacche essiccate, in barrette o in polvere, da consumare come snack o da aggiungere a yogurt, porridge e altre preparazioni culinarie. Difficile, invece, trovare da noi la bacca fresca. Infine, ricordiamo che esistono integratori da assumere quotidianamente per beneficiare di tutte le proprietà di queste bacche.

Controindicazioni ed effetti collaterali

Ad oggi l’Acai è sotto importanti studi scientifici che non hanno ancora rilevato nessuna controindicazione nell’utilizzo di questa bacca. Tuttavia, si consiglia sempre di consultare il medico prima di assumere acai in concomitanza a cure farmacologiche, specialmente se si assumono anticoagulanti in quanto gli antociani presenti nelle bacche di acai possono aumentarne l’effetto.

Acai: ecco dove acquistare online

Succo di acai

Succo di Acai Prima Qualità

Energizzante e depurante, protegge il sistema cardio-vascolare. Il succo di Acai Prima Qualità Salugea è un potente antiossidante naturale.

Compresse di acai

Acai Bio – 120 Capsule

La bacca di Acai contiene minerali e antiossidanti che eliminano le tossine all’interno del corpo, fornendo una depurazione naturale.

Bibliografia

  • Neida S1, Elba S. “Characterization of the acai or manaca (Euterpe oleracea Mart.): a fruit of the Amazon.” Arch Latinoam Nutr. 2007 Mar;57(1):94-8.
  • Feio CA1, Izar MC, Ihara SS, Kasmas SH, et al. “Euterpe oleracea (açai) modifies sterol metabolism and attenuates experimentally-induced atherosclerosis.” J Atheroscler Thromb. 2012;19(3):237-45. Epub 2011 Dec 3.
  • Udani JK1, Singh BB, Singh VJ, Barrett ML. “Effects of Açai (Euterpe oleracea Mart.) berry preparation on metabolic parameters in a healthy overweight population: a pilot study.” Nutr J. 2011 May 12;10:45. doi: 10.1186/1475-2891-10-45.
  • Schauss, Alexander G., et al. “Antioxidant capacity and other bioactivities of the freeze-dried Amazonian palm berry, Euterpe oleraceae Mart. (Acai).” J Agric Food Chem. 2006;54(22),8604-8610.
Hai letto: Bacche di Acai: il superfrutto dell’Amazzonia

38 COMMENTI

  1. Ciao ho usato l aloe vera pura ora sono piena di bolle posso usare le bacche visto che sono disintossicanti fatemi sapere grazie

  2. Finalmente ho trovato l’açai surgelato nel freezer di esselunga! Anche mango e passion! Lo mangio alla mattina con banana miele e muesli, fantasticooooo

  3. Io dopo essere stato molto scettico inizialmente devo dire che mi trovo super soddisfatto dell’acquisto fatto. Non faranno i miracoli (anche perchè in generale non ci credo ai miracoli) ma devo dire che queste Bacche sono veramente utili ed essenziali al raggiungimento dell’obiettivo.

  4. SALVE,VORREI UN CONSIGLIO…COS’è MEGLIO PRENDERE IL SUCCO DI ACAI O LE COMPRESSE?POI HO VISTO SVARIATI SITI DOVE VENDONO QUESTE BACCHE DI ACAI ANCHE AD UN PREZZO CARO, DI QUALE SI CI PUO FIDARE?

    • Io uso un concentrato di bacche di Acaì abbinato con vari frutti come mirtillo melograno ma sopratutto con un elevato contenuto di resveratrolo che troviamo nella buccia dell’uva nera e devo dire che i risultati parlano da se.

  5. Io uso la polvere de prodigi della terra e sia la confezione che la farmacista parlano di 1,2 cucchiaini in un bicchiere d’acqua al mattino. Qui ho letto che una signora parla di prenderla prima di ogni pasto. Qual è la dose giusta???? Inoltre non posso prendere capsule perché ho difficoltà ad ingoiare cose solide, anche se piccole quanto una lenticchia.

  6. Io vengo dal Brasile e li l’Acai si trova davvero ovunque! Ottimo prodotto qui in Italia invece da tempo prendo le bacche di Goji VivereZen che sono un ottimo prodotto. Consiglio anche l’Acerola che è fantastica per la vitamina C

  7. ho provato il succo e devo dire che il gusto non è male, anche se può non piacere.
    Mi sento più regolare e credo che in un contesto di vita sana possa aiutare a stare meglio.
    Da provare

    • li ho mandati a prendere anchio le pillole acaiberry900 pero non so quante ne devo prendere al giorno (poi non so nemmeno se prima dei pasti sarei tanto lieto se mi risponderesti grazie

  8. Acai polpa disidratata (non polvere!)…marca Prodigi della Terra, in farmacia, erboristria e online…secondo me è buonissimo, ma il gusto è una cosa personale. Gli effetti sono praticamente immediati, nel giro di pochi giorni regola l’intestino, sazia molto e dà pure energia. Lo usano nello yogurt per colazione, io preferisco scioglierne un cucchiaino generoso in 300 ml di acqua, prima di ogni pasto.

  9. Lavoro per un azienda di produzione fitoterapici e posso darvi questo consiglio, se andate sulle capsule fate attenzione a che tipo di Acai è contenuto (leggi gli ingredienti):
    POLVERE: scadente qualità
    ESTRATTO SECCO TITOLATO: la qualità migliore, il principio attivo è presente in quantità CERTA.
    Se andate sui succhi, la qualità migliore è la spremitura a freddo pura. Attenzioni ai succhi diluiti (l’acqua compare tra i primi ingredienti) o ai blend, ovvero ai mix di succhi (mettono solo un’ombra dell’Acai e più quantità di altri succhi che alle aziende costano meno). Poi la scelta dipende anche dagli obiettivi (bere un succo gustoso od optare su un Integratore Alimenatare notificato al Ministero, se l’obiettivo sono le proprietà salutistiche…)

  10. il succo di acai non è buonissimo (intendo quello puro, non diluito e senza zuccheri – ovvero quello che fa bene) ma è un prodotto davvero eccellente per la salute. consiglio la spremitura a freddo pura conservata in vetro.

  11. io ho un solo timore:essendo un soggetto allergico ho paura ad ingoiare alimenti mai provati prima e quindi questa cosa mi blocca!Per esempio,non posso mangiare kiwi,ho intolleranza ai semi di cola,ai carciofi,allo zucchero di canna(documentate con analisi del sangue).Cmq uso mirtilli sotto varie forme(marmellata,succhi e freschi).Come posso fare?C’è qlc che possa darmi un consiglio?Ho comprato anche un dolcificante a base di stevia,ma non l’ho ancora provato sempre per lo stesso motivo.
    L’articolo è molto interessante,ma non fuga del tutto i miei timori.
    Grazie.Ida.

    • ida, conosco bene il problema, ti consiglio spassionatamente lo sciroppo d’agave, è buonissimo, dolcifica perfettamente, e non costa tanto, cerca ovviamente quello di produzione biologica…..

    • In ogni caso non è da confondere con i mirtilli e il sottobosco, le bacche di acai non sono altro che i semi della più semplice palma, della famiglia delle palme da cocco, palme da olio e palme da datteri..

  12. Il succo non è miracoloso e non è neanche gustosissimo, ma è ricco di aminoacidi essenziali e fitosteroli che favoriscono il metabolismo e contrastano l’accumulo dei grassi in eccesso. Per cui è di grande aiuto, se abbinato ad altre sane abitudini. Ti consiglio l’estratto e freddo del frutto fresco, puro al 100%,è l’unico valido ma in commercio si trova con difficoltà (sono tutti diluito o integratori in pastiglie, che di acai ne contengono un’ombra).

    • L’açai spesso viene pubblicizzato in maniera ingannevole come soluzione per problemi di peso.
      Di certo non fa miracoli, ma grazie al suo alto contenuto di fibre e nutrienti, oltre ad un indice glicemico molto basso, dona sazieta’ ed energia, percio’ e’ molto indicato per diete dimagranti.
      Gli effetti benefici di questo frutto sono molti.

    • Ciao Stefy, sto collaborando con dei professionisti per portare in Italia una azienda americana che opera nel settore del wellness e l’antiaging. Se sei interessata all’Acai’ contattami via email e t daro’ maggiori dettagli
      Silvano

      • ciao silvano mi chiamo francesca, è possibile trovare il commercio le bacche di acai vere e proprie ,o anche disidratate come quelle di goji?
        in erboristeria vendono solo compresse!

      • SON INTERESSATA AD AVERE UNA BUONA QUALITA’ DI PASTIGLIE DI ACAI MA NON VIA LINE. CI SONO DEI NEGOZI CHE LE VENDONO? IN ERBORISTERIA LE PASTIGLIE HANNO UNA MODICA % DI BACCA

      • Ciao sono Daniele e vorrei sapere di più sulle bacche di acai .
        Ho appena acquistato delle capsule . Ma sento che forse era meglio prendere il succo spremuto a freddo .
        Che ne pensate ???

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome