Home Rimedi Naturali Benessere e salute Zenzero, limone e miele: il connubio perfetto contro i malanni di stagione

Zenzero, limone e miele: il connubio perfetto contro i malanni di stagione

Ultima modifica:10 ottobre 2019

213544
3
Il cambio di stagione per molti di noi coincide con la comparsa di mal di gola, raffreddore e stanchezza diffusa. Zenzero, miele e limone possono aiutarci ad alzare le nostre difese immunitarie e prevenire i malanni di stagione: vediamo come.

Zenzero, limone e miele contro i malanni di stagione

Se vi sentite stanchi, affaticati, raffreddati e iniziate a soffrire di mal di gola potreste trovare sollievo in semplici rimedi naturali a base di zenzero, limone e miele.

Miele zenzero e limone

Questi tre ingredienti, infatti, rinforzano le difese immunitarie dell’organismo, hanno azione antibiotica e antinfiammatoria e ci aiutano a prevenire e alleviare i sintomi influenzali: vediamoli uno per uno.

  • Lo zenzero (Zingiber officinale), conosciuto anche come ginger, è un’erba perenne originario dell’India e caratterizzato da un rizoma dall’aroma speziato e pungente. Reperibile in commercio fresco, essiccato o in polvere, si utilizza principalmente come spezia in cucina, per aromatizzare zuppe, insalate, biscotti, succhi di frutta, frullati e bevande.

    Il rizoma dello zenzero costituisce la droga della pianta e contiene amido, lipidi, proteine, olio essenziale e una resina. Lo zenzero ha azione antinfiammatoria, antiemetica, epatoprotettrice ed inoltre impiegato per stimolare l’appetito, favorire la digestione e contro la diarrea. La radice dello zenzero è un utile rimedio contro tosse, raffreddore, mal di testa e influenza, ha azione contro il dolore e la stanchezza fisica.

  • Gli effetti benefici del limone (Citrus limon) invece sono dovuti alle vitamine presenti nel succo e all’olio essenziale contenuto nella scorza. Il limone è da sempre considerato un valido aiuto contro il raffreddore e la tosse e probabilmente le vostre nonne vi avranno preparato un decotto a base di bucce di limone per combattere catarro e mal di gola.
  • Le proprietà terapeutiche del miele sono davvero numerose: in particolare, sembra che il miele abbia un’azione antibatterica, soprattutto in soluzione, e che apporti benefici all’apparato respiratorio.

    Inoltre, grazie all’elevato contenuto glucidico e alla presenza di sali minerali e enzimi, il miele offre all’organismo numerosi nutrienti e energia senza richiedere un processo digestivo: è dunque un alimento energetico molto utile quando ci sentiamo stanchi e affaticati.

Zenzero, limone e miele possono essere utilizzati insieme per preparare tisane e sciroppi da assumere in caso di tosse, raffreddore e altri malanni di stagione.

Tisana con zenzero, limone e miele

Per preparare la tisana con zenzero, limone e miele per combattere raffreddore, tosse e stanchezza eccessiva, procuratevi una radice di zenzero e un limone biologico: sbucciate tre centimetri di radice di zenzero, tagliatela a fette sottili e sistematela in un pentolino insieme alla buccia grattugiata del limone. Aggiungete circa 300 millilitri di acqua e portate a bollore. Lasciate bollire per circa quindici minuti, dopodiché togliete dal fuoco e fate raffreddare.

Quando il decotto sarà tiepido, filtrate e unite il succo di limone spremuto e un cucchiaio di miele. Consumate una o due tazze al giorno di questa tisana per prevenire o alleviare i sintomi influenzali.

Sciroppo con zenzero, limone e miele

Con lo zenzero, il limone e il miele, possiamo preparare anche uno sciroppo che ci aiuterà a combattere il mal di gola.

Come per la tisana, occorre far bollire per circa quindici minuti una radice di zenzero di circa tre centimetri e la scorza di un limone. Filtrate e aggiungete 100 grammi di miele di eucalipto. Rimettete la tisana sul fuoco e lasciatela sobbollire finché assumerà una consistenza densa.

Trasferite lo sciroppo in una bottiglia e assumete un cucchiaino tre o quattro volte al giorno per alleviare il mal di gola e liberarvi dal catarro.

Hai letto: Zenzero, limone e miele: il connubio perfetto contro i malanni di stagione
Tatiana Maselli
Laureata in Erboristeria, autrice di libri e appassionata di ambiente, rimedi naturali e cosmesi fai da te, dal 2011 organizza laboratori itineranti per insegnare a preparare da sé saponi, cosmetici e detersivi per la casa.

3 COMMENTI

    • Salve Maurizio, il riscaldamento del miele non rende il prodotto nocivo, ma ne fa perdere una quota di nutrienti, ad eccezione della sua capacità dolcificante. Nello specifico, al fine di preservare tutte le proprietà nutritive di questo fantastico alimento, sarebbe opportuno non scaldarlo a temperature superiori ai 40° C.
      Dott.ssa Caterina Perfetto

  1. ho usato oggi lo zenzero grattuggiato nella pasta e ne sono rimasto estasiato. Così ho cercato su internet per avere un approfondimento e mi sono impegnato ad usare lo zenzero grattuggiato fresco ovunque.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome