Home Rimedi Naturali Benessere e salute 10 integratori energizzanti che aiutano a combattere stanchezza e spossatezza

10 integratori energizzanti che aiutano a combattere stanchezza e spossatezza

Ultima modifica:10 Settembre 2020

965
2

In caso di stanchezza, stress o spossatezza può essere utile assumere integratori con proprietà energizzanti. Scopri quali sono e perché aiutano.

Stanchezza e spossatezza sono situazioni che tutti noi abbiamo provato e che, puntualmente, ricorrono in certi periodi dell’anno. Basti pensare ai cambi di stagione, al grande caldo estivo che ci fa passare notti insonni o a quei periodi particolarmente stressanti in cui il lavoro o lo studio ci mettono a dura prova.

Integratori energetici vari

La prima arma a nostra disposizione per combattere la stanchezza eccessiva è sicuramente il buon riposo: 7 o 8 ore per notte sono consigliate per avere il giusto sonno ed affrontare la giornata con l’energia giusta. Non sempre però questo è possibile o sufficiente per ritrovare le forze e affrontare al meglio le giornate più impegnative.

Quando ci sentiamo stanchi fin dal mattino, non riusciamo ad essere concentrati sul lavoro o se ci sentiamo spossati, ecco che può essere utile ricorrere all’utilizzo di alcuni integratori energizzanti.

Di integratori energetici ve ne sono diversi e il loro meccanismo di azione non è uguale per tutti. Vi sono, ad esempio, integratori che danno energia grazie alla reidratazione corporea ripristinando i sali minerali persi, oppure vi sono integratori che forniscono energia migliorando la circolazione o, ancora, vi sono integratori che apportano sostanze eccitanti come la caffeina. Di seguito verdremo 10 integratori energetici naturali che aiutano a combattere la stanchezza da assumere, però, solo dopo approvazione del proprio medico curante.

10 integratori energetici per superare stanchezza e fatica

1 Guaranà, per avere energia immediata

Il guaranà è una pianta di origine sudamericana con effetti energizzanti e stimolanti utile contro stanchezza, spossatezza o astenia. Questo effetto pare essere dato dalla presenza di caffeina in quantitativi superiori a quelli contenuti nei chicchi di caffè. Oltre alla caffeina, contiene anche teobromina e teofillina, due molecole simili alla caffeina. Per questo motivo, il suo effetto è immediato e può essere utilizzato con beneficio in caso di studio o lavoro intenso o prima di un allenamento.
Il guaranà si trova generalmente sottoforma di bevanda, anche in associazione ad altri ingredienti, o sottoforma di polvere, da assumere secondo le indicazioni riportate sulla confezione. In ogni caso vi invitiamo a leggere attentamente la lista degli ingredienti dei prodotti che acquistate ed evitare bevande troppo zuccherate o ricche di aromi.

2 Rodhiola rosea, tonico e antistress

La rhodiola rosea è una pianta che cresce nelle zone artiche dell’Europa e dell’Asia. Viene utilizzata principalmente come tonico adattogeno e antistress naturale. In particolare, la rhodiola agisce migliorando la resistenza dell’organismo a tutte le forme di stress e aiuta ad affrontare i periodi più impegnativi. Inoltre, sembra avere effetti positivi sulla memoria, le prestazioni mentali e l’umore.
La si trova in erboristeria o in farmacia, anche in associazioni ad altri ingredienti. Per ottenere benefici, gli studi indicano una dose di rodiola (titolata all’1% in rosavina) intorno ai 100-150 mg, due volte al giorno. In genere, come adattogeno, si consiglia di assumere l’integratore in concomitanza della colazione. Tuttavia, ricordiamo che è sempre bene far riferimento a quanto riportato sulla confezione acquistata.

3 Ginkgo biloba, contro la stanchezza mentale

Non si tratta di un vero e proprio integratore energizzante, tuttavia l’effetto del ginkgo biloba è quello di migliorare le prestazioni cognitive e può essere davvero utile in caso di stanchezza mentale. Il ginkgo favorisce la circolazione centrale e periferica, inclusa la microcircolazione cerebrale e, di conseguenza, ne migliora l’ossigenazione dei tessuti. Per questo motivo può essere di grande aiuto per ritrovare la concentrazione e la chiarezza mentale ideale per svolgere al meglio il proprio lavoro o lo studio. Secondo alcune evidenze, il quantitativo consigliato di ginkgo per favorire le funzioni cerebrali sarebbe di 240 mg di estratto al giorno. Prima dell’assunzione si raccomanda di chiedere il parere del medico poiché questo integratore può interferire con i farmaci antocoagulanti.

4 Integratori di sali minerali, in caso di caldo o sport intenso

I sali minerali sono fondamentali per la nostra salute e sono fonte importante di energia per il corpo. Vi sono alcuni periodi dell’anno, come l’estate, o nel caso di chi pratica sport, in cui si tende a perdere col sudore più sali minerali del solito e questo può causare stanchezza e spossatezza. La prima arma che abbiamo a disposizione per reintegrare i sali minerali persi col sudore è senza dubbio l’alimentazione. Bere acqua e mangiare tanta frutta e verdura, ad esempio, ci aiuta a mantenere il corpo idratato e ripristinare l’equilibrio idro-salino. Se questo non bastasse, in certi periodi possiamo assumere anche alcuni integratori di sali minerali per combattere la stanchezza, ritrovare l’energia e affrontare al meglio le nostre mansioni di vita quotidiana. A tale scopo, i sali minierali più consigliati sono generalmente magnesio e potassio, ma possiamo farci consigliare dal medico o direttamente in farmacia le formulazioni più adatte alle nostre esigenze.

5 Yerba mate, la bevanda energetica

Più che un integratore si tratta di una bevanda energizzante. Lo yerba mate è una pianta di origine sudamericana con la quale si prepara una bevanda dalle proprietà stimolanti ed energizzanti, grazie alla presenza di caffeina (in questo caso viene chiamata anche mateina), principio attivo che sta alla base dell’effetto stimolante di questa pianta. La bevanda la si può assumere nei periodi di maggiore stanchezza o durante i cambi di stagione, possibilmente al mattino. Per la preparazione vi invitiamo a leggere il nostro approfondimento: come preparare lo yerba mate. Lo yerba mate in foglie o in bustine si trova nelle erboristerie, nei bioshop o nei negozi online specializzati.

6 Ginseng, l’adattogeno più conosciuto

Il ginseng è forse uno dei più noti rimedi energizzanti. Originario dell’Asia Orientale, viene utilizzato come tonico adattogeno per superare i periodi di maggiore stanchezza e stress. La presenza di ginsenoidi e altri principi attivi, conferisce alla pianta la capacità di “adattare” l’organismo (da cui deriva il nome “adattogeno”) ad affrontare stress e fatica. Il ginseng lo si può assumere tramite estratti secchi titolati, tintura madre, radice secca da masticare o come bevanda.

7 Eleuterococco, in caso di stanchezza e cattivo umore

Chiamato anche Ginseng Siberiano, l’eleuterococco è, come il ginseng, una pianta dalle proprietà adattogene e risulta essere un valido integratore energizzante. L’eleuterocco può essere usato contro astenia, stanchezza, stress, affaticamento o per ritrovare le energie durante i cambi di stagione. Questa pianta poi, sembra avere effetti antidepressivi, proprietà utile nel caso in cui la stanchezza sia accompagnata da cattivo umore, stress o ansia.
L’eleuterocco si assume generalmente sottoforma di estratti standardizzati, di tintura madre o, più raramente, sfuso per tisane. La pianta è reperibile nelle erboristerie, in farmacia o nei negozi online specializzati. Per tutti i dettagli sui prodotti in commercio vi consigliamo di chiedere direttamente al farmacista o all’erborista di fiducia.

8 Fieno greco, un ricostituente naturale

Più che un vero e proprio integratore energizzante il fieno greco è un ricostituente naturale. Si tratta di una pianta proveniente dal bacino Mediterraneo il cui utilizzo risale a tempi antichi. Le sue proprietà ricostituenti sono date dalla presenza di alcuni composti strutturalmente simili agli ormoni steroidei, dalla presenza di proteine e dagli effetti sul metabolismo che questa pianta offre. In particolare, il fieno greco agisce positivamente sul metabolismo dei carboidrati, del colesterolo e dei trigliceridi, favorendo il corretto utilizzo di zuccheri e grassi da parte dell’organismo. Utilizzare fieno greco per diversi giorni consecutivi conferirà l’energia necessaria a superare i periodi di stanchezza. Il suo effetto è stato visto anche sugli sportivi, con un netto miglioramento delle performance. Come per gli altri integratori, anche in questo caso è consigliabile farsi indicare dall’erborista o dal farmacista il prodotto ideale per le nostre esigenze.

9 Carnitina, per produrre più energia

La carnitina (conosciuta anche come L-carnitina) è un derivato aminoacidico che aiuta il corpo a produrre più energia. Il suo meccanismo di azione consiste principalmente nel favorire il trasporto di acidi grassi all’interno della cellula e, più precisamente, nel mitocondrio, dove vengono poi convertiti in energia. La conseguenza è un miglioramento dell’efficienza dei processi di produzione di energia corporea. Per questo motivo la carnitina può essere utile per combattere la stanchezza. Come integratore, la carnitina la si trova generalmente in forma di polvere da sciogliere in acqua o in compresse, da assumere seguendo le indicazioni riportate sulla confezione.

10 Maca, la pianta rinvigorente

Concludiamo questa rassegna sugli integratori energetici parlando della maca peruviana, un integratore noto principalmente per le sue proprietà afrodisiache ma che, in realtà, è un validissimo rimedio anche contro stanchezza, astenia e spossatezza. La pianta, infatti, ha proprietà rinvigorenti su tutto l’organismo e risulta quindi un valido aiuto per dare energia al corpo e superare al meglio i perido di intenso lavoro e sforzo fisico. Oltre a questo, come anticipato, la maca ha proprietà utili anche sulla sfera sessuale, dona vigore e aiuta a contrastare il problema dell’impotenza. La si trova in farmacia o in erboristeria, generalmente sottoforma di integratore, singolo o in abbinamento ad altre piante.

Dove trovare alcuni degli integtatori energizzanti:

Estratto di ginseng

Estratto molle di ginseng

Ginkgo biloba

Ginkgo Biloba in Capsule

Estratto di rhodiola rosea

Estratto di rhodiola Rosea

maca peruviana

Maca peruviana

Hai letto: 10 integratori energizzanti che aiutano a combattere stanchezza e spossatezza

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome