Home Ricette Tisane e Tè Tisana all’echinacea per rafforzare le difese immunitarie

Tisana all’echinacea per rafforzare le difese immunitarie

Ultima modifica: 25 marzo 2018

849
0
CONDIVIDI
Ricetta tisana echinacea per difese immunitarie

Per prevenire o favorire la guarigione dai sintomi influenzali o semplicemente per rinforzare il nostro sistema immunitario, non c’è niente di meglio che una calda e buona tisana.

La tisana all’echinacea è perfetta per rinforzare le difese immunitarie, che si occupano di proteggerci nei confronti di agenti patogeni esterni come virus e batteri.

Per questo motivo, la tisana all’echinacea è consigliata durante le stagioni più fredde, quindi l’autunno e soprattutto l’inverno. Il freddo, l’umidità e i cambi di stagione, infatti, possono indebolire le difese naturali dell’organismo, così come altri fattori quali lo stress, l’abuso di antibiotici, alcune patologie e l’eccessiva esposizione solare. Questo comporta una maggiore suscettibilità alle infezioni. Un ottimo metodo per prevenire questa conseguenza, è quello di stimolare le nostre difese attraverso dei rimedi detti immunostimolanti.

La nostra tisana per il sistema immunitario è composta da echinacea, astragalo, timo e rosmarino. L’echinacea è in grado di rinforzare il sistema immunitario grazie all’attivazione di particolari cellule, i macrofagi, che si occupano di digerire i microbi. L’astragalo stimola l’attività di altre cellule del sistema immunitario. Il timo e il rosmarino hanno proprietà antibatteriche e antisettiche. Questa tisana può essere consumata da tutti, vegani, vegetariani, celiaci e intolleranti al lattosio.

Ricetta: Tisana all’echinacea per rafforzare le difese immunitarie


La tisana all’echinacea con astragalo, timo e rosmarino è ideale da consumare in autunno e in inverno, per rinforzare il sistema immunitario, potenziando la sua azione contro gli agenti batterici e virali. Ha anche un’azione antinfiammatoria, antibatterica e benefica per le vie respiratorie.

Preparazione: 15 min Metodo: Decotto + infuso

Ingredienti
Dosi per preparare 100gr di mix d’erbe

  • Echinacea Angustifolia (radice) 50 gr
  • Astragalo › 30 gr
  • Timo › 10 gr
  • Rosmarino › 10 gr

Attrezzi e utensili da cucina

  • Un pentolino
  • Un colino (o filtro per tisane)
  • Una tazza

Difficoltà
Facilissima › 1 su 5

Caratteristiche
Categoria: Tisane e Tè
Tisana curativa

A cosa serve: i benefici

  • Sostegno per il sistema immunitario
Procedimento per 1 tazza

1Fate bollire in un pentolino 200 ml di acqua. Quando l’acqua bolle, aggiungete un cucchiaio del mix di erbe e lasciate bollire ancora per 3 minuti;

2 Spegnete il fuoco, coprite il pentolino con un coperchio e lasciate in infusione per altri 10 minuti;

3 Ora filtrate in una tazza, con l’aiuto di un colino a maglie strette (o di un filtro per tisane). La tisana è pronta per essere bevuta!

Dove acquistare gli ingredienti

Gli ingredienti di questa tisana possono essere facilmente reperiti in erboristeria, dove è possibile farsi preparare 100 grammi di tisana con le proporzioni indicate negli ingredienti, e utilizzarne un cucchiaio per una tazza di tisana. Un’alternativa è quella di acquistare online i singoli ingredienti sfusi, per poi comporre da soli la tisana con le quantità indicate per ogni ingrediente, con l’aiuto di una bilancia da cucina. Gli ingredienti sfusi possono essere acquistati anche nei negozi che vendono alimenti biologici e integratori alimentari.

Indicazioni d’uso: quando bere la tisana

È possibile bere una tazza al giorno di questa tisana, meglio se al mattino e a digiuno, per assorbirne meglio i principi attivi. Per beneficiare delle sue proprietà, si consiglia di bere la tisana per almeno 20 giorni consecutivi, facendo poi una pausa di 10 giorni tra un ciclo e l’altro. Potete anche prepararne di più e berla poi durante la giornata a temperatura ambiente.

Precauzioni e possibili controindicazioni
La tisana è controindicata, naturalmente, a chi è affetto da allergia anche ad uno solo dei componenti della tisana oppure alla famiglia di appartenenza. La tisana non va assunta da chi fa uso di farmaci immunosoppressori. L’uso di astragalo, inoltre, potrebbe comportare un lieve abbassamento della pressione. Un consumo eccessivo della tisana è da evitare, ed è bene attenersi alle dosi indicate in quanto un eccesso potrebbe portare nausea, vomito e disturbi gastrointestinali. La tisana non va assunta durante la gravidanza e l’allattamento, in quanto non esistono studi che testimonino la sicurezza di tali rimedi durante questi periodi. Per qualsiasi dubbio è sempre bene chiedere consiglio al proprio medico prima di assumere la tisana.

I benefici degli ingredienti principali

Echinacea angustifolia

L’echinacea è dotata di proprietà immunostimolanti grazie ai suoi particolari componenti che sono capaci di stimolare l’attività di alcune cellule del sistema immunitario, chiamate macrofagi, il cui compito è quello di digerire e quindi distruggere virus e batteri. Il consumo di echinacea è quindi utile contro mal di gola, raffreddore e stati influenzali. Grazie a sostanze come l’acido cicorico e l’echinacoside, l’echinacea ha anche un’azione diretta antivirale e antibatterica. Infine, essa ha un’azione antinfiammatoria, quindi utile anche in caso di mal di testa.

Astragalo

L’astragalo è una pianta di origine orientale ricca di componenti con azione immunostimolante, quindi ideale per combattere raffreddore e influenza. In particolare, l’astragalo, stimola l’azione di alcune cellule essenziali del sistema immunitario quali i linfociti T e i linfociti natural killer, cellule che si occupano dell’attacco verso agenti patogeni.

Timo

Il timo, utilizzato anche in cucina per aromatizzare le pietanze, ha proprietà disinfettanti, in particolare antibatteriche. Aiuta a combattere diversi parassiti, ha proprietà espettoranti e, sotto forma di infuso, è in grado di calmare la tosse. L’infuso di timo è anche digestivo e allevia gli spasmi intestinali.

Rosmarino

Come il timo, anche il rosmarino è una pianta aromatica largamente usata in cucina. Vanta proprietà antisettiche ma è anche utile per depurare il fegato, per combattere il gonfiore e il dolore addominale. Il rosmarino ha anche proprietà diuretiche e antinfiammatorie, mentre, applicato sul cuoio capelluto, aiuterebbe persino a combattere la caduta dei capelli.

Avevate già sentito parlare dell’utilizzo dell’echinacea per prevenire o sconfiggere raffreddore e influenza? Raccontateci nei commenti le vostre esperienze e se questa ricetta vi è stata d’aiuto!

Dove trovare gli ingredienti per la ricetta:

Prodotti scelti e testati per voi!

Hai letto: Tisana all’echinacea per rafforzare le difese immunitarie
© Copyright Viversano.net, tutti i diritti sono riservati. In nessun caso è consentita la riproduzione dei contenuti qui pubblicati. Per maggiori informazioni consultare la pagina Avvertenze e condizioni.
Barbara Ziparo
Barbara Ziparo è biologa nutrizionista, laureata con 110 e lode in Scienze della Nutrizione Umana, iscritta all’albo dei biologi. Appassionata da sempre delle proprietà curative degli alimenti, oggi effettua tirocinio volontario presso il reparto di Nutrizione Clinica di Catanzaro ed esercita la libera professione a Catanzaro e provincia e a Roma, effettuando valutazione dello stato nutrizionale e dei fabbisogni nutritivi ed energetici, percorsi di rieducazione alimentare, elaborazione di piani alimentari personalizzati per soggetti in particolari condizioni fisiologiche e patologiche. - barbaraziparonutrizionista.blogspot.it/. Per contatti telefonici: 3421474619

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here