Home Ricette Tisane e Tè Tisana per depurare i reni: come farla e quando assumerla

Tisana per depurare i reni: come farla e quando assumerla

Ultima modifica: 16 ottobre 2018

8452
0
Immagine di tazza piena di tisana e una foglia di ortica per decoro

Diuretica e depurativa, questa tisana è utile per depurare i reni e disintossicarli dalle tossine, grazie alla sua azione antisettica e contrastante la formazione dei calcoli.

La tisana per depurare i reni può essere preparata in qualsiasi stagione, perché gli ingredienti che la compongono sono facilmente reperibili in forma secca durante tutto l’anno. La ricetta è consigliata durante i periodi in cui ci si sente appesantiti e stanchi, per depurare l’organismo dalle tossine accumulate, soprattutto durante l’inverno.

Tra le funzioni principali dei reni ricordiamo: l’eliminazione degli scarti con le urine; il controllo del ph sanguigno; eliminazione o riassorbimento degli elettroliti (sodio, potassio, calcio, ecc…). L’importanza di tenerli “puliti”, quindi, è evidente per il mantenimento di un buono stato di salute.

Gli ingredienti della tisana sono gramigna, ortica e betulla. La gramigna svolge un’azione diuretica e disinfettante, l’ortica è disintossicante e contrasta la formazione dei calcoli renali, infine la betulla ha un forte potere diuretico ed è in grado di alleviare i disturbi renali.

La tisana depurativa per i reni può essere assunta da vegani e vegetariani, celiaci e intolleranti al lattosio, in quanto si tratta di una preparazione completamente derivante da erbe secche. Ha però delle controindicazioni, che vedremo più avanti.

Ricetta: Tisana per depurare i reni


La tisana per depurare i reni la possiamo preparare in qualsiasi stagione, infatti i suoi ingredienti, ossia la gramigna, la betulla e l’ortica, sono reperibili tutto l’anno. La tisana è indicata per depurare e disintossicare i reni, per prevenire la formazione dei calcoli renali in chi è predisposto e per disinfettare le vie urinarie.

Preparazione: 15 min Metodo: Decotto + Infuso

Ingredienti
Dosi per preparare 1 tazza di tisana

  • Gramigna (rizoma) › 1 cucchiaino
  • Ortica (foglie) › 1 cucchiaino
  • Betulla (foglie) › 1 cucchiaino

Attrezzi e utensili da cucina

  • Un pentolino
  • Un filtro per tisane

Difficoltà
Facilissima › 1 su 5

Caratteristiche
Categoria: Tisane e Tè
Tisana depurativa

A cosa serve: i benefici

  • Questa tisana favorisce la depurazione dei reni e disinfetta le vie urinarie.
Procedimento per 1 tazza

1 Versare in un pentolino 200 ml di acqua con un cucchiaino di rizoma di gramigna, accendete il fuoco e fate bollire per almeno 3 minuti;

2 Spegnete il fuoco e aggiungete un cucchiaino di foglie di ortica e un cucchiaino di foglie di betulla;

3 Coprite con un coperchio e fate riposare per 10 minuti, quindi filtrate e bevete la tisana.

Dove acquistare gli ingredienti

È possibile reperire gli ingredienti nelle erboristerie, dove si possono prendere le singole erbe separatamente per poi prelevarne un cucchiaino al momento di fare la tisana. Gli stessi ingredienti si possono trovare anche nei negozi specializzati in alimenti biologici e integratori alimentari. In alternativa, è possibile acquistare online i singoli ingredienti sfusi.

Indicazioni d’uso: quando bere la tisana

Per potenziarne l’effetto depurativo, è meglio bere la tisana lontano dai pasti, preferibilmente al mattino. Se ne possono bere 2 o 3 tazze al giorno, per un periodo di due settimane. Si può anche preparare la tisana con anticipo, per poi berla fredda durante la giornata. In questo caso dovete aumentare la dose degli ingredienti in base a quanta ne volete preparare, tenendo presente che i quantitativi che abbiamo indicato sono relativi ad una tazza (che contiene circa 300 ml di liquido).

Precauzioni e possibili controindicazioni
La tisana non va assunta in caso siano presenti allergie ad uno o più ingredienti della tisana. Essa non va assunta in caso di nefriti o altre patologie renali o, almeno, chiedere consiglio al medico prima di assumerla. Si raccomanda di non assumerla se si stanno prendendo in contemporanea degli integratori o farmaci diuretici e farmaci anticoagulanti. La tisana non può essere assunta in gravidanza e allattamento. Inoltre, data la presenza di salicilati nella betulla, la tisana non può essere assunta da chi è allergico all’aspirina o alla classe di farmaci a cui appartiene.

I benefici degli ingredienti principali

Gramigna

La gramigna è un’erba molto infestante, dall’azione principalmente antisettica e diuretica. Infatti, la sua assunzione è consigliata in caso di cistite e altre infezioni delle vie urinarie. Inoltre, il suo potere diuretico aiuta ad abbassare i valori della pressione. L’assunzione di gramigna, stimola l’attività dei reni e quindi la minzione, facilitando di conseguenza l’espulsione delle tossine e quindi la depurazione dell’organismo. Infine, la gramigna è utile in caso di infiammazioni dell’apparato gastrointestinale quindi, ad esempio, in caso di gastrite.

Ortica

L’ortica è una pianta infestante nota per il suo effetto urticante se toccata da fresca. La tisana a base di ortica è diuretica e disintossicante, stimola la digestione ed è anche lassativa. L’ortica presenta anche una blanda azione antinfiammatoria, ad esempio in caso di artrite o di asma. Essa è ricca di sali minerali quali il ferro e il silicio, infatti il suo decotto frizionato sul cuoio capelluto ha la capacità di rinforzarlo.

Betulla

La betulla è benefica per l’apparato urinario in quanto stimola le funzioni renali e di conseguenza la minzione, per cui ha un grande effetto depurativo e diuretico. Grazie a questa sua proprietà, contrasta la formazione dei calcoli renali. Ha un’efficace azione drenante quindi utile in caso di cellulite e ritenzione idrica. Infine, la betulla può essere usata anche come antinfiammatorio per i dolori articolari e per vari problemi della pelle come dermatite ecc.

Hai letto: Tisana per depurare i reni: come farla e quando assumerla
© Copyright Viversano.net, tutti i diritti sono riservati. In nessun caso è consentita la riproduzione dei contenuti qui pubblicati. Per maggiori informazioni consultare la pagina Avvertenze e condizioni.
Dott.ssa Barbara Ziparo
Barbara Ziparo è biologa nutrizionista, laureata con 110 e lode in Scienze della Nutrizione Umana, iscritta all’albo dei biologi. Appassionata da sempre delle proprietà curative degli alimenti, oggi effettua tirocinio volontario presso il reparto di Nutrizione Clinica di Catanzaro ed esercita la libera professione a Catanzaro e provincia e a Roma, effettuando valutazione dello stato nutrizionale e dei fabbisogni nutritivi ed energetici, percorsi di rieducazione alimentare, elaborazione di piani alimentari personalizzati per soggetti in particolari condizioni fisiologiche e patologiche. - barbaraziparonutrizionista.blogspot.it/.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here