Home Ricette Succhi e Centrifugati Smoothie con avocado, spinaci, banana e semi di chia

Smoothie con avocado, spinaci, banana e semi di chia

Ultima modifica: 2 agosto 2018

1059
0
Bicchieri pieni di smoothie di avocado e banana

Nutriente ed energizzante, lo smoothie con avocado, spinaci, banana e semi di chia è un concentrato di vitamine, sali minerali, antiossidanti e grassi buoni per la salute del cuore. Vediamo come prepararlo e scopriamo le proprietà di questi straordinari ingredienti.

Lo smoothie con avocado, spinaci, banana e semi di chia è una ricetta che può essere preparata in tutte le stagioni, in quanto le banane e l’avocado si trovano ormai tutto l’anno, così come gli spinaci di cui esistono varietà primaverili-estive e varietà autunnali e invernali. Questo frullato è particolarmente consigliato in autunno poichè è uno spuntino sano e utile per rinforzare le difese immunitarie e affrontare al meglio la stagione fredda.

Si tratta di uno smoothie ideale per chi soffre di stanchezza e si sente giù di tono, per cui lo consigliamo ogni qual volta si ha bisogno di ricaricarsi e fare il pieno di energie.

L’avocado è ricco di antiossidanti e fibre e aiuta nella riduzione del colesterolo cattivo e dei trigliceridi. Le banane sono un’ottima fonte di potassio, contrastano l’ipertensione e l’acidità di stomaco e favoriscono il buon umore.

Gli spinaci sono ricchi di fibre, utili per stimolare la peristalsi intestinale, e di acido folico, essenziale in gravidanza. I semi di chia sono antinfiammatori grazie alla presenza di omega 3, hanno un elevato potere saziante per la presenza di proteine e fibre.

Questa ricetta è indicata per i celiaci, in quanto vi è la totale assenza di glutine. Lo smoothie può essere consumato sia da vegani che vegetariani, in quanto privo di ingredienti di origine animale. Infine, è senza lattosio, quindi anche gli intolleranti a questo zucchero possono berlo.

Ricetta: Smoothie energizzante con avocado, spinaci, banana e semi di chia


Lo smoothie di avocado, spinaci, banane e semi di chia è una ricetta che si può preparare tutto l’anno, tuttavia particolarmente consigliata nella stagione autunnale grazie alle sue proprietà energizzanti. Non sono presenti prodotti di origine animale né i loro derivati, per cui questo smoothie può essere preparato da chi ha scelto di eliminare dalla propria alimentazione questi prodotti. Non è presente latte vaccino, quindi può essere consumato dagli intolleranti al lattosio, e neanche glutine, per cui è adatto ai soggetti affetti da celiachia. È adatta anche ai crudisti, in quanto per la ricetta non è necessaria la cottura.

Preparazione: 10 min Cottura: 0 min Tempo totale: 10 min

Ingredienti
Dosi per: 2 persone

  • Banana › 1 frutto maturo (circa 100 grammi, senza buccia)
  • Avocado › 1 frutto maturo (circa 100 grammi, senza buccia e seme)
  • Spinaci › 50 gr
  • Semi di chia › 1 cucchiaio
  • Succo di limone › 1 cucchiaio
  • Latte di riso › 100 ml

Attrezzi e utensili da cucina

  • Frullatore
  • Coltello (meglio se in ceramica)
  • 2 Cannucce

Difficoltà
Facilissima › 1 su 5

Caratteristiche
Categoria: Succhi e centrifugati
Vegana Senza glutine Senza lattosio

Procedimento

1 Preparate tutti gli ingredienti: lavate gli spinaci e scolateli bene; lavate l’avocado, sbucciatelo, togliete il seme interno e riducetelo a pezzetti; sbucciate la banana e tagliatela a pezzetti.

2 Versate nel frullatore gli spinaci, i pezzi di avocado e di banana, infine aggiungete il succo di limone, i semi di chia e il latte di riso. Controllate il risultato ottenuto e aggiungete altro latte di riso se lo smoothie vi sembra troppo solido, infine frullate nuovamente per pochi secondi.

3 Versate il frullato ottenuto in due bicchieri o 2 bottigliette di vetro e guarnite con due cannucce. La merenda è pronta!

Conservazione

Lo smoothie con avocado, spinaci, banane e semi di chia deve essere consumato subito dopo la preparazione per preservare al massimo vitamine e antiossidanti. Altrimenti, potete conservarlo in frigo, al massimo per un paio di ore.

Valori nutrizionali per porzione

Calorie › 190 Kilocalorie
Carboidrati › 25 gr
Di cui zuccheri › 9 gr
Fibre › 8,2 gr
Grassi › 9,8 gr
Proteine › 4 gr

Il consiglio
Il latte di riso può essere sostituito con un altro latte vegetale, come il latte di miglio o il latte di soia. Per insaporire ulteriormente lo smoothie, possiamo aggiungere un cucchiaio di cacao amaro in polvere. Assicuratevi che l’avocado sia ben maturo per preparare lo smoothie, altrimenti potrà risultare amaro. Per verificarlo, occorre solamente premere un dito sulla buccia, se è maturo sarà morbida.

I benefici degli ingredienti principali

Avocado

L’avocado è un frutto molto calorico ed energetico, apportando circa 160 kcal per 100 grammi. Questo perché esso possiede una grande quantità di grassi, circa 15 grammi per 100 grammi. Tuttavia, si tratta di grassi buoni, soprattutto monoinsaturi, che apportano benefici soprattutto all’apparato cardiovascolare, in quanto contribuiscono ad abbassare i livelli di colesterolo cattivo nel sangue. L’avocado è ricco di potassio, che contrasta ritenzione idrica e pressione alta, e di acido folico, indispensabile in gravidanza per evitare malformazioni fetali. Sono presenti anche molti antiossidanti tra cui la vitamina E e vari carotenoidi, e anche la vitamina K, che ha un ruolo chiave nella coagulazione del sangue.

Spinaci

Gli spinaci sono una verdura povera di calorie, con circa 23 kcal per 100 grammi di prodotto. Si caratterizzano per l’altissima quota di folati presenti, una cui carenza durante la gravidanza può comportare il rischio di spina bifida nel feto. Gli spinaci sono una delle fonti più abbondanti di vitamina K, che oltre a favorire la formazione di vari fattori della coagulazione, è importante anche per la salute delle ossa e quindi per prevenire il rischio di fratture. Ricchissimi di antiossidanti, soprattutto beta-carotene, vitamina E, luteina e zeaxantina, i quali contrastano i danni ossidativi provocati dai radicali liberi e proteggono la vista. Buona anche la presenza di fibre, che aiutano ad accelerare il transito intestinale.

Banane

Le banane sono un frutto tipicamente tropicale, che però da qualche anno viene prodotto anche in Italia, in particolare in Sicilia. Apportano circa 90 kcal per 100 grammi e sono molto energetiche. Tra le caratteristiche nutrizionali delle banane, segnaliamo soprattutto la presenza abbondante di potassio, utile per ridurre la pressione arteriosa, e di vitamina B6, che è indispensabile per il corretto funzionamento del sistema nervoso centrale. Le banane sono lenitive per le pareti gastriche, e aiutano in caso di stress e depressione, in quanto sono ricche di triptofano, un amminoacido precursore della serotonina, l’ormone del buonumore.

Semi di chia

I semi di chia sono una fonte importante di fibre, circa 35 grammi per 100 grammi, grazie alle quali accelerano i movimenti intestinali, contribuiscono all’eliminazione delle tossine ed aumentano il senso di sazietà. Sono un alimento molto proteico, ricco anche di antiossidanti e di minerali come ferro, magnesio, fosforo e potassio. Le vitamine più presenti sono quelle del gruppo B, indispensabili per il metabolismo energetico. I semi di chia sono ricchi di acidi grassi insaturi omega 3, benefici nei confronti del sistema nervoso e dell’apparato cardiovascolare. Il loro consumo è in grado di abbassare i valori di glicemia, di pressione arteriosa e anche i livelli di trigliceridi nel sangue.

Latte di riso

Il latte di riso è un latte vegetale molto digeribile, e non contiene colesterolo, lattosio e glutine. L’elevata digeribilità ne fa un alimento ottimo per chi soffre di cattiva digestione, ma anche di gastrite, reflusso gastroesofageo o colite. Ha un gusto naturalmente dolce e viene preparato dall’infusione del riso bianco in acqua, infatti può essere facilmente fatto anche in casa.

Lasciateci un commento e fateci sapere se vi è piaciuta la nostra ricetta e quali sono le vostre varianti preferite!

Hai letto: Smoothie con avocado, spinaci, banana e semi di chia
© Copyright Viversano.net, tutti i diritti sono riservati. In nessun caso è consentita la riproduzione dei contenuti qui pubblicati. Per maggiori informazioni consultare la pagina Avvertenze e condizioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here