Home Ricette Succhi e Centrifugati Estratto con arancia, kiwi, limone e carota dall’effetto antiossidante: ecco la ricetta

Estratto con arancia, kiwi, limone e carota dall’effetto antiossidante: ecco la ricetta

Ultima modifica: 2 agosto 2018

668
0

Ricco di numerose sostanze antiossidanti, questo estratto contrasta l’azione ossidativa dei radicali liberi, proteggendo dall’invecchiamento cellulare. Scopriamo gli ingredienti e le loro proprietà.

L’estratto antiossidante è fatto con arancia, limone, carote e kiwi e può essere preparato in autunno, inverno e primavera, quando si ha la disponibilità delle arance. La ricetta è consigliata quando questi frutti e verdure sono di stagione, così da avere il massimo carico di antiossidanti.

Immagine con bicchiere pieno di estratto colorato di arancione e frutta fresca

L’arancia e il limone sono ricchi di vitamina C, o acido ascorbico, che è un potente antiossidante ed è fondamentale anche per l’assorbimento intestinale del ferro. Le carote sono fonte di beta-carotene, un altro antiossidante precursore della vitamina A, responsabile della crescita e differenziazione cellulare e protettrice della vista.

Il kiwi contiene moltissimi polifenoli e ha una quantità di vitamina C maggiore rispetto agli agrumi. L’estratto antiossidante è di natura completamente vegetale e non prevede alcun tipo di cottura, per cui può essere consumato dai vegani e dai vegetariani, dai soggetti con celiachia, gli intolleranti al lattosio, lo zucchero del latte, e i crudisti.

Ricetta: Estratto antiossidante


L’estratto antiossidante può essere preparato in autunno, inverno e inizio primavera, quando sono disponibili le arance, in quanto i limoni si trovano sempre, essendoci diverse varietà, i kiwi e le carote ci sono in queste stagioni. La ricetta dell’estratto antiossidante può essere preparata davvero da tutti, ossia crudisti, vegani e vegetariani, celiaci e intolleranti al lattosio.

Preparazione: 15 min Metodo: Estratto

Ingredienti
Dosi per 2 porzioni

  • Arance › 2 (circa 200 gr senza buccia)
  • Kiwi › 2 (circa 150 gr senza buccia)
  • Carote › 3 medie (circa 150 gr)
  • Limone › Mezzo

Attrezzi e utensili da cucina

  • Un coltello
  • Un estrattore

Difficoltà
Facilissimo › 1 su 5

Caratteristiche
Categoria: Succhi e centrifugati
Vegana Senza lattosio Senza glutine

Procedimento

1 Iniziate la preparazione dell’estratto lavando la frutta e la verdura sotto acqua corrente;

2 Con un coltello togliete il grosso della buccia all’arancia e al limone;

3 Togliete la buccia del kiwi e le estremità verdi delle carote, quindi tagliate tutto a pezzi e inserite nell’estrattore;

4 Versate l’estratto nei bicchieri e, se risulta troppo denso, aggiustate con acqua fino ad ottenere la consistenza desiderata. Ora il vostro estratto è pronto da gustare!

Conservazione

Per poter assumere tutte le vitamine, gli antiossidanti e i sali minerali presenti nell’estratto antiossidante, consigliamo di consumarlo subito, appena fatto, in quanto conservandolo, anche in frigo, si perde questa sua ricchezza di sostanze nutritive e benefiche.

Valori nutrizionali per porzione

Porzione › 300 gr circa
Calorie › 80 Kilocalorie
Carboidrati › 21,05 gr
Di cui zuccheri › 21,05 gr
Grassi › 0,65 gr
Fibre › 7,70 gr
Proteine › 2,63 gr

Il consiglio
Se in autunno non disponete ancora di arance, potete usare il melograno, che presenta numerosi antiossidanti, mentre in primavera, sempre al posto delle arance, potete usare le fragole. In estate, potete utilizzare il melone cantalupo o le pesche.

I benefici degli ingredienti principali

Arance

Le arance sono agrumi ricchi di acqua, potassio e vitamina C, circa 53 mg per 100 grammi. La vitamina C, oltre ad essere un potente antiossidante che protegge dai radicali liberi, svolge altre funzioni importanti. Essa stimola il sistema immunitario, è essenziale per la sintesi di collagene e fondamentale per garantire un buon assorbimento del ferro a livello intestinale. Le arance sono un’ottima fonte di fibre e di altri antiossidanti come i flavonoidi tra cui l’esperidina e carotenoidi come il licopene e la criptoxantina. Il regolare consumo di arance consente di ridurre il rischio di malattie cardiovascolari, di prevenire l’anemia e di rinforzare le difese immunitarie.

Limoni

I limoni sono agrumi a basso contenuto calorico, circa 29 kilocalorie per 100 grammi, ricchi di acqua e fibre, e praticamente senza grassi. I limoni sono ricchi di vitamina C, come le arance, circa 53 mg per 100 grammi, e contengono anche altri antiossidanti quali il beta-carotene, la criptoxantina, la luteina e la zeaxantina. Nei limoni è presente anche l’acido citrico, una sostanza antibatterica e diuretica. Il limone favorisce le funzioni digestive, depura l’organismo, diminuisce i livelli di colesterolo e acido urico e stimola le difese immunitarie.

Carote

Le carote sono ortaggi ricchi di fibre, le quali aiutano a stimolare il transito intestinale, aumentano il senso di sazietà, contribuendo alla perdita di peso corporeo, diminuiscono l’assorbimento di zuccheri e grassi, prevengono l’insorgenza del cancro al colon in quanto permettono di espellere le scorie accumulate a livello intestinale. Le carote contengono molta acqua e pochi grassi, per cui apportano davvero poche kilocalorie, circa 40 per 100 grammi. L’antiossidante maggiormente presente è il beta-carotene, che protegge la pelle e le funzioni visive e interviene nei meccanismi di crescita e differenziazione cellulare. Le carote sono anche molto ricche di altri antiossidanti come i polifenoli, la luteina e la zeaxantina, che contribuiscono a proteggere occhi e cuore.

Kiwi

I kiwi sono anch’essi ricchi di acqua e poveri di calorie, e apportano una quantità di vitamina C superiore ai limoni e alle arance, di circa 93 mg per 100 grammi. Oltre alla vitamina C, nei kiwi sono presenti anche altri antiossidanti come i polifenoli. Sono un’ottima fonte di potassio e hanno un basso indice glicemico. Grazie alle fibre contenute nei kiwi e ai loro semini, essi svolgono anche un’efficace azione lassativa, molto utile in caso di stipsi. Il consumo di kiwi facilita la digestione delle proteine, grazie ad una sostanza chiamata actinidina. Infine, i kiwi, sono in grado di ridurre la pressione sanguigna e di migliorare il sonno.

Avete mai provato a fare un estratto antiossidante? Provatelo e fateci sapere se vi è piaciuto lasciandoci un commento!

Hai letto: Estratto con arancia, kiwi, limone e carota dall’effetto antiossidante: ecco la ricetta
© Copyright Viversano.net, tutti i diritti sono riservati. In nessun caso è consentita la riproduzione dei contenuti qui pubblicati. Per maggiori informazioni consultare la pagina Avvertenze e condizioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here