Home Ricette Primi Risotto al radicchio e vino rosso

Risotto al radicchio e vino rosso

Ultima modifica: 15 gennaio 2018

1381
0
Ricetta risotto al radicchio rosso

Saporito e colorato, il risotto al radicchio e vino rosso è un primo piatto raffinato e dal sapore leggermente amarognolo, ma reso dolce grazie alla presenza della cipolla rossa.

Il risotto al radicchio e vino rosso è una ricetta classica della tradizione italiana, soprattutto della regione veneta, per via del famoso radicchio trevigiano. La stagione del radicchio rosso è quella autunnale e invernale, a seconda della specie di radicchio, che può essere precoce o tardiva. Quindi questa ricetta è consigliata in autunno e in inverno.

Il riso è energetico e ricco di carboidrati complessi, il radicchio rosso è digestivo e purifica il fegato, mentre il vino rosso è ricco di antiossidanti. Nella ricetta abbiamo utilizzato anche la cipolla rossa, che smorza un po’ con la sua dolcezza l’amaro del radicchio rosso ed è disintossicante e digestiva.

Infine, al posto del burro, la ricetta prevede l’uso di un buon olio extravergine d’oliva ricco di antiossidanti e sostanze antitumorali. La ricetta del radicchio e vino rosso è adatta ai vegetariani, ai soggetti con celiachia (perché il riso è privo di glutine) e anche alle persone intolleranti al lattosio.

Ricetta: Risotto al radicchio rosso


La ricetta del risotto al radicchio e vino rosso con cipolla rossa è ideale da preparare in autunno e inverno, quando il radicchio è di stagione. Può essere consumato dai vegetariani, dai celiaci e dagli intolleranti al lattosio.

Preparazione: 20 min Cottura: 30 min Tempo totale: 50 min

Ingredienti
Dosi per: 2 persone

  • Cipolla bianca › 1
  • Cipolla rossa › 1
  • Carota › 1 media
  • Sedano › Una costa
  • Riso bianco › 160 gr
  • Radicchio rosso › 150 gr
  • Olio evo › 3 cucchiai
  • Vino rosso › ½ bicchiere
  • Sale › q.b.

Attrezzi e utensili da cucina

  • Un pentolino
  • Una padella
  • Un tagliere
  • Un coltello
  • Una casseruola

Difficoltà
Facile › 2 su 5

Caratteristiche
Categoria: Primi
Vegetariana Senza lattosio Senza glutine

Procedimento

1 Per prima cosa preparate le verdure per il brodo: sbucciate e tagliate la carota e la cipolla e tagliate il sedano;

2 Versate le verdure in un litro di acqua bollente salata e fate cuocere per almeno 15 minuti;

3 Intanto che il brodo cuoce, lavate il radicchio e tagliatelo a pezzetti sul tagliere, sbucciate la cipolla rossa e tagliatela a dadini;

4 In una padella scaldate un cucchiaio di olio e versate la cipolla, cuocetela per circa 5 minuti aggiungendo qualche goccio di acqua per non bruciarla e successivamente aggiungete il radicchio e fate cuocere per altri 10 minuti a fuoco basso;

5 Quando è pronto il brodo versate in una casseruola 2 cucchiai di olio e accendete il fuoco, quando l’olio è caldo versate il riso e tostatelo per 5 minuti mescolando in continuazione;

6 Quando il riso è ben tostato, aggiungete mezzo bicchiere di vino rosso e fate evaporare l’alcol cuocendo per qualche minuto;

7 Aggiungete il radicchio e la cipolla lasciandone da parte un po’ per la decorazione e cominciate a versare il brodo poco alla volta, mescolando di continuo. Aggiungete altro brodo solo quando si sarà asciugato quello precedente;

8 Quando il riso è cotto (ci vorranno circa 15 minuti, a seconda del tempo di cottura del riso), servitelo nei piatti e decoratelo con del radicchio rosso e qualche fogliolina di prezzemolo.

Conservazione

Il risotto al radicchio e vino rosso va preparato e servito al momento, altrimenti acquisisce una consistenza collosa.

Valori nutrizionali per porzione

Porzione › 170 gr
Calorie › 489 Kilocalorie
Carboidrati › 66 gr
Di cui zuccheri › 3 gr
Grassi › 20,9 gr
Di cui saturi › 3,5 gr
Fibre › 4,3 gr
Proteine › 6,7 gr

Il consiglio
Il risotto può essere arricchito con un cucchiaio di parmigiano reggiano oppure con un cucchiaio di noci tritate, ma in questo modo aumenta l’apporto calorico del piatto. Per render il piatto vegano, basterà utilizzare un vino vegano.

I benefici degli ingredienti principali

Riso

Il riso è un alimento ricco di carboidrati complessi e molto energetico e ricco di vitamine del gruppo B. Il suo consumo è benefico sia per lo stomaco che per l’intestino. Ne esistono vari tipi, il bianco è più adatto per i risotti perché li rende più cremosi, ma va bene anche un riso semi-integrale. Quello integrale, maggiormente ricco di fibre, si presta di più a preparazioni fredde. Esistono anche delle varietà di riso particolati, come il riso venere, ricco di fibre e antiossidanti, e il riso rosso, particolarmente utile per chi ha il colesterolo alto.

Radicchio rosso

Il radicchio rosso appartiene alla famiglia delle Composite, quella delle cicorie. Esiste in due varietà, una precoce e una tardiva e presenta un gusto leggermente amaro. È ricco di potassio e vitamina K e presenta diversi benefici per l’organismo. Il radicchio rosso stimola la digestione e la produzione di bile e purifica il fegato. È adatto per chi soffre d’insonnia ed è ricco di antiossidanti, protettivi nei confronti dell’invecchiamento cellulare e del cancro.

Cipolla rossa

Le cipolle rosse sono una miniera di antiossidanti come gli antociani, dalla potente azione antitumorale così come la quercetina, una sostanza che è anche antinfiammatoria. Le cipolle rosse hanno proprietà antibatteriche. Inoltre, il consumo di cipolle rosse abbassa la pressione sanguigna, riduce il colesterolo e stimola la peristalsi intestinale, contrastando la stipsi e disintossicando dalle tossine.

Vino rosso

Il vino rosso è ricco di antiossidanti, tra cui il resveratrolo, che è antitumorale, riduce i livelli di colesterolo cattivo e previene l’aterosclerosi. Il consumo di vino rosso ha un’azione antinfiammatoria e, secondo alcuni studi, aiuterebbe a contrastare l’insorgenza della depressione.

A voi piace il radicchio rosso? Provate questo risotto e fateci sapere se vi piace in questa versione!

Hai letto: Risotto al radicchio e vino rosso
© Copyright Viversano.net, tutti i diritti sono riservati. In nessun caso è consentita la riproduzione dei contenuti qui pubblicati. Per maggiori informazioni consultare la pagina Avvertenze e condizioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here