Home Ricette di cucina Pancake dolci vegani: 5 ricette veloci per prepararli a casa

Pancake dolci vegani: 5 ricette veloci per prepararli a casa

Ultima modifica:22 ottobre 2019

225
0

Scopri come preparare dei pancake dolci in casa con 5 ricette veloci e golose, da mangiare a colazione o a merenda!

Dimenticatevi di zucchero bianco, farine raffinate e topping super calorici per fare posto a ricette veloci, sane e golose. I pancake sono dolci facili da fare in casa, anche in versione vegana e gluten free, senza rinunciare a ciò tutti amano di queste frittelle dolci, famose in tutto il mondo: l’irresistibile morbidezza.

Pancake vegani ai frutti di bosco

La ricetta originale dei pancake prevede infatti l’uso di latte, farina, uova, burro e zucchero, ma le varianti vegan e gluten free sono sempre più popolari, merito del loro sapore invidiabile, la leggerezza del risultato finale, la maggiore digeribilità e l’apporto calorico minore.

Come condire e decorare i pancake dolci

Per quanto riguarda il topping, è possibile condire i pancake con un mix di frutta fresca di stagione tagliata a dadini, con una passata di burro di cocco e un cucchiaino della vostra marmellata preferita, con lo sciroppo d’acero nella versione cruda (raw), o con una salsa ottenuta scaldando in un pentolino succo di limone, dadini di frutta fresca e poco zucchero integrale di canna. Per dei pancake da veri golosi, vi consigliamo di colarvi sopra del cioccolato extra-fondente sciolto a bagnomaria, aggiungendo infine una granella di frutta secca, ottenuta tritando alcune mandorle o nocciole.

Vi sono inoltre alcuni trucchi e consigli per rendere le frittelline americane ancora più sorprendenti e appetitose. Per esempio, avete mai pensato di usare degli stampini da biscotto per dare forme diverse ai pancake? Basterà adagiare la formina sul fondo della padella antiaderente e versare la pastella al suo interno. Un’altra idea divertente consiste nel creare tanti mini pancake colorati da accompagnare al gelato: come coloranti naturali, usate degli estratti di verdura come quelli di barbabietola o di spinacio.

Scopriamo ora le 5 ricette vegane veloci per preparare in casa pancakes dolci deliziosi e salutari!

5 ricette veloci per i pancake vegan

Nessuna impresa è impossibile in cucina, soprattutto in fatto di pancake. Buoni, belli e facili da realizzare, i pancake vegani sono una miniera di dolcezza da concedersi a colazione o a merenda, senza temere che l’ago della bilancia sfiori il punto di non ritorno. Tra le 5 varianti dei vegan pancake troverete certamente la vostra preferita (ma potete provarle tutte!).

1 Pancake vegano alla banana

Naturalmente dolce e sostanzioso, la ricetta del banana pancake piacerà a tutti, anche ai bambini, a cui possiamo concederlo non sola a colazione ma anche come spuntino pomeridiano. Un carico di energia e dolcezza che conquisterà tutta la famiglia!

INGREDIENTI per 5 pancake
  • Banana matura › 1
  • Farina di farro › 100 gr
  • Cremor tartaro › 8 gr
  • Curcuma in polvere › ½ cucchiaino
  • Vaniglia in polvere › ½ cucchiaino
  • Latte di soia › 130 ml
  • Sale › 1 pizzico
  • Olio di semi di girasole spremuto a freddo › 1 cucchiaino (facoltativo)
  • Sciroppo d’agave crudo › 1 cucchiaio (facoltativo)
PROCEDIMENTO
  • In una ciotola schiacciate la banana con una forchetta, se non è abbastanza matura sarà necessario frullarla;
  • Versate nella ciotola anche la farina setacciata, il cremor tartaro, la curcuma e la vaniglia;
  • A questo punto versate il latte pian piano mescolando con una frusta da cucina;
  • Una volta ottenuta una pastella densa e omogenea, unite anche un pizzico di sale e amalgamate nuovamente;
  • Coprite la pastella e lasciatela riposare in frigo per 20 minuti;
  • Cuocete i pancake a fuoco basso in una padella antiaderente dal fondo piatto, se necessario ungendola preventivamente con un filo olio;
  • Ricordatevi di girare i pancake a metà cottura, dopo circa 4 minuti. Una volta pronti, i pancake alla banana possono essere serviti colandovi sopra un cucchiaio di sciroppo d’agave, scegliendo però la versione raw (cruda) di questo dolcificante naturale.

2 Pancake senza glutine

Perché rinunciare alla magia dei pancake mattutini a causa di un’intolleranza al glutine? Con questa ricetta potrete preparare dei pancake integrali e gluten free in maniera facile e veloce che piaceranno anche a chi non è celiaco, né vegano.

INGREDIENTI per 5 pancake
  • Farina di grano saraceno integrale › 1
  • Farina di riso › 100 gr
  • Bicarbonato ad uso alimentare › 8 gr
  • Curcuma in polvere › ½ cucchiaino
  • Zucchero di canna integrale in polvere › ½ cucchiaino
  • Latte di riso › 130 ml
  • Scorza di un limone non trattato › 1
  • Acqua frizzante › 50 ml
  • Burro di soia › 1 cucchiaino (facoltativo)
PROCEDIMENTO
  • In una ciotola unite le farine setacciate allo zucchero, alla curcuma e al bicarbonato. Grattugiate anche la scorza di limone e mescolate con la frusta da cucina;
  • Versate a filo il latte di riso e l’acqua frizzante mescolando sempre per non formare grumi;
  • Coprite l’impasto per i pancake senza glutine con della pellicola e lasciatelo riposare in frigo per 30 minuti;
  • Ungete una padella antiaderente con il burro di soia (solo se necessario) e cuocete un mestolo d’impasto alla volta girando il pancake con una spatola a metà cottura, dopo circa 4 minuti.

3 Pancake con impasto al cioccolato

Cioccolato e pancake sono l’accoppiata preferita di ogni vero goloso di dolci. Per rendere la ricetta sana e golosa abbiamo usato la farina di farro, il cacao amaro, il latte di mandorla e un po’ di cioccolato extrafondente. Un peccato di gola, senza sensi di colpa.

INGREDIENTI per 5 pancake
  • Farina di farro › 80 gr
  • Farina di mandorle › 20 gr
  • Cacao amaro in polvere › 8 gr
  • Latte di mandorla › 120 ml
  • Acqua frizzante › 50 ml
  • Zucchero di canna integrale › 1 cucchiaino
  • Bicarbonato ad uso alimentare › 1 cucchiaino
  • Cioccolato extra fondente › 50 gr
  • Burro di soia › 1 cucchiaino (facoltativo)
PROCEDIMENTO
  • All’interno di un recipiente, unite la farina setacciata al cacao setacciato e amalgamate le due polveri con la frusta;
  • Aggiungete anche lo zucchero, il bicarbonato, il cioccolato fondente tagliato finemente al coltello e mescolate nuovamente;
  • All’interno del recipiente con gli ingredienti secchi, versate il latte di mandorla e l’acqua frizzante a filo, mescolando bene con la frusta per eliminare tutti i possibili grumi;
  • Chiudete il recipiente con della pellicola trasparente e lasciate la pastella a riposo in frigorifero per mezz’ora;
  • Ungete una padella antiaderente con il burro di soia (non è necessario ungere la padella se ne utilizzate una dalla forte tenuta antiaderente, come ad esempio le padelle in pietra) e mettetela sul fuoco a fiamma bassa;
  • Una volta scaldata, versate al centro un’abbondante cucchiaiata di pastella da rigirare a metà cottura, dopo circa 4 minuti;
  • Ripetete l’ultimo punto fino al termine della pastella e… i vostri pancake al cioccolato sono pronti per essere serviti, guarnendoli con ciò che preferite.

4 Pancake vegan ai mirtilli

Ecco la ricetta dei pancakes vegan in versione “a pois” ricca di dolcezza e di tutte le proprietà benefiche dei mirtilli inseriti nell’impasto. Casalinghi e salutari, questipancakes fanno sempre centro, adatti anche per i più attenti alla linea.

INGREDIENTI per 5 pancake
  • Farina integrale › 120 gr
  • Latte di soia › 130 gr
  • Acqua frizzante › 50 ml
  • Marmellata di mirtilli senza zuccheri aggiunti › 1 cucchiaio
  • Cremor tartaro polere lievitante › 1 cucchiaino
  • Mirtilli freschi › 1 manciata
  • Olio di semi di girasole › 1 cucchiaino (facoltativo)
PROCEDIMENTO
  • In una ciotola unite la farina setacciata al cremor tartaro, dopodiché aggiungete i mirtilli lavati e ben ascitti, poi mescolate con la frusta da cucina;
  • Nella stessa ciotola, vrsate a filo il latte e l’acqua frizzante, mescolando continuamente per evitare la formazione di grumi
  • Aggiungete la marmellata di mirtilli e mescolate ancora con delicatezza per amalgamare la marmellata al resto della pastella
    Coprite l’impasto con della pellicola per lasciarlo riposare 20 minuti in frigorifero;
  • Estrate dal frigo la pastella per i pancake ai mirtilli e cuocete l’impasto, un mestolo alla volta, in una padella antiaderente precedentemente oliata (se necessario, a seconda della qualità antiaderente delle padella scelta) con poco olio di semi di girasole. Rigirate il pancake a metà cottura, dopo circa 4 minuti.

5 Pancake salato alla barbabietola

Coloratissimo a salutare, il pancake alla barbabietola è un apostrofo rosa tra le parole colazione e sprint. Ottimo anche per il brunch e per l’aperitivo, può inserirsi piacevolmente anche nella schiscetta per il pranzo.

INGREDIENTI per 5 pancake
  • Barbabietola rossa cotta › 100 gr
  • Farina 2 › 120 gr
  • Yogurt di soia denso › 100 gr
  • Semi di lino › 20 gr
  • Bicarbonato ad uso alimentare › 1 cucchiaino
  • Sale › 1 pizzico
  • Olio extravergine di oliva › 1 cucchiaino
PROCEDIMENTO
  • Frullate la barbabietola e unitela allo yogurt;
  • Versate, all’interno del medesimo recipiente, anche il bicarbonato e la farina setacciata, mescolando con la frusta;
  • Coprite limpasto con della pellicola e lasciate riposare per 15 minuti;
  • Nel frattempo, tuffate i semi di lino in 60 ml di acqua molto calda. Coprite il recipiente con un panno e lasciatelo riposare per 15 minuti. Dopodiché, frullate con il mixer a immersione, ottenendo così una pastella legante simile al tuorlo d’uovo;
  • Unite, al resto dell’impasto per i pancake, anche il legante a base di semi di lino e amalgamate il tutto;
  • Cuocete i pancakes alla barbabietola in padella antiaderente, unta in precedenza con olio extravergine di oliva spremuto a freddo; fate cuocere i pancake 4 minuti per lato e serviteli ancora tipidi.

Curiosità: l’origine e la storia dei pancakes

Se è facile intuire a cosa debbano la loro fama – esiste qualcuno in grado di resistervi? – ma è meno semplice comprendere le origini del pancake. Il nome “pancake” compare per la primissima volta in un documento redatto in lingua inglese del Quattrocento ma pare che esistesse già nella Grecia del 500 a.C., per poi giungere fino alla Roma Imperiale.

Perché allora i pancake sono così legati alla cultura americana?
È una questione di melting pot culturale. I pancake, dal Medioevo in poi, si consumavano comunemente in tutta Europa fino alla Russia, declinati secondo le varietà locali. Furono soprattutto gli olandesi a esportare i loro “poffertjes” (le tipiche frittelle di pastella, fatte con lievito e farina di grano saraceno) nel territorio americano all’indomani della scoperta del Nuovo Mondo.

Leggendo queste 5 ricette vegan e veloci per i pancake, ti è venuta voglia di provarne una? O forse hai in mente qualche variazione sul tema che ti piacerebbe condividere con noi? Lascia un commento per farci sapere cosa ne pensi!

Hai letto: Pancake dolci vegani: 5 ricette veloci per prepararli a casa
Martina Tallon
Copywriter, blogger e articolista freelance, collabora con alcune testate online. Esperta di cucina vegana sana ma golosa, non smette mai di sperimentare dentro e fuori la cucina.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome