Home Ricette Dolci Panforte fatto in casa: ricetta del dolce tradizionale tipico di Siena

Panforte fatto in casa: ricetta del dolce tradizionale tipico di Siena

Ultima modifica: 25 marzo 2018

398
0
Ricetta del panforte di siena

Tipico delle feste natalizie, il panforte è un dolce tradizionale nutriente ed energetico, preparato con mandorle non pelate, miele, frutta candita e spezie.

Il panforte di Siena è un dolce molto antico che viene preparato in Toscana nel periodo natalizio, quindi ideale da gustare in questo periodo. La storia di questo dolce è molto antica, e risale a prima dell’anno Mille, periodo in cui il panforte veniva chiamato pane natalizio o pane aromatico e veniva preparato dagli speziali per i nobili del tempo.

Il nome Panforte significa pane acido e deriva dal fatto che le popolazioni povere preparavano questo impasto di farina, acqua, miele e frutta fresca, la quale conferiva un sapore molto acido. Nel 1800, il panforte venne chiamato panforte Margherita, in onore della visita della Regina Margherita a Siena, per la quale uno speziale modificò la ricetta eliminando il melone e arricchendolo con una copertura di zucchero vanigliato al posto del pepe.

Si tratta di un dolce molto calorico e zuccherino. Il miele conferisce dolcezza e ha proprietà antibatteriche e stimolanti le difese immunitarie. Le mandorle sono ricche di calcio, fibre e vitamina E. La ricetta è adatta anche ai vegetariani e agli intolleranti al lattosio.

Ricetta: Panforte fatto in casa


Il panforte è un dolce da preparare durante il periodo di Natale ed è adatto a vegetariani e soggetti con intolleranza al lattosio.

Preparazione: 15 min Cottura: 35 min Tempo totale: 50 min

Ingredienti
Dosi per: 20 porzioni

  • Mandorle con la pelle › 350 gr
  • Canditi (arance, uvetta cedro) › 200 gr
  • Farina di tipo 2 › 150 gr
  • Miele millefiori o d’acacia › 150 gr
  • Zucchero bruno integrale di canna › 150 gr
  • Cannella in polvere › Un cucchiaino
  • Mix spezie in polvere (noce moscata, chiodi di garofano, pepe, coriandolo) › Un cucchiaino
  • Ostia alimentare › 1
  • zucchero a velo per decorare › 30 gr

Attrezzi e utensili da cucina

  • Un pentolino
  • Una teglia da forno

Difficoltà
Facile › 2 su 5

Caratteristiche
Categoria: Dolci
Vegetariana Senza lattosio

Procedimento

1 Per prima cosa accendete il forno a 180 °C e sistemate le mandorle su una teglia rivestita da carta forno per 5 minuti.

2 Tagliate a pezzi i canditi e metteteli in una ciotola insieme alla farina, alle mandorle e a tutte le spezie.

3 In un pentolino mettete il miele e lo zucchero e fate sciogliere a fuoco basso, una volta sciolto lo zucchero, versate lo sciroppo nella ciotola con gli altri ingredienti e mescolate bene con un mestolo di legno.

4 Versate l’impasto su un’ostia alimentare posta su una teglia rivestita da carta forno, arrotolate l’ostia intorno all’impasto, formando un salsicciotto, e chiudete con la carte forno.

5 Infornate a 180°C per 30 minuti, quindi sfornate, fate raffreddare, togliete la carta forno, ponete il panforte su un piatto e spolverate con zucchero a velo.

Conservazione

Il panforte si conserva per circa 2 settimane, chiuso in un contenitore ermetico, in luogo asciutto.

Valori nutrizionali per porzione

Porzione › circa 50 gr
Calorie › 204 Kilocalorie
Carboidrati › 29,1 gr
Di cui zuccheri › 23,5 gr
Grassi › 9 gr
Di cui saturi › 0,76 gr
Fibre › 3,2 gr
Proteine › 3,76 gr

Il consiglio
Per rendere il panforte adatto ai celiaci, è necessario eliminare l’ostia e utilizzare una farina priva di glutine, come la farina di miglio, al posto della farina di frumento. L’impasto del panforte può anche essere versato su una teglia di 20 cm rivestita da carta forno su cui avrete posto l’ostia alimentare.

I benefici degli ingredienti principali

Mandorle

Le mandorle sono molto caloriche ma anche ricche di proprietà benefiche per l’organismo. Innanzitutto, sono molto digeribili e sono utili in caso di acidità gastrica. Sono ricche di proteine quindi sono molto sazianti e presentano un’ottima quantità di fibre, utili per stimolare il senso di sazietà, favorire il transito intestinale e disintossicare l’organismo dalle tossine. Importante è la quota di calcio, utile per il benessere dell’apparato osteoarticolare. La pelle delle mandorle è ricca di fibre e preziosi nutrienti quindi meglio consumarle non spellate.

Miele

Il miele è un alimento molto energetico e zuccherino, in particolare contiene fruttosio, uno zucchero di facile assimilazione. Nel miele sono presenti molti sali minerali, tra cui fosforo, per le ossa e la memoria, magnesio, per riequilibrare il sistema nervoso e muscolare, e potassio, che contrasta l’ipertensione e regola il battito cardiaco. Il miele vanta proprietà antibatteriche, utile infatti per il mal di gola, e antinfiammatorie. Ogni miele ha una sua peculiarità, ad esempio il miele d’acacia è lenitivo per il tratto digestivo ed è leggermente lassativo.

Cannella

La cannella è una spezia che dona un aroma unico e possiede proprietà straordinarie. Essa riduce l’assorbimento di grassi e trigliceridi e riequilibra i livelli di zuccheri nel sangue. Stimola le difese immunitarie e contrasta le infiammazioni. La cannella è in grado anche di fluidificare il sangue e di favorire la digestione. Ha proprietà antibatteriche ed è in grado di alleviare i crampi causati dal ciclo mestruale.

Chiodi di garofano

I chiodi di garofano stimolano il processo digestivo, hanno proprietà antisettiche e antinfiammatorie. Contrastano il mal di testa, hanno azione anestetica e stimolano l’eliminazione dei gas intestinali.

Pepe

Il pepe stimola il metabolismo, facilita la digestione e l’espulsione dei gas intestinali. Ha proprietà antibatteriche, afrodisiache e antiossidanti, quindi contrasta i radicali liberi che sono responsabili dell’invecchiamento cellulare.

Noce moscata

La noce moscata ha ottime proprietà antidolorifiche e antibatteriche. Depura il fegato e protegge il sistema nervoso, in particolare contrasta l’insorgenza di patologie neurodegenerative.

Voi avete mai assaggiato il panforte di Siena? Preparatelo in casa e fateci sapere se vi è piaciuto, lasciandoci un commento!

Hai letto: Panforte fatto in casa: ricetta del dolce tradizionale tipico di Siena
© Copyright Viversano.net, tutti i diritti sono riservati. In nessun caso è consentita la riproduzione dei contenuti qui pubblicati. Per maggiori informazioni consultare la pagina Avvertenze e condizioni.
Barbara Ziparo
Barbara Ziparo è biologa nutrizionista, laureata con 110 e lode in Scienze della Nutrizione Umana, iscritta all’albo dei biologi. Appassionata da sempre delle proprietà curative degli alimenti, oggi effettua tirocinio volontario presso il reparto di Nutrizione Clinica di Catanzaro ed esercita la libera professione a Catanzaro e provincia e a Roma, effettuando valutazione dello stato nutrizionale e dei fabbisogni nutritivi ed energetici, percorsi di rieducazione alimentare, elaborazione di piani alimentari personalizzati per soggetti in particolari condizioni fisiologiche e patologiche. - barbaraziparonutrizionista.blogspot.it/. Per contatti telefonici: 3421474619

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here