Home Eco-consigli Casa Diffusore elettrico di oli essenziali per ambiente: quali scegliere e come usarlo

Diffusore elettrico di oli essenziali per ambiente: quali scegliere e come usarlo

Ultima modifica: 12 giugno 2018

443
0
Immagine di due diffurosi elettrici per ambienti

I diffusori elettrici sono strumenti molto utili in casa per diffondere essenze e rendere migliore l’atmosfera degli ambienti in cui si soggiorna o dorme ma anche per sottoporsi a vere e proprie sedute di aromaterapia. Scopriamo come usarli e sceglierli al meglio.

Tutti noi trascorriamo più o meno tempo in casa e quando lo facciamo ci piace soggiornare in ambienti puliti e profumati. Per rendere l’atmosfera casalinga migliore possiamo usare gli oli essenziali, ottimi anche da sfruttare per le loro proprietà che variano da essenza ad essenza a seconda della pianta, fiore o frutto da cui sono estratti.

Per profumare il nostro ambiente domestico possiamo utilizzare dei diffusori elettrici, piccoli strumenti che doneranno un’atmosfera particolare, contribuiranno ad eliminare i cattivi odori, renderanno l’aria meno secca e in più assicureranno effetti benefici al nostro sistema nervoso, alla respirazione e in generale al nostro corpo e alla nostra mente. Tutto questo grazie al fatto che si utilizzano unendo insieme acqua e alcune gocce di oli essenziali a scelta. Conosciamoli più da vicino.

Come funzionano i diffusori elettrici

I diffusori elettrici sono strumenti che possiamo paragonare agli umidificatori, emettono infatti vapore nella stanza in cui sono accesi e inoltre offrono la possibilità di unire all’interno uno o più oli essenziali in modo tale da sprigionarne l’aroma.

Il loro funzionamento è molto semplice: si inserisce l’acqua all’interno dell’apposito serbatoio, si aggiungono le gocce di essenze prescelte e si accende il dispositivo che subito inizierà ad emettere vapore insieme a piccole particelle di oli che si diffonderanno rapidamente nell’ambiente rilasciando il loro caratteristico profumo. Questo è possibile grazie alla corrente elettrica che fa in modo, tramite un moderno meccanismo, che l’acqua evapori a freddo. Si tratta di una caratteristica molto importante anche ai fini dell’aromaterapia in quanto il fatto che l’acqua non si surriscaldi fa sì che le essenze in essa disciolte non rischino di perdere le loro caratteristiche come avverrebbe invece se fossero sottoposte ad alte temperature.

Molti diffusori, oltre ad offrire una vera e propria seduta di aromaterapia, sono anche delle lampade che cambiano colore e sono quindi piacevoli complementi di arredo oltre che oggetti utili ai fini delle terapie cromoterapiche.

Come utilizzare un diffusore elettrico

Come abbiamo già accennato, il funzionamento di un diffusore elettrico è davvero semplice. Occorre solo inserire il quantitativo di acqua necessario (c’è un segno all’interno del serbatoio che indica il punto dove deve arrivare), aggiungere le gocce di olio essenziale, attaccare alla presa di corrente e azionare. A questo punto le essenze saranno nebulizzate in micro gocce nell’ambiente e in pochi minuti potrete beneficiare del loro piacevole profumo.

Fondamentale, naturalmente, scegliere bene l’olio essenziale o il mix di essenze che si vuole utilizzare in base all’obiettivo da raggiungere. Ad esempio, se si utilizza in camera da letto per favorire il sonno si può aggiungere dell’olio essenziale di lavanda, mandarino o arancio dolce; in caso di tosse e raffreddore ottimi sono l’eucalipto e il timo; se si vuole favorire la concentrazione si può scegliere l’essenza di limone, di bergamotto o di pompelmo, mentre in caso si voglia creare un ambiente caldo, accogliente e anche un po’ afrodisiaco è possibile diffondere ylang ylang o cannella.

Quante gocce di olio essenziale vanno messe all’interno? Dipende, generalmente si considera un quantitativo di una goccia ogni metro quadrato di ambiente da aromatizzare ma ogni diffusore potrebbe avere specifiche indicazioni in questo senso, leggete sempre dunque il foglietto con le istruzioni allegato al dispositivo che avete scelto. Anche per quanto riguarda la pulizia del diffusore elettrico, fate riferimento a quanto consigliato dal produttore.

Come scegliere un diffusore elettrico

In commercio esistono diverse tipologie di diffusori elettrici, alcuni di qualità maggiore e altri minore in base alle caratteristiche offerte. Se si intende acquistare, si dovrebbe valutare in base alle proprie necessità e, ovviamente, al budget che si ha a disposizione.

Chi, ad esempio, intende utilizzare il diffusore prevalentemente la notte per rendere l’aria meno secca e diffondere essenze balsamiche che favoriscano la respirazione oppure oli essenziali rilassanti, dovrà scegliere un diffusore ad ultrasuoni che assicuri il massimo della silenziosità.

In alcuni casi, invece, potrebbe essere più importante valutare la potenza del diffusore, soprattutto se si intende aromatizzare ambienti molto grandi come salotti o addirittura centri benessere o segreterie di palestre. La potenza consigliata può andare in queste situazioni fino a circa 12-15 watt.

Esistono poi diffusori di grandezze differenti, dunque dotati di un serbatoio più o meno capiente. Questa caratteristica si riflette direttamente sulla durata della diffusione, se quindi vogliamo che la seduta di aromaterapia sia più prolungata dovremo scegliere uno strumento più grande magari dotato di timer che ci consenta, quando necessario, di calibrare al meglio e in automatico il periodo di on e quello di off. Tenete presente che un serbatoio da 100 ml solitamente assicura una diffusione di circa 3 ore, arrivare invece a 500 ml significa garantirsi una seduta di aromaterapia di oltre 10 ore.

Altro aspetto che potrebbe orientare su una scelta piuttosto che su un’altra è il consumo del dispositivo in relazione alla sua potenza. Generalmente i consumi dei diffusori sono molto ridotti ma se il wattaggio è basso anche le prestazioni e la durata del motore potrebbero risentirne. Cercate dunque una soluzione che garantisca risparmio energetico ma anche ottimo funzionamento e durata nel tempo.

Diffusore elettrico: prezzo e dove si compra

Esistono diffusori elettrici di prezzo diverso a seconda della grandezza e delle caratteristiche specifiche, ad esempio se sono anche lampade cromoterapiche, se offrono delle prestazioni particolari (come differenti tipi di diffusione), sono realizzati in materiali più pregiati (legno, vetro), ecc.

In linea di massima, però, non sono oggetti molto costosi e si possono acquistare a partire da circa 20 euro anche se i modelli più avanzati, silenziosi e di ottimo design arrivano ad un prezzo di circa 80 euro.

Si trovano soprattutto online, dove si possono fare in genere gli acquisti migliori in quanto spesso si trovano proposte in offerta, ma è possibile anche acquistarli nei negozi di elettrodomestici ben forniti o negli shop di salute naturale.

Voi avete già in casa un diffusore elettrico? Come vi trovate, lo consigliereste? Fatecelo sapere nei commenti!

Dove acquistare un diffusore elettrico per ambienti

Lampada Diffusore ad Ultrasuoni

Lampada ad ultrasuoni in vetro e legno per la diffusione di essenze ed oli essenziali. Questo diffusore consente di diffondere anche in grandi spazi tutta la delicatezza del profumo della vostra essenza preferita, creando un’atmosfera piacevole da respirare negli ambienti domestici o lavorativi.

Diffusore ad Ultrasuoni con Illuminazione Colorata

Questa la lampada ad ultrasuoni consente di diffondere le vostre essenze preferite, anche in grandi spazi. L’apparecchio è silenzioso e a basso consumo energetico.

Diffusore ad Ultrasuoni

Una lampada originale di un verde muschio (disponibile anche in rosa), con la forma di una lampada ad olio, ideale per diffondere le essenze in ambienti, anche grandi. L’essenza viene diffusa in modo omogeneo e costante per circa 3 ore, oppure, grazie al timer integrato ad intervalli di 30 secondi per circa 6 ore.

SCOPRI LE OFFERTE SU AMAZON ↓

Hai letto: Diffusore elettrico di oli essenziali per ambiente: quali scegliere e come usarlo
© Copyright Viversano.net, tutti i diritti sono riservati. In nessun caso è consentita la riproduzione dei contenuti qui pubblicati. Per maggiori informazioni consultare la pagina Avvertenze e condizioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here