Home Alimentazione Mangiare sano 10 ricette per usare il cavolfiore in cucina

10 ricette per usare il cavolfiore in cucina

Ultima modifica: 8 marzo 2018

690
1
Immagine di cavolfiore intero

Il cavolfiore è un ortaggio invernale che grazie ai suoi componenti esercita un’azione benefica per la salute. Se il vostro ostacolo per un uso più assiduo di questo alimento è la mancanza di ricette, ecco 10 idee che vi aiuteranno ad utilizzare il cavolfiore in cucina.

Il cavolfiore appartiene alla famiglia delle crucifere ed è costituito da un’infiorescenza, circondata da lunghe foglie, che può assumere diverse colorazioni. Siamo abituati a vedere il cavolfiore di colore bianco ma esistono anche quelli di colore viola, giallo e verde.

Un ortaggio tipico della stagione fredda la cui raccolta può iniziare ad ottobre per alcune varietà più precoci. Tra i principi nutritivi troviamo vitamine e minerali, soprattutto vitamina C, antiossidanti.

Vantano proprietà antinfiammatorie, depurative, e sono particolarmente indicati in caso di diabete in quanto contribuiscono a mantenere stabili gli zuccheri nel sangue. Inoltre, sono consigliati per chi soffre di anemia. Grazie alle poche calorie e all’alto potere saziante è un alimento adatto per chi segue una dieta dimagrante. 

Scopriamo insieme 10 idee per usare il cavolfiore nelle ricette.

1 Cavolfiore bollito, in padella o cotto a vapore

Le migliori cotture per questo ortaggio sono la cottura a vapore, la bollitura e la cottura in padella, che permettono di avere il cavolfiore pronto per la realizzazione di diverse ricette oppure per essere condito e mangiato. 
Per accertare la freschezza del cavolfiore controllate che non abbia macchie gialle o scure, la testa deve essere soda e compatta. Dopo aver eliminato le foglie e lo stelo centrale, tagliate il cavolo in cimette, lavatelo per bene sfregandole con le mani o uno spazzolino.

  • Cavolfiori bolliti: fate bollire il cavolo in acqua calda salata per 15 minuti dal bollore, vi raccomandiamo di non cuocere eccessivamente il cavolfiore se volete renderlo più digeribile possibile. Per evitare che il cattivo odore, che si emana durante la cottura di questo ortaggio, potete aggiungere nell’acqua una patata oppure delle foglie d’alloro;
  • Cavolfiori in padella: tagliate il cavolfiore in piccole cimette e mettetele in una padella antiaderente insieme ad un paio di spicchio d’aglio e un dito di acqua e fate cuocere a fiamma media, mescolando spesso, non più di 7/8 minuti;
  • Cavolfiori al vapore: la cottura a vapore è quella che permette di conservare le maggiori proprietà benefiche dell’alimento. 
In questo caso riempite una pentola con 5 cm di acqua e portatela a bollore. Posizionate al di sopra il cestello con il cavolfiore a cimette con i gambi rivolti verso il basso. Fate cuocere con il coperchio per 7-10 minuti. In questo caso, per risolvere il problema del cattivo odore, potrebbe essere utile posizionare sul coperchio una tazzina d’aceto o una fetta di pane imbevuta d’aceto.

2 Pasta e cavolfiore

I cavolfiori possono essere protagonisti di ottimi primi piatti. Dopo essere stati cotti, ripassateli in padella con olio d’oliva, aglio e acciughe. Lessate la pasta, scolatela e ripassatela in padella, se preferite un piatto più cremoso tenete da parte un po’ d’acqua di cottura della pasta. In alternativa, per un piatto ancora più gustoso, potete optare per un timballo al forno aggiungendo, alla pasta e al cavolfiore, dei tocchetti di formaggio e una spolverata di pecorino in superficie prima di farlo gratinare in forno.

3 Pesto di cavolfiore

Il cavolfiore è un ortaggio che può essere mangiato anche crudo. Volete sperimentare? Non vi resta che provare a realizzare un pesto con il cavolfiore crudo. Una volta pulito, tritate il cavolfiore insieme ai pinoli, qualche nocciola e foglia di basilico, aggiungete poi l’olio extravergine d’oliva ed il sale. A questo punto condite la pasta e servite questo buon piatto.

4 Purè di cavolfiore

Per un contorno sfizioso e diverso dal solito vi suggeriamo di provare un purè con cavolfiore e patate. Insieme alle patate, sbucciate e tagliate a pezzi, cuocete il cavolfiore a cimette in una pentola piena d’acqua e latte fino a ricoprire gli ortaggi. Quando saranno cotti, occorrono circa 40 minuti dal bollore, frullate tutto con un frullatore ad immersione, aggiungete del parmigiano grattugiato, noce moscata, e se necessario fate addensare qualche minuto a fuoco basso.

5 Insalata con il cavolfiore

Tra le ricette più semplici con il cavolfiore, ma comunque saporiti e sani, c’è sicuramente il cavolfiore all’insalata. Una volta cotto, va servito semplicemente con un filo d’olivo d’oliva, una spolverata di prezzemolo, sale, succo di limone e una manciata di olive, oppure insieme a verdure miste come: patate, carote, pomodori e ceci. In questo caso come non menzionare la famosa insalata di rinforzo, un piatto natalizio della tradizione campana, che comprende cavolfiore bollito, olive, sottaceti e acciughe, una vera bontà.

6 Polpette di cavolfiore

Se siete alla ricerca di un piatto vegetariano che possa sostituire egregiamente le polpette di carne, provate le polpette di cavolfiore al sugo. Per prepararle create un composto con un cavolfiore, bollito e frullato, pangrattato, prezzemolo, 1 uovo e formaggio grattugiato. Preparate un sugo semplice, condito con sale, aglio e olio d’oliva, una volta create le polpette passatele nel pangrattato e cuocetele nel sugo, con il coperchio, per circa dieci minuti. La bontà di questo piatto vi sorprenderà al primo assaggio.

7 Vellutata di cavolfiore

Un primo piatto più leggero della pasta con il cavolfiore, si tratta della vellutata di cavolfiore. Un piatto caldo che è possibile preparare in anticipo e scaldarlo un momento prima di gustarlo, ideali per le fredde giornate invernali. Cuocete il cavolfiore, già pulito e ridotto in testine, con un cucchiaio di riso in una pentola con del brodo vegetale. Una volta cotto aggiungete delle spezie a scelta, come zenzero e curry ed erbe aromatiche come timo ed erba cipollina, frullate tutto, ed aggiungete un filo d’olio d’oliva sui piatti prima di portarli in tavola.

8 Cavolfiore gratinato

Una ricetta che vi permetterà di rendere ancora più appetibile questo ortaggio è farlo al gratin. Per una versione vegana, dopo aver cotto il cavolfiore, preparate una besciamella con latte vegetale e olio d’oliva. Mescolate le cime di cavolfiore con la besciamella e versate il composto in una teglia. Infine cospargete con granella di noci e un filo d’olio d’oliva prima di infornare a 180 gradi per 15 minuti.

9 Zuppa con il cavolfiore

Per chi ama le minestre sappiate che il cavolfiore si adatta anche per questo tipo di piatto. Fate cuocere le cimette di cavolfiore in poca acqua con aglio, sale e olio d’oliva, per circa 15 minuti. A questo punto aggiungete il cereale che preferite come orzo, farro o riso, seguendo i tempi di cottura di quest’ultimi. Lasciate sul fuoco dell’acqua calda in caso fosse necessaria aggiungerla durante la cottura. Per condire la zuppa potete usare erbe aromatiche come maggiorana e timo.

10 Succo di cavolfiore

Se riuscite ad apprezzare i succhi con le verdure sappiate che anche il cavolfiore si presta per questa bevanda. Per un pieno di vitamina C e antiossidanti insieme al cavolfiore aggiungete carote, arance e zenzero. 
Per chi non lo sapesse, il succo di cavolfiore ha effetti benefici sul reflusso gastroesofageo.

Se vi sono piaciute le nostre idee per le ricette con il cavolfiore o avete altre proposte interessanti da proporre, fatecelo sapere nei commenti.

Hai letto: 10 ricette per usare il cavolfiore in cucina
© Copyright Viversano.net, tutti i diritti sono riservati. In nessun caso è consentita la riproduzione dei contenuti qui pubblicati. Per maggiori informazioni consultare la pagina Avvertenze e condizioni.

1 COMMENTO

  1. con il tempo che ci ritroviamo mi sa che una zuppa di cavolfiore mi farebbe bene, magari senza peperoncino 😉 Tutte le volte che ho adocchiato Delicious mi ha datto sempre buone vibrazioni, sara che le guardo in momenti di fame? O che pure l”occhio vuole la sua parte?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here