Home Alimentazione Come cucinare sano Torte light al cioccolato fondente: 4 ricette sane

Torte light al cioccolato fondente: 4 ricette sane

Ultima modifica:16 aprile 2019

202
0
Non c’è niente di meglio che presentare a tavola una buonissima torta al cioccolato fondente, soprattutto se utilizziamo ingredienti sani e leggeri. Vediamo allora alcune ricette per fare buonissime torte al cioccolato da mangiare a cuor leggero!

Preparare una torta al cioccolato fondente è un passatempo divertente e, scegliendo gli ingredienti giusti, questo dolce diventa anche una ricetta sana, leggera e nutriente. Il cioccolato fondente viene preparato con diverse percentuali di cacao. Un buon cioccolato fondente dovrebbe contenere minimo il 70 % di cacao.

Come fare le torte al cioccolato fondente

Esso è ricco di sostanze ad azione antiossidante e favorisce il buonumore, in quanto riesce ad elevare la quantità di un ormone, la serotonina, che è responsabile della modulazione del nostro umore. Ma come usarlo in cucina per fare delle torte che siano anche leggere e sane? Ecco 4 ricette che vi saranno utili.

Torte al cioccolato fondente: 4 ricette facili e leggere

Tra le ricette proposte di seguito, troverete sia torte al cioccolato fondente senza latte o uova, adatte a vegani o intolleranti, sia dolci rivisitati in versione più light.

1 Torta cioccolato e pere

Tra le torte con cioccolato fondente, vogliamo proporvi subito questa torta di cioccolato e pere, un dolce goloso e ricco di gusto, dai sapori piacevolmente contrastanti. È una merenda salutare perché unisce le grandi proprietà del cioccolato fondente con quelle della frutta ed è ipocalorico, adatto anche per chi segue una dieta dimagrante. Scopri la ricetta per preparare questa squisita torta cioccolato e pere.

Preparazione: 15/20 Cottura: 45/50 min Tempo totale: 70 min circa
Ingredienti (Dosi per 4 persone):

  • 250 gr di Farina integrale
  • 150 gr di Amaretti secchi
  • 80 gr di Frumina
  • 100 gr di Farina di mandorle
  • 350 gr di Cioccolato fondente
  • 500/600 ml di Latte di soia
  • 3 Pere mature medie
  • 1 bustina di Lievito
  • 50 gr di Zucchero integrale di canna (facoltativo)
Procedimento:

1 Lavate le pere, sbucciatele e tagliatele a cubetti;

2 Sciogliete a bagno maria il cioccolato, aggiungendo gradualmente il latte di soia;

3 Sbriciolate gli amaretti, disponeteli in una pirofila ed unite la farina integrale, la farina di mandorle e la frumina;

4 Aggiungete il lievito ed eventualmente lo zucchero ed infine il cioccolato fuso;

5 Mischiate fino ad ottenere un impasto omogeneo ed eventualmente aggiungete altro latte;

6 Foderate una tortiera con la carta da forno e versate metà dell’impasto, disponete le pere precedentemente tagliate, e coprite con l’impasto rimanente;

7 Scaldate il forno a 200°C e cuocete la torta per 45/50 minuti;

8 A questo punto estraete la torta dal forno, lasciate intiepidire e godetevi questa squisitezza!

Conservazione
Potete conservare la torta in un luogo fresco e asciutto anche per 5 o 6 giorni fuopri da frigo (in inverno). In alternativa potete riporla in frigorifero e scaldarne una fetta all’occorrenza. In questo modo farete durare la torta anche per più di una settimana.

2 Ciambella al mandarino con glassa di cioccolato

Cosa c’è di meglio dell’odore di una ciambella appena sfornata? Questa ricetta è preparata con i mandarini frullati, che conferiscono un sapore e un aroma unico, ed è arricchita da una glassa al cioccolato fondente, il quale si sposa benissimo con gli agrumi.

La ciambella al mandarino è consigliata in autunno e inverno, quando i mandarini sono di stagione. L’importante è scegliere mandarini provenienti da agricoltura biologica, in quanto nella ricetta useremo i mandarini interi, frullandoli con la buccia.

La ciambella al mandarino è preparata con un dolcificante a base di stevia, con zero calorie, e senza aggiunta di zuccheri, quindi può essere consumata anche da chi ha problemi di glicemia alta. Inoltre, è senza latte vaccino quindi ideale da consumare per gli intolleranti al lattosio.

Preparazione: 15 min Cottura: 45 min Tempo totale: 60 min
Ingredienti (Dosi per 12 porzioni):

  • 200 g di Farina integrale di farro
  • 3 Mandarini biologici senza semi
  • 1 bustina di Lievito per dolci (o ½ cucchiaino di bicarbonato di sodio)
  • 3 Uova di medie dimensioni
  • 80 gr di Dolcificante a base di stevia
  • 80 gr di Olio di girasole spremuto a freddo
  • 150 gr di Cioccolato fondente al 70% di cacao
Procedimento:

1 Per prima cosa lavate e asciugate i mandarini, apriteli e verificate che non ci siano i semi. Versate gli spicchi di mandarini insieme alla buccia nel frullatore e azionatelo finchè non avrà la consistenza di una crema.

2 In una terrina montate le uova con l’aiuto di una frusta elettrica, aggiungete la crema di mandarino, un pizzico di sale, la farina setacciata, la stevia ed amalgamate. Infine, aggiungete anche l’olio e il bicarbonato ed amalgamate nuovamante.

3 Accendete il forno a 180°C. Rivestite una teglia per ciambella da 24 cm con la carta forno e versate l’impasto ottenuto. Infornate in forno caldo per circa 45 minuti, verificando la cottura infilando uno stecchino di legno nella torta, se esce asciutto vuol dire che a torta è pronta.

4 Mentre la torta è in forno, preparate la glassa al cioccolato: spezzettate il cioccolato e versatelo in un pentolino e riponete questo pentolino in un altro con dell’acqua e mettete sul fuoco in modo da scaldare a bagno maria, mescolando di tanto in tanto finchè il cioccolato non sarà sciolto.

5 Quando la torta è pronta, mettetela su una gratella a raffreddare e versate sopra la glassa al cioccolato fondente. Una volta solidificata la glassa, potete trasferite la ciambella su un piatto.

Conservazione e consigli
La ciambella al mandarino con glassa al cioccolato si conserva ben coperta, magari in un portatorta, per massimo 3 giorni. Il consiglio per questa ricetta: per rendere la ricetta gluten free, quindi adatta alle persone celiache, è possibile sostituire la farina di farro con una farina senza glutine, come la farina di miglio o la farina di grano saraceno.

3 Torta fudge al cioccolato

Il fudge al cioccolato e noci è una preparazione tipica americana molto semplice da preparare. La nostra ricetta prevede l’utilizzo di cioccolato, noci e latte di cocco. Questa ricetta è ideale da preparare durante il periodo natalizio, ma è adatta a qualsiasi periodo dell’anno in quanto gli ingredienti sono reperibili tutto l’anno.

Si tratta di una ricetta super veloce perché non richiede cottura, ma basterà semplicemente sciogliere il cioccolato nel latte di cocco caldo. Il cioccolato è un alimento ricco di nutrienti e di sostanze che favoriscono il buonumore, mentre le noci stimolano le funzioni del sistema nervoso e sono ricche di acidi grassi polinsaturi della serie omega 3.

Il fudge al cioccolato e noci può essere consumato da tutti, anche dai soggetti celiaci, dai vegetariani, dai vegani e dai soggetti intolleranti al lattosio in quanto per ammorbidire il cioccolato abbiamo utilizzato del latte di cocco e dell’olio di cocco extravergine.

Preparazione: 15 min Cottura: 5 min Tempo totale: 20 min + 3 ore di riposo in frigorifero
Ingredienti (Dosi per 20 porzioni):

  • 250 gr di Cioccolato fondente al 70% di cacao
  • 150 gr di Latte di cocco
  • 20 gr di Olio di cocco vergine
  • 100 gr di Gherigli di noci
Procedimento:

1 Su un tagliere tagliate il cioccolato fondente a pezzetti, rompete le noci e tagliate a pezzetti i gherigli.

2 In un pentolino scaldate il latte di cocco insieme all’olio di cocco per 5 minuti.

3 Togliete dal fuoco e aggiungete il cioccolato fondente a pezzetti, mescolando con una spatola finchè non sarà completamente sciolto. Infine, aggiungete le noci a pezzetti e mescolate.

4 Versate il composto ottenuto in una teglia rivestita da carta forno bagnata e strizzata e fate riposare in frigorifero per 3 ore.

5 A questo punto tagliate il dolce con un coltello in circa 20 pezzetti e servite su un piatto.

Conservazione e consigli
Il fudge al cioccolato fondente e noci si conserva in frigo per circa una settimana. Il fudge al cioccolato può essere preparato anche con altri tipi di frutta secca, come le nocciole. Se volete, potete aromatizzare il cioccolato con un cucchiaino di cannella in polvere.

4 Banana bread al cioccolato

Ecco il Banana Bread in una versione più leggera e sana dell’originale, ma altrettanto golosa! Un incrocio tra un pane e una torta al cioccolato, questo dolce, originario dei paesi anglosassoni, è delizioso e facile da preparare. Se non avete il malto d’orzo per dolcificare potete usare il succo d’agave, sciroppo d’acero o miele.

Preparazione: 10 min circa Cottura: 40/50 min Tempo totale: 50/60 min + riposo
Ingredienti (Dosi per 4 persone):

  • 3 Banane + 1 per decorare
  • 160 gr di Malto d’orzo
  • 1 bustina di Lievito a base di Cremor tartaro
  • Sale q.b.
  • 200 gr di Farina di farro
  • 70 gr di Cioccolato fondente
  • 40 gr di Olio di semi di girasole spremuto a freddo
  • Bicarbonato di sodio q.b.
  • 150 gr di Farina 2
  • 30 gr di Cacao amaro
  • 1 vasetto di Yogurt di soia
Procedimento:

1 Sbucciate e schiacciate in una ciotola le 3 banane aiutandovi con una forchetta. Per rendere più liscia la purea di banana aggiungete il cacao e schiacciate bene, vi aiuterà!

2 Quando avrete ottenuto una cremina liscia e omogenea aggiungete il resto degli ingredienti impastando bene.

3 Foderate uno stampo da plumcake con della carta forno (potete anche oliare e infarinare una teglia) e versateci dentro l’impasto. Livellate bene la superficie e aggiungete, per decorare, una banana tagliata longitudinalmente in due o tre parti.

4 Infornate a 180° (meglio se ventilato) per circa 40-50 minuti. Fate la prova stecchino!

5 Prima di servire il vostro banana bread, lasciatelo raffreddare e riposare qualche ora, meglio se una notte!

Conservazione e consigli
Potete conservare il dolce in un luogo fresco e asciutto per 2 o 3 giorni, dopo i quali inizierà a seccarsi un po’. In alternativa potete conservarlo in frigo per circa una settimana. Per la preparazione vi consigliamo l’utilizzo di banane mature, dal sapore più dolce e che meglio si sposa alla preparazione.

Hai letto: Torte light al cioccolato fondente: 4 ricette sane

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome