Home Salute Cure naturali Vite rossa: proprietà, benefici e controindicazioni

Vite rossa: proprietà, benefici e controindicazioni

Ultima modifica: 13 gennaio 2016

8456
0
CONDIVIDI
Vite rossa: proprietà, benefici e controindicazioni

La vite rossa è uno dei più noti ed efficaci rimedi contro le problematiche legate alla cattiva circolazione del sangue. Vediamo in dettaglio le proprietà della vite rossa, come si usa e quali sono le controindicazioni.

La vite è nota a tutti per l’uva e la produzione del vino. Meno note invece, ma non per questo meno importanti, sono le sue proprietà e i suoi utilizzi in fitoterapia. Le foglie di vite rossa, contengono buone quantità di bioflavonoidi che svongolo un’azione antinfiammatoria e antiossidante.

  • Migliora la circolazione negli arti inferiori
  • Contro le gambe gonfie
  • Sollievo per i piedi gonfi
  • Contro la ritenzione di liquidi
  • Drenante
  • Antireumatico
  • Antinfiammatorio

L’azione principale della vite rossa si esplica principalmente a livello della circolazione periferica, sono infatti famosi i preparati a base di foglie di vite rossa per favorire il microcircolo e la circolazione venosa. Inoltre, la vite rossa è nota anche per essere una delle piante più innoque in fitoterapia, poichè praticamente priva di controindicazioni.

Benefici per la circolazione

Gli estratti delle foglie di vite rossa sono da tempo oggetto di studi scientifici che hanno dimostrato, come nel caso del mirtillo, l’attività tonica e protettiva sui capillari: pare che questa attività sia svolta dalle proantocianidine contenute nelle foglie.

I benefici della vite rossa sono stati dimostrati su pazienti con insufficienza venosa degli arti inferiori, patologia causata dalla difficoltà di risalita del sangue nel circolo di ritorno.

La vite rossa è usata per alleviare i sintomi associati alla cattiva circolazione, in particolare contro gambe pesanti, vene varicose, emorroidi, edemi e fragilità capillare.

Inoltre, per via locale, la vite rossa ha la proprietà di attivare la microcircolazione del sangue e della linfa, facilitando il drenaggio dei liquidi. Per questo motivo gli estratti di vite rossa rientrano spesso tra gli ingredienti dei prodotti contro la cellulite e la ritenzione idrica.

Benefici per le articolazioni

Della vite rossa, in fitoterapia, si utilizza anche il gemmoderivato, con un’azione completamente diversa dalle foglie. Agisce infatti sulle infiammazioni croniche o recidive, in particolare a carico delle articolazioni.

Svolge un’azione antireumatica e antinfiammatoria, un prezioso alleato contro i reumatismi articolari, artrite e artrosi, riducendone il processo degenerativo. Infine, sempre il gemmoderivato, stimola il sistema reticolo endoteliale, migliorando le funzioni di numerosi organi.

I frutti della vite: l’uva

L’uva, oltre ad essere nota per la produzione di vino e come buon frutto autunnale, è anche una miniera di antiossidanti. In particolare sarebbero i semi dell’uva a contenere la maggior percentuale di resveratrolo, sostanza fortemente antiossidante. Questa sostanza è a tutt’oggi oggetto di numerosissimi studi che ne stanno dimostrando i suoi effetti benefici su diabete, obesità e malattie degenerative del sistema nervoso, oltre che nella prevenzione dei tumori. L’uva inoltre, consumata fresca, è un ottimo depurativo e diuretico.

Come si usa la vite rossa

In commercio esistono numerose preparazioni a base di vite rossa.
Possiamo trovare creme ad uso esterno, tintura madre o compresse di estratto secco o fluido:

  • Se optiamo per la tintura madre di vite rossa, da usare per migliorare la circolazione delle gambe, assumere 50 gocce in poca acqua 2 o 3 volte al giorno, lontano dai pasti.
  • Come drenante si può optare per l’infuso di vite rossa composto da un cucchiaio di foglie posto in una tazza di acqua bollente e lasciato in infusione per 10 minuti prima di filtrare. Bere almeno 2 o 3 tazze al giorno, preferibilmente dalla mattina a digiuno.
  • Se vogliamo preparare un decotto di vite rossa ad uso esterno per fare pediluvi contro i piedi gonfi, possiamo unire 2 cucchiai di foglie e farle bollire per almeno 10 minuti in una tazza di acqua.
  • Contro reumatismi o artrosi si assumono 30 gocce di gemmoderivato di vite rossa sciolte in poca acqua per 3 volte al giorno, 10/15 minuti prima dei pasti.

Informazioni botaniche

La vite (Vitis Vinifera), pianta notissima e coltivata in tutto il mondo, appartiene alla famiglia delle Vitacee. E’ una pianta rampicante, perenne, lunga anche alcuni metri. Le foglie, palmate, presentano 3 o 5 lobi, con margine dentato, caduche a fine stagione. Cresce in zone temperate, soleggiate, con autunni abbastanza caldi e inverni non eccessivamente freddi.
La vite rossa (Vitis Vinifera var. Tinctoria) è una varietà di vite cui le foglie si arrossano in autunno.
A scopo terapeutico vengono utilizzate le foglie e le gemme di vite rossa, mentre i frutti e i semi sono ricchi di sostanze antiossidanti.

Controindicazioni ed effetti collaterali della vite rossa

L’uso della vite rossa è considerato sicuro. Si sconsiglia l’uso in caso di ipersensibilità a uno o più componenti presenti.
Prima di assumere vite rossa in gravidanza è bene consultare il medico o il ginecologo. In letteratura non sono note interazioni farmacologiche. Tuttavia consigliamo sempre di rivolgersi al proprio medico prima di assumere fitoterapici nel caso si seguano cure farmacologiche.

Hai letto: Vite rossa: proprietà, benefici e controindicazioni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here